Come scegliere la piscina

Come scegliere la piscina

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Meglio una piscina autoportante, una piscina fuori terra o una seminterrata? O magari preferisci optare per un'economica piscina gonfiabile? Puoi scegliere una piscina in legno o in acciaio, rotonda o rettangolare...  L'importante è potersi tuffare quando fa caldo!

Caratteristiche importanti

  • Fuori terra
  • Gonfiabile
  • Autoportante
  • Tubolare
  • In legno
  • In acciaio
  • Seminterrata
  • Interrata
Scopri le nostre piscine e le vasche idromassaggio !

I principali criteri per scegliere la piscina


undefined

Stai cercando la piscina più adatta alle tue esigenze e probabilmente non vedi l'ora di goderti una bella nuotata rinfrescante. Per scegliere ciò che fa al caso tuo dovresti porti alcune domande prima di tuffarti nell'acquisto:

  • qual è il tuo budget;
  • quanto spazio hai a disposizione;
  • su che tipo di terreno installerai la piscina.

Il budget


undefined

Se hai un budget limitato e stai cercando una piscina economica puoi scegliere una piscina fuori terra, come una piscina tubolare o una piscina gonfiabile. Se invece puoi spendere un po' di più potresti considerare l'acquisto di una piscina fuori terra realizzata in acciaio o in legno. Quest'ultima è più gradevole dal punto di vista estetico ed anche più robusta.

Le dimensioni della piscina


undefined

Misura lo spazio che vuoi riservare alla piscina e confronta le offerte compatibile con le tue necessità. Sul mercato puoi trovare una piscina adatta alle dimensioni del tuo terreno, ad esempio:

  • 4 x 2 m
  • 3 x 3 m
  • 4 x 4 m
  • 3 x 5 m
  • 4 x 8 m.

Oltre alle dimensioni, esistono numerose varianti per ogni tipo di piscina.

Il tipo di terreno


undefined

Se sei in affitto puoi escludere le piscine interrate e seminterrate. Se invece sei proprietario di casa tua, dai un'occhiata al terreno: se è in pendenza scegli una piscina seminterrata; se invece è piano e disponi di un'ampia superficie puoi scegliere il modello che preferisci.

Ricorda però che è meglio non collocare la piscina sotto un platano, in una zona ombreggiata o dove ci sono forti correnti d'aria! Invece, se quello che stai cercando è un angolo di pace e relax puoi sempre pensare a una minipiscina per balneoterapia.

Scopri il catalogo ManoMano
Minipiscine per balneoterapia

Piscina fuori terra o piscina interrata

Le piscine si dividono in due grandi categorie:

  • le piscine fuori terra che comprendono le piscine autoportanti, le piscine tubolari, le piscine in legno, le piscine in acciaio e le piscine gonfiabili. Tutte queste piscine possono essere smontate;
  • le piscine interrate che possono essere sia piscine seminterrate che piscine totalmente interrate.

Vediamo brevemente quali sono le loro caratteristiche.

Le piscine fuori terra


undefined

Le piscine fuori terra hanno un costo accessibile, si acquistano in kit e possono essere smontate. Spesso hanno forma rotonda o quadrata, con dimensioni che vanno da small a extralarge. Le piscine fuori terra non sono soggette a regolamentazioni o a tassazioni di alcun genere, ma non possono essere installate su terreni in pendenza. Come tutte le piscine hanno bisogno di una regolare manutenzione e di un sistema di filtrazione.

Le piscine per bambini


undefined

Sono consigliate per i bambini sotto i 10 anni. Le piscine per bambini sono poco profonde, disponibili in diverse forme, colori e dimensioni e sono per la maggior parte gonfiabili. I bambini le adorano, soprattutto se arricchite di accessori come uno scivolo e altri giochi da piscina.

Le piscine gonfiabili


undefined

Raramente superano 1,25 m di altezza e 6 m di lunghezza. Basta gonfiarle, riempirle d'acqua e sono pronte. Le piscine gonfiabili sono economiche, si montano facilmente e velocemente e non richiedono manutenzione. 

Le piscine tubolari


undefined

Sono più resistenti ma anche più costose delle piscine gonfiabili. Hanno una struttura tubolare in acciaio su cui va steso il liner, una sacca in poliestere o in PVC. Di solito la loro altezza non supera 1,30 m, ma possono raggiungere una lunghezza di 10 m. Sono adatte sia ai bambini che agli adulti.

Le piscine in legno


undefined

In genere sono realizzate in legno esotico o in pino trattato in autoclave. Le piscine in legno sono resistenti, solide e belle da vedere. Hanno spesso forme esagonali o ottagonali, e possono essere leggermente interrate per una maggiore stabilità.

Le piscine in acciaio


undefined

Sono le piscine autoportanti per definizione. Hanno struttura e pareti in acciaio laccato anticorrosione. La stabilità è assicurata dai montanti che sostengono il bordo e da puntoni in acciaio. Sono vendute in kit e disponibili in diversi formati.

Piscine interrate e piscine seminterrate

Le piscine interrate e seminterrate sono resistenti, belle e possono essere protette da un telone o da una copertura più o meno alta. Prima di procedere all'installazione di queste piscine occorre informarsi sulle disposizioni del comune di residenza in materia di permessi e concessioni edilizie. Inoltre, dotare la propria abitazione di una piscina può dar luogo ad un cambiamento della categoria catastale di appartenenza: è meglio quindi informarsi per evitare ogni problema!

Le piscine seminterrate


undefined

Si tratta di piscine fuori terra parzialmente interrate. Possono essere abbellite da accessori come bordature in legno o in materiali diversi o arricchite dalla presenza di un solarium. Queste piscine sono pratiche e versatili, possono essere utilizzate su terreni in pendenza e sono disponibili in moltissime forme e dimensioni. Prima di procedere all'installazione informati presso il tuo comune sui permessi necessari e le normative vigenti (dichiarazione di inizio lavori, permesso di costruire, ecc.).

Le piscine interrate


undefined

Sono senz'altro le piscine più comode e resistenti, disponibili in un'ampia scelta di materiali, forme e dimensioni. Esistono vari tipi di piscine interrate:

  • piscine monoblocco;
  • piscine in muratura;
  • piscine in kit di pannelli modulari.

Possono essere coperte da una telone o da una copertura, e dotate di un solarium in legno o piastrellato.

Le minipiscine per balneoterapia


undefined

Per chi ha poco spazio ma tanta voglia di rilassarsi! Sono delle vere e proprie piscine in miniatura con l'acqua mantenuta a 28°C e l'idromassaggio incorporato. Richiedono poca manutenzione e si adattano a tutti i tipi di giardino.

Scopri il catalogo ManoMano
Piastrellata

Tabella comparativa tra i vari tipi di piscina

Tipo

Forme più comuni

Dimensioni in metri

Produttore

Prezzo medio indicativo

Piscina gonfiabile

Rotonda, rettangolare, ovale

6 x 3 -

5 x 3 - 3 x 4

Diametro 2 - 3 - 4 - 5

Intex, Bestway,

Eminza

≈ 300 € piscina rotonda 14 m³ (4,5 x 1,2 m)

Piscina autoportante

Rotonda, ovale

4 x 3 - 5 x 3 -

6 x 3

Diametro 2 - 3 - 4 - 5

Bestway, Intex, San Marina, Ubbink

≈ 450 € piscina ovale 19 m³ (6,5 x 3,5 x 1,2 m)

Piscina tubolare

Rotonda, rettangolare, ovale

2 x 4 - 2 x 5 -

2,5 x 1,5 -

7 x 3 - 5 x 3 -

4 x 2 - 4 x 3

Intex, Bestway, Vidaxl, Top prix

≈ 250 € piscina rettangolare 9 m³ (4 x 2 x 1,2 m)

Piscina in legno

Esagonale, ottagonale, rettangolare

4 x 3

4 x 2

3 x 5

6 x 4

4 x 8

Water’clip, Cerland, Procopi, Sun kit, Viva pool, Ubbink

≈ 1800 € piscina ottagonale  6 m³ (2,75 x 1,2 m)

Piscina in acciaio

Rotonda, ovale

4 x 3 5 x 3 6 x 3 Diametro 2 - 3 - 4 - 5

Bestway, Intex, San Marina, Ubbink, Swim’n play

≈ 700 € piscina rotonda 16 m³ (3,6 x 1,2 m)

Le caratteristiche delle piscine gonfiabili

Per chi vuole una piscina economica e facile da installare la piscina gonfiabile o piscina autoportante è l'ideale.

Facilità d'installazione delle piscine in kit


undefined

Per installare una piscina in kit, tutto quello che devi fare è:

  • spianare e livellare il terreno;
  • eliminare tutti i sassi e i detriti;
  • stendere uno strato di sabbia e lisciarlo;
  • ricoprire il terreno con un tappeto di fondo per piscine.

Poi dovrai solo dispiegare la piscina, gonfiarla e riempirla d'acqua. Fatto questo, basta raccordare i tubi della pompa di filtrazione e la piscina è già pronta per i primi tuffi! Ovviamente dovrai anche occuparti della sua regolare manutenzione.

Dimensioni di una piscina gonfiabile


undefined

Per quanto riguarda le dimensioni è sempre meglio non farsi prendere da manie di grandezza. Scegliere una piscina più grande del giardino non è certo una buona idea! Se hai dei bambini piccoli che non sanno ancora nuotare bene scegli una piscina poco profonda e adotta tutte le precauzioni del caso: delimita il perimetro della piscina, installa un allarme e una barriera di protezione.

Come scegliere il liner giusto e fare la manutenzione della piscina e dell'acqua


undefined

Dal punto di vista della qualità, i materiali tra cui scegliere sono il PVC armato e il poliestere (i due materiali grosso modo si equivalgono), ma considera che più il liner è spesso e armato, più è resistente.

Per quanto riguarda la manutenzione, a seconda del volume della piscina avrai bisogno di prodotti per la disinfezione, di un tester per l'acqua (pH, TAC, ecc.), di accessori per la pulizia come un retino per rimuovere qualsiasi inquinante superficiale e una spazzola per la linea d'acqua.

Scopri il catalogo ManoMano
Kit per l'analisi

I vantaggi della piscina tubolare

La piscina tubolare, ideale per una grande famiglia


undefined

Se stai cercando una piscina più grande, di migliore qualità e facile da installare, la piscina tubolare fa al caso tuo. La preparazione del terreno è molto semplice e simile a quella della piscina gonfiabile: togli tutti i sassi, evita di installare la piscina su una manciata di chiodi e accertati che il terreno non sia in pendenza.

Sicurezza e manutenzione


undefined

Non aspettate la proliferazione di alghe e vegetazione di ogni specie per trattare l'acqua. Cloro, bromo, antialghe e regolatori di pH sono prodotti e trattamenti necessari per la manutenzione della piscina. Per una maggiore sicurezza puoi recintare la piscina e installare un allarme o una copertura: un incidente può verificarsi rapidamente e si annega solo una volta!

Caratteristiche della piscina tubolare


undefined

In termini di design, la piscina tubolare è una struttura di tubi d'acciaio (eventualmente fissata al suolo) che sostiene una sacca in PVC o in poliestere. Le piscine tubolari sono solide, resistenti, il più delle volte rettangolari, rotonde o ovali. Inoltre, la struttura occupa poco spazio e offre quindi maggior comfort per fare il bagno.

Scopri il catalogo ManoMano
Piscina tubolare

I vantaggi della piscina fuori terra in legno o in acciaio

A differenza delle piscine gonfiabili e delle piscine tubolari le piscine in acciaio o in legno sono rigide.

Hanno una resistenza più lunga e si installano nello stesso modo delle piscine tubolari. Tuttavia, le piscine più grandi possono essere collocate su una soletta di calcestruzzo per evitare che sprofondino nel terreno (questo vale anche per le piscine gonfiabili e autoportanti).

La piscina in legno per una sistemazione flessibile


undefined

Le piscine in legno sono più belle e di migliore fattura, ma sono anche più costose.

Il montaggio, la manutenzione e il sistema di filtrazione dipendono dal volume d'acqua e quindi dalle dimensioni della piscina. Per farti un'idea, calcola che per montare una piscina da 30 000 litri lavorando in due occorrono due giorni di lavoro.

I modelli più venduti sono quelli ovali o rettangolari. Se hai un terreno in pendenza scegli una piscina in legno: alcuni modelli possono essere parzialmente interrati per ovviare a questo problema.

I vantaggi di una piscina interrata e seminterrata


undefined

Le piscine seminterrate (per la maggior parte realizzate in legno) sono meno costose, ma sono comunque resistenti e dotate di buone finiture.

Possono essere interrate da un lato per compensare la presenza di un dislivello, e sono quindi la scelta ideale per i terreni in pendenza o avvallati. Volendo possono integrare un solarium, abbinandosi splendidamente ad un set da giardino in legno.

Queste piscine sono disponibili in varie forme e dimensioni, e possono essere acquistate in kit da montare.

L'installazione è più complessa perché richiede la realizzazione di alcuni lavori: terrazzamento, rinterro, realizzazione di una soletta in calcestruzzo, ecc. Informati presso il tuo comune di residenza sull'eventuale necessità di permessi e sulle disposizioni in vigore.

Come per tutte le piscine dovrai occuparti regolarmente della manutenzione della vasca e dell'acqua: filtrazione, pulizia della linea d'acqua, pH, cloro, ecc.

Grazie ai loro bordi rialzati queste piscine sono più sicure rispetto a quelle viste in precedenza, tuttavia è sempre meglio dotarle di dispositivi di sicurezza come allarme e coperture, visto anche che presto l'Italia potrebbe recepire le normative europee in merito alla sicurezza delle piscine private.

Come scegliere una piscina interrata

Una piscina interrata è un vero e proprio investimento che farà aumentare il valore della tua casa. È un'opera che richiede molto lavoro (e denaro), ma che durerà a lungo nel tempo, e farà divertire i tuoi amici, i tuoi figli e un giorno anche i tuoi nipoti!

Possiamo distinguere diversi tipi di piscine interrate: le piscine in muratura, le piscine prefabbricate (a scocca), le piscine in kit.

Le piscine in muratura


undefined

Le piscine in muratura o in cemento armato sono durevoli e di ottima qualità. Sono le piscine più sicure e affidabili, ma sono anche quelle che richiedono lavori più importanti. La struttura in cemento o in muratura viene poi rivestita con un prodotto impermeabile, delle piastrelle o con un liner per rendere la vasca a tenuta stagna.

Le piscine prefabbricate a scocca


undefined

La scocca (o vasca) è il più delle volte in poliestere. Queste piscine prefabbricate, chiamate anche monoblocco, sono più veloci da installare e molto solide. Il terreno deve essere preparato con cura per evitare qualsiasi deformazione della vasca una volta sotto pressione.

Le piscine in kit


undefined

Le piscine in kit sono fornite con tutto il necessario per il montaggio. La struttura della piscina è composta da pannelli modulari prefabbricati, spesso in acciaio ondulato o grecato. La vasca è resistente e rivestita dal liner.

Dopo aver installato la struttura della piscina interrata potrai aggiungere a tuo piacere i bordi piscina, un solarium in legno, un set di mobili da giardino, qualche sedia a sdraio e un ombrellone. Ben presto diventerai il più invidiato nel quartiere!

Sono delle piscine profonde, che richiedono delle valide misure di sicurezza, soprattutto se hai dei bambini: il consiglio è sempre quello di installare barriere, copertura, un telone anticaduta e/o un allarme. Per la pulizia puoi utilizzare un comodissimo robot che pulisce autonomamente la vasca, anche se dovrai sempre darti da fare con il retino e la spazzola per la linea d'acqua.

Per goderti al massimo la piscina dovrai effettuare una regolare manutenzione e trattare l'acqua, quando necessario.

La piscina interrata non è solo splendida dal punto di vista estetico, ma è anche garanzia di comfort e durata nel tempo.

Scopri il catalogo ManoMano
Ombrellone

Le minipiscine per balneoterapia: il benessere in giardino


undefined

La loro funzione principale è quella di offrire benessere e relax.

Queste minipiscine sono dotate di tutte le tecnologie utilizzate nella balneoterapia: idromassaggio, acqua riscaldata, cromoterapia, ecc. Sono piacevoli dal punto di vista estetico e richiedono una minore manutenzione rispetto alle piscine interrate e fuori terra.

Se sono di tipo interrato, l'installazione richiede alcuni lavori di scavo e di preparazione del terreno. In questo caso informati presso il tuo comune di residenza riguardo agli eventuali permessi e alle normative vigenti prima di prendere le redini del miniescavatore!

I diversi tipi di coperture per piscine e i loro vantaggi


undefined

La copertura per la piscina è prima di tutto un dispositivo di sicurezza che ti mette al riparo da cadute accidentali in acqua con rischi di annegamento: se hai dei bambini piccoli non puoi davvero farne a meno. Inoltre, protegge la piscina durante l'inverno e d'estate ti permette di ridurre l'uso di prodotti per il trattamento dell'acqua. Possiamo distinguere diversi tipi di coperture:

  • i teloni per le piscine fuori terra o di piccole dimensioni;
  • le coperture scorrevoli composte da moduli; 
  • le coperture a scomparsa che permettono l’apertura totale o parziale della piscina;
  • le copertura a tapparella, semplici ed efficaci;
  • le copertura fisse, più o meno alte, dotate di una struttura rigida.

La copertura è un elemento importante della tua piscina e va scelta con cura.

Caratteristiche dei diversi tipi di liner per piscina

Il liner in PVC


undefined

Il liner è un tessuto in cloruro di polivinile, meglio conosciuto come PVC. Il liner assicura la tenuta stagna della piscina e viene applicato sulle pareti delle piscine interrate e seminterrate; nelle piscine fuori terra si utilizza un liner a forma di sacca. In genere un liner può durare tra i 5 e i 20 anni.

Viene realizzato in PVC plastificato e può essere rinforzato con poliestere: in questo caso è molto più resistente e prende il nome di liner armato. Diversi trattamenti possono migliorarne la resistenza ai raggi UV o renderlo antiscivolo. Lo spessore del liner può variare da 0.45 a 1.5 mm (i produttori esprimono questo valore in centesimi = 45/100 per 0.45 mm).

Il liner armato


undefined

I liner armati partono da 85/100, e sono consigliati per le piscine molto frequentate. Per le piscine interrate si raccomanda uno spessore minimo di almeno 75/100. Per le piscine fuori terra invece è sufficiente un liner da 50/100.

Altre caratteristiche da considerare quando si sceglie il liner sono il tipo di fissaggio (Hung, Unibead o Overlap) e il colore.

Scopri il catalogo ManoMano
Liner

Cose da sapere su trattamenti e manutenzione della piscina

Per goderti al meglio la piscina è indispensabile avere una buona qualità dell'acqua.

L’acqua della piscina richiede una certa manutenzione, da effettuare dopo aver misurato alcuni valori:

  • il pH;
  • l’alcalinità;
  • il tenore di disinfettante;
  • lo stabilizzante.

Per analizzare l'acqua si utilizzano dei kit di controllo in strisce o con tester elettronico. Poi bisognerà solo interpretare i risultati.

Disinfettare la piscina


undefined

Per mantenere in condizioni ottimali l'acqua della piscina l'uso di alcuni prodotti è necessario. In commercio puoi trovare diversi tipi di disinfettanti:

  • cloro
  • bromo
  • PMHB.

Si può anche effettuare la disinfezione con sale grazie ad un apparecchio elettrolizzatore che genera cloro a partire dal sale. Non è certo un metodo economico, ma garantisce un'acqua più stabile e di migliore qualità.

L'acqua verde


undefined

Se l’acqua della piscina appare torbida o noti la presenza di macchie verdi sul liner, potrebbe essere l'indizio di una carenza di disinfettante, in genere causata da uno squilibrio del pH. Per rimediare all'acqua verde dovrai utilizzare degli alghicidi o degli antialghe. Questi prodotti contengono ossigeno attivo o perossido d'idrogeno, molto efficaci per eliminare le alghe o alla fine dell'invernaggio.

La manutenzione della piscina deve essere effettuata regolarmente e può richiedere l'utilizzo di altri prodotti, come cloro shock, anticalcare, antiferro, correttori dell'alcalinità, ecc.

Scopri il catalogo ManoMano
Cloro shock

Il lessico della piscina


undefined

  • Pompa di filtrazione: il suo ruolo è di far circolare l'acqua della piscina. La pompa aspira l'acqua e la convoglia al sistema di filtrazione, per poi reimmetterla nella vasca tramite le bocchette di mandata. 
  • Filtro a sabbia: è una bombola riempita di sabbia molto fine che filtra l'acqua immessa dalla pompa. È il tipo di filtro più comune.
  • Filtro a calza: ideale per le piscine fuori terra o utilizzate saltuariamente.
  • Filtro a diatomee: è un serbatoio che contiene diatomite. Filtra l'acqua rendendola cristallina grazie ad una capacità di filtrazione di 3 micron.
  • Filtro a cartuccia: è un filtro di forma cilindrica dalle dimensioni contenute ma dalla grande resa. Assomiglia ad una bobina di filo molto sottile collocata in un alloggiamento della stessa forma. Ideale per le piccole piscine.
  • Tappeto di fondo (o tappeto sottopiscina): serve a proteggere il fondo della piscina dalle imperfezioni del terreno.
  • Liner: è il materiale che riveste la piscina o che costituisce la sacca delle piscine tubolari. Si compone di diverse strisce di PVC assemblate tra loro e saldate per garantire la tenuta stagna della vasca. Ha uno spessore variabile ed è disponibile in blu ma anche in altri colori.
  • Skimmer: sono le bocchette rettangolari che servono ad aspirare la sporcizia e i detriti che si trovano sulla superficie dell'acqua. Queste impurità vengono convogliate in un contenitore che andrà svuotato manualmente.
  • Bocchette di mandata: sono le aperture che immettono l'acqua filtrata nella piscina.
  • Bordo vasca: si tratta del bordo della piscina, quello dove ci si siede per giocare o per mettere i piedi nell'acqua.
  • Scopa da piscina: aspiratore con rotelle progettato per pulire il fondo e la superficie della piscina da foglie, insetti, rametti, ecc.
  • Presa scopa: è un'apertura che permette di collegare una scopa da piscina alla pompa.
  • Riscaldatore elettrico: è una resistenza munita di termostato che permette di riscaldare l'acqua.
  • Scambiatore termico: funziona grazie al riscaldamento centralizzato della casa (caldaia) e scalda l'acqua della piscina.
  • Pompa di calore: è un diffuso metodo di riscaldamento dell'acqua della piscina.
  • Robot pulitore: si occupa della pulizia della piscina. Esistono tre tipi di robot per piscine, idraulici, elettrici e solari.
Scopri il catalogo ManoMano
Robot per piscine
Scopri le nostre piscine e le vasche idromassaggio !

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida