Come installare uno scaldasalviette elettrico

Come installare uno scaldasalviette elettrico

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

93 guide

La posa di uno scaldasalviette elettrico nel bagno si realizza mediante il fissaggio a muro dei supporti e l'allacciamento alla rete elettrica, nel rispetto delle norme d'installazione delle apparecchiature elettriche relative sia alla sua classificazione IP sia alla sua posizione nel bagno.

Caratteristiche importanti

  • Verifica degli accessori e preparazione dell'installazione
  • Fissaggio dei supporti dello scaldasalviette elettrico
  • Installazione a muro del radiatore scaldasalviette
  • Collegamento dello scaldasalviette alla linea elettrica
  • Accensione del radiatore e verifica del funzionamento
Scopri i nostri termoarredi!

Lo scaldasalviette: molto più di un radiatore per bagno!

Che tu abbia o meno un sistema di riscaldamento in bagno, lo scaldasalviette rappresenta senz'altro un comfort aggiuntivo indispensabile, sia per riscaldare il bagno sia per avere degli asciugamani caldi quando esci dalla vascaRadiatore a inerzia che può essere abbinato a un ventilatore integrato per far aumentare la temperatura più velocemente, ben dimensionato, lo scaldasalviette è in grado da solo di scaldare il bagno.

Fasi dell'installazione

  1. Verificare gli accessori e preparare l'installazione
  2. Fissare i supporti dello scaldasalviette elettrico
  3. Installare a muro il radiatore scaldasalviette 
  4. Collegare lo scaldasalviette alla linea elettrica
  5. Accendere lo scaldasalviette e verificarne il corretto funzionamento

Competenze richieste


alt

Saper usare un trapano, scegliere dei tasselli di fissaggio e saper utilizzare una livella sono i prerequisiti necessari per installare uno scaldasalviette elettrico. Inoltre, è indispensabile saper intervenire sulla rete elettrica e determinare i volumi del bagno dove l'installazione è consentita.

Tempo di realizzazione


alt

1 ora circa

Numero di persone consigliato


alt

1 persona

Strumenti e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt
  • Abbigliamento da lavoro
  • Occhiali di protezione
  • Guanti di protezione 
  • Otoprotettori

Questa lista non è esaustiva, i dispositivi di protezione individuale vanno adattati per ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Pinze spelacavi

Installare uno scaldasalviette: video tutorial

1. Verificare gli accessori e preparare l'installazione

Fai l'inventario


alt

Inizia togliendo gli imballaggi e fai l'inventario dei componenti del tuo nuovo scaldasalviette. Fai riferimento alle istruzioni di montaggio e assicurati che ci siano tutti i pezzi:

  • kit di fissaggio a muro;
  • tasselli di fissaggio idonei al supporto.

Se il cartone dell'imballaggio serve anche da dima di foratura, taglialo con cura.

Lavora in sicurezza


alt

Una volta che avrai verificato il materiale, stacca l'alimentazione elettrica dal quadro di distribuzione.

In un secondo momento verifica, utilizzando un multimetro, che l'alimentazione elettrica sia disinserita.

Scopri il catalogo ManoMano
Multimetro

2. Fissare i supporti dello scaldasalviette elettrico


alt

Uno scaldasalviette si installa tramite supporti fissati direttamente al muro, preferibilmente lontano dalla bocchetta di ventilazione della VMC (ventilazione meccanica controllata).

  • Se disponi di una dima di foratura, appoggiala sulla parete e segna i punti di foratura con una matita o un pennarello. In caso contrario, leggi attentamente le istruzioni di montaggio per conoscere gli interassi dei fori e la loro posizione. In base alle dimensioni, installa lo scaldasalviette in modo che la parte superiore si trovi a circa 1,70 m di altezza.
  • Verifica sempre l'orizzontalità dei fori segnati sulla parete utilizzando una livella a bolla.
  • Fora la parete. Se il supporto è piastrellato, non usare il sistema a percussione: rischierai di scheggiare le piastrelle o di romperle. Procurati invece una punta al carburo.
  • Inserisci i tasselli e fissa i supporti.

Talvolta - come mostrato nel video tutorial - i supporti sono forniti con dei tasselli a espansione. Nel caso di un muro realizzato in pannelli o mattoni forati sono perfetti mentre, se si tratta di un muro in cemento, dovrai sostituirli con dei tasselli idonei (tasselli per supporto pieno).

Scopri il catalogo ManoMano
Tasselli

3. Installare a parete lo scaldasalviette


alt
  • Fissa ora lo scaldasalviette elettrico sui supporti a muro.
  • I modelli possono essere diversi. Leggi le istruzioni di montaggio per sapere come procedere. 
  • Avvita saldamente per garantire un fissaggio stabile e duraturo.
  • Controlla un'ultima volta la corretta orizzontalità dell'insieme con una livella a bolla.
  • Controlla anche che il cavo di alimentazione elettrica non sia troppo teso - a lungo andare ciò potrebbe nuocere all'impianto e creare un guasto.
Scopri il catalogo ManoMano
Livella a bolla

4. Collegare lo scaldasalviette alla linea elettrica

In quale zona del bagno installare uno scaldasalviette elettrico


alt

Prima di fissare lo scaldasalviette alla parete è necessario collegarlo alla rete elettrica. L'installazione a muro è collegata all'impianto elettrico tramite l'uscita di un cavo speciale per bagni (IP44 per volume 2), lo scaldasalviette è installato nel volume 2 del bagno o fuori volume se appartiene alla classe di isolamento II e ha indice di protezione IPX4, oppure installato fuori volume se è in classe I. In base al suo indice di protezione (IP) e alla sua categoria di isolamento - singola o doppia - ci saranno 2 o 3 fili da collegare.

Per un bagno, la stragrande maggioranza dei radiatori idonei vengono definiti "a doppio isolamento". Tale denominazione viene rappresentata con un logo con due piccoli quadrati, uno dentro l'altro. In questo caso specifico - scaldasalviette di classe II - non ci sono conduttori di terra (filo verde/giallo) da collegare.

Collega i fili dello scaldasalviette


alt
  • Spela i fili elettrici dello scaldasalviette.
  • il rosso è la fase;
  • il blu è il neutro;
  • il verde e giallo sono la terra.
  • Inserisci i trefoli del cavo nei fili corrispondenti:
  • Serra bene le viti (connettori mammut) per garantire un buon collegamento elettrico.  

Come chiudere l'uscita del cavo per i locali umidi


alt

Una volta che avrai collegato i fili con un connettore mammut nella scatola di derivazione, chiudi quest'ultima con una mascherina per locali umidi.Si tratta di un coperchio di plastica dotato di una guarnizione di tenuta e di protezione contro gli schizzi d'acqua(IP44).

Tieni presente che gli scaldasalviette elettrici sono protetti da un interruttore differenziale da 30 mA e da un disgiuntore di ripartizione da 10 o 20 A. I quadri di comando dei radiatori sono installati nella parte inferiore dello scaldasalviette per facilitarne il collegamento elettrico. In caso di installazione di dispositivi di comando, i termostati, i programmatori e i termostati d'ambiente a muro sono collocati ad un'altezza compresa fra 0,90 e 1,30 m dal pavimento. I comandi non sono accessibili dalla doccia o dalla vasca.

5. Accendere lo scaldasalviette e verificarne il funzionamento


alt

Una volta che avrai installato il tuo radiatore, puoi riattivare la corrente elettrica ma verifica prima che il radiatore si trovi in posizione di "spento".

Dopo la riattivazione dell'energia elettrica, prova le varie modalità di funzionamento del radiatore.Se va in temperatura correttamente, allora non ci sono problemi, l'installazione è corretta.

Per saperne di più sul riscaldamento 

Scopri i nostri termoarredi!

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento, 93 guide

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Elettrotecnico di formazione, ho iniziato lavorando nell’industria dove mi sono occupato di impianti e cablaggio. Quasi subito sono diventato responsabile della gestione degli operai addetti alla manutenzione. Dopo qualche anno, ho deciso di mettermi in proprio e ho avviato una piccola impresa come elettricista. Ho all’attivo diverse centinaia di cantieri realizzati e il lavoro ben fatto e la soddisfazione dei miei clienti sono le mie priorità. Da circa tre anni sto restaurando e ampliando uno chalet in Trentino, sfruttando la mia esperienza e le mie conoscenze tecniche. Terrazzamenti, interior design, coperture, impianti idraulici, elettricità, tutto… Con mia figlia e mia moglie abbiamo fatto quasi tutto da soli! La mia esperienza mi ha dato la possibilità di apprendere tanti tipi di lavori. Ed ora sono qui per rispondere ai vostri dubbi e per consigliarvi nella scelta degli strumenti giusti.

I prodotti collegati a questa guida