Come realizzare una guarnizione di stoppa

Come realizzare una guarnizione di stoppa

Gabriele, Idraulico, Lodi

Guida scritta da:

Gabriele, Idraulico, Lodi

5 guide

La stoppa, detta anche canapa idraulica, si utilizza per sigillare il raccordo metallico maschio al raccordo femmina. La guarnizione si realizza avvolgendo la stoppa sulla filettatura maschio del raccordo lubrificata con la pasta verde. Ecco una guida dettagliata per realizzare una guarnizione di stoppa a tenuta.

Caratteristiche importanti

  • Su quali raccordi
  • Filettatura liscia o dentata
  • Applicare la stoppa e la pasta per guarnizioni sul filetto
Scopri le nostre confezioni di canapa idraulica!

Su quali raccordi realizzare una guarnizione di stoppa


alt

Esistono svariati tipi di raccordi idraulici:

  • i raccordi che comprendono una filettatura fissa;
  • i raccordi biconici, chiamati anche raccordi a ogiva;
  • i raccordi a bocchettone.

Una guarnizione di stoppa deve essere realizzata solo sui raccordi che comprendono una filettatura maschio e una filettatura femmina fissa.

Nel caso del bocchettone e del raccordo biconico, il dado femmina gira per comprimere insieme la guarnizione o l'ogiva e realizzare la tenuta. Realizzare una guarnizione di stoppa sulla filettatura di questi raccordi è controproducente perché impedisce la buona compressione dell'insieme.

Fasi di realizzazione

  1. Preparare la filettatura del raccordo
  2. Mettere la stoppa sul raccordo
  3. Stringere il raccordo

Tempo di realizzazione


alt

5 minuti

Numero di persone


alt

1 persona

Strumenti e materiali di consumo


alt
Scopri il catalogo ManoMano
Pasta per guarnizioni

Realizzare una guarnizione di stoppa: video tutorial

1. Preparare la filettatura del raccordo


alt

Osserviamo ora i due pezzi sui quali desideriamo realizzare una guarnizione di stoppa. In primo luogo, una guarnizione di stoppa si realizza sempre sulla filettatura maschio e questa può essere liscia o dentata. La foto a fianco mostra i due casi possibili:

  • raccordi con filettatura dentata;
  • raccordi con filettatura liscia (in caso di dubbio, passa l'unghia sul filetto e sentirai chiaramente se è una filettatura dentata).

Se il filetto del raccordo di ottone non è dentato, bisognerà intaccarlo per evitare lo scorrimento della canapa durante il serraggio, mentre questa operazione non sarà necessaria sui raccordi in ferro.

Munisciti di una pinza multiuso o di una lama di seghetto per metalli per segnare tutto il perimetro della filettatura creando delle piccole tacche. Si tratta proprio di danneggiare volontariamente la filettatura del raccordo. Infatti, quando si serrano i raccordi, è importante che la stoppa non giri durante il serraggio. Avere delle piccole tacche sul filetto permette di tenere ferma la stoppa. Questo punto è molto importante perché, se la stoppa gira durante il serraggio, c'è il rischio di perdite, e la guarnizione è da rifare.

Scopri il catalogo ManoMano
Lama di seghetto per metalli

2. Come mettere la stoppa sul raccordo

Ora che il raccordo è dentato, munisciti della stoppa.

Puoi acquistare la stoppa confezionata in modi diversi, o sciolta o arrotolata in bobine. Personalmente trovo che il confezionamento in bobine sia più pratico per i piccoli diametri 3/8", 1/2" e 3/4", mentre il confezionamento sciolto è più adatto ai diametri di taglia superiore.

Avvolgere la stoppa sul raccordo


alt
  • La stoppa deve essere avvolta sulla filettatura maschio nel senso del serraggio (senso orario). Così, quando si stringe il raccordo, questo avrà l'effetto di comprimere la stoppa realizzando in questo modo una buona tenuta. Se la stoppa viene avvolta in senso inverso, durante il serraggio si allenterà, si raggomitolerà e causerà una perdita.
  • Individua il bordo della filettatura. Posiziona in questo punto l'estremità della stoppa, poi arrotolala sul raccordo, come nell'immagine qui accanto.
  • Un po' prima di arrivare alla fine della filettatura, taglia l'eccedenza tirandola, poi finisci di arrotolare la stoppa. Deve ricoprire completamente la filettatura. Questa non deve essere più visibile. Tuttavia non sovraccaricare il raccordo, sennò il serraggio sarà troppo difficile.
  • Se alcuni fili di stoppa otturano il raccordo di ottone, prendi un accendino e brucia l'eccedenza. È importante eliminare l'eccedenza nel raccordo perché, una volta messo in acqua, potrebbe costituire un punto in cui le impurità, il calcare e altre particelle potrebbero attaccarsi e accumularsi.

Applicare la pasta per guarnizioni sulla stoppa

La pasta per guarnizioni (o pasta verde) può essere confezionata in tubetto o in barattolo:

  • I tubetti vanno molto bene per la realizzazione di uno o più lavori di idraulica.
  • I barattoli contengono una grande quantità e sono più adatti a un utilizzo professionale.

Prendi un po' di pasta sull'indice e spalmala sulla stoppa del tuo raccordo. La stoppa deve essere interamente coperta di pasta, ma senza esagerare.

Scopri il catalogo ManoMano
Pasta per guarnizioni

3. Stringere il raccordo


alt

Prendi il tuo raccordo maschio, inseriscilo nel raccordo femmina e stringilo con gli utensili appropriati. Pinza multipresa, chiave regolabile, chiave a forchetta, chiave inglese o chiave svedese, a te la scelta dell'attrezzo più adatto alla situazione.

La guarnizione di stoppa è ora realizzata. Nel serraggio l'eccedenza di pasta per guarnizioni viene espulsa, asciugala passando l'indice intorno al raccordo.

Il vantaggio della pasta per guarnizioni in barattoli è che l'eccedenza può essere recuperata.

Scopri il catalogo ManoMano
Chiave inglese

Le 7 domande sulle guarnizione di stoppa


alt
  1. È possibile allentare un raccordo con guarnizione di stoppa per rettificare l'interasse dei pezzi? Sì, è possibile allentare fino a un quarto di giro una guarnizione di stoppa senza rischio di perdite (cosa che non è possibile con una guarnizione di teflon).
  2. La stoppa ha ruotato durante il serraggio, c'è rischio di perdite? Sì, probabilmente hai dimenticato di fare le tacche sulla filettatura. Questo è davvero il passaggio chiave per realizzare con successo una guarnizione di stoppa. Smonta, rimuovi la stoppa, fai delle tacche e ripeti l'operazione. È molto più facile correggere questo problema in occasione del montaggio piuttosto che scoprire successivamente che c'è una perdita, ed essere costretti a svuotare l'impianto, smontare tutto e ricominciare da capo.
  3. La stoppa si è appallottolata durante il serraggio, ma la guarnizione ha tenuto: devo rifarla? Sì, smonta e ricomincia l'operazione. Hai messo la stoppa nel senso contrario al serraggio. Ciò crea un rischio di perdite sul raccordo; deve essere messa seguendo il senso dei filetti (senso orario).
  4. Si può realizzare una guarnizione di stoppa su una filettatura di plastica? Sconsigliato. La guarnizione di stoppa richiede un serraggio notevole, il che non è proprio compatibile con le filettature di plastica. In questo caso opta per il nastro di teflon.
  5. Ha senso aggiungere una guarnizione piatta per aumentare la tenuta di una guarnizione di stoppa? No, la guarnizione di stoppa crea la tenuta tra la filettatura maschio e la filettatura femmina. La guarnizione piatta crea la tenuta tra il bordo piatto di ciascun raccordo; o l'una o l'altra, mai entrambe.
  6. Si può aggiungere della stoppa su una guarnizione di stoppa esistente? No, nel gergo dell'idraulico questo si chiama "un nido di perdite".  Togli tutto e ricomincia con una lunghezza maggiore di stoppa.
  7. Come sapere che quantità di stoppa mettere? Dipende da due fattori, il diametro del raccordo e la lunghezza della filettatura. Bisogna sempre prenderla più lunga e tagliare prima di arrivare alla fine del filetto. Affinerai il margine man mano che ti impratichisci. Il filetto di metallo non deve essere più visibile, deve essere totalmente coperto di stoppa. Tuttavia, non bisogna formare un cordone, che renderebbe il serraggio troppo difficile.

In generale, la guarnizione di stoppa è facile da realizzare, basta seguire i passaggi ed esercitarsi facendo pratica.

Scopri il catalogo ManoMano
Teflon

Scopri le nostre confezioni di canapa idraulica!

Guida scritta da:

Gabriele, Idraulico, Lodi, 5 guide

Gabriele, Idraulico, Lodi

Mi chiamo Gabriele e di mestiere faccio l’idraulico. Il mio lavoro mi appassiona così tanto da diventare un chiodo fisso che occupa anche il mio tempo libero. È durante il tempo libero, infatti, che realizzo video tutorial su YouTube per condividere le mie conoscenze. Ho scritto anche un piccolo manuale d’idraulica, rivolto ai neofiti, per illustrare con un linguaggio immediato, come realizzare un impianto domestico. Come avrete capito, mi piace molto condividere le mie conoscenze, la mia esperienza. È quindi con il massimo piacere che vi darò i miei migliori consigli, sia a proposito di impianti idraulici che sulla costruzione, sperando di aiutarvi nel vostro lavoro.

I prodotti collegati a questa guida