Come realizzare una messa a terra

Come realizzare una messa a terra

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

61 guide

In un impianto elettrico a norma, l'isolamento difettoso di un dispositivo provoca una dispersione di corrente a terra tramite il cavo di terra, che fa scattare il differenziale quasi istantaneamente. I nostri consigli per proteggere il tuo impianto elettrico con la norma CEI 64-8.

Caratteristiche importanti

  • Picchetto
  • Collettore di terra
  • Filo di rame
  • Influenza del terreno
  • Calcolo delle resistenze
Scopri i nostri prodotti per la messa a terra!

Gli accessori per realizzare una messa a terra


alt

Per realizzare una messa a terra, è importante disporre dei seguenti elementi:

  • un picchetto o filo di rame (dispersore) che creerà un contatto tra il circuito di terra e il terreno. La resistenza elettrica deve essere la più debole possibile;
  • un conduttore di terra in rame, una treccia da 25 mm²;
  • un collettore di terra o barra di misura;
  • conduttori di protezione, con guaina verde e gialla;
  • conduttori equipotenziali da 6 mm² che collegano tra di loro le masse metalliche della casa.

Picchetto di messa a terra


alt

Nelle ristrutturazioni si usano uno o più picchetti d’acciaio galvanizzato da un metro e cinquanta o più. Conficcati nel terreno, non risentono delle condizioni climatiche, per una resistenza il più possibile costante nel corso delle stagioni. Il numero e la lunghezza dei picchetti dipendono dalla resistenza di terra desiderata. Se posi diversi picchetti di messa a terra, questi dovranno essere a più di due metri l'uno dall'altro.

Filo di terra di rame


alt

Riservato alle nuove costruzioni, si posa un filo di rame nudo da 25 mm² di sezione sul fondo dello scavo di fondazione della casa o in fondo a una trincea profonda da 1 m a 1,60 m. La resistenza elettrica di un tale assemblaggio è molto bassa ed è quindi preferito nelle nuove costruzioni. Da notare che questo filo da 25 mm² viene utilizzato anche per collegare i picchetti alla barra.

Conduttore principale di terra


alt

Questo conduttore collega la barra alla morsettiera di terra del quadro di distribuzione.

La sezione di questo filo elettrico è uguale a quella dei fili di alimentazione dell'impianto.

Collettore di terra


alt

Il collettore di terra collega il picchetto di terra al resto dell'impianto. Viene chiamato anche barra di misura. Infatti è grazie a questo che si può misurare la resistenza della presa di terra. Smontabile solo tramite utensili, deve essere accessibile. Assicurati che sia collegato quando l'impianto è in funzione.

Scopri il catalogo ManoMano
Picchetti di messa a terra

Influenza del terreno


alt

La natura del suolo incide sulla resistenza della presa di terra. Il parametro che conta è la resistività del suolo, espressa in Ohm metro (Ω*m). Più la resistività è elevata, più bisognerà aumentare la superficie di contatto col terreno, aumentando la lunghezza del filo di terra nascosto, la lunghezza o il numero di picchetti.

I terreni di argilla, marne, limi o humus sono molto performanti; al contrario, quelli calcarei, di granito o di arenaria richiedono una superficie di contatto più ampia. In generale, evita i suoli pietrosi. Niente più picchetti nel terreni di riporto!

Calcolo delle resistenze

In caso di dispersione di corrente, il circuito a terra può essere toccato da chiunque, col rischio di essere attraversati da una corrente potenzialmente pericolosa. Per evitare ogni problema, la tensione sul circuito di terra non deve eccedere i 50 V. Da ciò si può dedurre la resistenza di terra in funzione del calibro del differenziale che protegge casa tua. Ovviamente, puntare a una resistenza più debole possibile è un’ulteriore garanzia di sicurezza.

Per un differenziale di allacciamento di 500 mA, la resistenza della presa di terra non deve superare i 100 Ohm. Prima di ogni messa in servizio, bisogna procedere a una verifica di tale resistenza. Se quest'ultima si rivela inferiore rispetto a quanto previsto, puoi aggiungere a scelta uno o più picchetti distanti più di due metri tra loro, sostiture i picchetti esistenti con dei nuovi più lunghi o spostarli in suoli con resistività inferiore.

Come realizzare una messa a terra

  1. Posa i dispersori: la treccia di rame da 25 mm² sul fondo dello scavo oppure il picchetto conficcato nel terreno con una mazzetta; copri con un chiusino d'ispezione e collega al dispersore il conduttore di terra da 25 mm².
  2. Posa il collettore di terra (nodo equipotenziale) in un luogo accessibile.
  3. Collega il conduttore di terra di rame al collettore di terra.
  4. Collega il conduttore equipotenziale al collettore di terra o barra di misura.
  5. Collega i conduttori di protezione al quadro di distribuzione.
Scopri i nostri prodotti per la messa a terra!

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico, 61 guide

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Interessato fin da bambino ai lavori manuali e alla tecnologia e da sempre affascinato dal bricolage e dalla lavorazione del legno, ho colto l'occasione dell'acquisto della nuova casa per dedicarmi a questa mia passione. Decorazione (ovviamente con l'aiuto di mia moglie), creazione di mobili su misura per la stanza di mio figlio ma anche impianto elettrico e idraulico... insomma, mi sono dato da fare! Per mancanza di spazio, non ho un laboratorio fisso e alcuni degli utensili che sognavo non sono ancora entrati a far parte della mia collezione. Conosco molto del mondo del fai-da-te e per questo spero di poterti guidare nella scelta dei tuoi prodotti.

I prodotti collegati a questa guida