Come scegliere il cacciavite elettrico?

Come scegliere il cacciavite elettrico?

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Il cacciavite elettrico è il compagno ideale per montare i tuoi mobili! Sono finiti i tempi dei dolori ai polsi, ora puoi dare il benvenuto ad un nuovo modo di avvitare senza difficoltà. Tutti gli attacchi si adattano: a croce, Torx, pozidriv… questo amico fidato del fai da te ti farà guadagnare moltissimo tempo.

Scegli il tuo cacciavite elettrico

Forza, velocità di rotazione, amperaggio, Li-Ion…stai parlando arabo per caso?


L’intensità: 90% dei cacciaviti elettrici hanno 3.6 Volt: questo dovrebbe facilitare la tua ricerca per quanto riguarda la scelta di ciò che impropriamente chiami forza (il restante 10% va fino a 4 Volt).

La velocità di rotazione: compresa tra 200 e 600 giri al minuto (a vuoto). Questa è un’intelligente fusione tra la tensione e la demoltiplicazione del cacciavite.

L’amperaggio: per farla breve, influenza direttamente l’autonomia della batteria e la capacità del cacciavite a dare tutto. Alla stessa intensità, un amperaggio più elevato darà l’impressione di una maggiore forza.

La batteria: la maggior parte dei cacciaviti è dotata di batteria composta da Lithium-Ion: tempi di ricarica veloci, leggere, senza effetto memoria. Le NiCd: pesanti, voluminose, effetto memoria, non sono adatte a questo utensile e perciò poco rappresentative (NiCd: Nichel cadmio, per i curiosi).

La coppia...cos’è sta cosa?


La coppia è ciò che normalmente chiamiamo forza. Più è elevata, più la forza di serraggio sarà importante. Si esprime in Newton/metro ed è compresa per il cacciavite tra 3 e 5.

E la regolazione della coppia, utile o superflua?

Certamente utile! Permette di adattare la forza del serraggio al tuo supporto. Hai altre domande di questo tipo?

Come posso scegliere il mio cacciavite allora?

Sulla base di tutti questi criteri perbacco! Se ti serve per montare cinque mobili all’anno, una combinazione 3.6 Volt-1.5 Ah-4 N/m di base sarà adatto per i tuoi lavori. Se invece prevedi un utilizzo settimanale, orientati verso il comfort di una marca e di un amperaggio più elevato. Il resto: sono dei gadget che facilitano l’utilizzo (LED ecc.).

Scegli il tuo cacciavite elettrico

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida