Come realizzare un intonaco esterno monostrato

Come realizzare un intonaco esterno monostrato

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

73 guide

Più veloce da posare rispetto a un intonaco tradizionale, l'intonaco esterno monostrato si applica manualmente o meccanicamente su un supporto sano. Dalla preparazione del supporto fino alle finiture, scopri tutte le fasi necessarie per posare un intonaco monostrato.

Caratteristiche importanti

  • Preparare il supporto
  • Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice
  • Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano
  • Raschiare e spolverare successivamente l'intonaco esterno monostrato
  • Applicare il secondo strato e procedere alle finiture
Scopri i nostri intonaci!

Intonaco esterno monostrato: un intonaco da applicare in uno o due strati

Contrariamente a ciò che il nome sembra suggerire, l'intonaco esterno monostrato non si applica per forza in un unico strato, ma permette di realizzare un intonaco impiegando un solo prodotto. Ciò non toglie che sia più rapido da realizzare rispetto a un intonaco classico e può essere applicato manualmente o meccanicamente, con un'intonacatrice.

L'intonaco esterno monostrato si sceglie in base alla natura e allo stato del supporto da rivestire, all'esposizione al sole o alle intemperie, nonché al tipo di finitura da realizzare.

Gli obblighi di legge

Se l'intonaco esterno monostrato modifica l'aspetto esterno della tua abitazione, è possibile che tu debba richiedere un permesso al tuo Comune. L'Ufficio tecnico saprà dirti se la tua abitazione è soggetta a piani colore o vincoli paesaggistici e come richiedere le eventuali autorizzazioni necessarie. 

Fasi di realizzazione

  1. Preparare il supporto
  2. Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice
  3. Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano
  4. Raschiare e spolverare successivamente l'intonaco esterno monostrato
  5. Applicare il secondo strato e procedere alle finiture

Preparare il supporto

Il muro da intonacare deve essere pulito, asciutto e sano, nonché privo di tracce di pittura, intonaco, salnitro o altri residui. Se il supporto presenta crepe, colmale con una malta o uno stucco di riempimento. Non dimenticarti inoltre di proteggere il pavimento e le aperture (porte, finestre, ecc.) con l'ausilio di teli.

Presta inoltre attenzione al tempo atmosferico. Infatti, salvo eccezioni, l'intonaco esterno monostrato non si applica se la temperatura è inferiore a 5°C o superiore a 35°C. Evita anche le giornate di pioggia. 

Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice


Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice

Riempi il serbatoio dell'intonacatrice con l'intonaco esterno monostrato. Poi comincia a spruzzare l'intonaco sul muro. 


Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice

Spruzza l'intonaco dall'alto verso il basso, procedendo per zone. A livello degli angoli del muro, spruzza l'intonaco dall'alto verso il basso sullo spigolo, poi riempi tutta la zona. 


Applicare il primo strato di intonaco esterno meccanicamente con un'intonacatrice

Con il lato dentato della staggia, raschia l'intonaco esterno monostrato. In seguito, rasa per eliminare i dislivelli ma senza lisciare, procedendo con gesti ampi. 

Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano


Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano

L'intonaco esterno monostrato può anche essere applicato manualmente. Tenendo con una mano la spatola e con l'altra il frattone, prendi con la spatola una buona quantità di intonaco monostrato e posala sul frattone. 


Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano

Applica l'intonaco esterno monostrato sul muro con il frattone, procedendo per piccole aree e ripetendo l'operazione finché necessario per intonacare tutta la superficie


Applicare il primo strato di intonaco esterno a mano

Una volta terminata l'applicazione, rasa l'intonaco per eliminarne i dislivelli senza lisciarlo, procedendo con gesti ampi. Questa operazione ha l'obiettivo di facilitare la presa del secondo strato.

Raschiare e spolverare


Eseguire una sgranatura e spolverare l'intonaco esterno monostrato

Aspetta che l'intonaco sia completamente asciutto, attenendoti al tempo di asciugatura indicato dal fabbricante dell'intonaco esterno monostrato, poi raschialo leggermente con un frattone ben pulito. Puoi anche utilizzare un raschia intonaco. 


Eseguire una sgranatura e spolverare l'intonaco esterno monostrato

Una volta raschiata tutta la superficie del muro, spolvera meticolosamente con una spazzola ben pulita. 

Applicare il secondo strato e procedere alle finiture


Applicare il secondo strato e procedere alle finiture

Applicare un secondo strato di intonaco esterno monostrato, procedendo allo stesso modo del primo e senza dimenticare di rasarlo. 


Applicare il secondo strato e procedere alle finiture

In seguito, è possibile realizzare diverse finiture. Puoi scegliere di carteggiare l'intonaco esterno monostrato con una levigatrice elettrica, prima di ricoprirlo con una pittura. Puoi anche optare per una finitura graffiata, più classica, che consiste nel passare prima un raschia intonaco per rimuovere l'intonaco in eccesso e utilizzare in seguito un frattazzo per graffiato su tutto il muro.

Cosa prevedere per realizzare un intonaco esterno monostrato

Competenze


undefined
  • Saper utilizzare un'intonacatrice
  • Preparare un supporto
  • Applicare un intonaco
  • Raschiare il supporto
  • Carteggiare o graffiare il supporto
  • Occuparsi delle procedure amministrative
  • Essere in buona forma fisica
  • Lavorare in quota
  • Lavorare accovacciati

Durata dei lavori


undefined

Da 1 a 2 giorni in base al tempo di asciugatura

Numero di persone consigliato


undefined

1 persona

Strumenti e materiali di consumo


undefined

Dispositivi di protezione individuale


undefined

Questa lista non è esaustiva, i dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Dispositivi di protezione individuale
Scopri i nostri intonaci!

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli, 73 guide

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Dopo 10 anni di lavoro come addetto stampa per un’importante società d’ingegneria, ho deciso di unire la mia esperienza professionale e la mia passione per la scrittura entrando nel giornalismo freelance e nella redazione a tempo pieno. Eclettica sia nei gusti che nella scrittura, in me convivono grandi passioni come la scienza e la storia, ma soprattutto l’interesse per la decorazione e il fai-da-te. Su questi argomenti, apparentemente così diversi, scrivo ormai da quasi vent’anni, devo dire con un discreto successo, probabilmente perché i miei articoli sono la cronaca dei lavori e dell’esperienza maturata nel corso della totale ristrutturazione di una vecchia masseria nel cuore del Salento. Esperienza che vorrei condividere con te attraverso i miei suggerimenti.

I prodotti collegati a questa guida