Come scegliere un compattatore a piastra vibrante

Come scegliere un compattatore a piastra vibrante

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

Un compattatore a piastra vibrante permette di compattare la terra, il bitume, la sabbia, la ghiaia o il calcestruzzo un po' come un rullo compressore o un costipatore. Proprio come un costipatore termico, il compattatore compatta i materiali su superfici piane come vialetti in giardino, ecc.

Caratteristiche importanti

  • Superficie della piastra vibrante
  • Forza di compattazione
  • Vibrazione al minuto
  • Profondità di compattazione
  • Velocità
Vedi le piastre vibranti

Cos'è un compattatore a piastra vibrante


alt

Il compattatore a piastra vibrante non è altro che un costipatore termico motorizzato con una massa liscia munita di vibratore. Azionato da un motore elettrico o termico, questo vibratore serve per la compattazione di materiali in fondo a uno scavo, in substrato che devono ricevere bitume, asfalto o calcestruzzo oppure usato per realizzare lastricati.

Scopri il catalogo ManoMano
Il compattatore a piastra vibrante

Cosa si può compattare con un compattatore


alt

Per uso esterno, se il costipatore manuale può bastare per dei lavoretti, è evidente che il compattatore diventi indispensabile dal momento che le superfici diventano grosse. I rivestimenti moderni, come gli autobloccanti, le graniglie o le superfici asfaltate che diventeranno strade o reti viarie così come i pavimenti inghiaiati per ricevere calcestruzzo, necessitano di una preparazione fatta con cura per ottenere la stabilizzazione degli strati colmati.

rulli compressori usati per grandi superfici non si possono sfruttare per la loro struttura imponente che limita l'accesso a piccole superfici e alla prossimità di muri o bordi (es: il paesaggista che deve realizzare i vialetti di parchi e giardini).

È in queste configurazioni che interviene il compattatore perché è compatto e maneggevole.

Come funziona un compattatore


alt

Il principio di funzionamento e il profilo della macchina sono semplici. Una lamiera spessa, di acciaio blindato, ricurva a ogni estremità è l'elemento maggiore dela macchina. È interscambiabile e può essere coperta da caoutchouc, de poliuterano o ogni altro rivestimento in base ai materli da stabilizzare.

Un vibratore surmontato da un motore termico a benzina o elettrico compone la parte meccanica, organo essenziale di funzionamento. Il blocco vibratore viene dirette con un archetto ripiegabile o un timone surmontato da un manubrio che riunisce tutti i comandi. Un freno d'emergenza è previsto in caso di pericolo.

Compattatore: motore elettrico o termico


alt

I criteri di selezione delle macchine sono i seguenti:

  • la potenza del motore espressa in kW;
  • la forza di compattazione espressa in kN (kiloNewton);
  • la velocità massima in m/Mn (metri al minuto);
  • il numero di vibrazioni al minuto: v/mm;
  • la forza di vibrazione in m/s²;
  • la profondità di compattazione in cm;
  • la lunghezza e larghezza della tavola;
  • il livello sonoro in decibel (dB);
  • l'inclinazione massima (lavoro su pavimenti in pendenza).

Da notare che la forza di vibrazione è l'ampiezza della vibrazione trasmessa dalla macchina all'operatore a causa dell'accelerazione del movimento oscillatorio. Si esprime in m/s² (metri al secondo quadrato).

Questo parametro va considerato con grande attenzione. Si consigliano dei guanti antivibrazione durante l'uso della placca vibrante e conviene anche ridurre l'esposizione dell'operatore alle vibrazioni nel limite del ragionevole. Fare pause regolari è una buona pratica.

Piastra vibrante elettrica

Si trovano pochissime piastre vibranti elettriche. Il motivo essenziale è evidentemente il rischio permanente di schiacciare il cavo dell'alimentazione e il suo debole raggio d'azione. Tuttavia alcuni paesaggisti le usano per piccoli lavoretti di compattazione.

Poiché il compattatore a batterie non esiste ancora (buongiorno vibrazioni su ricariche!), è meglio orientarsi verso i compattatori termici. Ecco le loro principali caratteristiche:

  • motore tra i 750 e i 1000 W;

  • corsa massima 5 m/mn;

  • velocità di 2800 tr/mn;

  • forza di compattazione 5 kN.

Piastra vibrante termica


alt

È il re dei compattatori a piastra vibrante. Si possono distinguere due tipi di macchine:

  • la piastra vibrante unidirezioanle, per le più leggere e facili da manovrare;
  • la piastra vibrante bidirezionale reversibile, per le macchine più pesanti.

Caratteristiche generali 

  • Motore 4 tempi benzina da 2 a 6,6 kW

  • Velocità massima: da 15 a 25 m/ mn regolabile

  • Vibrazioni da 4000 a 5 600 v/m

  • Forza di compattazione da 9 kN a 55 kn

  • Livello sonoro fino a 110 dB (cuffie antirumore obbligatorie)

Attrezzature annesse dei compattatori


alt

Chi dice piastra vibrante dice spesso macchina pesante e difficile da trasportare. Gli ideatori hanno agito con astuzia proponendo dei modelli che inclodono un interessante carrello che permette di maneggiare l'arnese da soli; altri modelli propongono ruote retrattili.

Per ottimizzare l'efficacia di compattazione, in opzione puoi trovare degli allargatori laterali di piastra per accedere ai posti difficili.

Sulla maggior parte dei compattatori si trova il comando posizione stazionaria per insistere sulle zone difficili.

Uso dei compattatori: delle istruzioni da seguire


alt

Prima di mettersi a usare un compattatore a piastra vibrante, bisogna rispettare scrupolosamente le seguenti indicazioni:

  • portare delle scarpe antinfortunistiche col davatìnti rinforzato;

  • usare dei guanti antivibrazione e delle cuffie antirumore;

  • il lavoro di compattazione non va realizzato su pendenze superiori a 25 %;

  • per trattare le inclinazioni si iniziano i lavori a marcia indietro cominciando dai punti più bassi;

  • l'operatore non deve mettersi in nessun caso in discesa: bisogna evitare nel modo più assoluto che la piastra vibrante scivoli;

  • il trasporto della macchina pesante richiede attenzione per quanto riguarda la sistemazione di quest'ultima.

Scopri il catalogo ManoMano
Guanti antivibrazione

La manutenzione di un compattatore a piastra vibrante


alt

Vibrazioni permanenti, materiali da compattare più o meno nobili, atmosfere polverose ricorrenti, pioggia, zone fangose… : un compattatore è soggetto a vincoli fuori norma. Per questo motivo è opportuno verificare regolarmente lo stato della piastra vibrante e pulirla dopo ogni uso.

Il filtro ad aria del motore a benzina particolarmente sollecitato va sostituito non appena ne constati il turamento.

Per i compattatori che dispongono di un motore termico, questo diventa oggetto di manutenzione (candela, olio per il motore 4T, ecc.).

L’aspetto generale di un compattatore viene verificato prima di ogni utilizzo (dado svitato, ecc.).

Per saperne di più

Vedi le piastre vibranti

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida