Come fare manutenzione a un gruppo elettrogeno

Come fare manutenzione a un gruppo elettrogeno

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

93 guide

Indispensabile per un funzionamento ottimale, la manutenzione di un gruppo elettrogeno, diesel o a benzina, consiste in una serie di operazioni periodiche: pulizia o sostituzione delle candele, pulizia o sostituzione del filtro dell'aria, cambio dell’olio o verifica del livello, sono tra le più importanti.

Caratteristiche importanti

  • Seguire un programma di manutenzione
  • Verificare il livello dell'olio e cambiarlo
  • Manutenzione del filtro dell'aria
Scopri i nostri gruppi elettrogeni!

Manutenzione di un gruppo elettrogeno: prestazioni e sicurezza

Come tutti i motori a combustione interna, anche quello di un gruppo elettrogeno, sia a benzina che diesel, deve essere sottoposto a manutenzione. Il consumo di carburante, le prestazioni, l'affidabilità e la sicurezza operativa dipendono dalla regolare manutenzione.

Fasi di realizzazione

  1. Seguire un programma di manutenzione
  2. Verificare il livello dell'olio e cambiarlo
  3. Manutenzione del filtro dell'aria

Competenze


alt

Non serve essere esperto di meccanica per eseguire da sé la manutenzione periodica di un gruppo elettrogeno a benzina o diesel. Saper smontare una candela, fare il cambio dell'olio e utilizzare una pistola ad aria compressa sono fondamentali per fare la manutenzione ad un gruppo.

Per gli interventi un po’ più specifici come la pulizia della camera di combustione o la regolazione del gioco delle valvole, rivolgiti a un professionista o fai riferimento alle indicazioni del produttore. Per questioni di garanzia o di normativa, a seconda del gruppo elettrogeno e del tipo d’installazione, potrebbe essere necessario che la manutenzione sia eseguita da un professionista autorizzato.

Tempo di realizzazione


alt

Circa 1 ora

Numero di persone consigliato


alt

1 persona

Strumenti e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt

Questa lista non è esaustiva, i dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Spazzola metallica

Manutenzione di un gruppo elettrogeno a benzina: video tutorial

Manutenzione di un gruppo elettrogeno diesel: video tutorial

1. Seguire un programma di manutenzione

Come per tutte le apparecchiature con motore a combustione interna, perché il tuo gruppo elettrogeno funzioni correttamente, senza consumare troppo e garantendo la tua sicurezza, devi rispettare un programma di manutenzione.

Ecco un tipico programma di manutenzione, qualunque sia il modello e la potenza del tuo gruppo.

Ogni 15 giorni

Ogni 50 ore

Ogni 100 ore o ogni 6 mesi

Ogni 300 ore o una volta all'anno

Ogni 500 ore o ad anni alterni

Ogni 2 anni

Test di funzionamento

X

Livello dell'olio

X

X

Cambio dell'olio

X

Pulizia del filtro dell'aria

X

Sostituzione del filtro dell'aria

X

Pulizia del filtro del carburante

X

Pulizia della coppa di sedimentazione

X

Pulizia delle candele

X

Sostituzione delle candele

X

Controllo del parascintille

X

Controllo del tubo del carburante

X

Regolazione delle valvole

X

Pulizia e svuotamento del serbatoio

X

Pulizia della camera di combustione

X

In caso di inutilizzo, è consigliata una prova di carico almeno una volta al mese. Questa prova si realizza in condizioni reali, con un carico del 50% minimo (ad esempio, per un gruppo con potenza nominale di 2000 W, utilizza un ricevitore da almeno 1000 W di potenza).

Per i gruppi elettrogeni dotati di avviamento elettrico, il livello di elettrolita della batteria va verificato ogni 100 ore di funzionamento all'incirca.

2. Verificare il livello dell'olio e cambiarlo


alt

Un controllo indispensabile per qualsiasi motore a combustione interna è il livello dell'olio, alla base della manutenzione del tuo gruppo elettrogeno. Il livello va verificato almeno una volta al mese.

Per una corretta misurazione, fai girare il motore per una decina di minuti. Lascialo raffreddare circa 5 minuti e controlla il livello dell'olio. Rabbocca se necessario facendo attenzione a non superare il livello massimo.

Il cambio dell'olio si effettua all'incirca ogni 50 ore di funzionamento.

Inizia collocando una vaschetta di recupero sotto il tappo di scarico. A freddo, allenta leggermente il tappo di svuotamento.

Fai girare il gruppo elettrogeno per una decina di minuti. Cinque minuti circa dopo averlo fermato, apri il tappo di riempimento, quindi apri il tappo di scarico e lascia uscire l'olio. Pulisci, asciuga e rimonta il tappo. Non dimenticare di sostituire la guarnizione se il tuo gruppo ne ha una.

Riempi poi il carter con olio nuovo e conforme alle istruzioni del produttore. Controlla il livello e rimetti il tappo di riempimento. Come per la verifica periodica, controlla il livello e rabbocca se necessario.

Scopri il catalogo ManoMano
Gruppi elettrogeni

3. Manutenzione del filtro dell'aria


alt

Una buona aspirazione è sinonimo di buona combustione. Ciò si traduce in un minor consumo di carburante e in un miglior rendimento. Il filtro dell'aria è quindi un componente importante che deve essere controllato, pulito e cambiato regolarmente.

Per pulirlo, in genere basta togliere il coperchio e rimuovere il filtro dalla sua sede. Con l'aiuto di una pistola ad aria compressa, pulisci meticolosamente il filtro per eliminare tutte le impurità.

Fai riferimento al manuale del produttore e alle sue raccomandazioni per sapere se il tuo filtro ha bisogno di essere ingrassato.

Una volta pulito, rimetti il filtro nella sua sede e richiudi il coperchio.

Questa pulizia si effettua il più delle volte contemporaneamente al cambio dell'olio (ossia ogni 50 ore di funzionamento circa).

Ogni 100 ore di funzionamento, bisogna sostituire il filtro. Il procedimento è esattamente lo stesso della pulizia.

Scopri il catalogo ManoMano
Pistola ad aria compressa

Scopri i nostri gruppi elettrogeni!

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento, 93 guide

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Elettrotecnico di formazione, ho iniziato lavorando nell’industria dove mi sono occupato di impianti e cablaggio. Quasi subito sono diventato responsabile della gestione degli operai addetti alla manutenzione. Dopo qualche anno, ho deciso di mettermi in proprio e ho avviato una piccola impresa come elettricista. Ho all’attivo diverse centinaia di cantieri realizzati e il lavoro ben fatto e la soddisfazione dei miei clienti sono le mie priorità. Da circa tre anni sto restaurando e ampliando uno chalet in Trentino, sfruttando la mia esperienza e le mie conoscenze tecniche. Terrazzamenti, interior design, coperture, impianti idraulici, elettricità, tutto… Con mia figlia e mia moglie abbiamo fatto quasi tutto da soli! La mia esperienza mi ha dato la possibilità di apprendere tanti tipi di lavori. Ed ora sono qui per rispondere ai vostri dubbi e per consigliarvi nella scelta degli strumenti giusti.

I prodotti collegati a questa guida