Come scegliere un affilatore?

Come scegliere un affilatore?

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

Gli attrezzi taglienti si smussano con il tempo. Forbici per legno, sgorbia, catena della motosega, lama della sega circolare hanno bisogno di essere affilati per poter tagliare bene. Con una mola da banco, un affilatore specifico, come l’affilatore per la catena della motosega, i tuoi attrezzi rimarranno taglienti.

Caratteristiche importanti

  • Affilatore per forbici per legno
  • Affilatore per sgorbie
  • Affilatore per lame delle seghe circolari
  • Affilatore per catene delle motoseghe
  • Affilatore multi uso
Scopri i nostri affilatori!

Quali strumenti possono essere affilati


alt

Diversi attrezzi taglienti come le punte da trapano, i coltelli, le sgorbie e le forbici per legno, i ferri per pialle, le cesoie, le lame della sega circolare, le lama del tosaerba o ancora, le catene della motosega, si smussano con l’utilizzo.  Bisogna perciò sostituirli, oppure affilarli per poterli utilizzare ancora.

Una volta, l’apprendimento dell’utilizzo della macchina tagliente era abbinata obbligatoriamente ad una formazione sull’affilamento delle parti affilate o taglienti. Il bravo tuttofare di oggi non passa per questa fase spesso riservata ai professionisti.

I produttori delle macchine taglienti hanno messo sul mercato degli attrezzi intelligenti e delle stazioni dedicate specificatamente all’affilamento degli strumenti manuali e delle lame delle macchine specifiche. È una buona idea quando si vuole prolungare la vita di un materiale costoso. Dopo diversi utilizzi, l’investimento in un affilatore è spesso conveniente.

Scopri il catalogo ManoMano
Affilatore

I diversi tipi di affilatori

Affilare delle forbici per legno


alt

Le forbici per legno sono uno strumento d’acciaio temperato che si smussa abbastanza rapidamente. Una semplice mola a pietra o ad acqua o ancora, una mola da banco mista (acqua-pietra) è sufficiente per rinnovarle. L’affilatore può dividersi in tre fasi:

  • La sgrossatura con la mola a secco;
  • La semi-rifinitura con la mola a pietra fine o ad acqua;
  • La sformatura, operazione finale che è realizzata con una pietra molto fine o un disco di sformatura, in feltro o in cuoio, a cui si aggiunge una pasta abrasiva speciale per assicurare un risultato ottimale.

Consigli per un ottimo risultato

Durante la sgrossatura, la parte tagliente potrebbebruciarsi, ossia l’acciaio può riscaldarsi troppo e diventa blu al contatto con la pietra, perdendo la sua durezza. Per evitare ciò, bisogna raffreddare costantemente, con l’acqua o con l’aria, la parte tagliente durante l’affilatura. Quando l’acciaio diventa blu, si smussa immediatamente e diventa inefficace. Bisogna perciò eliminare questa parte bruciata e riprendere l’operazione dall’inizio. La molatura produce spesso una magnetizzazione dello strumento che attira le limature di acciaio. Si consiglia di utilizzare un magnetizzatore-smagnetizzatore per evitare questo problema.

Affilare delle sgorbie per legno


alt

Stessa procedura delle forbici per legno, tuttavia la forma incurvata dello strumento richiede un disco di sformatura dal profilo dritto. Esistono dei supporti di affilatura combinati a dei garbi concepiti per assicurare un angolo perfetto di presentazione alla mola. Per completare la serie, dei calibri dedicati, una sorta di parti metalliche graduate, dalle forme bizzarre, permettono di controllare il giusto angolo di affilatura del bisello. Non dimentichiamoci di precisare che la preparazione degli attrezzi taglienti e affilati è specifica dell’attrezzista: mestiere prestigioso e rispettabile!

Consigli per determinare la qualità di un acciaio

Per verificare che tutti i tuoi strumenti siano di acciaio temperato e non dello stesso acciaio usato per ferrare gli asini, come lo sono gli strumenti di origine dubbia, è sufficiente guardare le scintille prodotte nel momento di contatto con la pietra. Deve assomigliare ad un getto di stelle scintillanti, poiché il carbone presente in grande quantità nell’acciaio duro si consuma durante la molatura.

Affilatore per punte da trapano


alt

Conferire ad una punta da trapano l’angolo di taglio ideale è un vero e proprio rompicapo. La forma elicoidale dello strumento richiede una precisione che non si impara dall’oggi al domani… Ma che fierezza per chi sa realizzare l’operazione e che delusione per chi non ci riesce! Non appena la punta per metallismette di produrre trucioli, è il caso di procedere alla sua affilatura. Fortunatamente gli affilatori per punte elettrici sono numerosi e ognuno può trovare il modello che più fa al caso suo. Il dispositivo di affilatura per mola da banco permette di posizionare la punta al giusto angolo. Tuttavia, bisogna in seguito plasmare manualmente la parte posteriore all’angolo d’attacco. Dei modelli più performanti permettono di effettuare l’intera affilatura (angolo di taglio, affilatura a croce e lavorazione). La capacità in diametro della macchina è un valore da verificare. L’affilatore per punte si sceglie in funzione dei diametri massimi da trattare. Più la capacità è elevata, più la macchina è costosa. Assicurati della qualità della mola e della sua possibile sostituzione.

Scopri il catalogo ManoMano
Affilatori

Affilatori per lame delle seghe circolari


alt

La lama della sega circolare spesso deve essere affilata per conservare la sua capacità di taglio. Nel caso in cui vuoi investire e realizzare questa operazione da te, devi tenere conto di diversi criteri prima della scelta. Devi assicurarti che la capacità di affilatura corrisponda alla tua serie di lame, sia a livello di diametri che di numero di denti. Una lama varia da 130 a 600 mm di diametro e da 24 a 144 denti.

L’affilatura di una lama è un procedimento abbastanza lungo. Il modello automatico con l’impostazione dei parametri da parte di un goniometro, ti permette di continuare a lavorare mentre la macchina esegue il ripristino della lama. Se la lama possiede dei denti di carburo di tungsteno, bisogna scegliere un disco composto dal giusto materiale. Le caratteristiche e le performance del disco sono specificate sulla confezione, o sul prodotto.

Scopri il catalogo ManoMano
Lama della sega circolare

Affilatori per le catene delle motoseghe


alt

Se dobbiamo parlare di una macchina la cui parte tagliente è messa a dura prova, questa è sicuramente la motosega. Sollecitata per i tagli ripetuti o per la segatura dei legni duri, la catena della motosega si smussa rapidamente e diventa presto inefficace. Quando ci si trova in cantiere o in un bosco, conviene avere una catena di ricambio per evitare di essere costretti ad utilizzare l’affilatore manuale per la catena della motosega, uno strumento molto pratico se non si ha fretta di produrre.

L’affilatura manuale delle catene delle motoseghe prende molto tempo. L’investimento di un affilatore per catene delle motoseghe elettriche si recupera molto rapidamente grazie all’ottimizzazione dell’affilatura. Fare bene sin da subito, ecco una regola da applicare assolutamente. Anche in quel caso, bisogna scegliere lo spessore del disco a seconda della dimensione della catena.

Affilatore multi uso e precauzioni per l’uso

Affilatore multi uso


alt

Gli affilatori multifunzione raggruppano in una sola macchina diversi affilatori: cosa pratica quando ci si trova ad utilizzare e affilare diversi attrezzi. Gli attrezzi da giardino possono essere affilati con un affilatore da fissare sul trapano. In ogni caso, preoccupati dei pezzi di ricambio e di munirti di moli adatte.

Precauzioni per l’uso

Ogni tuttofare di rispetto deve disporre, per aggiustare le proprie moli, di un raddrizza-mole a rullo. Questo strumento produce molta polvere ed è quindi obbligatorio indossare degli occhiali di sicurezza.

Anche i guanti di protezione sono obbligatori poiché una ferita alla mano provocata da una mole impiega molto tempo a risanare.

Scopri i nostri affilatori!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida