Come collegare un interruttore

Come collegare un interruttore

Alessio, Formatore in elettronica, Roma

Guida scritta da:

Alessio, Formatore in elettronica, Roma

4 guide

L'interruttore è un oggetto essenziale nella nostra vita quotidiana. Basta un clic e si avvia un apparecchio o si accende la luce: magico due secoli fa, banale al giorno d'oggi. Tuttavia, per collegare un interruttore, sono necessarie alcune nozioni di base e il rispetto delle regole di sicurezza.

Caratteristiche importanti

  • Individuare e installare l'interruttore adatto
  • Collegare un interruttore d'accensione semplice
  • Installare un interruttore a tre vie
  • Collegare un interruttore luminoso o indicatore
Tutti i nostri interruttori

Collegare un interruttore: in quali casi


Collegare un interruttore: in quali casi

La casa evolve nel tempo: una camera da letto si trasforma in ufficio, un garage diventa una lavanderia, viene aggiunta una veranda... Questi cambiamenti comportano modifiche all'impianto d'illuminazione o l'aggiunta di punti luce. Perquesto motivo è opportuno saper collegare i diversi tipi di interruttori in modo da rispondere a queste evoluzioni. Questi collegamenti sono operazioni semplici per un tuttofare ma richiedono la conoscenza delle norme vigenti e delle regole basilari dell'elettronica. Prima di qualsiasi operazione ricordati di spegnere l'interruttore generale situato in genere accanto al contatore in modo da eliminare qualsiasi rischio elettrico.

Un impianto d'illuminazione può alimentare al massimo 8 punti luce.

Fasi di realizzazione

  1. Individuare e installare l'interruttore adatto.
  2. Collegare un interruttore d'accensione semplice.
  3. Installare un interruttore a tre vie.
  4. Collegare un interruttore luminoso o indicatore.
Scopri il catalogo ManoMano
Scatola di derivazione

Sostituire un interruttore: video tutorial

1. Individuare e installare l'interruttore adatto


undefined

Vi sono due tipi di interruttori:

  • interruttore a vista: composto in genere da un solo articolo ed è utilizzato soprattutto nelle ristrutturazioni;
  • interruttore a incasso, composto in genere da più parti: un supporto universale, un meccanismo, un coperchio (detto anche dito) ed una placca.

Le caratteristiche elettriche dell'interruttore sono:

  • la tensione massima d'utilizzo (230 V in genere);
  • l'intensità massima (in genere 10 A, sufficiente per controllare l'illuminazione in una casa);
  • l'indice di protezione (tenuta dell'apparecchiatura).

Ad esempio, per quest'ultimo criterio, se l'interruttore deve essere installato all'esterno o in una dependance (ad esempio il garage), conviene che l'IP (indice di protezione) sia almeno pari a 44, mentre i costruttori propongono in genere un IP 55.

Scopri il catalogo ManoMano
Interruttori

2. Collegare un interruttore d'accensione semplice

Questo circuito, che permette di controllare l'accensione di uno o più punti luce, comprende 4 fili di sezione 1,5 mm²:

  • il conduttore neutro azzurro e il conduttore di protezione elettrica verde - giallo che arrivano direttamente al punto luce (quest'ultimo non è necessariamente collegato per un apparecchio di classe 2);
  • il conduttore di fase, generalmente di colore rosso, che deve arrivare all'interruttore;
  • il conduttore di "ritorno lampada", di colore marrone, arancione, avorio o viola, che arriva anch'esso all'interruttore e che termina al punto luce.

I produttori non propongono praticamente più interruttori d'accensione semplice (con 2 morsetti) per cui conviene utilizzare un interruttore a tre vie (con 3 morsetti).


Collegare un interruttore d'accensione semplice

Per collegare l'interruttore, procedi così:

  1. Stacca l'interruttore generale.
  2. Taglia la guaina ICTA a raso della scatola da incasso (in caso di montaggio a incasso).
  3. In seguito taglia i 2 conduttori lasciando una lunghezza di circa 75 mm.
  4. Poi metti a nudo i 2 conduttori a circa 12 mm dall'estremità del filo.
  5. Collega il filo rosso al morsetto individuato come "L" spingendo semplicemente il filo nel morsetto se è un morsetto a raccordo automatico o serrando la vite se è un modello a vite.
  6. Procedi allo stesso modo per collegare l'altro filo (ad esempio arancio) al morsetto individuato come "1".

Per i morsetti automatici, se vuoi staccare un filo, conviene premere sul pulsante del morsetto mentre tiri il conduttore. Per gli impianti via cavo, è ammissibile utilizzare il filo azzurro come filo di ritorno della lampada. In questo caso, va identificato alle due estremità con una guaina termoretraibile colorata, mascherando totalmente il colore visibile (la normativa lo permette, perché non c'è il neutro nel circuito).

Rimontare l'interruttore: fissare il meccanismo sulla placca di supporto, rimettere il coperchio e la placca. Attaccare l'interruttore generale e verificare il funzionamento: è d'uso comune che la lampada debba accendersi quando si preme l'interruttore verso il basso e spegnersi quando lo si preme verso l'alto. Se il funzionamento è invertito: staccare l'interruttore generale, smontare l'interruttore, scollegare il filo collegato al morsetto individuato come "1" e collegarlo al "2".

Scopri il catalogo ManoMano
Fili

3. Installare un interruttore a tre vie.


Installare un interruttore a tre vie

Un circuito a tre vie viene utilizzato se il locale ha due accessi. Conviene collocare due interruttori a tre vie, uno a ciascun accesso (oltre i due accessi si utilizza un teleruttore o un commutatore abbinato a dei pulsanti).

Su un interruttore a tre vie sono collegati 3 conduttori:

  • il conduttore di fase, generalmente di colore rosso, sul morsetto individuato come "L";
  • due conduttori chiamati "navette" di colore identico o diverso (ad esempio viola) collegati ai due morsetti individuati come "1" e "2".

Anche sull'altro interruttore sono collegati 3 conduttori:

  • il conduttore di "ritorno lampada" di colore diverso dai fili "navetta" (per esempio arancione) che finisce nel punto luce e che va collegato al morsetto individuato come "L";
  • i due conduttori chiamati "navette" che provengono dall'altro interruttore a tre vie e vanno anch'essi collegati ai due morsetti individuati come "1" e "2".

Per realizzare i collegamenti, dopo aver staccato l'interruttore generale, procedere nello stesso modo descritto al paragrafo 2 per l'interruttore d'accensione semplice. I conduttori neutri (azzurri) e di protezione elettrica (verde-giallo) sono collegati direttamente ai punti luce.

4. Collegare un interruttore luminoso o indicatore


Collegare un interruttore luminoso o indicatore

Un interruttore luminoso ha una spia costantemente accesa, il che permette di individuare la posizione dell'interruttore in un corridoio scuro o all'esterno, per esempio. Un interruttore indicatore ha una spia che si accende quando è accesa la lampada controllata dall'interruttore, il che permette di non dimenticarsi di spegnere una lampada esterna comandata dall'interno.

Alcuni interruttori possono diventare luminosi o indicatori aggiungendovi una spia e un coperchio apposito. In aggiunta ai raccordi descritti al capitolo 2 e 3, questo tipo di interruttore necessita di collegare un filo neutro (azzurro) al morsetto individuato come "N". Se il filo neutro non è presente nella scatola di raccordo, trasferirlo sul punto luce (mediante un morsetto automatico) e farlo passare attraverso il corrugato elettrico che arriva all'interruttore mediante una sonda tirafilo.

Vi sono degli interruttori spia senza neutro che sostituiscono comodamente gli interruttori senza spia.

Quel che serve per collegare un interruttore

Competenze


Competenze
  • Saper togliere un cavo elettrico dal corrugato
  • Saper mettere a nudo un conduttore
  • Usare utensili manuali tipo pinza, cacciavite, ecc. 
  • Lavorare accovacciati
  • Lavorare in altezza

Durata dei lavori


Durata dei lavori

Qualche ora in funzione della complessità

Numero di persone consigliato


Numero di persone consigliato

1 persona

Attrezzi e materiali da utilizzare


Attrezzi e materiali da utilizzare

Gli elementi indicati qui sopra vanno adattati in base al tipo di interruttore da collegare:

  • Interruttore a tre vie a montaggio sporgente o a incasso (eventualmente luminoso o indicatore)
  • Filo elettrico H07VU 1,5 mm² di colore rosso, marrone, arancione, viola, avorio, azzurro, verde-giallo.
  • Corrugato da incasso ICTA diametro 16 mm
  • Scatola da incasso di profondità 40 mm
  • Cavo elettrico U1000R2V 3G1,5 mm², 4G1,5 mm²
  • Tubo rigido IRL diametro 16 mm con fissaggi.
  • Canalina passacavi (20 x 12,5 mm circa) con fissaggi
  • Scatola di derivazione per montaggio sporgente 80 x 80
  • Morsetti di connessione automatica
  • Set di cacciaviti
  • Pinza da taglio
  • Pinza spelafili
  • Pinza a becco lungo
  • Taglia cavi
  • Strumento per denudare i cavi elettrici
  • Sonda tirafilo

Dispositivi di protezione individuale


alt

La lista sopra riportata non è esaustiva. I dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Dispositivi di protezione

Per saperne di più

Tutti i nostri interruttori

Guida scritta da:

Alessio, Formatore in elettronica, Roma, 4 guide

Alessio, Formatore in elettronica, Roma

Ho lavorato come tecnico elettronico per quasi 35 anni. Per i primi 10 anni della mia carriera, sono stato ingegnere progettista in una grande azienda di apparecchiature elettriche. Poi sono passato alla formazione per adulti, sempre nello stesso campo; in particolare, ho organizzato e condotto corsi di formazione che hanno portato alla qualifica di elettricista e disegnatore elettronico. Conosco a menadito tutte le norme tecniche del mio settore, in particolare le norme CEI ed ho partecipato, in qualità di tecnico, all’attività che ha portato alla redazione di alcune di esse. Gestisco attualmente corsi di formazione sul rischio elettrico: sono particolarmente sensibile alla necessità di proteggere persone e cose. Il fai-da-te è uno dei miei hobby preferiti; naturalmente, ho completamente rifatto l'impianto elettrico della mia casa in montagna. È del tutto naturale e con piacere che desidero condividere le mie conoscenze scrivendo guide tecniche per ManoMano".

I prodotti collegati a questa guida