Come assemblare un cassetto

Come assemblare un cassetto

Luca, Falegname-carpentiere per passione, Pordenone

Guida scritta da:

Luca, Falegname-carpentiere per passione, Pordenone

35 guide

I cassetti per scaffali sono essenziali nelle cucine, negli uffici, nelle cabine armadio, ecc. e possono essere modelli standard o personalizzabili e perfino cassetti interni. Dotati di guide a rulli o a sfera, aste per cestoni porta pentole, i cassetti devono essere assemblati quando forniti in kit.

Caratteristiche importanti

  • Guide a rulli e guide a sfera
  • Lunghezza e carico ammissibile
  • Sistemi di fissaggio
  • Aste per cassetti
Scopri tutti i nostri componenti per cassetti!

I componenti di un cassetto

Le guide per cassetti

Le guide sono il meccanismo di scorrimento del cassetto. Le guide di scorrimento sono composte da due elementi, separabili o meno, fissati uno sul mobile e l'altro sul cassetto. In base alla loro tecnologia, a rulli o sfere, le guide di scorrimento permettono o meno di estrarre il cassetto. Le guide funzionano in coppia, ogni lato del cassetto ha infatti una guida, e la stabilità laterale e la facilità di scorrimento dipendono dalla loro qualità e tecnologia: le guide a sfera offrono un maggior comfort d'uso. Certe guide dispongono di un sistema di ammortizzatori per non far sbattere il cassetto durante la chiusura.


alt

Guide a rulli 


undefined

In nylonacciaio, i rulli scorrono su un binario fissato al mobile. Le guide sono di solito fissate agli angoli esterni del fondo del cassetto e sono composte da due elementi separabili. Questo meccanismo permette di estrarre facilmente il cassetto – alcune guide sono dotate di un sistema anti-sganciamento. Le guide a rulli sono economiche ed equipaggiano la maggior parte dei mobili di fascia bassa, tuttavia alcune coppie di guide possono sostenere carichi fino ai 50 kg

Guide a sfera 


undefined

D'acciaio e raramente in plastica, le guide a sfera sono composte da due parti non separabili di cui una telescopica permette la traslazione del cassetto. Le guide a sfera sono montate ai lati del cassetto e assicurano un movimento preciso e una grande stabilità laterale. Il loro carico ammissibile, variabile da 25 a più di 45 kg, è una delle caratteristiche intrinseche di ogni coppia di guide.

Caratteristiche delle guide a rulli e a sfera

La lunghezza della guida corrisponde più o meno alla profondità del cassetto. Le più piccole misurano 200 mm, la maggior parte 350 mm e le più lunghe, destinate ad usi professionali, si avvicinano a 1 metro. La corsa della guida determina la capacità in mm di traslazione del cassetto e quindi l’apertura. Si possono avere tre soluzioni possibili:

  • una corsa inferiore alla lunghezza della guida, con un'apertura parziale del cassetto, pratica per i piccoli spazi;
  • una corsa corrispondente all'intera lunghezza della guida, che consente un'apertura totale del cassetto e un accesso completo, perfetto per i mobili da cucina.
  • una corsa superiore alla lunghezza della guida, mediante un sistema telescopico meno diffuso perché riservato ad usi specifici.

Per quanto riguarda i carichi ammissibili delle guide: non esitare a sovradimensionare le capacità di carico del tuo sistema per evitare problemi, soprattutto se il mobile è destinato a contenere utensili.

Per un cassetto con carico pesante, opta per guide a estrazione parziale per evitare qualsiasi rischio di ribaltamento del mobile. Il meccanismo anti-sganciamento ne faciliterà l'uso.

Fissaggi per cassetti


undefined

Per assemblare i nuovi cassetti, per unire il frontale con i laterali o per il montaggio delle aste per cassetto, sono necessari diversi sistemi di fissaggio:

  • fissaggi per il frontale, il più delle volte in metallo e qualche volta in plastica, si avvitano sulla frontale e permettono di inserirvi i laterali mediante incastro;
  • attacchi che si inseriscono nei fissaggi frontali. Non esitare a scegliere prodotti di qualità!
  • dei fissaggi per aste, da avvitare o inserire in un foro, per poter poi incastrare l'asta del cassetto;
  • un insieme di raccordi che servono a legare due elementi del cassetto e soprattutto a nascondere gli elementi di connessione. Esistono raccordi per retro cassetto, per frontale ed anche per cassetti interni, ovvero quei cassetti inseriti all'interno del mobile e chiusi dal frontale di un cassetto di maggiori dimensioni.

Asta per cassetti 


undefined

Le aste per cassetti, chiamate anche ringhiere, permettono di collegare il frontale con il retro del cassetto. Le aste vengono usate come rinforzo quando il frontale è di dimensioni superiori rispetto al retro e servono per mantenere il cassetto in squadro e soprattutto impedire che il frontale venga desolidarizzato dal cassetto a causa delle sue grandi dimensioni. Usate in particolare nei cassetti a cestone porta pentole dei mobili da cucina, le aste sono utili anche per trattenere gli utensili contenuti nel tiretto.

Contenitori per cassetti


undefined

contenitori per cassetti si trovano soprattutto nelle cucine, sono indispensabili per assicurare la funzionalità del cassetto. Pensati per ottimizzare la disposizione delle posate, le loro dimensioni vanno con le dimensioni interne del cassetto in cui sono collocati. Nella stessa ottica, i separatori servono a compartimentare i cassetti, occorre solo determinare la loro lunghezza.

Cassetto in kit 


undefined

Composto da un paio di guide, da due laterali, da un frontale, da un retro cassetto e all'occorrenza da aste, questo kit permette di installare rapidamente un cassetto senza preoccuparsi della compatibilità col mobile a condizione che le dimensioni siano quelle giuste!

Scopri il catalogo ManoMano
Aste per cassetti

5 domande e risposte sui cassetti

Come montare un cassetto


alt

Il primo step è assemblare le diverse parti del cassetto: laterali, retro, frontale e fondo. L'assemblaggio di solito si realizza mediante tasselli in legno da incollare (spine di legno) e fissaggi per frontale con fori predisposti: è difficile sbagliarsi! La cosa più complicata è fissare le guide al posto e nel senso giusto… anche se, dato che gli elementi sono già forati, basta fare affidamento sui fori pilota!

Come regolare un cassetto della cucina

A seconda del meccanismo (e del fabbricante) le regolazioni sono più o meno semplici. Si fanno essenzialmente tramite viti e il più delle volte dovrai munirti di un cacciavite a croce.

Il frontale è agganciato a laterali del cassetto e la sua posizione può essere regolata in verticale, e talvolta in orizzontale per i modelli più avanzati, per un perfetto allineamento con gli altri elementi del mobile. È possibile anche regolare le guide del cassetto, compresa la resistenza all'apertura.

Quale lunghezza scegliere per le guide del cassetto

Tutto dipende dal cassetto, dallo spazio disponibile, da cosa contiene, dal peso di carico e dalla stabilità del mobile:

  • piccoli spazi, una corsa di scorrimento inferiore alla lunghezza della guida è perfetta, il cassetto uscirà al 75% della sua lunghezza;
  • uso corrente, è preferibile une corsa uguale alla lunghezza della guida per avere facilmente accesso a tutto il cassetto;
  • uso specifico, puoi optare per una lunghezza maggiore: così il cassetto uscirà completamente fuori dal mobile.

Perché un cassetto si blocca o si inceppa

Innanzitutto può trattarsi ovviamente di un eccesso di carico, il sovrappeso graverà quindi sulla scanalatura o deformerà le guide: in questo caso o alleggerisci il cassetto oppure opta per un sistema più resistente! Se si tratta di un cassetto di legno con scanalature, puoi applicare della cera o della paraffina all'interno della scanalatura e sulla guida per facilitare lo scorrimento. Se il cassetto continua a incastrarsi, può darsi che il legno si sia gonfiato, cerca di individuare dov'è la deformazione e ridurla in modo da ripristinare lo scorrimento iniziale.

Cosa installare per far sì che il cassetto si chiuda piano

Puoi installare un sistema di ammortizzatori ai cassetti: questi ultimi si chiuderanno delicatamente. Chiamati spesso Silent system presso i fabbricanti, gli ammortizzatori integrano le guide dei cassetti di migliore finitura.

Scopri il catalogo ManoMano
Cacciavite
Scopri tutti i nostri componenti per cassetti!

Guida scritta da:

Luca, Falegname-carpentiere per passione, Pordenone, 35 guide

Luca, Falegname-carpentiere per passione, Pordenone

Dopo aver esplorato un po’ tutta l’edilizia, in particolare ciò che riguarda la ristrutturazione – imbiancatura, pavimenti, falegnameria, montaggio di cucine e bagni – ho deciso di prendere un diploma in “Falegname-carpentiere montatore” e ho fatto bene perché non c’è niente di più piacevole che lavorare su una struttura o concepire una casa di legno! Tutto ciò che riguarda il lavoro del legno mi appassiona, e costruire la mia propria casa con questo materiale è uno dei miei scopi! Sono anche un amante dell’attrezzatura edile: adoro informarmi sulle innovazioni, i metodi di utilizzo, i trucchi o le prestazioni di ogni nuovo attrezzo sul mercato, che abbia a che fare o meno con la lavorazione del legno! Sarà un piacere per me consigliarvi e aiutarvi nelle vostre scelte! Buon bricolage

I prodotti collegati a questa guida