Come scegliere il parquet

Come scegliere il parquet

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

61 guide

A posa flottante o inchiodata, il parquet è un pavimento adatto al soggiorno, alla camera, alla cucina ecc. Parquet prefinito, massello o pavimento in laminato: per scegliere al meglio considerare il colore, lo stile e a quale stanza è destinato. Dal parquet economico a quello per il bagno, segui i nostri consigli!

Caratteristiche importanti

  • Parquet massello
  • Parquet prefinito
  • Pavimento in laminato
  • Strato di usura, resistenza all'acqua, alle sostanze chimiche
  • Lunghezza e spessore dei listoni
  • Colore
Scopri i nostri parquet multistrato!

Criteri essenziali per la scelta di un parquet


undefined

Vuoi rinnovare un pavimento con un parquet economico e semplice da posare? Scegli un pavimento laminato con posa flottante. Il sottopavimento è indispensabile per la posa. In caso di usura non è possibile nessun intervento di rinnovo e il pavimento deve essere sostituito.

Desideri che il pavimento abbia lo stesso aspetto di un parquet vecchio stile ma non vuoi impegnarti in una posa con chiodi? Scegli un parquet prefinito dall'aspetto estetico simile a quello del legno massello. Il sottopavimento non è obbligatorio in caso di posa incollata, a differenza della posa flottante. A seconda del tipo di parquet, può essere rinnovato fino a 2 volte.

Vuoi sostituire il parquet con un parquet vecchio stile? La soluzione è un parquet massello con posa a chiodi. Più costoso e più impegnativo da posare, dura più a lungo e può essere rinnovato diverse volte nel corso del tempo.

Devi posare il parquet in bagno o in cucina? Puoi scegliere tra pavimento in laminato o parquet prefinito, a condizione che sia specifico per l'uso in ambienti umidi.

Generalità

  • Scegli un pavimento classificato 21 per la camera da letto e minino 22 per le altre stanze.
  • I colori chiari ingrandiscono la stanza dove viene posato il pavimento.
  • La lunghezza delle doghe dipende dalla superficie della stanza.
  • I pavimenti in laminato offrono la più ampia scelta di decorazioni.
  • Il parquet stratificato ha l'aspetto simile al parquet massello.
Scopri il catalogo ManoMano
Sottopavimento

Parquet massello, stratificato o pavimento in laminato

Parquet massello


undefined

Il parquet massello è il più antico. Le doghe di tale parquet sono realizzate in legno massello e si incastrano tra loro grazie ad un sistema a incastro maschio-femmina.

Il pavimento può essere con chiodi o con colla ma non galleggiante. I pavimenti in legno massiccio sono i più costosi ma anche i più resistenti perché possono essere rinnovati molte volte nel corso degli anni. È sufficiente una levigatura o lamatura e l'applicazione di una nuova finitura e tornano come nuovi. Alcuni parquet hanno cento anni o anche più! I pavimenti in legno massello sono disponibili in molte essenze, ma la scelta della quercia rimane quella prevalente.

Parquet prefinito


undefined

Il parquet prefinito, detto anche multistrato, è un rivestimento a tre strati.

  • Lo strato superiore di rivestimento è lo strato di usura del parquet e deve avere uno spessore di almeno 2,5 mm per essere definito parquet. Lo strato di rivestimento in legno nobile può essere in quercia o in legno esotico. Più spesso è lo strato di rivestimento, più volte è possibile rinnovare il parquet. La lamatura del parquet di solito rimuove 1 mm di materiale. Un parquet prefinito con un strato di rivestimento di 2,5 mm può essere levigato almeno due volte prima di essere completamente consumato e quindi da sostituire.
  • Per lo strato centrale viene utilizzata una tavola o un pannello in fibra di legno, un materiale derivato dal legno ma più economico e più stabile.
  • Infine, lo strato inferiore è detto di controbilanciatura e serve per dare stabilità all'insieme dei tre strati pressati tra loro.

Pavimento laminato


undefined

Il parquet laminato non è un parquet perché non ha lo strato in legno di almeno 2,5 mm di spessore previsto dalla normativa perché possa essere definito parquet. Non è quindi possibile rinnovarlo tramite levigatura o lamatura. Si tratta di un rivestimento per pavimenti costituito da doghe o pannelli che possono essere posati grazie a dei sistemi di assemblaggio semplici, senza bisogno di colla.

Le doghe sono composte da strati di diversi materiali. Lo strato decorativo è una carta stampata che può imitare qualsiasi materiale: legno, cemento, cementine, metalli, tutto è possibile! Questo strato è poi coperto da uno strato di usura, chiamato overlay, che conferisce al pavimento laminato la sua resistenza, nonostante lo scarso spessore, e la classificazione d'uso. La vasta scelta e la facilità di installazione dei pavimenti in laminato ne spiega l'innegabile successo.

Scopri il catalogo ManoMano
Parquet laminato

I marchi di qualità e tracciabilità dei parquet


alt

Desideri comprare dei materiali di legno il cui sfruttamento rispetta l’ambiente o le popolazioni locali? Affidati ai marchi FSC e PEFC.

Marchio FSC

La certificazione FSC riguarda soprattutto le foreste dell’Africa, dell’America del Sud e dell’Asia e garantisce il rispetto delle norme ambientali, sociali ed ecologiche.

Marchio PEFC

Il marchio PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes), creato per iniziativa degli sfruttatori forestieri europei, riguarda in particolare il legno proveniente dalle foreste europee e nordamericane. Meno vincolante rispetto al marchio FSC, garantisce uno sfruttamento sostenibile delle foreste.

Scegliere un parquet a seconda della stanza

Parquet per il bagno


undefined

Il bagno è un luogo umido a basso traffico dove vi sono solo piccoli oggetti. Il pavimento del bagno richiede una manutenzione ordinaria con i comuni prodotti per la casa. Se desideri un pavimento in vero legno, opta per le essenze esotiche con posa incollata. Un parquet in teak con posa a tolda di nave e fughe in poliuretano fa molto tendenza, puoi anche giocare con i colori dell’acacia o del merbau. Se la tua scelta è più orientata verso un parquet laminato, assicurati che sia specificatamente previsto per una ambiente umido. Le gamme sono sempre più estese.

Parquet per la cucina


undefined

Oltre che all’umidità, un parquet per la cucina è soggetto ad un traffico maggiore, allo spostamento degli sgabelli, alla caduta di utensili anche pesanti e a schizzi di grasso che richiedono una pulizia frequente. È quindi necessario essere ben consapevoli dei vincoli che comporta l'utilizzo di un pavimento in parquet in questo tipo di stanza della casa.

Nulla ti impedisce di posare un parquet massello o prefinito, ma fai attenzione alla manutenzione! Le macchie, se non si interviene prontamente possono diventare indelebili e costringere a riparare il parquet. I pavimenti in laminato sono più indicati per le cucine e sono sempre più numerosi quelli riservati proprio a questo uso, in una moltitudine di decorazioni!

Parquet per il soggiorno


undefined

Qualsiasi tipo di parquet può essere posato in soggiorno e in salotto. Si tratta di un pavimento caldo che crea un'atmosfera molto accogliente. Puoi optare sia per il parquet massello che per quello prefinito. Ma anche per i pavimenti in laminato!

Tutto è possibile e la scelta per questo tipo di camera è immensa. Dalla classica quercia color miele alla contemporanea tinta grigia, non ti resta che scegliere! Se disponi di un ampio soggiorno, scegli un pavimento in parquet a listoni larghi che dia prospettiva alla stanza.

Parquet per la camera da letto


undefined

Come per il soggiorno e il salotto, l'installazione di un parquet in camera da letto è completamente compatibile con il suo utilizzo. Durerà a lungo e sarà meno soggetto alle aggressioni della vita quotidiana, non essendo la stanza un luogo di forte passaggio. Parquet o pavimento in laminato, chiaro o scuro, verniciato o oliato, non c'è limite ai tuoi desideri di decorazione!

Classificazione d'uso europea: parquet e stanza della casa

Le classificazioni d'uso sono sistematicamente indicate per ogni tipo di parquet. Permettono di orientarsi ed è essenziale tenerne conto.

È questa classificazione che ti dirà se il pavimento scelto è adatto all'uso che intendi farne.

Utilizzo del parquet
Classe di utilizzazione
Tipo di passaggio
Stanza o ambiente di posa
Utilizzo domestico
21
Passaggio ridotto, intermittente
Stanze da letto e corridoi senza accesso esterno
22
Passaggio medio
Soggiorno, sala da pranzo, ingresso, corridoio senza accesso esterno
23
Passaggio intenso
Soggiorni, sale da pranzo, corridoi con accesso verso l'esterno, ingressi
Utilizzo commerciale
31
Passaggio ridotto, intermittente
Camere d'albergo, uffici privati, camere da letto, sala riunioni, ecc.
32
Passaggio medio
Aule, negozi senza accesso esterno, uffici privati, biblioteche, hotel, ecc.
33
Passaggio intenso
Scuole, uffici open space, grandi magazzini, negozi con accesso dall'esterno
34
Passaggio molto intenso
Sale di ricevimento, grandi magazzini, mense aziendali
Utilizzo industriale
41
Passaggio moderato, lavori sedentari con uso occasionale di veicoli leggeri
Fabbrica, officina ecc.

Scegliere lunghezza, larghezza e spessore degli elementi del parquet

Lunghezza


undefined

Per i pavimenti in legno massello, potrà capitare di mescolare listelli corti da 400mm con listoni da 1400 mm. Attenzione, le strisce molto grandi, intorno ai 2 metri ad esempio, sono estremamente rare nel parquet massello.

Per i parquet prefiniti si possono avere anche lunghezze variabili ma molto più lunghe, ad esempio da 600 mm a 2200 mm. Ma oggi, la maggior parte dei pavimenti in parquet prefinito sono in lunghezze fisse, circa 1200 mm per i listoni più piccoli (più facili da maneggiare) e 1800/2000 mm per i listoni più grandi.

I pavimenti in laminato sono sempre in lunghezze fisse, da 1200 mm per la maggior parte delle collezioni, fino a 2000 mm per i listoni più grandi.

Spessore delle assi del parquet


undefined

Lo spessore delle tavole dipende dal tipo di parquet e dalla posa scelta. Un parquet massello posato su travetti ha uno spessore di almeno 23 mm. Un parquet massello con posa incollata o un prefinito ha uno spessore che va dai 10 ai 15 mm.

Nel caso di parquet massello o prefinito, uno spessore significativo permette di ipotizzare serenamente uno o più interventi di rinnovo. Lo spessore è quindi un parametro da non trascurare se si desidera conservare a lungo il parquet.

Il laminato ha invece uno spessore dai 7 agli 12 mm. Il suo spessore non è di fondamentale importanza ma è la sua classificazione d'uso che determinerà la sua resistenza.

Che colore scegliere

Parquet di colore chiaro


undefined

Un parquet chiaro ingrandisce una stanza buia e apporta luminosità. Tuttavia, un parquet troppo chiaro conferisce uno stile freddo. Da adattare perciò alla decorazione della stanza.

Parquet di colore scuro


undefined

Un pavimento Wengé molto moderno e scuro, può giocare sul contrasto con una parete molto chiara, tuttavia è preferibile non sceglierlo troppo scuro e fare attenzione ai segni e alle striature che saranno più evidenti su un pavimento di questo colore.

Parquet antico


undefined

Un pavimento in quercia cerata o un laminato invecchiato può portare un fascino rustico al tuo interno. Il parquet invecchiato si abbina a diversi interni.

I tipi di posa di un parquet

Posa inchiodata


undefined

Il parquet è inchiodato su dei listelli o magatelli. I listoni del parquet sono posati perpendicolarmente su supporti di legno e inchiodati.

Scegli dei listoni di almeno 20 mm di spessore per avere un pavimento robusto. Questo è il metodo tradizionale di posa del parquet massello. È un metodo di posa costoso perché richiede molto tempo. Per posare questo tipo di pavimento (magatelli + parquet) sono necessari almeno 60 mm di altezza libera.

Posa flottante


undefined

Gli elementi del pavimento sono incastrati o incollati tra loro ma non al supporto. Prima procedere all'assemblaggio dei listoni sarà necessario posare un tappetino sottopavimento per migliorare l'isolamentotermico e acustico del pavimento in laminato o del parquet.

Il sottopavimento è assolutamente indispensabile nella posa flottante. Se questo non ha una barriera al vapore integrata, è necessaria anche la posa di un film, ad esempio di polipropilene, che ha la funzione di barriera al vapore.

Questo è il tipo di posa più rapido ed economico se ci si rivolge ad un professionista. La posa flottante è riservata ai pavimenti in laminato o ai parquet prefiniti, ma non è possibile con il parquet massello.

Posa a colla


undefined

Il parquet è incollato su una superficie piana. Può trattarsi di un massetto in calcestruzzo, compensato o pavimento in pannelli di truciolato. La colla può essere spalmata sul pavimento con una spatola oppure utilizzando una pistola a colla.

Questo è oggi il tipo di posa più comune per il parquet massello. È anche possibile incollare un parquet prefinito, per un miglior risultato dal punto di vista acustico (comfort di calpestio) o termico (riscaldamento a pavimento). Al contrario, i pavimenti in laminato vanno mai incollati.

L'utilizzazione di un sottopavimento non è obbligatoria nella posa incollata, se il supporto è piatto, pulito, asciutto, sano e rigido.

Scopri il catalogo ManoMano
Magatelli

Parquet: quale manutenzione


alt

La manutenzione dipende dal tipo di parquet e dal risultato desiderato.

Per tutti i pavimenti in parquet o laminato, la manutenzione ordinaria è la stessa. Bisogna prima passare l'aspirapolvere o un panno in microfibra ed evitare il più possibile l'acqua. Acqua e legno non sono buoni amici!

Un pavimento in laminato offre una finitura durevole e facile da pulire. Un prodotto speciale per pavimenti in laminato è sufficiente a ripristinare la lucentezza del pavimento.

Un pavimento in legno massello può essere vetrificato, oliato o cerato. Il metodo di manutenzione è lo stesso, solo il prodotto utilizzato deve essere diverso. Per il parquet oliato viene utilizzato un sapone specifico per legno, tipo il sapone nero reperibile tra i prodotti biologici.

Per i pavimenti oliati o cerati, sarà necessario rinnovare il trattamento ad olio o cera di volta in volta per garantire la protezione del parquet. Per un soggiorno o un salotto, ogni 3 o 6 mesi, in una camera da letto, ogni anno.

Scopri il catalogo ManoMano
Sapone specifico per legno
Scopri i nostri parquet multistrato!

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico, 61 guide

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Interessato fin da bambino ai lavori manuali e alla tecnologia e da sempre affascinato dal bricolage e dalla lavorazione del legno, ho colto l'occasione dell'acquisto della nuova casa per dedicarmi a questa mia passione. Decorazione (ovviamente con l'aiuto di mia moglie), creazione di mobili su misura per la stanza di mio figlio ma anche impianto elettrico e idraulico... insomma, mi sono dato da fare! Per mancanza di spazio, non ho un laboratorio fisso e alcuni degli utensili che sognavo non sono ancora entrati a far parte della mia collezione. Conosco molto del mondo del fai-da-te e per questo spero di poterti guidare nella scelta dei tuoi prodotti.

I prodotti collegati a questa guida