Come posare doghe o lastre in vinile e LVT ad incastro

Come posare doghe o lastre in vinile e LVT ad incastro

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

26 guide

Lastre o doghe in vinile sono rivestimenti per pavimenti flessibili e sottili. Il sistema ad incastro a clic le rende semplici e veloci da posare. Tuttavia, per un lavoro perfetto bisogna seguire alcune regole. Preparazione del supporto, giunti di dilatazione, incastro, passo dopo passo i nostri consigli per la posa.

Caratteristiche importanti

  • Preparare il supporto
  • Stendere il tappetino sottopavimento
  • Posare le doghe viniliche ad incastro
  • Consigli per il taglio
Scopri i nostri pavimenti in PVC!

Doghe o lastre in vinile ad incastro: un pavimento impermeabile a basso costo

Le doghe e le lastre in vinile o LVT (Luxury Vinyle Tile) e i pavimenti modulari in PVC esistono ormai da qualche anno e completano l'offerta di parquet e pavimenti in laminato. Economiche e semplici da posare, la versione con incastro a clic è diventata un must e a ragione, perché si tratta di un rivestimento per pavimento impermeabile e quindi compatibile con tutte le stanze della casa, comprese cucine e bagni.

Tuttavia, il PVC è un materiale che si dilata abbastanza facilmente: se posato male, o in caso di irregolarità del supporto, si staccherà sicuramente. Per eseguire la posa correttamente, segui bene tutte le fasi. Le regole sono le stesse per tutti i formati.

Fasi di realizzazione

  1. Preparare il supporto
  2. Stendere un sottopavimento per pavimento in laminato o PVC
  3. Posare le doghe viniliche ad incastro
  4. Consigli per il taglio

Competenze


alt

Se si seguono bene tutte le fasi, la posa delle doghe in vinile ad incastro è accessibile a ogni tuttofare, anche ai principianti. Solo la preparazione di un supporto rovinato potrebbe richiedere maggiori competenze tecniche.

Tempi di realizzazione


alt

Considera una giornata per una stanza da 20 m² circa.

Numero di persone consigliato  


alt

1 persona.

Strumenti e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt

Questa lista non è esaustiva. I dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Squadra

Posare le doghe o le lastre in vinile: video tutorial

1. Preparare il supporto


alt

Che si tratti di doghe o lastre in vinile, la preparazione del supporto è una fase fondamentale da non sottovalutare. Infatti, i pavimenti vinilici sono i pavimenti che necessitano maggiormente di un supporto regolare e molto liscio:

  • Verifica che il supporto sia piano, altrimenti dovrai livellarlo.
  • Riempi fori e fessure se ci sono.
  • Pulisci il supporto spazzando o passando l'aspirapolvere.

2. Stendere il tappetino sottopavimento


alt

I fabbricanti di doghe e lastre in PVC impongono generalmente la posa di un sottopavimento della loro marca. Il video tutorial mostra la posa progressiva di un sottopavimento per laminato o PVC particolare, ma nulla ti impedisce di posare il sottopavimento su tutta la superficie seguendo le indicazioni del produttore.

Considera che spesso un rivestimento per pavimento è garantito dal fabbricante a condizione che si applichi il sottopavimento da lui indicato. Consideralo al momento dell'acquisto. I sottopavimenti possono presentarsi sotto forma di rotoli, come mostrato nel video, ma anche come pannelli piegati a fisarmonica.

Procedi poi come di seguito:

  • Stendi il sottopavimento su tutta la superficie.
  • Fissa tra loro i teli con dello scotch, per una tenuta stagna perfetta.
  • Posa il sottopavimento senza incollarlo, direttamente sul supporto.

3. Posare le doghe viniliche ad incastro


alt

Si tratta di una posa flottante: le doghe e le lastre sono bloccate tra loro grazie a un sistema a incastro, ma non sono fissate al supporto. Di solito, si esegue una posa definita "a giunto perso", ci sono dunque pochissimi ritagli e perdita di materiale.

Comincia la posa in un angolo della stanza. Inizia con una doga intera, posando un primo cuneo di dilatazione. I cunei garantiscono il giusto spazio di dilatazione periferica e devono essere utilizzati su tutta la stanza.

Attacca il lato corto della seconda doga, l'incastro è molto semplice: non c'è bisogno di forzare né di battere. Arrivato in fondo alla fila, segna con una matita il taglio da realizzare. Utilizzando una riga metallica, esegui un taglio con un taglierino. È sufficiente spingere leggermente per marcare l'incisione. In seguito, basta flettere la doga perché si spezzi nettamente.

Il taglio va fatto direttamente sul lato decorativo e non sulla parte posteriore della doga. Per incastrare l'ultimo pezzo di pavimento alla fine della fila rispettando lo spazio di dilatazione, utilizza una leva di montaggio e una mazzetta. Ciò ti permetterà di incastrare bene i lati corti per bloccarli. Con il ritaglio della doga o della lastra della prima fila, inizia la seconda fila e incastra le doghe o le lastre fino a coprire tutta la superficie.

In base al sistema di incastro, puoi anche utilizzare una leva di montaggio e una mazzetta per i lati corti delle doghe o delle lastre. Evita di colpire forte per non danneggiare il sistema di assemblaggio. Utilizza sempre pezzi che abbiano una lunghezza di almeno 30 cm, o prendi una doga intera se necessario.

4. Consigli per il taglio


alt

Il video mostra molti suggerimenti per tagliare in punti particolari: tubature di riscaldamento, angoli, ecc.

Bisogna ricordare soprattutto che i pavimenti in PVC a doghe o lastre non devono toccare nessun elemento, per permetterne la dilatazione e per evitare che siano bloccati da un qualsiasi oggetto. La dilatazione periferica sarà poi mascherata da battiscopa, bordature o quarti di tondo. I contorni di tubature e stipiti possono essere nascosti da un giunto in silicone.

È vero che non si tratta sempre della scelta estetica migliore e ogni astuzia è buona. In particolare in corrispondenza della porta, ad esempio, in caso di stipiti in legno, un trucco interessante consiste nel segare la parte inferiore per permettere di posare il pavimento al di sotto. La dilatazione è in questo caso ottimale, così come l'estetica.

Scopri i nostri pavimenti in PVC!

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi, 26 guide

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Sono nel settore delle pavimentazioni da molti anni ormai e conosco tecnicamente tutti i prodotti in commercio, dal linoleum al PVC, dal laminato al parquet, dalla moquette alla fibra di cocco, dalle monocottura al gres porcellanato, ma anche marmi e pavimenti industriali. Come sono fatti, di cosa sono fatti, quali sono le loro prestazioni, come dovrebbero essere installati correttamente e quale manutenzione richiedono, sono il mio pane quotidiano. Ho visto molti errori nei cantieri edili a causa della mancanza di informazioni sulle caratteristiche e le tecniche di posa dei materiali. I prodotti sono in continua evoluzione e anche i professionisti hanno difficoltà a tenere il passo. I produttori di questi materiali sono a volte molto tecnici e il loro gergo, spesso, non è facilmente accessibile al grande pubblico. I venditori principalmente mirano a vendere e non sempre ad approfondire le caratteristiche e i limiti del prodotto. Per questo desidero trasmettere quello che so, in modo chiaro e giocoso, a tutti.

I prodotti collegati a questa guida