Come pulire i mobili da giardino

Come pulire i mobili da giardino

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

La pulizia dei mobili da giardino segna l'inizio dell’estate. A seconda del materiale i metodi sono diversi. I mobili da giardino in teak possono essere sbiancati e oliati, quelli in plastica possono essere puliti con acqua calda e detersivo e quelli in ferro o acciaio possono essere puliti con una spugna umida.

Caratteristiche importanti

  • Materiale
  • Prodotto di pulizia
  • Asciugatura
  • Protezione
Scopri i nostri salotti da giardino!

5 consigli per pulire bene un set di mobili da giardino


alt
  1. Pulisci i tuoi mobili da giardino durante una bella giornata per facilitarne l’asciugatura. Perciò, controlla le previsioni del tempo e pianifica l’operazione di pulizia!
  2. Non utilizzare un'idropulitrice ad alta pressione a meno di 10 cm dal materiale perché rischieresti di danneggiare il trattamento di superficie a cui il materiale è stato sottoposto.
  3. La pulizia va accompagnata da un intervento di manutenzione, ossia da un trattamento per ravvivare i colori del materiale con un prodotto adatto (il materiale perde colore o lucentezza a causa dei raggi UV) e per nutrire il legno.
  4. Proteggi i tuoi mobili da giardino con delle fodere di protezione quando non lo utilizzi per un lungo periodo. Ciò faciliterà la pulizia… garantito!
  5. Non utilizzare acqua troppo calda, prodotti aggressivi e abrasivi: gli utensili troppo ruvidi potrebbero graffiare la superficie dei set da giardino.
Scopri il catalogo ManoMano
Salotto da giardino

Pulire un set da giardino in resina intrecciata


undefined

La pulizia è molto semplice e può essere effettuata con una spugna imbevuta d’acqua e detersivo per piatti. L'acqua leggermente tiepida permetterà di pulire meglio e di eliminare le tracce di terra sulle gambe di tavoli e sedie. Per prima cosa, rimuovi la polvere accumulatasi tra le fessure degli intrecci. Utilizza sempre i detergenti consigliati dal produttore se alcune tracce persistono.

Scopri il catalogo ManoMano
Detergenti

Pulire un set da giardino in plastica


alt

Questi mobili da giardino sono facili da pulire ed esistono diversi prodotti per la casa che possono aiutarti a farlo. Puoi iniziare con acqua calda e detersivo per i piatti oppure dell’alcool, imbevendo un panno da strofinare sulle macchie più tenaci, per un risultato garantito. Puoi anche diluire l’alcool in acqua e versare la soluzione in un nebulizzatore dedicato a tale uso. Esistono anche i cosiddetti detergenti speciali per PVC che contengono degli agenti attivi che rimuovono le macchie senza danneggiare il materiale.

Sbiancare i mobili da giardino di plastica bianca

Puoi sbiancare i mobili da giardino, dopo la pulizia, passando un panno imbevuto di acqua ossigenata. Puoi anche utilizzare della candeggina (diluita in un secchio d’acqua). Dopo questa operazione, risciacqua con abbondante acqua utilizzando un tubo da giardino con una pistola o un'idropulitrice ad alta pressione con il getto a pioggia tenendola distante dai mobili

Pulire un set da giardino in metallo


alt

I tavoli e le sedie da giardino di metallo devono essere puliti con cura soprattutto se sono rivestiti con resine epossidiche – trattamento protettivo di superficie che però, una volta graffiato, espone il materiale alla corrosione. Questi mobili non vanno puliti con molta acqua, ma piuttosto con una spugna umida imbevuta di detersivo per piatti.

Se si tratta di metallo laccato, puoi eliminare le macchie con del bicarbonato di sodio strofinando leggermente. In ogni caso, è essenziale asciugare bene i mobili da giardino. Fai attenzione a non utilizzare mai prodotti abrasivi. La manutenzione del metallo si fa con prodotti specifici.

Scopri il catalogo ManoMano
Sedie da giardino

Pulire un set da giardino in teak


alt

Il teak, come l’eucalipto, è un legno esotico. La sua pulizia è semplice: dell’acqua calda con una spugna e una spazzola di nylon sono sufficienti. Se aggiungi anche del sapone speciale per legno, i tuoi mobili da giardino in legno esotico saranno impeccabili. Il legno esotico non teme l’acqua, risciacqua le sedie da giardino, le sdraio, i carrelli portavivande e i tavoli per non lasciare residui.

Trattare il legno esotico

Il legno esotico può diventare grigio con il tempo quindi è consigliabile utilizzare uno schiarente che ridarà al legno il suo colore iniziale. Questo prodotto si applica con un pennello sui mobili precedentemente puliti. Poi dovrai applicare un prodotto scegliendo tra olio e saturatore. Si tratta di due prodotti sono molto simili, salvo che l’olio è più ecologico e per tale motivo te lo consigliamo. Trattare un set da giardino richiede un po' di aiuto e…. olio di gomito!

Scopri il catalogo ManoMano
Trolley portavivande

Pulire un salotto da giardino in vimini e bambù


alt

Un po’ come la resina quando è vera resina intrecciata (quella di bassa gamma è un materiale termoplastico che imita i materiali intrecciati), i salotti da giardino in vimini e bambù richiedono una pulizia minuziosa perché l'intreccio permette alla polvere di incrostarsi.

Prima di pulirli con acqua calda e detersivo, è importante spolverarli bene. Per quest'operazione, tutti i sistemi vanno bene: piumino, panno, aspirapolvere, pistola per soffiare con compressore… l’obiettivo è quello di avere un materiale privo di polvere prima del lavaggio. Per il lavaggio, si tratta solo di passare una spazzola di nylon. Una volta asciutti, nutri i mobili in vimini e in bambù con dell’olio di lino (lucida utilizzando un panno morbido). La manutenzione del legno, si effettua con dei prodotti specifici.

Scopri il catalogo ManoMano
Salotti da giardino in vimini

Per saperne di più

Per conoscere le tecniche, gli accessori e gli utensili per la cura e la decorazione del tuo giardino, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide:

Scopri i nostri salotti da giardino!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida