Come scegliere un nebulizzatore

Come scegliere un nebulizzatore

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

70 guide

Per uso agricolo e nebulizzare sostanze chimiche, un nebulizzatore a zaino è molto pratico. Basta metterlo a pressione, spruzzare e il trattamento è fatto! Il nebulizzatore, manuale, a scoppio o elettrico, è l'ideale per dare l'insetticida in giardino o l'antimuschio sul tetto; con getto a pioggia o continuo.

Caratteristiche importanti

  • Semplice con grilletto
  • A precompressione d'aria
  • A pressione costante
  • A batteria
  • Su ruote
Scopri i nostri nebulizzatori!

Caratteristiche di un nebulizzatore


alt

Un nebulizzatore è un apparecchio che permette di nebulizzare un liquido su un materiale o un vegetale. Ne esistono con serbatoio di capacità per diverse applicazioni. Possono essere manualielettrici o termici. A parte i modelli manuali più piccoli, gli spruzzatori a grilletto, tutti gli altri nebulizzatori sono composti da:

  • un serbatoio di volume variabile che va riempito con il liquido da nebulizzare;
  • una tracolla per i modelli a spalla (serbatoio da 10 l circa);
  • bretelle per i modelli a zaino (serbatoio da 15 l circa);
  • un tubo di lunghezza variabile;
  • una lancia munita di grilletto;
  • ugelli di vari diametri;
  • un sistema di messa in pressione che, se meccanico, può essere composto da una maniglia o da una leva (in base al modello).
Scopri il catalogo ManoMano
Nebulizzatore

I diversi tipi di nebulizzatore

Tutti i nebulizzatori servono a nebulizzare un prodotto su una superficie, ma differiscono tra loro in base al tipo di liquido e alla quantità che se ne deve diffondere.

Spruzzatore


alt

Generalmente di capacità contenuta (da 0,5 l a 1 l), lo spruzzatore è realizzato in plastica e consente una diffusione diretta prodotta dall'azione continua sul grilletto dipompaggio, proprio come lo spray per lavare i vetri che si può acquistare al supermercato. Lo si utilizza per trattamenti locali.Viene utilizzato per irrorare le foglie delle piante che necessitano di questo tipo di trattamento (orchidee, bonsai, ficus).

Nebulizzatore a precompressione d'aria (o a bassa pressione)


alt

Ne esistono modelli a mano, a impugnatura o da indossare sulla schiena mediante bretelle. La capacità varia da 2 a 12 l, per arrivare fino a 20 l. Lo si utilizza negli orti, nei giardini ornamentali o per la manutenzione specifica di alcune parti della casa. Permette di trattare grandi superfici.

Dopo aver riempito il serbatoio con il preparato (acqua e prodotto da spruzzare) e aver chiuso i tappi, è sufficiente azionare la pompa fino ad ottenere una resistenza elastica, segno che è avvenuta la corretta messa in pressione.

Grazie alla lancia e al suo comando si nebulizzano costantemente per diversi minuti le coltivazioni o le attrezzature da trattare. In base al lavoro da realizzare, si può scegliere un apparecchio di capacità da 2 a 8 litri. Il nebulizzatore munito di bretelle, che si può portare sulla schiena, può avere una capacità di 20 litri, garantendo una maggiore autonomia. Ricordati di rispettare sempre il massimo livello di riempimento, una parte deve restare vuota per consentire la compressione dell'aria.

Nebulizzatore a pressione costante 


alt

Si tratta di un altro tipo di nebulizzatore a spalla che funziona con una leva laterale da azionare costantemente. Solitamente lo si utilizza per il diserbaggio ed è fornito di accessori specifici.

Nebulizzatore elettrico o a batterie


alt

Si tratta di un apparecchio più sofisticato e più comodo da utilizzare.Il nebulizzatore elettrico è alimentato da pile o batterie ricaricabili e può essere a precompressione o a pressione costante.

Nebulizzatore su ruote


alt

Un nebulizzatore molto utile per chi ha problemi alla schiena, visto che è molto facile da trasportare per effettuare trattamenti di nebulizzazione! L'unica nota dolente potrebbe riguardare il rapporto prezzo d'acquisto/lavoro da eseguire. Ma dopo tutto, in certi casi si può anche spendere un po' di più per lavorare più comodamente... senza rompersi la schiena!

Scopri il catalogo ManoMano
Diserbaggio

Specificità tecniche di un atomizzatore nebulizzatore termico


alt

Utilizzato solitamente per ampie superfici (vigneti, prati, oliveti, alberi da frutta), questo modello ha un raggio d'azione fino a 12 m che lo rende il partner indispensabile per i professionisti.

Cambiando l'ugello della lancia è possibile diffondere sia polvere che semi.

Il suo peso netto è dell'ordine di 10-12 kg, cui vanno aggiunti una ventina di litri di prodotto. Per utilizzarlo perciò ci vogliono delle buone spalle, ma visti i risultati che è in grado di offrire si può ben dire che il gioco vale la candela. D'altra parte, il suo notevole getto, fino a 3 l/min, fa sì che il suo peso diminuisca velocemente!

I modelli più imponenti di nebulizzatori a scoppio sono su ruote e hanno un peso che sfiora i 27 Kg a secco. Possono nebulizzare 15 l/min, contenere 50 l di prodotto e raggiungere una pressione di 16 bar. Sono muniti di un tubo lungo circa 10 metri per una maggiore mobilità.I motori a scoppio sono a 2 tempi, e ciò significa che occorre preparare la miscela (benzina + olio) e sottoporli a periodica manutenzione (filtro, candele, invernaggio, ecc.); inoltre si accendono a strappo e sono piuttosto rumorosi - ma puoi sempre proteggere le tue orecchie indossando un casco di protezione!

Zoom sull'importanza della qualità della nebulizzazione

Si può preparare il prodottoda nebulizzareutilizzandolo puro o in soluzione acquosa.Che si tratti di una miscela naturale come il macerato di ortica, di pomodoro, di equiseto o di felce, oppure di una preparazione sintetica o ancora di un trattamento antimuffa, ecco che ci dobbiamo reinventare chimici! E da bravi specialisti dobbiamo ricordarci che più è fine la nebulizzazione, più i principi attivi del nostro preparato saranno efficaci. Ecco perché è tanto importante la scelta della giusta lancia e, di conseguenza, del modello di nebulizzatore.Scegli preferibilmente un modello con molteplici ugelli.

Scopri il catalogo ManoMano
Ugelli

Scegliere un nebulizzatore in base al prodotto da nebulizzare


alt

Non è consigliabile utilizzare un nebulizzatore standard per la diffusione di prodotti aggressivi, per la semplice ragione che alcuni prodotti sono corrosivi e possono rovinare le guarnizioni del tuo nebulizzatore fino al punto di impedire la corretta messa in pressione (perdita della tenuta stagna).Controlla sempre che il tuo nebulizzatore permetta l'impiego di prodotti chimici o corrosivi prima di utilizzarli.

Consigli di scelta e utilizzo di un nebulizzatore


alt

La scelta del nebulizzatore si effettua considerando la superficie da trattare, la frequenza di utilizzo e il tipo di prodotto da diffondere.

Per le superfici ampie e regolari scegli preferibilmente un nebulizzatore a spalla.I nebulizzatori meccanici sono affidabili edeconomici, i nebulizzatori elettrici sono comodi da utilizzare.I nebulizzatori con motore a scoppio sono riservati ad un utilizzo frequente e su grandi superfici.Scegli di preferenza un nebulizzatore di buona marca e assicurati che siano disponibili i vari pezzi di ricambio e accessori dopo l'acquisto. Non è un argomento da sottovalutare, visto che utilizzerai il nebulizzatore di frequente e che si tratta di un apparecchio con guarnizioni e parti in plastica sottoposte ad usura.Prima di qualsiasi utilizzo ti consiglio di leggere le avvertenze e le istruzioni del costruttore dell'apparecchio e di prestare grande attenzione ai pittogrammi (piccoli triangoli di sicurezza) che si trovano sulla confezione e che ti indicheranno le più idonee protezioni da utilizzare: maschera e guanti adatti, indumenti protettivi, occhiali protettivi.Riponilo fuori dalla portata dei bambini e ricordati di non lasciare il prodotto nel serbatoio: dopo ogni uso occorre effettuareun risciacquo con acqua.

Scopri il catalogo ManoMano
Occhiali protettivi

Scopri i nostri nebulizzatori!

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia, 70 guide

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Da diversi anni, dirigo un servizio di giardinaggio presso una clientela di privati e imprese. Guido una squadra di giardinieri e assicuro la creazione e la manutenzione di spazi verdi. Inoltre apporto ai clienti la mia esperienza in termini di manutenzione e miglioramento dei loro giardini. Infatti, con una formazione commerciale e avendo esercitato funzioni nel settore alberghiero all’inizio della carriera, mi sono orientato verso la manutenzione paesaggistica all’interno di un ente territoriale dove ho acquisito solide competenze tecniche mediante formazioni in azienda e sorveglianza di importati cantieri in un comune in piena evoluzione. Sul piano personale, sono altrettanto proiettato verso l’arte del giardinaggio. Con mia moglie, ho creato il nostro giardino dalla A alla Z e provvedo con cura alla sua manutenzione, così come l’orto! E tutto ciò che è bricolage, non è da meno! Eh sì, fare giardinaggio significa anche fare bricolage: pergola, capanno, pavimentazione, recinzione, e via dicendo… C’è sempre da fare in giardino! Dopo aver ben lavorato, io e mia moglie siamo fieri del risultato ottenuto e felici di poter approfittare a pieno di un ambiente conviviale e caloroso! Allora darvi consigli e aiutarvi nelle scelte per l’attrezzatura, il mantenimento e il miglioramento del vostro giardino sarà una passeggiata!

I prodotti collegati a questa guida