Come preparare un lavoro di pittura di pareti e soffitti

Come preparare un lavoro di pittura di pareti e soffitti

Elisa,  esperta in ristrutturazioni Cefalù

Guida scritta da:

Elisa, esperta in ristrutturazioni Cefalù

56 guide

L'allestimento di un cantiere di pittura è un'operazione semplice da fare, purché si valuti il lavoro previsto e si facciano le scelte giuste. Per scegliere gli attrezzi necessari, il colore giusto, un fondo adeguato, la finitura... insomma, per preparare correttamente il lavoro di pittura, segui la nostra guida!

Caratteristiche importanti

  • Scegliere il colore della pittura
  • Utilizzare uno stucco e un fondo adatti al supporto
  • Optare per una finitura adeguata
  • Scegliere la pittura in base alla stanza
  • Calcolare la quantità di pittura necessaria
  • Utilizzare gli attrezzi di pittura adeguati
  • Preparare i supporti prima di pitturare
  • Predisporre il cantiere per i lavori di pittura
Scopri le nostre pitture per pareti e soffitti!

Fare le giuste valutazioni: una garanzia di successo per i lavori di pittura

La preparazione di un lavoro di pittura non può essere improvvisata. Comincia con la valutazione degli interventi da realizzare, comprende la scelta di strumenti, materiali di consumo e quantità necessarie e termina con l'allestimento del cantiere prima dei lavori di pittura. Vedremo di seguito, fase per fase, come preparare e predisporre correttamente tutto il necessario per i lavori di pittura di pareti e soffitti, per un successo garantito.

Fasi di realizzazione

  1. Scegliere il colore della pittura
  2. Utilizzare uno stucco e un fondo adatti al supporto
  3. Optare per una finitura adeguata
  4. Scegliere la pittura in base alla stanza
  5. Calcolare la quantità di pittura necessaria
  6. Utilizzare gli attrezzi di pittura adeguati
  7. Preparare i supporti prima di pitturare
  8. Predisporre il cantiere per i lavori di pittura

Competenze


alt

Non sono richieste competenze particolari, tuttavia, bisogna valutare correttamente gli interventi a monte ed essere meticolosi nella preparazione del lavoro.

Tempi di realizzazione


alt

1 ora circa per la preparazione dei lavori di pittura in una stanza di 20 m².

Numero di persone consigliato


alt

1 persona

Attrezzature e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt

Questa lista non è esaustiva. I dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Cuffie antirumore

Predisporre i lavori di pittura: il video tutorial

1. Scegliere il colore della pittura


alt

Per pitturare una stanza secondo i propri gusti, bisogna innanzitutto scegliere il colore o i colori. Se si vuole cambiare il carattere o conferire un nuovo stile alla stanza (che sia vintage, trendy o d'avanguardia, ecc.), è necessario conoscere i colori e le combinazioni cromatiche tipiche dell'atmosfera che vuoi creare.

Per un'atmosfera calda o dolce, preferisci colori caldi nelle tonalità del giallo, arancione o rosso. Al contrario, se desideri una decorazione più fredda o fresca, orientati sui violetti, i blu o i verdi. Puoi associare i colori in modi diversi.

Il tono su tono


alt

Per creare uno spazio rilassante e uniforme, una decorazione tono su tono è una buona opzione. Come realizzarla? Utilizzando lo stesso colore in tonalità che vanno dal più chiaro al più scuro, un blu reale con un azzurro pallido o ancora un blu marino.

I camaïeu


alt

Perfetti per dare un tocco di brio alla stanza, i camaïeu sono composti da due colori tono su tono, associati a un colore che contrasta con entrambi.

I contrasti


alt

Si tratta di due colori opposti nel cerchio cromatico: un giallo e un blu, ad esempio. Tuttavia, i contrasti vengono più generalmente utilizzati in associazione a una pittura bianca o grigia.

2. Utilizzare uno stucco e un fondo adatti al supporto


undefined

Utilizza uno stucco di riempimento e/o di rasatura in base allo stato del supporto da verniciare. Questi stucchi si presentano sotto forma di polvere da mescolare con acqua o pasta pronta all'uso. Alcuni stucchi sono destinati sia a riempire che lisciare i muri e/o i soffitti. Scegliere un fondo adatto al supporto è fondamentale per una buona tenuta della pittura e una finitura ottimale. In base al supporto da verniciare, avrai la scelta tra un fondo universale (o multisupporto) oppure un fondo per gesso, legno o supporti speciali.

3. Optare per una finitura adeguata

La finitura opaca


alt

Dal momento che non è lucida, il suo aspetto opaco nasconde i difetti, cioè non fa risaltare le imperfezioni. La migliore alleata dei soffitti, fortemente consigliata per i soggiorni o le camere. La finitura opaca è invece sconsigliata per le stanze che hanno bisogno di essere lavate.

La finitura satinata


undefined

La finitura satinata invece è a metà strada tra l'opaco e il lucido e offre un riflesso leggero che illumina la stanza. La finitura satinata è dunque ideale per una camera per bambini e per le stanze umide.

La finitura lucida


undefined

L'aspetto lucido o laccato è sconsigliato su una parete, a meno che quest'ultima non sia impeccabile e priva di difetti. Invece, la finitura laccata o lucida è particolarmente adatta a elementi soggetti a lavaggi, quali i mobili della cucina, le porte e i rivestimenti, perché resiste ai lavaggi e addirittura alle spazzole!

4. Scegliere la pittura in base alla stanza

Scegliere la pittura giusta per una camera


alt

Per la scelta del colore, bisogna sapere che il rosso è noto per turbare il sonno. A proposito della finitura, scegli preferibilmente quella opaca, mentre la satinata e particolarmente indicata nella cameretta dei bambini. Privilegia una pittura priva di formaldeide, un COV (composto organico volatile) particolarmente nocivo per la salute. Per le camere da letto sono consigliate le pitture acriliche (a base d'acqua).

Pittura per cucina e bagno


undefined

I colori freddi sono molto di moda nelle stanze umide, ma puoi dare un tocco di calore con colori vivaci e caldi. Per queste stanze si raccomanda fortemente l'uso di una pittura satinata. Puoi scegliere tra le pitture in fase acquosa (ad acqua o acriliche) o in fase solvente (a olio o gliceroftaliche). Tuttavia, queste ultime rilasciano un elevato tasso di COV, nonché un forte odore che scompare solo dopo qualche giorno. Se le utilizzi, aera bene la stanza durante l'applicazione e nei successivi tre o quattro giorni. Le pitture in fase acquosa sprigionano meno COV, sono generalmente inodori e inquinano meno.

5. Calcolare la quantità di pittura necessaria


undefined

La quantità di pittura è relativa alla superficie da verniciare. Per conoscerla, devi misurare i supporti, calcolarne le rispettive superfici, sommarle e sottrarre le superfici che non vanno dipinte (finestre, porte, ecc.), ovvero:

  • (Perimetro della stanza, ovvero la somma delle lunghezze delle pareti da verniciare, x altezza sotto al soffitto) - Superficie totale delle aperture = Superficie da verniciare in m²

Esempio: una camera misura 12 m², ovvero 3 x 4 al pavimento con 2,50 metri di altezza sotto al soffitto e ha una porta di 2 m² e 2 finestre di 1 m² ciascuna.

  •  {[(3 + 4) x 2] x 2.5} - (2 + 1+ 1) = 31 m²

Considera 31 m² per ciascuna mano, cioè 62 m² per un totale di due mani. In seguito, consulta le istruzioni del fabbricante sulla resa della pittura, sapendo che in media un litro di pittura copre 10 m² (cioè, per il nostro esempio 62 ÷ 10 = 6,2 l minimo per 2 mani).

6. Utilizzare gli attrezzi di pittura adeguati


alt

Un lavoro di pittura viene svolto correttamente anche scegliendo gli attrezzi adatti. Tra questi, ecco gli indispensabili:

  • pennello, impiegato per verniciare le piccole superfici, gli angoli e i contorni di pareti e soffitti;
  • rullo, per pitturare le grandi superfici;
  • l'asta, serve a fissare un rullo alla propria estremità per tinteggiare le superfici più alte senza dover ricorrere a una scala;
  • la vaschetta per pittura, pratica per contenere la pittura, dispone di una superficie che permette di rimuovere dal rullo l'eccesso di pittura prima dell'utilizzo;
  • griglia per rullo, pratica per strizzare un rullo direttamente nella vaschetta della pittura;
  • nastro adesivo per mascheratura, serve a proteggere le superfici che non devono essere pitturare: deve essere rimosso prima che la pittura si asciughi completamente;
  • telo di protezione, come indicato dal nome, serve a proteggere pavimento e mobili.

È possibile impiegare anche una pistola a spruzzo, tuttavia è necessaria una certa dimestichezza e non è forse alla portata di un principiante.

7. Preparare i supporti prima di verniciare


alt

La corretta preparazione dei supporti (pareti e/o soffitti) è un presupposto imprescindibile per ottenere un risultato ottimale durante i lavori di pittura. Ecco le operazioni da realizzare:

  • Verificare che i supporti siano ben lisci. Se non è il caso, raschia con una spatola, poi riempi fori e fessure profonde con uno stucco di riempimento. Per le irregolarità superficiali applica uno stucco rasante.
  • Dopo che lo stucco si sarà asciugato, leviga tutta la superficie, a mano oppure utilizzando una levigatrice (o una levigatrice a giraffa) se il supporto è troppo irregolare.
  • Ricordati di aerare bene la stanza durante la levigatura.
  • Una volta che la polvere si sarà completamente depositata a terra, spolvera accuratamente i supporti. A tal fine, utilizza un panno morbido.
  • In base al supporto, applica con il rullo un primer aggrappante, se necessario: puoi scegliere un fondo universale che si adatta a quasi tutti i supporti.
  • Aspetta che il supporto si sia asciugato completamente prima di passare alla fase di pittura.

8. Predisporre il cantiere per i lavori di pittura


alt

Prima di iniziare i lavori di pittura, la preparazione del cantiere può essere riassunta in tre fasi:

  1. Sposta i mobili dalla stanza oppure proteggili con un telo di protezione.
  2. Applica il nastro adesivo per mascheratura su tutte le prese, gli interruttori, i punti luce, i bordi delle finestre, i vetri, i battiscopa, in breve, tutto ciò che non deve essere pitturato.
  3. Proteggi il pavimento con un telo di plastica o dei cartoni per evitare macchie di pittura.

Consigli per l'applicazione della pittura

Per l'applicazione della pittura, comincia pitturando il soffitto. Poi prosegui con le pareti e infine, quando la tinta si è asciugata, pittura porte, finestre, stipiti e battiscopa con una pittura adeguata.

Scopri le nostre pitture per pareti e soffitti!

Guida scritta da:

Elisa, esperta in ristrutturazioni Cefalù, 56 guide

Elisa,  esperta in ristrutturazioni Cefalù

Ho 37 anni e mi occupo di ristrutturazioni edilizie ormai da 14 anni. Tutto è iniziato per caso, un modo come un altro di guadagnarsi la vita, ma lavorare con le mie mani si è rapidamente trasformato in una grande passione. Ora mi considero davvero fortunata. La mia scelta professionale mi ha esposta a una vasta gamma di competenze e tecniche: pittura, decorazione, elettroutensili, attrezzature meccaniche, ma anche giardinaggio e idraulica non hanno segreti per me. Ho consigliato i miei clienti su qualsiasi argomento riguardi il bricolage. Il fai-da-te è uno stile di vita per me. Mi definirei un'ottimista. Mi piace conoscere nuovi utensili e tecniche e cercare di trovare soluzioni semplici a qualsiasi problema. Che si tratti di creare qualcosa di nuovo o di ripensare qualcosa di vecchio, condividere le mie idee è una delle cose che più mi piace. Qualunque sia il tuo progetto, sono qui per aiutarti.

I prodotti collegati a questa guida