Come installare una parabola satellitare

Come installare una parabola satellitare

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

65 guide

Installare una parabola satellitare permette di captare un pacchetto di canali attraverso il satellite. L’installazione di una parabola è semplice e consiste nel fissarla ad un supporto, nel tendere dei cavi satellitari, nel collegarli con delle spine e nell’orientare la parabola verso un satellite.

Caratteristiche importanti

  • Posizionamento
  • Fissaggio della parabola
  • Collegamento dei cavi
  • Puntamento della parabola
Scopri i nostri accessori di ricezione televisiva!

Perché installare una parabola


Astra, Hotbird, Eutelsat o, ancora, Atlantic bird sono i nomi dei satelliti a disposizione degli europei. A seconda del pacchetto televisivo da te scelto, devi installare un’antenna parabolica, più comunemente chiamata parabola, che ti permette di captare le ondeemesse dal cielo.

La parabola è costituita da un disco riflettore di forma parabolica, che serve a ricevere le onde emesse da un satellite, generalmente situato a 36.000 km dal punto di ricezione, per concentrarle su un’antenna di partenza (esempio testa LNB o Low Noise Block) e trasformarle in seguito in un segnale elettrico.

Questo segnale viene poi indirizzato attraverso un cavo coassiale verso un demodulatore associato ad un televisore che ritrascrive in immagini tale segnale. Per orientare la parabola in modo soddisfacente e puntarla verso il satellite, è necessario procedere ad un’installazione e ad un puntamento minuzioso.

Competenze


Per installare una parabola bisogna essere in grado di utilizzare un trapano, di scegliere dei tasselli adatti ad un supporto, di utilizzare una bussola, di realizzare dei collegamenti semplici (cavo coassiale e spine) e di indirizzare i cavi. È necessario lavorare riducendo al minimo il rischio di incidenti: se lavori in altezza, utilizza un’imbracatura di sicurezza.

Tempo di realizzazione

3 ore

Numero di persone

1 o 2 per la regolazione

Tappe di realizzazione

  1. Scelta del posizionamento
  2. Fissaggio della parabola
  3. Collegamento dei cavi
  4. Puntamento della parabola.
Scopri il catalogo ManoMano
<u>imbracatura di sicurezza</u>

Composizione del kit, strumenti e materiali

Composizione di un kit di ricezione parabolica


  • Il supporto d’acciaio zincato o cadmiato è per la maggior parte dei casi costituito da un tubo a gomito, dotato alla base di una piastra da fissare al muro o ad un camino.
  • Le staffe di fissaggio collegano la parabola al tubo di supporto.
  • La parabola d’acciaio o d’alluminio può essere di forme diverse. Garantisce la qualità della ricezione del satellite mirato.
  • Il braccio di supporto della testa è fissato alla parabola precedentemente forata. Mantiene la testa della parabola ad una distanza fissa definita dal fornitore del kit.
  • La testa microonde è il fulcro della concentrazione delle onde riflesse dalla parabola. È fragile e necessita di una cura estrema. Può essere sostituita in caso di guasto.
  • Il cavo coassiale, preferibilmente blindato, è composto da un corpo centrale di rame rigido, isolato dalla treccia o dal foglio di alluminio e protetto da un rivestimento esterno impermeabile.
  • Le spine F da posizionare all’estremità del cavo coassiale devono essere collegate sia alla testa che al demodulatore.

In alcuni casi, dal momento che la ricezione delle onde può essere di satelliti diversi, si può avere un dispositivo con doppia testa, più teste o ancora, un motore sul supporto per orientare la parabola verso diversi satelliti. In quest’ultimo caso, un telecomando fa muovere la parabola in posizioni parametrizzate.

Strumenti e materiali


Scopri il catalogo ManoMano
<u>Colla</u>

Installare una parabola: tutorial per il montaggio

1. Scelta del posizionamento

I satelliti europei sono situati verso sud. Bisogna perciò trovare un posizionamento in questa direzione. Assicurati che lo spazio sia sgombro e che non ci sia alcuno ostacolo che possa intralciare la ricezione delle onde (alberi, edifici).

Devi sapere che la parabola offre al vento una superficie ampia e che non è necessario fissarla troppo in alto. La base di un camino solido o la cima di un muro possono andare più che bene. Misura la distanza tra il tuo impianto e il demodulatore. Se questa è superiore a 50 m, è necessario prevedere un amplificatore di segnale.

Scopri il catalogo ManoMano
<u>amplificatore di segnale</u>

2. Fissaggio della parabola


Una volta scelto il luogo di installazione, assicurati che sia possibile una rotazione della parabola di almeno 20° da una parte all’altra del supporto. Fissa la piastra di supporto con dei tasselli e un trapano a percussione.

Aiutandoti con una livella a bolla, verifica la perfetta verticalità del supporto (importante per la regolazione dell’angolo di ricezione). Assembla il braccio e la testa LNB e fissa il tutto sulla parabola. Posiziona in seguito l’insieme sul supporto principale aiutandoti con le staffe di fissaggio fornite.

A seconda della tua posizione, una tabella riepilogativa del fornitore ti indicherà l’azimut (angolo espresso in gradi rispetto al nord magnetico. Per esempio: sud = 180°) e l’angolo di inclinazione ideale per una ricezione ottimale. Procedi alla regolazione e al fissaggio, tenendo conto di questi criteri.

Scopri il catalogo ManoMano
<u>livella a bolla</u>

3. Collegamento dei cavi

Stendi il cavo coassiale fino al demodulatore. Posiziona le spine F da un lato e dall’altro del cavo e collegale. Dopo aver collegato il demodulatore al televisore, accendilo e impostalo sul canale desiderato a seconda del satellite (per esempio, per la regolazione del satellite Astra, impostare il decoder su AV).

Scopri il catalogo ManoMano
<u>cavo coassiale</u>

4. Puntamento della parabola

Oggigiorno, il puntamento definitivo è facilitato dalle indicazioni precise date sullo schermo dal demodulatore. I professionisti possiedono dispositivi che permettono loro di impostare la parabola in direzione del satellite. L’aiuto di un’altra persona (vicina al televisore) ti sarà prezioso per guidarti nell’orientamento definitivo.

Una volta individuato verso quale satellite la tua parabola deve puntare, orientala con una bussola nella direzione data. Una volta ottenuto il giusto puntamento, stringi le staffe.
Se possiedi un tablet o uno smartphone, esistono delle applicazioni specifiche per la regolazione delle parabole. Queste applicazioni, incluse di bussola virtuale, spesso fornite dai proprietari dei satelliti, indicano:

  • la geolocalizzazione della tua casa;
  • la localizzazione del satellite;
  • la regolazione dell’elevazione;
  • la regolazione dell'azimut;
  • la regolazione dell’inclinazione.

Una volta fissata la parabola, non dimenticarti di fissare il cavo coassiale che raggiunge il decoder. Evita curve e bruschi cambi di direzione. In caso di passaggio attraverso le finestre, utilizza dei raccordi passa-finestra per non danneggiare il cavo.

Scopri i nostri accessori di ricezione televisiva!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 65 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.