Come scegliere  il tavolo da picnic

Come scegliere il tavolo da picnic

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Lungi dall'essere riservato all'arredamento urbano o da campeggio, il tavolo da picnic trova posto anche nei nostri giardini. Le varianti di questi mini tavoli da giardino sono numerose e dipendono dal loro uso: tra forme e configurazioni, modelli fissi o pieghevoli, in legno, plastica, alluminio o addirittura cemento.

Caratteristiche importanti

  • Materiali
  • Modelli
  • Manutenzione
  • Accessori
Scopri i nostri tavoli da picnic!

Scegliere un tavolo da picnic a seconda dell'uso


alt

Per un utilizzo come se fosse un tavolo da giardino, il tavolo da picnic può essere declinato in qualsiasi materiale, compreso quello più pesante come il cemento, e in qualsiasi forma. Le dimensioni possono adattarsi a seconda dello spazio disponibile e del numero di persone da accogliere.

Se preferisci invece un tavolo da picnic mobile, scegli un modello in materiale leggero come l'alluminio, meglio se pieghevole e compatto. L'ideale è un tavolo da picnic pieghevole a forma di valigetta. Esistono anche dei modelli con panche o sedie non fissate al tavolo, più facili da trasportare ma meno stabili.

Se ad utilizzare il tavolo da picnic sono dei bambini, oltre al legno, la plastica risulta l'ideale grazie alla facilità di manutenzione e alla varietà di colori disponibili. Considera che, se scegli un tavolo da picnic con una seduta bassa, sarà adatto alla stuatura dei bambini più piccoli ma diventerà inutilizzabile una volta cresciuti.

Scopri il catalogo ManoMano
Tavolo da picnic

Le diverse tipologie di tavoli da picnic

Se un tavolo da picnic è generalmente disponibile unito a due o a quattro panche, se ne trovano comunque un'ampia varietà di forme e di modelli, sia fissi che pieghevoli.

Forme e dimensioni


alt

Il tavolo da picnic può essere rettangolare, quadrato, rotondo o perfino esagonale. Puoi scegliere la forma a seconda dei tuoi gusti ma anche in funzione dello spazio che hai a disposizione dal momento che i modelli quadrati o rettangolari sono più facili da collocare in un angolo, mentre i modelli rotondi, a parità di dimensioni, possono accogliere più persone.

Le dimensioni del tavolo da picnic dovrebbero essere in relazione al numero degli ospiti (i modelli più grandi possono generalmente accogliere fino a 8 persone), ma anche allo spazio disponibile.Nella scelta della dimensione dovrai tener conto anche del volume e del peso, se opti per un modello pieghevole pensato per essere trasportato.

Fisso o pieghevole


alt

Se il tavolo da picnic è fisso e realizzato con materiali leggeri come l'alluminio, dovrai ancorarlo al suolo per garantire la stabilità. Per i modelli in legno, sono disponibili ancoraggi appositamente progettati per fare in modo che le gambe non siano a contatto diretto con il terreno.

I tavoli da picnic pieghevoli sono di solito provvisti di almento una maniglia per facilitarne il trasporto e molto spesso hanno proprio la forma di valigetta.

I materiali dei tavoli da picnic

La scelta dipende dai tuoi gusti, dall'uso del tavolo e dal tuo budget. Fai anche attenzione alle esigenze di manutezione.

Tavolo da picnic in legno


alt

In giardino, un tavolo da picnic in legno si integra naturalmente con l'ambiente. Potrai scegliere tra varie essenze, legni europei trattati (pino, acacia, quercia, ecc.), oppure legni esotici (teak, itauba, cumaru, ecc.), naturalmente imputrescibili. Le varie essenze sono classificate su una scala da 1 a 5 a seconda della loro resistenza all'umidità, agli insetti o ai funghi, dalla meno resistente alla migliore.

Il tavolo in legno composito, costituito da fibre di legno e materiale plastico, è imputrescibile e non soggetto a scheggiature o crepe. Non richiede alcuna manutenzione a differenza dei modelli in legno naturale sui quali, invece, dovrai applicare periodicamente un prodotto adeguato all'essenza come cera, olio, mordente, prodotto per eliminare il grigio, ecc.

Tavolo da picnic in materiale plastico


alt

Resistente all'umidità e agli urti, il tavolo da pic-nic in plastica è leggero e quindi pratico da spostare; disponibile in numerose colorazioni, non necessita di alcuna manutenzione particolare, ad eccezione di un po' d'acqua e sapone per la pulizia.

Tavolo da picnic in alluminio


alt

Il tavolo da picnic in alluminio è resistente agli agenti atmosferici come pioggia, gelo, calore e così via, nonché alla corrosione. Un altro vantaggio è la sua leggerezza che lo rende facilmente trasportabile. Attenzione perché tende a scaldarsi al sole.

Alcuni modelli di tavolo da picnic sono interamente in alluminio, mentre altri combinano una struttura in alluminio con un piano in plastica.

Tavolo da picnic in cemento


alt

Di aspetto più massiccio, il tavolo da picnic in cemento si contraddistingue per la solidità e l'eccellente resistenza agli agenti atmosferici, che ne rendono inutile la copertura di protezione in inverno. Per via del suo peso, è molto stabile ma anche difficile da spostare.

Scopri il catalogo ManoMano
Prodotto per eliminare il grigio,

Gli accessori per tavoli da picnic

Ombreggiatura


alt

In estate, creare una zona d'ombra per il tavolo da pic-nic è importante, specie se hai scelto un materiale che si riscalda al sole.

Numerosi tavoli da pic-nic presentano al centro un foro apposito per un ombrellone dritto, altrimenti potrai optare per un ombrellone decentrato oppure da muro.

Protezione invernale


alt

Durante il periodo invernale, proteggi il tavolo da picnic, fatta eccezione per i modelli in cemento.

Se il modello è pieghevole, mettilo al riparo in un luogo asciutto mentre se è fisso, potrai coprirlo con una fodera di protezione solida, impermeabile e adatta alle sue dimensioni.

Scopri il catalogo ManoMano
Fodera di protezione

Scopri i nostri tavoli da picnic!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida