Come riempire una piscina

Come riempire una piscina

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

81 guide

Quando si riempie una piscina, interrata o fuori terra, bisogna verificare il bilanciamento dell’acqua, ossia pH (potenziale di idrogeno), TAC (Titolo Alcalimetrico Completo) e TH (Titolo idrotimetrico). Il tempo di riempimento della piscina è relativo al suo volume in m3 e alla portata d'acqua in m3/h.

Caratteristiche importanti

  • Bilanciamento dell'acqua
  • Volume d'acqua e tempo di riempimento
  • Temperatura dell'acqua
  • Manutenzione dell'acqua
Scopri le nostre piscine!

Piscina: il primo riempimento


alt

L’installazione della piscina che hai tanto sognato è terminata. La bella stagione sta per arrivare, tutti sono impazienti d'indossare il costume da bagno, di tuffarsi e godersi il piacere incomparabile di una piscina privata.

Affinché la qualità dell’acqua rimanga alta, bisogna prestare molta attenzione al primo riempimento e al bilanciamento della qualità dell'acqua. Per ottimizzare tale operazione è necessario rispettare qualche regola.

Se hai messo un liner come rivestimento, dovrai riempire la piscina subito dopo la sua applicazione perché il peso dell’acqua aiuta a fissare il rivestimento. Nel caso di pittura o rivestimento tradizionale in piastrelle, l’installatore può (e deve) informarti sui tempo di asciugatura prima del riempimento.

Equilibrio sanitario dell'acqua: tre parametri


alt

Il pH, potenziale di idrogeno, è un valore misurato su una scala da 1 a 14 che indica la concentrazione di ioni di idrogeno e determina se l’acqua è acida o basica. La cifra 7 indica un pH neutro, ossia quello verso il quale l’acqua dovrebbe tendere. Al di sopra di questo valore, l’acqua è basica o alcalina; al di sotto l’acqua è acida. Deve essere perciò controllato frequentemente, almeno una volta a settimana, per essere certi della neutralità dell’acqua. Il misuratore di pH è lo strumento utilizzato per il controllo. Un’acqua con pH medio che corrisponde a valori compresi tra 7 e 7,4 offre i seguenti vantaggi:

  • comfort di balneazione;
  • assenza di irritazione agli occhi e alle mucose;
  • azione adeguata dei disinfettanti;
  • minor rischio di formazione e proliferazione di alghe;
  • ottimizzazione dei flocculanti presenti nel filtro a sabbia contro l’acqua torbida;
  • mantenimento del giusto colore dell’acqua.

Il TAC, o Titolo Alcalimetrico Completo, si esprime in gradi, ed indica la concentrazione di carbonati disciolti nell’acqua. Compreso tra gli 0 e i 25°, il TAC è un parametro per conoscere il corretto bilanciamento della tua piscina. Un pH difficile da bilanciare indica un problema del TAC. Prima di regolare il pH, verifica perciò il grado di TAC.

Il TH, o Titolo Idrometrico, misura la durezza dell’acqua, di cui il calcare è responsabile. Anch’esso si misura in gradi, convertiti in milligrammi per litro, con il seguente rapporto: per 1° si hanno 10 mg/litro. I valori ideali dovrebbero essere compresi tra 8 e 20°. Il TH di una piscina è generalmente fisso. In caso di necessità, esistono dei prodotti per correggerlo.

Scopri il catalogo ManoMano
Misuratore di pH

Come riempire la propria piscina


alt

Investire in una piscina e nel suo sistema di filtrazione presuppone un budget considerevole. Tuttavia, il corretto funzionamento dell'impianto è condizionato dall’attrezzatura di manutenzione, compresi gli strumenti di controllo e i prodotti per il trattamento della qualità dell’acqua. Ecco gli elementi indispensabili:

Riempimento della piscina

Per riempire una piscina, puoi utilizzare l’acqua del rubinetto che è vicina al bilanciamento ideale. Uno o più tubi per irrigazione sono sufficienti per portare l'acqua del rubinetto alla piscina. Maggiore è la portata, più la piscina si riempirà velocemente. Per esempio, se la portata di un rubinetto è di circa 12 l/min, ossia 720 l/h (0,73 m3), puoi stimare il tempo necessario per il riempimento dividendo il volume della tua piscina (lunghezza x larghezza x altezza) per la portata della tua rete idrica, considerando tutti i punti d'ingresso dell'acqua. Se vuoi una stima più precisa, puoi calcolare la portata della tua rete idrica cronometrando il tempo di riempimento di un secchio d’acqua, di un determinato volume, e facendo quindi una proporzione.

Esempio del calcolo del tempo di riempimento

Per una piscina rettangolare di 8 m di lunghezza per 3,50 di larghezza e 1,50 di profondità, il volume sarà 42 m3 (8 x 3,5 x 1,5); per una portata constante 0,72 m3/h, si avrà:

Volume della piscina

Portata

Numero di fonti d'acqua

Tempo di riempimento

42 m3

0,72 m3/h

1

58 h

42 m3

0,72 m3/h

2

29 h

42 m3

0,72 m3/h

3

19 h

Anche l’acqua di un pozzo può servire al riempimento ma è preferibile farla prima analizzare per evitare di ritrovarsi con un’acqua verde, difficile da neutralizzare. Una tale modalità di riempimento necessiterà di una pompa di superficie o una pompa sommersa per il pompaggio dell’acqua. Visto che la bolletta iniziale è notevole, un attento monitoraggio delle condizioni dell'acqua ne eviterà la sostituzione prematura dovuta a cattiva manutenzione.

Qualunque sia la portata dell’alimentazione, ci vorranno diverse ore o diversi giorni per il riempimento. L’evaporazione ti obbligherà a compensare il volume per mantenere il livello. Coprire la piscina quando non viene utilizzata è una buona precauzione contro l’evaporazione e la formazione di alghe. Riempi la vasca fino ad un livello medio degli skimmer e aziona il sistema di filtraggio automatico.

Scopri il catalogo ManoMano
Skimmer

Filtrazione e depurazione dell’acqua: le parole chiave per una balneazione sana


alt

Sapevi per esempio che un bagnante, anche se pulito, inquina comunque fino a 6 m3 d’acqua? E che i prodotti solari, le contaminazioni esterne come i pollini, le foglie e gli insetti presenti nell’aria possono alterare significativamente la qualità dell’acqua? Anche il movimento dei nuotatori e il turbinio dell'acqua sono fattori di disturbo. È quindi consigliato interrompere qualsiasi perturbazione artificiale dell'acqua quando la piscina non viene utilizzata.

Anche se si possiedono tutti gli strumenti di filtrazione o di pulizia del fondale (robot) possibili, la linea d’acqua, la linea che si forma sulle pareti della vasca sopra il pelo dell'acqua, è la parte che deve essere pulita regolarmente (ogni settimana), utilizzando una spugna o una spazzola impregnata di prodotto specifico. Senza manutenzione, tale linea finirà per segnare irrimediabilmente il liner, le piastrelle o la vernice.

L’acqua alla giusta temperatura

Al momento del riempimento, l’acqua della piscina sarà inevitabilmente fredda e per poter beneficiare di un aumento della temperatura, esistono diversi optional, relativi al tipo di impianto.

Piscine coperte

Grazie all’effetto serra prodotto dalla copertura della piscina, l’acqua si riscalda rapidamente, non appena compaiono i primi raggi di sole. Una piscina coperta permette una balneazione anticipata e posticipata rispetto alla stagione estiva e la contaminazione esterna è ridotta. Il costo per una struttura di copertura è tuttavia elevato.

Riscaldamento della piscina


alt

Riscaldare la propria piscina permette un aumento della temperatura ancora più rapido. Fai attenzione però alla bolletta della luce, i sistemi di riscaldamento e i riscaldatori per piscina sono spesso energivori: il comfort ha il suo prezzo da pagare!

Telo a bolle


alt

Il telo a bolle è un utile accessorio per riscaldare la propria piscina e per compensare l’evaporazione dell’acqua. Facile da installare, il telo a bolle è una soluzione efficace ed economica per guadagnare qualche grado e anticipare il bagno.

Consigli per la manutenzione


alt

Che si tratti di una piscina interrata o di una piscina fuori terra, le operazioni di manutenzione e bilanciamento dell’acqua devono essere eseguite con attenzione. Sia nel caso di una piscina con cloro che senza, molti sistemi di filtraggio, di trattamento e pulizia sono disponibili e utilizzabili.

Non aspettare di avere un problema per acquistare il prodotto di trattamento corrispondente. Munisciti anticipatamente del kit di manutenzione della piscina, elemento molto indispensabile e rispetta sempre le dosi consigliate. E, soprattutto, assicurati di tenere sempre i vari prodotti fuori dalla portata dei bambini.

Scopri il catalogo ManoMano
Piscina fuori terra

Per saperne di più

Per scegliere al meglio gli accessori e gli strumenti per la tua piscina, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide:

Scopri le nostre piscine!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 81 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida