Come scegliere l'aspiratore per il bagno

Come scegliere l'aspiratore per il bagno

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

Un aspiratore per il bagno permette il ricambio dell'aria viziata. Le dimensioni variano in base al volume del bagno mentre la portata necessaria viene definita con una formula. Estrattore d'aria, VMC, aeratore per finestra, aspiratore centrifugo o assiale: i nostri consigli per i ricambi d'aria in bagno.

Caratteristiche importanti

  • Volume della stanza
  • Ricambio d'aria
  • Portata
  • Tipo di ventilatore
Scopri i nostri aspiratori per il bagno!

L'aspiratore per il bagno, l'accessorio indispensabile per il ricambio d'aria


Ventilatore per il bagno

Se la ventilazione naturale che si ottiene semplicemente aprendo una porta o una finestra basta a ventilare una stanza, può non essere sufficiente laddove l'attività umana è permanente.

Nel bagno, soprattutto nel caso di un bagno cieco, l'inevitabile formazione di condensa richiede un significativo ricambio d'aria. Qualunque sia la stagione, l'estrazione dell'aria e la ventilazione devono essere adeguate, in modo da eliminare i cattivi odori e ridurre l'eventuale formazione di agenti patogeni, responsabili di diverse forme di allergia.

Le soluzioni disponibili sono molte, a seconda che tu viva in una casa vecchia o nuova. Vediamo insieme come scegliere il sistema migliore per sostituire l'aria viziata con quella fresca.

Che cos'è un aspiratore per il bagno

Un aspiratore per il bagno è una specie di ventilatore inverso, destinato ad aspirare l'aria viziata da una stanza umida per veicolarla all'esterno mediante un condotto a tenuta stagna.

La formula per scegliere un aspiratore o estrattore

Dopo aver calcolato il volume di una stanza(V) in metri cubi (V = L x l x h), bisogna moltiplicare questo valore per il numero di ricambi/estrazioni all'ora (nr/h) per ottenere la portata (P) necessaria alla circolazione dell'aria, quindi:

P = V x nr/h

Come sapere quanti nr/h servono per un bagno

Esistono delle tabelle predefinite in base al tipo di locale.

Tipo di locale

nr/min

nr/max

Portata massima aspiratore

Bagno

10

15

150 m³

WC separato

8

12

96 m³

Cucina (esclusa la cappa)

6

10

60 m³

Ufficio

6

10

60 m³

Garage

5

8

40 m³

Accessori per l'installazione di un aspiratore


Accessori per l'installazione di un ventilatore

  • La griglia di aspirazione dell'aria è progettata per prelevare l'aria pulita dall'esterno. Per ottimizzare la resa, deve essere installata nella parte inferiore del muro, dalla parte opposta dell'aspiratore. La griglia di aspirazione dell'aria merita la tua attenzione. Puoi sceglierla chiudibile o a deflettori per evitare l'ingresso dell'aria fredda. Il suo design è studiato per impedire la penetrazione dell'acqua piovana, anche in presenza di venti forti. È necessario forare il muro e installare un condotto.
  • Il condotto di collegamento è realizzato tramite un tubo in HDPE (polietilene ad alta intensità) o in alluminio, oppure con un tubo flessibile morbido o semi rigido, isolata o meno.
  • L'azionamento dell'aspiratore. Oltre alla VMC che funziona costantemente in casa, è possibile installare un aspiratore la cui messa in funzione avviene in base a diversi criteri: su richiesta, manualmente (tramite cordino, timer e temporizzatore); in base al tasso di umidità (apparecchi dotati di igrostato); tramite rilevatore di presenza.
Scopri il catalogo ManoMano
Tubi flessibili per VMC

I diversi tipi di aspiratori

  • L'aspiratore a muro
  • L'aeratore da finestra
  • L'aspiratore centrifugo
  • L'estrattore da condotto o aspiratore assiale
  • La VMC igroregolabile di tipo B

Il livello di rumorosità è un criterio fondamentale nella scelta del dispositivo. Purtroppo, in commercio si trova tutto... ma bisogna pensare a proteggere le orecchie dai decibel! Puoi scegliere un modello ultra silenzioso che ti permette, ad esempio, anche di ascoltare la tua musica preferita mentre fai la doccia.

Gli aspiratori a muro


Ventilatore per il bagno

Questi modelli, da installare su un muro che dia verso l'esterno, necessitano della messa in opera di un condotto corto, in genere un tubo in PVC o in HDPE, e di una griglia esterna provvista di deflettori che si aprono sotto l'azione dell'aria espulsa.

La messa in opera richiede obbligatoriamente la foratura di un muro tramite un perforatore, una fresa diamantata o un trapano a percussione con punte adatte.

L'aeratore da finestra


undefined

Esistono due tipi di aeratore da finestra: meccanico e motorizzato. Per l'installazione, è obbligatorio eseguire un taglio tondo nel vetro. Se hai la stoffa del vetraio e sei in grado di forare il vetro, utilizza un tagliavetro a compasso.

  • L'aeratore meccanico entra in funzione nel momento in cui viene azionato il cordoncino di apertura dei deflettori. La differenza di temperatura fra esterno e interno genera un movimento d'aria che attiva la rotazione del sistema. Si tratta di un dispositivo semplice che può funzionare sempre, sebbene la sua portata sia piuttosto scarsa.
  • Anche l'aeratore da finestra motorizzato necessita di un taglio preciso del vetro, nonché di un collegamento elettrico. Deve rispettare le norme di isolamento vigenti per il bagno: (norma CEI 60129) esempio IP 54: protezione contro gli schizzi di particelle d'acqua.

L'aspiratore centrifugo


Ventilatore centrifugo

L'aspiratore centrifugo, collocato sul muro o sul soffitto, viene collegato all'esterno tramite un condotto, quando l'evacuazione diretta non è possibile.

Questo dispositivo, spesso silenziosissimo, consente di regolare la portata in modo variabile e può compensare l'assenza di VMC nella stanza in questione. Puoi lasciarlo in funzione 24 ore su 24 poiché una protezione termica assicura il corretto funzionamento del motore del ventilatore ad elica.

L'estrattore da condotto o aspiratore assiale


estrattore di condotto

Una griglia di ventilazione a muro viene collegata all'esterno tramite un condotto isolato. All'interno di questo condotto è inserito, alla giusta distanza dal bagno, un aspiratore motorizzato con il compito di estrarre l'aria viziata dalla stanza interessata.

Questo tipo di installazione è molto efficiente e permette di tenere lontano il rumore generato dal motore. Se poi ci abbini dei condotti insonorizzati, puoi dire addio ai rumori molesti! Questo impianto di estrazione può essere sospeso nel sottotetto.

La VMC igroregolabile di tipo B


VMC

Oggi, in quasi tutte le nuove costruzioni viene messo in opera un sistema di VMC soprattutto per quei locali che necessitano di un costante ricambio d'aria, senza che ci siano sprechi di energia.

La VMC a flusso semplice igroregolabile di tipo B possiede delle prese di aspirazione che rilevano l'umidità dell'aria ambientale e ne dispongono l'attivazione. Questo sistema è meno energivoro rispetto ai sistemi classici.

Scopri il catalogo ManoMano
VMC

L'omologazione del materiale: garanzia di sicurezza


undefined

Assicurati che l'investimento previsto soddisfi i requisiti tecnici e normativi. Non manomettere l'impianto per non causare incidenti. Verifica che il materiale riporti correttamente il marchio CE.

Installare un aspiratore di portata conforme al volume della stanza, rispettare il progetto di installazione e realizzare i collegamenti giusti, sono le condizioni necessarie per raggiungere il livello ideale di comfort nel bagno.

Scopri i nostri aspiratori per il bagno!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida