Come scegliere la vernice?

Come scegliere la vernice?

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Potete pitturare i mobili, il soffitto, degli oggetti decorativi. Attenzione a non prenderci la mano con il pennello perchè altrimenti finirete per pitturare anche il vostro gatto

Scegli la tua vernice

Quante tipologie di vernici esistono?


Dimenticate per un momento la carta da parati di vostra nonna o la pittura semplice color bianco sporco. Ora date spazio alla vostra immaginazione: colori metallici, fluo, colori glitterati. Avete la possibilità di scegliere tra tante categorie di prodotti:

Lo stucco: questa vernice è un po’ particolare: in realtà serve a preparare le superfici prima di passare la pittura finale. Permette di omogeneizzare, rafforzare e allisciare la superficie.

La vernice decorativa: attraverso l’uso di queste vernici, quasi tutte le follie decorative sono ammesse. Lucide, satinate, glitterate, brillanti: ce ne sono per tutti i gusti. Lasciatevi guidare dal vostro gusto e dalla vostra creatività.

La vernice spray: per le piccole e medie superfici, offre una resa uniforme e molto pulita. In questa gamma di prodotti si possono trovare numerose pitture professionali, resistenti, ad esempio, atemperature molto alte.

La lacca: colorata o no, la lacca protegge le superfici su cui viene applicata e da brillentezza e un tocco di modernità alla vostra casa.

La vernice satinata: è in grado di simulare gli "effetti del tempo", senza dover attendere che 50 anni passino davvero!

Gli stencil: servono per decorare la vostra casa con fantasia e originalità! Provate a scrivere il nome dei vostri figli sulle pareti!

Effetto doratura: attraverso l'utilizzo di fogli dorati, potrete donare ai vostri mobili preferiti, un aspetto ancora più bello.

Ok, la scelta è molto ampia! Ma che cosa bisogna cercare quando si sceglie la vernice?

Dopo aver deciso l’effetto che volete creare a casa vostra, la prima cosa da fare è controllare se Venere e Marte siano ben allineati. Questo ovviamente per essere sicuri che la vostra vernice regga bene sulle pareti e che possiate ottenere l’effetto desiderato! Oppure, se non credete molto a queste cose, la prima cosa da fare è analizzare l’uso che dovete fare della vernice.

Vediamo qualche esempio:

• Verniciare le pareti: per applicare correttamente la vernice sulle vostre pareti (anche se questa è trasparente), è necessario:

-          proteggete porte e finestre attraverso un rivestimento con fogli di giornale;

-          eliminare eventuali chiodi o ganci presenti sulla parete

-          eliminare la carta da parati se presente sulla parete;

-          “dare una mano” di fissativo per stabilizzare la pittura già presente sulle pareti e per migliorare l’aderenza della nuova pittura;

Ora che è tutto pronto, cominciate a pitturate dando sfogo alla vostra fantasia!

• Verniciare mobili e/o oggetti: di solito su questa tipologia di supporti, si applica una vernice satinata, dei fogli dorati o in alternativa anche della vernice paiettata. Se volete dipingere una oggetto molto grande, potete usare un pennello, ma vi consigliamo di usare una vernice spray: meno tempo e meno fatica! Le vernice spray sono disponibili in tantissimi colori! Inoltre esistono anche vernici spray professionali, cosi’ potrete dipingere anche i vostri radiatori, tubi, radiatori, biciclette, elettrodomestici... E per tutti quelli che sono sempre indecisi? Non preoccupatevi: esistono delle vernici spray temporanee!

• Finitura e protezione: si può anche decidere di proteggere una superficie già dipinta, oppure di aggiungere dei piccoli elementi decorativi sulla stessa. In questo caso, bisogna usare una vernice trasparente protettiva e vernici (disponibile anche in versione spray), che vi permetterà di mantenere l'aspetto originale della vostra superficie, ma allo stesso tempo di proteggerla.

Dopo aver determinato l’utilizzo che farete della vernice, bisogna concentrarsi sulla tecnica di applicazione della stessa. Non tutte le vernici si possono applicare con un pennello o un rullo. Potete ad esempio usare una spatola, un pennello grande per appliare la tecnica graining. Se volete utilizzare degli stencil, è necessario utilizzare la vernice spray. Quindi, prima di cominciare a dipingere, fate attenzioni alle istruzioni d'uso della vernice per verificare che la tecnica che dovrete utilizzare.

Riassumiamo

Ci siamo! Siamo quasi pronti per cominciare a pitturare! Riassiumiamo i passaggi da fare:

-          Scegliere la tipologia di vernice più adatta ai bisogni

-          Determinare l’uso della vernice stessa

-          Scegliere la tecnica decorativa giusta sia per la tipologia di vernice scelta, sia per l’utilizzo che ne si farà

Leggete sempre il manuale di istruzioni per ottenere un ottimo successo!

Buon lavoro!

Scegli la tua vernice

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida