Come scegliere bauli e armadi da giardino e da esterno

Guida scritta da:
Giovanna,  giovane diplomata all'Accademia di Belle Arti, Napoli

Giovanna, giovane diplomata all'Accademia di Belle Arti, Napoli

6 guide
Che siano soltanto utilitari o diventino anche elementi decorativi a pieno titolo, i bauli e gli armadi da giardino permettono di riporre utensili e oggetti vari. Si scelgono in funzione del loro utilizzo fra modelli di forma, materiale e tipo di apertura diversi. Tutti i nostri consigli per fare una buona scelta.

Caratteristiche importanti

  • Forme
  • Dimensioni
  • Materiali
  • Manutenzione

Scegliere tra un baule o un armadio da giardino in funzione del suo utilizzo

Bauli e armadi da giardino permettono di tenere in ordine e proteggere dalle intemperie gli accessori del salottino da giardino, quali cuscini, candele decorative, tovaglie, ecc. I principali criteri che differenziano l'armadio dal baule da giardino sono la forma e l'accessibilità; dovrai quindi scegliere in funzione di ciò che vuoi immagazzinare, dello spazio disponibile e dei tuoi gusti.

Baule da giardino


Pratico sia in giardino che in terrazza o sul balcone, il baule da esterno permette di riporre i cuscini del salottino da giardino, giocattoli, piccoli attrezzi da giardinaggio, un barbecue e persino di nascondere il sistema di filtraggio di una piscina.
Disponibile in numerose dimensioni e profondità, questo accessorio contenitore esiste anche nella versione cassapanca da giardino, che offre nel contempo uno spazio di riordino e una seduta confortevole. Alcuni modelli hanno delle ruote per poter essere spostati più facilmente, e alcuni possono essere chiusi con una serratura o con un lucchetto.
 

Armadio da giardino

Più alto rispetto a un baule, l'armadio da giardino è tuttavia meno imponente di una casetta da giardino ed è quindi possibile inserirlo sia in un giardino che in un angolo di un balcone o di una terrazza. Può contenere diversi oggetti e accessori a seconda delle dimensioni: dalle biciclette alle pale e ai rastrelli, fino a nascondere i cestini.
Alcuni armadi dispongono di scaffali, pratici per contenere prodotti destinati al giardinaggio, ad esempio. Se desideri proteggere il contenuto, orientati verso un modello con lucchetto o con serratura.

I materiali dei bauli e degli armadi da esterno

La scelta dei materiali dipenderà dal gusto estetico, ma anche da dove il baule o l'armadio da giardino saranno collocati e dal budget.

Bauli e armadi da giardino in legno

Il legno trasforma il baule o l'armadio da giardino in un vero e proprio oggetto decorativo. Naturale e al contempo particolarmente estetico, ma anche isolante e resistente, il legno è disponibile in diverse essenze. Il legno europeo (pino, robinia, quercia, ecc.) deve essere tassativamente trattato per un utilizzo all'esterno, ad esempio in autoclave. Il legno esotico (tectona, itauba, cumaru, ecc.), invece, è naturalmente imputrescibile, ma più costoso. Le essenze sono classificate secondo una scala da 1 a 5, in base alla loro resistenza all'umidità, agli insetti o ai funghi, dalla meno resistente alla migliore.

Il baule e l'armadio da giardino possono anche essere in legno composito, costituito da fibre di legno e materiale plastico imputrescibile. In questo caso non c'è nessun rischio di schegge o crepe. Il baule e l'armadio da giardino in legno composito non necessitano di manutenzione regolare, contrariamente al legno naturale sul quale dovrai applicare regolarmente un prodotto specifico per ogni tipologia: olio, cera, impregnante, trattamenti anti-grigio, ecc.

Armadi e bauli da esterno in resina

Grazie al materiale plastico (polipropilene, polietilene) di cui sono costituiti, i bauli e gli armadi in resina sono leggeri, imputrescibili, resistenti alle intemperie e piuttosto a buon mercato.

In resina intrecciata, anche chiamata polyrattan o rattan sintetico, diventano più pregiati con le graziose riproduzioni del motivo dell'intreccio, ma con l'aumentare della resistenza, sale anche il prezzo. Verifica che entrambi i materiali siano stati trattati per resistere ai raggi UV, per preservare i bei colori nel corso del tempo.

Bauli e armadi da giardino in metallo


Particolarmente robusti ma pesanti, quindi più difficili da trasportare, i bauli e gli armadi da esterno in metallo hanno un aspetto piuttosto industriale.

Sono sensibili agli urti, ai graffi e alla ruggine e vanno quindi protetti con una pittura per ferro e/o antiruggine. Attenzione, tendono a riscaldarsi al sole.

Le forme, le dimensioni e i tipi di apertura dei bauli e degli armadi da giardino

Forme, dimensioni e tipi di apertura dipendono ovviamente da ciò che dovranno contenere, ma anche dallo spazio disponibile.

Forme e dimensioni

Sebbene i bauli per giardino siano generalmente di forma rettangolare, esistono anche modelli quadrati o rotondi. La loro capienza varia in media da 200 litri per i modelli piccoli fino a più di 1.000 litri per i modelli più grandi.

Gli armadi da giardino sono mobili alti, la loro altezza varia da 1 m a più di 1,80 m per i modelli più grandi, con una profondità che va da 40 cm a 90 cm e una larghezza da 60 cm a 200 cm circa.

Apertura delle porte

A seconda delle dimensioni, gli armadi da giardino possono avere una o due porte, spesso a battente: prevedi quindi di considerare uno spazio utile frontale per l'apertura.

I bauli possono aprirsi nella parte superiore con un coperchio. In questo caso possono essere dotati di pistoni, per mantenerli in posizione aperta. Esistono inoltre bauli da giardino con una pratica apertura sul davanti per riporre materiali pesanti come, ad esempio, un tosaerba.

Esistono anche bauli da giardino che combinano i due sistemi di apertura.
Hai trovato questa guida utile? Si
1 giudizi utili
Guida scritta da:

Giovanna, giovane diplomata all'Accademia di Belle Arti, Napoli 6 guide écrits

Giovanna,  giovane diplomata all'Accademia di Belle Arti, Napoli
Ho realizzato tanti lavori diversi per seguire la mia passione per il fai-da-te. I miei progetti nascono tutti prima da una fase di riflessione (più o meno logica per gli altri, sempre ben chiara per me) grazie alla quale capisco cosa voglio fare e di cosa ho bisogno per farlo.

Il fai-da-te è alla portata di tutti. Puoi seguire il tuo ritmo e imparare sia dai tuoi errori che dai tuoi successi. A me piace in particolare sperimentare per dare nuova vita a oggetti usati, sia che si tratti di svitare viti bloccate che di costruire mobili partendo da pezzi di recupero.

Il fai-da-te è creatività: di recente ho costruito una serra mobile per poter spostare le mie piante nella stagione fredda e un essiccatore partendo da pannelli di compensato e una lampadina.

Sono felice di mettere a frutto la mia esperienza e di poterla finalmente condividere con te!

I prodotti collegati a questa guida