Come scegliere un filo per decespugliatore

Come scegliere un filo per decespugliatore

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

108 guide

Un filo per decespugliatore si sceglie in base al tipo di erba da tagliare, alla potenza della macchina su cui sarà montato e alla frequenza di utilizzo. Con sezione tonda, quadrata, a stella, elicoidale o multiplo, esiste un tipo di filo per ogni lavoro da realizzare e per ogni strumento.

Caratteristiche importanti

  • Grandezza del filo
  • Forma
  • Resistenza all'usura
  • Confezione
Scopri i nostri fili per decespugliatore!

I principali criteri nella scelta di un filo per decespugliatore


alt

Un filo per decespugliatore viene scelto principalmente in funzione delle caratteristiche della macchina su cui sarà installato e del tipo di vegetazione da tagliare:

  • erba tenera
  • erba alta
  • sterpaglie

In base al tipo di vegetazione e alla potenza del motore si avranno:

  • testina a filo
  • testina con filo a spezzoni

La larghezza del filo


alt

Il filo per decespugliatore può avere diverse forme: può essere tondo, esagonale oppure quadrato.  In ogni caso, la larghezza viene espressa in termini di diametro del filo, anche se il filo è di sezione quadrata. Da notare che quando si parla di diametro per un filo quadrato, in realtà si tratta della dimensione del lato di quest'ultimo. Il diametro è una delle principali caratteristiche di un filo: va da 1,2 a 4,5 mm.

Spesso si ha la tentazione di scegliere un filo con una sezione grande, pensando di fare meglio e più in fretta o di rischiare di rompere meno il filo. Tuttavia, un filo richiede tanta più potenza quanto più è grosso.

Un filo troppo grosso per un decespugliatore con poca potenza può frenare il regime del motore, comportando conseguentemente il rischio di bloccarlo. Infatti, un motore a 2 tempi, ad esempio, si lubrifica correttamente solo quando gira a piena velocità.

È tuttavia vero anche il contrario: montare un filo troppo leggero su una macchina di grossa cilindrata porterà a una resa mediocre a causa del consumo di carburante che genera questo tipo di motore. La seguente tabella ti fornisce una corrispondenza approssimativa tra la cilindrata di un motore a 2 tempi e il diametro del filo adeguato:

Cilindrata

Diametro del filo

Meno di 20 cc

da 1,2 a 1,4 mm (tagliabordi)

da 20 a 25 cc

da 1,6 a 2,2 mm

da 25 a 35 cc

da 2,3 a 2,7 mm

35 cc

da 2,7 a 3 mm

40 cc

da 3 a 3,5 mm

da 40 a 50 cc

da 3,5 a 4 mm

Più di 50 cc

da 3,5 a 4,5 mm

Diametro del filo, vegetazione e potenza dei decespugliatori


alt
  • I fili tondi di piccolo diametro (da 1,2 a 2 mm) sono pensati per tagliare erba bassa e piantine non troppo alte: loglio, trifoglio... Devono essere montati su macchine piccole
  • I fili più spessi, fino a 3 mm, sono adatti all'erba più alta e vanno montati su decespugliatori di media potenza
  • I fili più grossi, superiori a 3 mm, intrecciati, dentati o quadrati sono impiegati per l'erba alta e per le piccole sterpaglie. Sono riservati ai decespugliatori più potenti. 

Diametro del filo e tipo di testina


alt

Per una testina "standard", con srotolamento manuale, automatico o semi automatico, si installa un filo che non superi i 3 mm.

Per una testina a filo, non c'è un limite di spessore, salvo indicazioni contrarie da parte del produttore.

In ogni caso, il criterio determinante è quello della potenza del motore del decespugliatore.

Scopri il catalogo ManoMano
Decespugliatori

La forma del filo del decespugliatore

Più correttamente, si tratta della forma della sua sezione. Sono presenti sul mercato diverse forme, in base alla vegetazione da tagliare.

Il filo tondo


alt

Il filo tondo è il formato standard: si tratta di un filo polivalente, spesso montato di norma quando si acquista il decespugliatore.

Possiede numerosi vantaggi:

  • si adatta a tutti i decespugliatori
  • si srotola facilmente dalla bobina
  • la forma cilindrica gli conferisce resistenza e un angolo d'attacco sempre identico

Il filo quadrato


alt

Noto per la sua robustezza, questo filo possiede una regolarità di taglio inferiore, poiché la parte piatta ha tendenza a tritare l'erba, più che a tagliarla.

Tuttavia, si addice molto ai lavori grossolani o a una piccola ripulita. Evita però di avvicinarlo troppo agli alberi o all'intonaco del tuo muro!

Il filo a stella


alt

È anche chiamato filo pentagonale o esagonale perché possiede 5 o 6 lati. Taglia molto bene grazie ai suoi spigoli affilati. Il filo è dunque sempre ben posizionato per tagliare. Funziona bene sia nell'erba alta che per i lavori di finitura, che richiedono una grande precisione di taglio. Un altro vantaggio: il suo angolo di taglio omogeneo gli procura una buona resistenza all'usura.

Il filo dentato


alt

Esiste solo in grandi diametri (oltre ai 3 mm) e deve essere dunque montato su macchine potenti. È molto simile alla lama di una sega e si addice in particolare a una vegetazione come le sterpaglie.

Nonostante sia affilato come una sega, è flessibile come un tradizionale filo di nylon. L'utilizzo di questo filo, montato su una macchina potente, ti evita di utilizzare una lama per decespugliatore per tagliare piante dallo stelo duro come i cardi, l'artemisia, i rovi, ecc.

Il filo intrecciato o elicoidale


alt

Si tratta di un filo di recente invenzione. Il filo elicoidale penetra più facilmente nell'aria, richiede meno sforzo al motore, è poco rumoroso, ma nel contempo molto resistente. Si tratta di un filo polivalente.

Forma del filo (sezione)

Vantaggi

Svantaggi

Tondo

Disponibile in ogni diametro

Funziona con tutte le testine

Si limita al taglio dell'erba sottile

Quadrato

Disponibile in grandi diametri

È perfetto per le piccole sterpaglie

Resistente all'abrasione e ai colpi

Si usa solo con alcune testine

Rumoroso

Taglio grossolano

A stella

Polivalente

È perfetto per le piccole sterpaglie

Si usa solo con apposite testine

Rumore importante

Taglio poco netto

Dentata

Molto efficace per le piccole sterpaglie e sull'erba dura

Rumoroso

Elicoidale

Il meno rumoroso tra i fili

Buone finiture

Lavoro pulito e netto

Prezzo alto

Non si può veramente dire che un filo sia migliore di un altro. Chi utilizza regolarmente un decespugliatore avrà la propria preferenza in base al lavoro da realizzare. In effetti, si utilizzerà più naturalmente un filo tondo e flessibile o elicoidale per un prato, mentre si privilegia un filo dentato per un'erba più spessa.

Scopri il catalogo ManoMano
Decespugliatori

I materiali di composizione del filo


alt

Il materiale di base è il nylon, una plastica poliammidica. Spesso gli si aggiungono materiali ad elevate prestazioni che gli conferiscono durabilità, elasticità, resistenza all'abrasione, come ad esempio alcune fini particelle di alluminio che assicurano al filo una migliore resistenza alla rottura a livello dell'occhiello (un foro nella bobina attraverso cui esce il filo). In base agli strati di materiali che lo compongono, viene chiamato bimateriale, titanio, ecc.

Il filo oxo-biodegradabile è un filo pensato per coloro che si preoccupano della conservazione dell'ambiente e del futuro del pianeta. Con le stesse caratteristiche tecniche di un filo in nylon tradizionale, questo tipo di filo impiega (soltanto) tra i 7 e i 10 anni per decomporsi.

Bobina e spezzoni


alt

I fili sono venduti in bobina o a "spezzoni". I fili in bobina vengono inseriti in una testina per decespugliatore ad avvolgimento automatico o manuale.

Gli "spezzoni" sono porzioni di filo pre-tagliate a una determinata lunghezza (ad esempio, 26 cm, 35 cm, 42 cm) che si fissano manualemente alla testina.

Da notare che l'acquisto di una bobina con tagli da eseguire in autonomia è estremamente meno costoso dell'acquisto di un filo pre tagliato.

Stoccare e conservare bene il filo


alt

Un filo per decespugliatore necessita di umidità per conservare o ritrovare le proprie proprietà. Bisogna conservarlo al riparo dal calore e in ambiente umido perché conservi la propria resistenza. Puoi anche bagnare il filo di tanto in tanto, per farlo caricare di umidità.

Scopri i nostri fili per decespugliatore!

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria, 108 guide

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Alto come un soldo di cacio, già lavoravo nel giardino di famiglia. Forse è da lì che è nato il mio interesse per le piante e il giardinaggio. Era quindi logico per me seguire degli studi sia di biologia vegetale che di agraria. Accogliendo la richiesta di diversi editori, ho scritto in 25 anni numerosi libri sulla tematica delle piante, dei funghi (argomento che mi è a cuore), essenzialmente delle guide per il riconoscimento all’inizio, ma presto anche in seguito, sul giardinaggio, riallacciandomi così alla prima passione della mia infanzia. Ho anche collaborato regolarmente con diverse riviste specializzate nell’ambito del giardinaggio o più in generale della natura. Siccome non c’è giardiniere senza giardino, è in un piccolo angolo dell’Umbria che coltivo il mio da 30 anni e dove metto in pratica i metodi di coltura che vi consiglio.

I prodotti collegati a questa guida