Come organizzare una cucina piccola

Come organizzare una cucina piccola

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Sistemare in lunghezza una cucina piccola, funzionale, economica e con una zona pranzo è una sfida. Con una configurazione a I o a L, l’angolo cottura e i piani estraibili ottimizzano lo spazio. Aperta o all'americana, ecco i nostri consigli per attrezzare la tua cucina in un appartamento o in un monolocale!

Caratteristiche importanti

  • Configurazione
  • Pensili
  • Mobili componibili
  • Tavolo ribaltabile
  • Piano di lavoro estraibile
Scopri i nostri mobili per cucina e angolo cottura!

Configurazione delle cucine piccole


undefined

Le cucine piccole hanno in generale due configurazioni:

  • cucina ad I, per ambienti stretti;
  • cucina ad L, ad angolo retto.

Ciò che determina l'attrezzatura e l'organizzazione di una cucina piccola (piano cottura, dimensioni del frigorifero, numero di mobili, ecc.) è la superficie utile e la disposizione interna.

Se sei un inquilino, puoi solo adeguarti alla situazione esistente e ottimizzare lo spazio con i mobili e i contenitori della cucina.

Se invece sei il proprietario e stai ristrutturando, è possibile abbattere una parete divisoria, trasformarla in un bancone (un divisorio di media altezza con piano di lavoro, ripiani ecc.) per aprire sul soggiorno e fare della tua cucina una piccola cucina all'americana. Anche eliminare una porta rappresenta un risparmio di spazio facile ed immediato. L'installazione di un sistema di VMC è essenziale se la cucina non ha finestre e la scelta della pittura per le pareti e il soffitto, oltre che sulla loro tonalità (preferibilmente in colori chiari per aumentare lo spazio), si basa su criteri tecnici: anti-umidità, lavabile.

A seconda del materiale delle pareti e sempre nell'ambito di una ristrutturazione, è possibile creare nicchie dove sistemare dei ripiani.

L'illuminazione deve essere funzionale e, se possibile, un'illuminazione puntuale e mirata come quella dei faretti può valorizzare l'arredamento e l'atmosfera della cucina, per quanto piccola sia.

Scopri il catalogo ManoMano
Mobili e complementi per la cucina

Organizzazione di una piccola cucina: aree di attività pratiche e funzionali


undefined

La configurazione di una cucina piccola segue le stesse regole fondamentali di organizzazione di una cucina standard, ovvero il rispetto delle tre zone di attività: la zona di lavaggio, la zona di preparazione e la zona fredda.

Zona di lavaggio

La zona di lavaggio è dedicata alla pulizia, comprende il lavello, la pattumiera e lo scolapiatti. Anche se utili, il tritarifiuti e il sistema di filtrazione dell'acqua non sono consigliati. Poiché lo spazio in una piccola cucina deve essere ottimizzato, è bene privilegiare la funzionalità.

Zona di preparazione

La zona di preparazione, nota anche come zona di cottura, è composta da piano cottura, cappa aspirante, paraschizzi e piano di lavoro. In questo spazio sono spesso presenti cestone portapentole, portautensili, una barra appendi mestoli e un portaspezie.

Zona fredda

La zona fredda è dedicata alla conserva di prodotti alimentari. La compongono il frigorifero e i mobili per le provviste. Se la zona di lavaggio e la zona di preparazione devono essere adiacenti, la zona fredda è idealmente vicina alla zona di preparazione, evitando di posizionare il frigorifero accanto al piano cottura.

Consigli per la sistemazione di una cucina di 2 m²

Cucina piccola spesso significa appartamento di 35 m² oppure monolocale. Tali superfici sono raramente abitate da una famiglia di 5 persone, per cui non è necessario dotarsi di attrezzature sovradimensionate. Se vivi da solo o in coppia e vuoi realizzare una cucina di 2 m², punta all'essenziale:

  • frigo basso per una persona;
  • piano cottura a 2 fuochi;
  • mini forno;
  • lavello ad una vasca in alluminio - materiale sottile;
  • barra portautensili e portaspezie;
  • mobile sottolavello;
  • mobile portapiatti con scolapiatti;
  • mobili poco profondi per riporre oggetti e alimenti.

Sistemazione di una piccola cucina: perché scegliere un angolo cottura

Un angolo cottura è una soluzione economica per allestire una piccola cucina. Inoltre, il tradizionale sottolavello bianco tende gradualmente a essere sostituito da mobili con frontali più colorati (faggio, wenge, ecc.), con maniglie in acciaio inox per uno stile moderno.

Vantaggi di una minicucina


undefined

Le minicucine, chiamate anche cucine monoblocco, offrono un buon compromesso perché riuniscono in una lunghezza di circa 1,2 m lavello, piano cottura e frigorifero. Vengono spesso proposte in tre lunghezze: 80 cm, 1 m, 1,20 m.

Le minicucine hanno tutto ciò che serve: la loro fabbricazione è semplice, sono facili da montare e la scelta dei materiali è fatta per ottimizzare lo spazio - spessore della struttura, lavello in acciaio inox, contenitore a una o a due ante.

Scopri il catalogo ManoMano
Minicucine

Come organizzare una cucina piccola: 8 soluzioni per ottimizzare lo spazio

1. Barra portautensili


undefined

Una barra portautensili è essenziale per appendere gli utensili da cucina: guanti, frusta, cucchiaio e spatola sono a portata di mano appena sopra il piano di lavoro.

2. Lavello ad angolo

Un lavello ad angolo viene scelto per necessità nelle cucine con configurazioni insolite. Può contare una o due vasche con gocciolatoio ed è disponibile in vari materiali: acciaio inossidabile, resina, materiali sintetici, ecc.

3. Pensili

I pensili devono essere scelti di modesta profondità, soprattutto se la cucina è piccola. Una colonna dispensa può essere una giusta soluzione per integrare la zona fredda posizionandola vicino al frigorifero. Il pensile scolapiatti consente di risparmiare spazio eliminando il gocciolatoio del lavello che spesso funge da piano di lavoro.

4. Elettrodomestici da incasso


undefined

Gli elettrodomestici da incasso consentono di ottimizzare lo spazio, tuttavia, una piccola cucina contiene raramente altre cose oltre a un frigorifero e un forno o un mini forno. Scegli i ripiani in base alle dimensioni del tuo mini forno e assicurati di scegliere bene i tasselli di fissaggio.

5. Carrello

Un carrello è pratico e può essere inserito tra due mobili o tra un mobile e un muro. Scegline preferibilmente uno su ruote, con cestelli portaoggetti, con un cassetto e ganci. Può completare sia la zona di preparazione con un piano spesso utile come piano di lavoro, sia la zona fredda per conservare i condimenti.

6. Ante scorrevoli

Dai la preferenza a un mobile con le ante scorrevoli se non hai lo spazio per aprire le ante a battente. Se entrambi sono troppo ingombranti, scegli delle mensole o togli le ante dei mobili e chiudi i fori delle cerniere con dei copriforo.

7. Piano di lavoro scorrevole

Un piano di lavoro estraibile al posto di un cassetto può fornire lo spazio mancante, necessario per una piccola cucina. Semplice da realizzare, gli appassionati di fai da te utilizzeranno un ripiano in MDF e una guide per cassetti di peso elevato che sopportino almeno 20 kg. Anche un piano di lavoro ribaltabile può essere una soluzione.

8. Mobili modulari e pieghevoli

Un tavolo ribaltabile, una pattumiera integrata nel mobile sottolavello, un carrello estraibile, un piano scorrevole sul lavello sono soluzioni di ottimizzazione efficaci che non devono essere trascurate.

Scopri il catalogo ManoMano
Guide per cassetti

Ingrandire una cucina piccola: trucchi d'effetto

Quali colori scegliere per una cucina piccola


undefined

Scegli preferibilmente un colore chiaro per la tua cucina per dare un'impressione di spazio. Combina il colore delle pareti con un colore scuro sulla parete di fondo della stanza, darà una sensazione di profondità.

Perché installare uno specchio come schienale in una cucina piccola

Gli specchi aggiungono profondità e luce in una stanza, motivo per cui vengono installati in stanze prive di illuminazione naturale e di piccola superficie. L'installazione di uno schienale a specchio ingrandisce la zona di cottura e, in base alla sua lunghezza, anche la zona di preparazione.

Quale tavolo scegliere per una cucina piccola

Se la cucina è anche il luogo in cui si pranza, può essere saggio scegliere un tavolo ribaltabile o meglio, un bancone come tavolo (anche quest'ultimo può essere ribaltabile). Essendo stretti, i banconi possono anche fungere da divisori, o persino da passavivande e piano di lavoro, secondo la configurazione della cucina e dell'appartamento.

Scopri i nostri mobili per cucina e angolo cottura!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida