Come scegliere gli inserti di avvitatura

Come scegliere gli inserti di avvitatura

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

61 guide

Un cacciavite senza inserto è utile come un cacciavite a croce per una vite a taglio. Impronte Torx, Pozidriv, Phillips, Tampertorx, Allen: l'avvitatura con un giro di mandrino! Inserti in diamante, titanio, acciaio temprato: i migliori consigli per scegliere gli inserti per il cacciavite!

Caratteristiche importanti

  • Impronta
  • Acciaio
  • Titanio
  • Diamante
  • Lunghezza
Scopri i nostri inserti per cacciavite!

Inserti di avvitatura: quale impronta scegliere per ogni tipo di vite?

E’ attraverso l’impronta sulla testa della vite che l’avvitatore-svitatore trasmette la sua forza – detta coppia – alla vite. Per questo motivo, e per non danneggiare la vite, è assolutamente necessario scegliere un inserto, il cui tipo e la cui misura corrispondano esattamente alla vite. Fai attenzione, ecco una panoramica sui vari tipi di inserti di avvitatura!

Tipo di impronta degli inserti di avvitatura


undefined

Impronte piatte per viti a testa solcata


alt

Poco adatte per l’avvitatura elettrica, l’inserto slitta non appena gira un po’ velocemente. Le viti a testa solcata si trovano su vecchie installazioni e vecchie strutture. Generalmente, la misura va da 3 a 6,5.

Impronte a croce Phillips


alt

Identificate dal codice PH, hanno un’impronta a forma di semplice croce. Sono viti molto comuni. Questo tipo di impronta tende a fare uscire gli inserti quando la velocità diventa molto forte. La misura delle impronte a croce varia essenzialmente da 0 a 3.

Impronte Pozidriv


alt

Codificate con PZ, non devono essere confuse con le Phillips col rischio di arrotondare la vite e strapparsi i capelli! Le impronte PZ hanno la forma di una croce in cui gli angoli sono divisi da una bisettrice – in altre parole vi sono due croci di cui una è sfalsata di 45°. Questa forma consente all’inserto di aderire meglio. Le impronte Pozidriv (PZ) vanno dalla misura 0 alla 4 e vengono impiegate molto spesso sulle viti per legno.

Impronte Torx


alt

Le impronte Torx o viti a stella, codificate con la lettera T, consentono un’ottima adesione. Sempre più comuni (viti per terrazze ecc.), questo tipo è da privilegiare per ogni operazione di avvitatura. Dove altri hanno fallito, ora la nuova stella dell’avvitatura sei tu!

La gamma delle misure va da 10 a 40 per l’uso comune, fino a 50 in meccanica.

Punte Resistorx o Tampertorx


alt

Vite a stella con uno spuntone al centro, facilitano il lavoro di avvitatura frequente! Le impronte Resistorx sono utilizzate essenzialmente negli elettrodomestici, le misure vanno da 10 a 40 per l’uso comune.

Impronte esagonali o Allen


alt

Dette anche con incavo a sei lati, sono molto comuni per il montaggio di mobili in kit. Le più comuni hanno una misura che va da 2 a 10.

Impronte a bussola da 6 e da 12


alt

Questo tipo di impronte, che sono in realtà delle bussole e non delle punte, sono sempre più comuni sotto forma di monoblocco (bussola monoblocco)

Impronte triangolari o quadrate


alt

Poco comuni e, per dirla tutta, rappresentano più una seccatura che un aiuto: ma perché i costruttori sono così cattivi?

Scopri il catalogo ManoMano
Viti per terrazze

Inserti di avvitatura in leghe diverse

Vi sono inserti di avvitatura più o meno tecnici e soprattutto, più o meno resistenti! E come tutti i prodotti, più sono cari, migliore è la qualità – ovviamente in teoria!

Materiali per inserti di avvitatura 

Inserti in acciaio


alt

Sono i più comuni ed hanno un buon rapporto qualità/prezzo a patto di un buon utilizzo.

Inserti resistenti agli urti


alt

Se hai un trapano ad impulso gli inserti non resistenti agli urti rischiano di rompersi.

Inserti in titanio


alt

Hanno maggiore durata rispetto a quelli in acciaio. Ma attenzione, talvolta sotto un titanio allettante si nascondono pessimi acciai.

Inserti in diamante


alt

Un sottile strato di diamante è depositato sull’impronta di avvitatura; questo trattamento aumenta in modo eccezionale l’aderenza.

Inserti di avvitatura: quale lunghezza scegliere?

  • Gli inserti d’avvitatura sono corti per trasmettere il massimo della coppiaalla vite.
  • Tuttavia è possibile acquistare dei portainserti, prolunghe ed anche inserti più lunghi per lavorare su viti in spazi profondi.
  • Più l’insertoè lungo, maggiore è il rischio di un suo distacco.
  • Per questo motivo si consiglia di adattare la coppia e la velocità di rotazione e di scegliere bene, prima ancora, il giusto trapano avvitatore/svitatore manuale o elettrico.
Scopri il catalogo ManoMano
Portainserti

Inserti di avvitatura: consigli e guida all’acquisto


alt

È necessario scegliere degli inserti di qualità, di tipo e misura dell’impronta corrispondenti alle viti. Non dimenticare i pre-fori e la qualità delle viti che andrai ad utilizzare. Ricorda anche di regolare opportunamente la coppia del tuo avvitatore-svitatore o del tuo cacciavite elettrico per preservare l’inserto, la testa della vite ed evitare la rottura del legno o addirittura la deformazione della filettatura della vite se la velocità di rotazione è troppo alta. Non esitare a scegliere le viti Torx e le Pozidriv, vedrai, sarai soddisfattissimo!

Confronto tra inserti per avvitatura 

Tipo di inserto di avvitatura

Abbreviazione

Dimensione comune dell'inserto

Forma dell'impronta

Materiale dell'inserto per uso normale

Materiale dell'inserto per uso intensivo

Piatto

/

3 ; 4 ; 4,5 ; 5,5 ; 6 ; 6,5 (mm)

Testa tagliata

Acciaio, acciaio temprato

Diamante, zircone, acciaio ad alto tenore di cromo vanadio, titanio

Phillips

PH

PH0, PH1, PH2, PH3, PH4

Cruciforme

Pozidriv

PZ

PZ0, PZ1, PZ2, PZ3, PZ4

Croce con angoli divergenti

Torx

T

T10, T15, T20, T25, T30, T40

Stella

Resistorx (o Tampertorx)

TT

TT10, TT15, TT20, TT25, T30, T40

Stella con perno al centro

Allen

BTR o HC

2, 3, 4, 5, 6 (mm)

6 sezioni cave, esagonale

Per saperne di più

Scopri il catalogo ManoMano
Cacciavite elettrico

Scopri i nostri inserti per cacciavite!

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico, 61 guide

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Interessato fin da bambino ai lavori manuali e alla tecnologia e da sempre affascinato dal bricolage e dalla lavorazione del legno, ho colto l'occasione dell'acquisto della nuova casa per dedicarmi a questa mia passione. Decorazione (ovviamente con l'aiuto di mia moglie), creazione di mobili su misura per la stanza di mio figlio ma anche impianto elettrico e idraulico... insomma, mi sono dato da fare! Per mancanza di spazio, non ho un laboratorio fisso e alcuni degli utensili che sognavo non sono ancora entrati a far parte della mia collezione. Conosco molto del mondo del fai-da-te e per questo spero di poterti guidare nella scelta dei tuoi prodotti.

I prodotti collegati a questa guida