Come posare un parquet prefinito

Come posare un parquet prefinito

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

26 guide

Grazie ai nuovi sistemi di assemblaggio dei parquet prefiniti, detti "incastro a clic", la posa è diventata più accessibile a tutti. È necessario però rispettare qualche regola di base. Preparazione del supporto, tappetino, posa e taglio dei listoni, spazio di dilatazione periferico. Tutte le fasi in questo tutorial.

Caratteristiche importanti

  • Consigli preliminari
  • Verifica e preparazione del supporto
  • L'applicazione del tappetino sottopavimento
  • La posa del parquet prefinito
Scopri i nostri parquet prefiniti!

La posa di un parquet prefinito in quattro fasi


alt

I parquet prefiniti prevedono generalmente una posa flottante e sono regolati dalla norma UNI 11368-2. Questo documento riguarda i metodi e i criteri di valutazione delle pavimentazioni flottanti. La lettura della norma UNI 11368-2 può essere impegnativa e riguardare più che altro il posatore, ma al momento del "do it yourself", meglio conoscere le regole generali per non avere sorprese!

Competenze


alt

La posa flottante di un parquet prefinito è alla portata di tutti, purché se ne conoscano e rispettino le regole. È necessario riuscire a lavorare in posizione accovacciata, così come saper impiegare una sega e leggere le misure.

Tempo di realizzazione

Per una stanza di 20 m², considera una giornata comprese le rifiniture (battiscopa, quarto di tondo).

Numero di persone consigliato

1-2 persone.

Fasi di realizzazione

  1. Consigli preliminari
  2. Verifica e preparazione del supporto
  3. L'applicazione del tappetino di fondo
  4. La posa del parquet prefinito

Strumenti e materiali di consumo


alt

Optional: esistono delle taglierine per tagliare il parquet. Se la superficie da posare è grande, si tratta di un buon investimento. Questi strumenti offrono un grande vantaggio: non fanno rumore. Puoi addirittura eseguire i lavori di domenica senza disturbare i vicini!

Scopri il catalogo ManoMano
Cunei in PVC

Posare un parquet prefinito: video tutorial

1. Consigli preliminari


alt

Il legno è un materiale naturale che presenta molte variazioni nella colorazione. Fai attenzione a ben combinare i listoni tra loro. A tal fine, bisogna aprire tre diversi pacchi di parquet e mescolare i listoni man mano per un risultato omogeneo.

Per quanto riguarda le porte, bisogna sempre rispettare lo spazio di dilatazione periferico obbligatorio di almeno 8 mm. Puoi segare la parte inferiore degli stipiti in legno per far passare il parquet prefinito al di sotto: si tratta della soluzione più estetica, perché il parquet è libero e lo spazio lasciato è invisibile all'occhio! Purtroppo però, non sempre è possibile. Per gli stipiti metallici sarà necessario realizzare un giunto flessibile di 8 mm.

Non trascurare mai questa operazione: il parquet, se bloccato contro lo stipite o altri elementi, non potrà muoversi in modo naturale e spingerà contro l'ostacolo, finendo con il deformarsi o addirittura staccarsi! Un'altra soluzione per chi non vuole o non può tagliare lo stipite: utilizzare un copiatore di profili per riprodurre la forma da tagliare sulla lama del parquet. Questo taglio andrà fatto invece al momento delle finiture.

2. Verifica e preparazione del supporto


alt

Le regole per la posa di un parquet prefinito possono essere riassunte in una frase: il supporto deve essere pulito, asciutto, piano, sano e rigido.

Per la posa flottante di un parquet prefinito, il tasso di umidità nel supporto deve essere inferiore al 3% e la tolleranza di planarità inferiore a 5 mm su una misura di 2 metri.


alt

Se il supporto è vecchio e presenta difetti o asperità, bisogna assolutamente rimetterlo in sesto prima della posa. A volte è quindi necessario livellare la superficie.

Naturalmente, una volta sistemato, il supporto deve essere spazzato e spolverato!

Puoi quindi lasciare il parquet prefinito nella stanza per almeno 48 ore, in modo che il legno si stabilizzi bene nel proprio ambiente futuro.

3. L'applicazione del tappetino sottopavimento


alt

I tappetini per parquet flottanti si presentano generalmente sotto forma di rotoli.

È sufficiente srotolare il tappetino sottopavimento come mostrato nel video. Presta bene attenzione al verso della posa.

Il tappetino mostrato nel video dispone di una barriera al vapore. Se il tappetino che hai scelto non la possiede, dovrai necessariamente applicarne una al di sotto del tappetino.

Si tratta di un'operazione supplementare, il cui costo è equivalente all'applicazione diretta di tappetino con barriera al vapore. I teli dei tappetini sottopavimento vanno attaccati tra loro con lo scotch e fatti risalire per circa 5 cm sul muro. Poi li ricoprirai con i battiscopa.

Alcuni tappetini si presentano sotto forma di lastre o a fisarmonica e sono totalmente compatibili con la posa flottante.

Le caratteristiche dei tappetini devono essere valutate prima della posa, perché non hanno tutti gli stessi obiettivi: attutimento dei rumori di calpestio (quando si cammina), dei rumori di trasmissione (da un piano all'altro) oppure isolamento termico, spetta a te scegliere ciò di cui hai bisogno!

Scopri il catalogo ManoMano
Battiscopa

4. La posa del parquet prefinito


alt

Prendi un listone dal primo pacchetto. Disponilo partendo da un angolo della stanza, prestando ben attenzione a rispettare una dilatazione periferica di almeno 8 mm. Dei cunei in PVC ti aiuteranno a mantenere questa distanza. Monta un nuovo listone sul lato corto e verifica bene che sia sullo stesso livello. Ripeti l'operazione utilizzando listoni interi fino a che non sarai obbligato ad eseguire un taglio.


alt

A bordo muro, prepara il taglio del listone; segna la misura con una matita e taglia il listone con un seghetto alternativo sul lato opposto. Unisci il listone per terminare la prima fila e inizia la seconda con il pezzo che ti resta dal taglio, a meno che non sia di lunghezza inferiore a 30 cm. Per la seconda fila, unisci i listoni prima sul lato lungo, poi dall'alto su quello corto come mostrato nel tutorial. È sufficiente spingere verso il basso affinché i listoni si blocchino in posizione. Continua l'operazione fino a che non avrai ricoperto totalmente la superficie di posa del parquet.


alt

Per posare l'ultimo listello della fila puoi aiutarti con una leva di montaggio.

Rimuovi successivamente tutti i cunei di dilatazione periferica.


alt

Puoi infine posare i battiscopa o i quarti di tondo sui lati della stanza per rifinire e coprire lo spazio di 8 mm lasciato tutto intorno. Il gioco è fatto!

Considera che puoi sempre posare un parquet prefinito incollandolo al supporto, come un parquet massiccio. Farà meno rumore quando cammini. È addirittura fortemente raccomandato se devi posare un parquet prefinito su un riscaldamento a pavimento


alt

Posa un profilo coprisoglia eventualmente per collegamento il pavimento oltre la porta. Di diverse dimensioni e tagliabile per le porta fuori norma, il coprisoglia può essere adesivo o da avvitare e, in questo caso, dovrai forarlo con un trapano, inserire delle viti e infine avvitarlo.

Scopri il catalogo ManoMano
Coprisoglia

Scopri i nostri parquet prefiniti!

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi, 26 guide

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Sono nel settore delle pavimentazioni da molti anni ormai e conosco tecnicamente tutti i prodotti in commercio, dal linoleum al PVC, dal laminato al parquet, dalla moquette alla fibra di cocco, dalle monocottura al gres porcellanato, ma anche marmi e pavimenti industriali. Come sono fatti, di cosa sono fatti, quali sono le loro prestazioni, come dovrebbero essere installati correttamente e quale manutenzione richiedono, sono il mio pane quotidiano. Ho visto molti errori nei cantieri edili a causa della mancanza di informazioni sulle caratteristiche e le tecniche di posa dei materiali. I prodotti sono in continua evoluzione e anche i professionisti hanno difficoltà a tenere il passo. I produttori di questi materiali sono a volte molto tecnici e il loro gergo, spesso, non è facilmente accessibile al grande pubblico. I venditori principalmente mirano a vendere e non sempre ad approfondire le caratteristiche e i limiti del prodotto. Per questo desidero trasmettere quello che so, in modo chiaro e giocoso, a tutti.

I prodotti collegati a questa guida