Coibentare la casa per l'inverno: l'isolamento economico

Coibentare la casa per l'inverno:  l'isolamento economico
Capitoli:
Guida scritta da:
Paola, Tuttofare autodidatta

Paola, Tuttofare autodidatta

66 guide
Il 30-40% delle dispersioni termiche di un'abitazione dipende da ponti termici. L'isolamento è fondamentale per garantire una buona temperatura interna e contenere le bollette di riscaldamento ed elettricità. Come coibentare la propria casa in modo semplice e con un budget contenuto: ecco i nostri saggi consigli.

Caratteristiche importanti

  • Migliorare l'isolamento esistente
  • Coibentare la porta d'ingresso
  • Coibentare le finestre
  • Passare al doppio vetro
  • Risparmiare

Isolare la propria abitazione prima dell'inverno: un miglior comfort termico


Ogni parte della casa con un cattivo isolamento, in particolare muri, aperture e tetto, genera una dispersione termica. Senza parlare troppo delle normative energetiche, è possibile isolare bene la propria casa in modo conveniente.
Il tuo sistema di riscaldamento domestico ha la funzione di aumentare la temperatura interna, ma lavora più del necessario, poiché una parte del calore prodotto viene dispersa all'esterno attraverso i ponti termici. In generale, dopo aver effettuato un buon isolamentola bolletta del riscaldamento si dimezza.
A nessuno piace sentire le correnti d'aria da un capo all'altro della stanza e questo disagio termico favorisce i colpi di freddo. Sebbene areare l'abitazione per 15 minuti al mattino e 10 minuti alla sera sia raccomandato per garantire una buona qualità dell'aria, un sistema di estrazione dell'aria generalizzato, come la VMC (ventilazione meccanica controllata), è un buon investimento.
Un'abitazione ben isolata acquista valore in caso di vendita grazie alla sua classe energetica (con differenze di prezzo al metro quadro fino a 450 euro). Si consiglia quindi di effettuare lavori di riqualificazione energetica, che possono inoltre dare diritto a detrazioni fiscali).

I principali isolanti termici per la casa

La paglia: l'isolante meno costoso


In generale, questo materiale isolante naturale è riservato alle nuove costruzioni, poiché il volume di paglia necessario ad un buon isolamento è abbastanza importante (più di 30 cm di spessore).
Tuttavia, la paglia può essere impiegata per isolare i sottotetti.
Prezzo medio: circa 6 euro/m².

Lana di vetro e lana di roccia: gli isolanti più diffusi


Questi materiali sono molto efficaci per un buon isolamento del tetto e il rapporto qualità/prezzo è conveniente. La posa di questi isolanti richiede le dovute precauzioni per proteggere le vie respiratorie, a causa del materiale molto volatile.
In base alle configurazioni di posa, si consiglia la presenza di più persone per non rovinare i rotoli di questo fragile isolante (fino a oltre 20 cm di spessore). Infatti, schiacciare alcune zone della lana di vetro o di roccia ne riduce notevolmente il potere isolante. Attenzione: la posa deve avvenire in un ambiente secco, vista la sua permeabilità, e va anche prevista la posa di una barriera al vapore.
Prezzo medio: tra i 10 e i 13 euro/m².

Isolare il sottotetto con l'ovatta di cellulosa


Questo isolante ecologico garantisce risultati eccellenti per la riduzione della dispersione termica. Attualmente, viene principalmente utilizzato nell'edilizia ecologica.
L'isolante a base di cellulosa contiene più dell'85% di giornali riciclati. In base agli spazi da isolare, è possibile acquistarlo in lastre o sfuso. Il vantaggio: non provoca prurito, al contrario della lana di vetro.
Prezzo medio: 36 euro/m² (meno caro rispetto al sughero).

Passare da finestre a vetro singolo a finestre a doppio vetro

Aggiungere un vetro alle finestre


Se rilevi un importante ponte termico a livello di finestre e porte finestre o se l'abitazione in questione dispone ancora di vetri singoli, può essere interessante considerare la sostituzione di più finestre.
Un'altra soluzione: raddoppiare i vetri. Meno onerosa, questa operazione consiste nel posare un doppio vetro sui montanti delle finestre. Questa scelta si rivela particolarmente conveniente in fase di restauro, quando le finestre sono fatte su misura e la loro sostituzione è costosa.

Pellicole termiche per finestre


Un sistema ancora più conveniente e rapido è quello di applicare sui vetri una pellicola supplementare.
Economica e di facile applicazione, la pellicola ti consente inoltre di ridurre la condensa sui vetri.

Coibentare la porta d'ingresso per eliminare i ponti termici

Un cattivo isolamento della porta d'ingresso genera una corrente d'aria. Dal momento che la sostituzione della porta d'ingresso è sempre prevista nel budget, potrebbero tornarti utili alcuni trucchi e astuzie per un isolamento economico.

Tenda termica 


L'installazione di una tenda spessa, o meglio, una tenda termica, rappresenta un'ottima barriera termica.
Sia pratica che decorativa, una tenda termica si installa facilmente con l'arrivo dei primi grandi freddi.

Paraspifferi


L'aggiunta di un paraspifferi alla porta d'ingresso elimina le correnti d'aria che s'infiltrano sotto la porta.
È sufficiente applicare il paraspifferi alla porta per assicurare un isolamento perfetto contro il freddo.

Giunti coibentati per porte


La posa di un giunto coibentato autoadesivo o da fissare per riempire lo spazio tra gli stipiti della porta permette di migliorare l'isolamento.
Molto facile da installare ed economico, si tratta di una soluzione ideale per isolare una vecchia porta in legno.
Scopri il catalogo ManoMano
Giunto coibentato

Coibentare le finestre per isolarsi meglio dal freddo

Oltre alla posa di un secondo vetro o di una pellicola, le finestre possono essere provviste di un isolante termico, in base al tipo e al grado di isolamento.

Tenda termica per finestra


Proprio come per la porta d'ingresso, le finestre possono essere dotate di una tenda spessa o termica per un miglior isolamento contro il freddo.
Come sostitute delle tende leggere e trasparenti, queste tende invernali sono disponibili in diverse tonalità.

Giunto coibentato per finestre


Le differenze di temperatura dilatano i materiali e ciò si significa che le vecchie finestre perdono la tenuta all'aria.
La soluzione? Applicare sullo stipite della finestra un giunto di coibentazione per eliminare gli spifferi.

Isolare la porta del garage

Isolante sottile per la porta del garage 


Diverse case indipendenti possiedono il garage come locale annesso all'abitazione e la porta è raramente isolata.
Per ridurre questo ponte termico, non esitare ad applicare un sottile strato di isolante sulla porta del garage. Allo stesso modo, la porta che comunica con l'interno deve essere coibentata come la porta d'ingresso: paraspifferi per porta e tende termiche sono raccomandati.
Scopri il catalogo ManoMano
Tende termiche

Ridurre la bolletta del riscaldamento

Trucchi e astuzie


Ecco 5 trucchi e astuzie per risparmiare sul riscaldamento senza ridurre il comfort termico:
  1. Pensa a chiudere imposte e persiane di porte e finestre al calare della notte. Sono le prime barriere termiche verso l'esterno.
  2. Quando esci, non lasciare la porta d'ingresso aperta troppo a lungo.
  3. Non mettere nulla davanti ai radiatori, altrimenti ridurrai la diffusione del calore.
  4. Chiudi o socchiudi leggermente la porta delle stanze meno riscaldate, o addirittura non riscaldate, in base alle tue abitudini.
  5. Se l'installazione di un sistema di gestione dell'energia è troppo cara o laboriosa, cerca di dotare i radiatori elettrici con una presa programmabile. Economica e di facile utilizzo, potrai pianificare gli orari del riscaldamento, per un comfort maggiore e una bolletta più bassa.

Considera che, nell'ipotesi di lavori d'isolamento termico più importanti, l'investimento di oggi ti consentirà di risparmiare domani!

Guida scritta da:

Paola, Tuttofare autodidatta 66 guide écrits

Paola, Tuttofare autodidatta
Di professione sono addestratrice di cani ma nel fine settimana mi piace dedicarmi alla mia attività preferita, il bricolage, e in particolare la trasformazione di vecchi mobili. Sono bravissima a rinnovare un vecchio tavolo o una vecchia cassettiera.

Con un papà tuttofare, sono cresciuta al suon di martello e trapano e so utilizzare la maggior parte degli attrezzi.
Ho appreso le basi del fai da te per passione. L'arte del riuso è un vero e proprio modo di vivere e mi ha insegnato come dare una seconda vita a tutte le cose.

Adoro trasmettere le mie conoscenze anche agli amici “a due zampe”. Convinta che ogni persona può reinventare la propria casa attraverso piccoli cambiamenti, sono sempre alla ricerca di nuove idee da mettere in pratica e disponibile a dare consigli in ambito decorativo!

I prodotti collegati a questa guida