Come isolare un sottotetto non abitabile

Come isolare un sottotetto non abitabile

Daniele, autodidatta nel bricolage, Emilia Romagna

Guida scritta da:

Daniele, autodidatta nel bricolage, Emilia Romagna

37 guide

L'isolamento del sottotetto è indispensabile per garantire comfort termico, acustico e per il risparmio energetico. Puoi farlo da solo seguendo alcune regole di base. Su solaio o su travi, dalla messa in opera della barriera al vapore alla posa della lana minerale, seguici passo dopo passo!

Caratteristiche importanti

  • Preparazione del sottotetto prima della posa dell'isolante
  • Posa della barriera al vapore
  • Posa della lana minerale sul solaio
  • Posa della lana minerale sulle travi fuori spessore
Scopri i nostri materiali isolanti!

L'isolamento del sottotetto: comfort e risparmio


alt

Per proteggerti dal gran caldo estivo e per risparmiare sul riscaldamento invernale è indispensabile che i sottotetti siano ben isolati. Il volume vuoto rappresentato dai solai è anche una fonte di rumore. Un buon isolamento contribuisce inoltre a limitare il fenomeno della risonanza, oltre a offrire un'eccellente protezione acustica.

Pertanto, l'ideale è predisporre un isolamento termoacustico. Ti spiegheremo passo passo come procedere, partendo dal principio che tu abbia un sottotetto accessibile, che possa sostenere il peso di una persona e che la struttura sia di tipo tradizionale.

Se la tua abitazione risponde a questi criteri, allora la posa in opera di un isolamento efficace è semplice, poiché sarà realizzata usando una lana minerale da posare e/o da srotolare. Al contrario, se il sottotetto non rispetta con precisione questi tre punti, dovrai rivolgerti ad un'impresa specializzata che il più delle volte, realizzerà la coibentazione del sottotetto per insufflaggio di un isolante sfuso.

Fasi di realizzazione

  1. Preparazione del sottotetto prima della posa dell'isolante
  2. Posa della barriera al vapore
  3. Posa della lana minerale sul solaio
  4. Posa della lana minerale sulle travi

Competenze


alt

Spesso nei sottotetti la mobilità è ridotta, dovrai quindi essere in buona forma fisica per accedervi, ed essere in grado di lavorare in ginocchio o accovacciato per molte ore. Dovrai prevedere la manipolazione della lana minerale, che viene confezionata in rotoli o in pannelli (leggeri ma ingombranti).

Tempo di realizzazione


alt

Da 3 a 4 ore per tranche da 10 m²

Numero di persone consigliato


alt

1 persona

Strumenti e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt

Questa lista non è esaustiva. I dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Lana minerale in rotoli o pannelli

Come isolare il sottotetto: video tutorial

1. Preparazione del sottotetto prima della posa dell'isolante


alt

La prima fase consiste nel preparare la posa dei vari elementi e materiali. Con una scopa o un aspirapolvere da cantiere, rimuovi accuratamente la polvere. Il bordo della superficie da isolare deve risultare pulito e asciutto fino ad un'altezza di almeno quindici centimetri.

Il supporto perimetrale, i giunti di malta e la calce non devono essere polverulenti, né friabili, ma garantire un buon aggrappaggio del sigillante o della colla impermeabile. Raschialo con una spazzola di metallo per sgrossarlo e pulisci il pavimento.

Se questa operazione produce molta polvere, bagna il supporto con un nebulizzatore e dell'acqua. Prima di passare alla fase successiva, attendi che sia completamente asciutto.

Scopri il catalogo ManoMano
Colle

2. Posa della barriera al vapore


alt

Ora che la superficie da isolare è pulita e asciutta, e che i supporti perimetrali sono stati ripuliti, puoi cominciare la posa della barriera al vapore.

La barriera al vapore è una membrana che garantisce una perfetta tenuta al vapore fra la superficie da isolare e il materiale isolante: evita il passaggio del vapore che risalendo dall'abitazione potrebbe deteriorare la lana minerale.

Posa della barriera al vapore sul solaio


alt

Srotola sul pavimento una striscia di barriera al vapore, facendola risalire per una quindicina di centimetri sui muri o sui supporti perimetrali. Fai attenzione a piegare bene la membrana negli angoli. Poi disponi le strisce successive sovrapponendole di circa dieci centimetri.

Una volta coperta tutta la superficie con la barriera al vapore, sigilla le strisce fra loro con l'adesivo. Per evitare che si stacchi col passare del tempo o a causa dell'umidità, usa un nastro adesivo specifico per la giunti di tenuta. Man mano che lo incolli, spianalo bene con il palmo della mano in modo che non si formino pieghe o bolle d'aria.

Una volta che tutte le strisce saranno unite, devi effettuare l'impermeabilizzazione del supporto perimetrale. Per farlo, dovrai creare un generoso cordone (da 8 a 10 mm di spessore) di sigillante o di colla impermeabilizzante, a 5 cm massimo dal pavimento. Insisti bene sugli angoli.

Ora non ti resta che fissare la barriera al vapore premendo leggermente, ma senza schiacciare totalmente il cordone di sigillante o di colla. Non devono esserci pieghe o bolle d'aria fra la barriera al vapore e la colla.

Posa della barriera al vapore sulle travi fuori spessore


alt

Se all'estradosso del tuo solaio ci sono le travi, la posa in opera della barriera al vapore è diversa. Le strisce di barriera al vapore andranno posate parallelamente alle travi. Posa la prima fra il supporto perimetrale e la prima trave, facendo bene attenzione a farla risalire sul muro per una quindicina di centimetri. Segna bene la piega lungo la trave e ricoprila. Prosegui con la posa delle strisce sovrapponendole di una decina di centimetri. Presta attenzione al fatto che la sovrapposizione deve essere eseguita sul pavimento e non su una trave. Se necessario, aumenta la sovrapposizione per migliorare la tenuta. Insisti bene su ogni piega, alla base e intorno alle travi, per inserire a fondo al massimo la barriera al vapore. Se la barriera al vapore non si adatta bene alle travi, puoi fissarla con delle graffe. Per fare in modo che la membrana non si strappi in corrispondenza delle graffe, ricoprile con un pezzettino di nastro adesivo per giunti a tenuta.

Sigilla tutta la barriera al vapore con del nastro adesivo per giunti a tenuta. Non ci devono essere pieghe o bolle d'aria sotto l'adesivo. Ora che hai sigillato correttamente tutte le strisce, procedi con la sigillatura perimetrale (la procedura da seguire è esattamente la stessa, come se il pavimento fosse un solaio).

3. Posa della lana minerale sul solaio


alt

In genere, una lana minerale da 300 mm di spessore è adatta a qualsiasi tipo di costruzione e garantisce un ottimo isolamento. Tuttavia - a condizione che il solaio del sottotetto sostenga il peso - puoi raddoppiare tale spessore, sovrapponendo due strati di lana.

Innanzitutto, scegli della lana minerale che sia rivestita di carta kraft su un lato. Al parte la barriera al vapore, ciò farà in modo che il vapore faccia ancora più fatica a penetrare nel materiale isolante. In rotoli o in pannelli, una volta che avrai aperto la lana minerale lascia che si rigonfi per bene. Puoi scrollarla leggermente per favorirne il ripristino dello spessore.

La lana minerale deve essere posata con il lato in carta kraft rivolto verso la barriera al vapore. Srotola o posa i pannelli per formare una prima striscia di lana su tutta la larghezza del sottotetto. Se fosse necessario tagliarla, prendi le misure e poi aggiungi 2 cm prima di tagliare la lana con un saracco o con l'apposito coltello per lana minerale.

Per tagliarla, posa un'asse sul pavimento proprio per non danneggiare la barriera al vapore. Fra la lana e il supporto perimetrale non dev'essere lasciato alcuno spazio libero. Prosegui con la posa delle strisce successive incrociandone i tagli, in modo da ricoprire tutta la superficie del sottotetto. Per maggiori prestazioni, puoi aggiungere un secondo strato di lana minerale sul primo, incrociando le strisce.

4. Posa della lana minerale sulle travi fuori spessore


alt

Se all'estradosso del solaio ci sono le travi, la posa della lana minerale si fa in modo leggermente diverso. È preferibile stendere due strati di lana: uno fra le travi e il secondo sopra per ricoprire l'intera superficie del sottotetto.

Per il primo strato, scegli della lana in pannelli che abbia una dimensione il più possibile vicina allo spazio fra le travi, nonché all'altezza delle stesse. In questo modo, la posa sarà più facile dato che i tagli saranno limitati.

Posa i pannelli fra una trave e l'altra, senza lasciare il minimo spazio fra la lana minerale e il supporto perimetrale o fra la lana e le travi. Riempi tutti gli spazi tra le travi. Successivamente, posa il secondo strato di lana minerale, perpendicolarmente alle travi. Copri tutta la superficie del sottotetto.

Scopri i nostri materiali isolanti!

Guida scritta da:

Daniele, autodidatta nel bricolage, Emilia Romagna, 37 guide

Daniele, autodidatta nel bricolage, Emilia Romagna

Mi sono ritrovato nel bricolage una decina di anni fa in occasione dell’acquisto di una casa da restaurare. Dopo aver isolato i sottotetti, rifatto i bagni, la cucina, le camere… ho costruito un edificio annesso, installato un nuovo cancello e la sua entrata e dotato la casa di scaldaacqua solare. Ho gettato una colata di decine di m2 di lastre e fondazioni di cemento e ristrutturato la copertura... posso dire che di materiali e attrezzi, ne so! Le ore passate a cercare informazioni sui forum e nella stampa specializzata per trovare soluzioni ai miei problemi si contano a migliaia…. Allora farvi approfittare delle mie conoscenze in utensili e apparecchi domestici sarà un semplice scambio di esperienze!

I prodotti collegati a questa guida