Come scegliere un avvitatore per il cartongesso

Come scegliere un avvitatore per il cartongesso

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

A seconda della superficie di cartongesso da installare e della tua velocità di posa, puoi scegliere tra un avvitatore automatico, un avvitatore con caricatore oppure un avvitatore classico a vite singola, sia in versioni con filo, sia a batteria.

Caratteristiche importanti

  • Automatico
  • A caricatore
  • Classico
Scopri i nostri avvitatori per cartongesso!

Che cos’è un avvitatore per cartongesso


alt

Il principio dell'avvitatore per cartongesso è semplice: si tratta di un avvitatore a inserti intercambiabili che consente di avvitare viti specifiche per lastre di cartongesso. L'avvitatore offre la possibilità di limitare l’avvitatura alla profondità desiderata regolando una ghiera che disinnesta l’inserto quando questa viene raggiunta. Funzionando a velocità di rotazione elevate, consente la penetrazione rapida delle viti in particolare nella struttura metallica. Senza questo prezioso congegno, avvitando troppo la vite, si rischierebbe di rompere la lastra! Al contrario, se la vite non è abbastanza avvitata, la testa della vite sporgerà e tu la maledirai quando farai le strisce di giunzione. La soluzione? L'avvitatore per il cartongesso, naturalmente!

Scopri il catalogo ManoMano
Avvitatore per cartongesso

I vari tipi di avvitatore per cartongesso

Gli avvitatori hanno tutti un obiettivo comune. Tuttavia, a seconda della frequenza di utilizzo, vi sono caratteristiche specifiche per rispondere alle necessità di ogni utente.

Avvitatore automatico


undefined

L'avvitatore automatico è adatto per lavori su larga scala e per l'uso intensivo e regolare. Unendo l’utilizzo di lunghi nastri di viti e di velocità di avvitamento elevate e superiori a 4000 giri/min, permette di lavorare in serie poiché le viti scorrono automaticamente davanti all’inserto avvitatore. Il vantaggio in produttività è importante. Certi modelli di avvitatori automatici possono montare nastri contenenti fino a 1000 viti.

Avvitatore con caricatore


undefined

L'avvitatore con caricatore è l’ideale per un utilizzo specifico e per cantieri di grandi dimensioni. Anche questo utilizza nastri di viti che scorrono automaticamente ma può essere usato anche con singole viti togliendo il caricatore dal corpo dell'avvitatore. I nastri di viti usati da questo tipo di avvitatori montano in generale almeno 50 viti.

Avvitatore per cartongesso classico 


undefined

L'avvitatore classico è idoneo per usi specifici in cantieri di piccole dimensioni. Le viti sono posizionate una ad una sull’inserto magnetico prima di effettuare l’avvitatura. Alcuni avvitatori classici hanno la possibilità di montare come optional un caricatore se mutano le necessità.

Potenza e velocità di rotazione: tra rendimento e performance

Potenza


undefined

La potenza degli avvitatori, indipendentemente dal tipo, si pone in un intervallo che va da 400 a 700 Watt. Più la potenza è elevata, maggiore è la coppia di serraggio fornita dall'avvitatore, quindi maggiore è la forza di avvitamento. Più alta è la potenza, meno forza è necessaria nelle zone di maggiore spessore dove sono richieste viti lunghe.

Velocità di rotazione

La velocità di rotazione, di per sé, influisce sulla durata del processo di avvitamento. Se in generale tutti gli avvitatori usano velocità di rotazione superiore a 2000 giri/min, si può tuttavia scegliere una velocità molto maggiore se c’è la necessità di utilizzare viti lunghe. Questa velocità elevata, compresa tra 4000 e 5000 giri/min, compensa la lunghezza delle viti da avvitare.

Avvitatore per cartongesso a filo o a batteria

Occorre tener presente che gli avvitatori automatici, quelli con caricatore, quelli a nastro e gli avvitatori classici si suddividono in generale in due categorie, con e senza filo, come nel caso dei trapani.

Avvitatore con filo


undefined

Ha il vantaggio di mantenere una potenza costante e non ha limiti di autonomia. Con questo tipo di avvitatore è però necessario collegarsi alla rete elettrica per poter lavorare. Altro problema è il filo, ma in compenso è un po' più leggero rispetto a un modello a batteria.

Avvitatore a batteria


undefined

Non avendo bisogno di essere collegato alla rete elettrica, questo avvitatore può seguirti ovunque ma lo svantaggio è che ha un’autonomia limitata. Per scegliere la batteria, devi considerare due caratteristiche: la tensione (V) e l’amperaggio (Ah).

Tensione

È espressa in Volt (V) e rappresenta la differenza di potenziale tra i due poli. La tensione della batteria determina la coppia dell'avvitatore. Più la tensione è elevata, più l'avvitatore è potente.

Amperaggio/ora

L’amperaggio/ora è la quantità di energia che può erogare la batteria durante un’ora. Ad esempio, una batteria da 5 Ah può erogare 5 A (ampere) in un’ora oppure 1 A in 5 ore.

Per scegliere bene, bisogna considerare la potenza desiderata al fine di determinare la tensione della batteria. Le batterie tra 14 e 24 volt hanno il rendimento migliore e sono da preferire per gli avvitatori automatici. Per modelli con un utilizzo più sporadico, le batterie tra 10 e 14 volt risultano ottime. L’attuale tecnologia di batterie al litio Li-Ion offrono tempi di ricarica rapidi con una durata di utilizzo che può arrivare anche a molte ore a seconda dello sforzo richiesto. Occorre anche considerare che l’assenza del cavo aumenta il comfort nell’utilizzo, ma la batteria aumenta il peso dell’utensile.

Viti per cartongesso


undefined

Le viti per cartongesso sono viti a passo fine, auto perforanti e in generale di 4 mm di diametro. Sono realizzate in acciaio fosfatato, trattamento che le protegge dalla corrosione. La testa, di forma svasata per permetterne il completo inserimento nella lastra di cartongesso, ha impronta a croce. Le lunghezze vanno da 25 mm a 150 mm. A seconda del tipo di avvitatore utilizzato, vi sono nastri da 50 viti per gli avvitatori automatici o confezioni di quantità varie per gli avvitatori a viti singole. Sono disponibili anche nastri da 1000 viti per avvitatori con caricatore.

Scopri il catalogo ManoMano
Viti per cartongesso

Quali optional scegliere


null

Ecco alcuni optional che si rivelano molto pratici nell’uso.

Gancio da cintura o per barre di ponteggi 

Questi ganci presenti sull’impugnatura dell'avvitatore consentono di avere sempre il proprio avvitatore a portata di mano.

Illuminazione 

Alcuni LED collocati di fianco all’inserto avvitatore forniscono un alto livello di comfort quando si lavora in zone poco illuminate.

Impugnatura antiscivolo 

Sull’impugnatura un materiale antiscivolo morbido migliora la presa e la tenuta dell'avvitatore durante il lavoro.

Batterie 

Una sola batteria può essere sufficiente se il lavoro è occasionale o di breve durata. Per lavori prolungati è necessaria una seconda batteria perché consente la sostituzione durante la ricarica.

L'avvitatore per cartongesso: un aiuto prezioso


alt

Non ha importanza lo scopo del tuo lavoro, un avvitatore per cartongesso è indispensabile per un lavoro rapido e accurato. Indipendentemente dalla tecnologia, l'avvitatore semplifica il compito dell'installazione delle lastre. Poiché le posizioni di lavoro non sono sempre ideali in questo campo (in piedi con braccia alzate, in ginocchio e talvolta anche allungati), ma la scelta di un avvitatore per cartongesso deve essere fatta in funzione delle proprie attitudini e delle proprie necessità. Pensa che guadagnerai in tempo e in comfort, hai tutto da guadagnare!

Scopri il catalogo ManoMano
Avvitatore per cartongesso
Scopri i nostri avvitatori per cartongesso!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida