Come scegliere un pavimento per il bagno

Come scegliere un pavimento per il bagno

Chiara, micro-imprenditrice nel giardinaggio, Salento

Guida scritta da:

Chiara, micro-imprenditrice nel giardinaggio, Salento

48 guide

La posa in bagno del parquet, di un pavimento in pvc, in laminato, piastrelle o sughero è possibile, a condizione che il pavimento riporti la dicitura "speciale per bagno". I pavimenti per bagno devono necessariamente resistere all'umidità. La manutenzione e la posa sono relativi alla tipologia.

Caratteristiche importanti

  • Tipo di rivestimento
  • Resistenza all'umidità
  • Posa
  • Manutenzione
Scopri i nostri pavimenti stratificati!

Caratteristiche tecniche dei pavimenti per il bagno

Ogni stanza della casa ha le sue specificità tecniche da considerare nella scelta del pavimento. Il bagno non sfugge alla regola, non è definito una stanza di "passaggio frequente", ma è una stanza umida. Bisognerà dunque che la scelta del pavimento di un bagno si orienti su questa caratteristica.

Infatti, ogni tipo di pavimento è compatibile con l'utilizzo in bagno, ma bisogna conoscerne bene i limiti (posa, manutenzione, resistenza, ecc.) e scegliere la variante adatta.

Le classificazioni di utilizzo


alt

I due principali aspetti considerati nella classificazione dell'utilizzo dei pavimenti sono la resistenza all'abrasione (passaggio) e la resistenza all'impatto.Il bagno, anche se ovviamente viene utilizzato ogni giorno, non è una stanza di intenso passaggio, contrariamente al soggiorno ad esempio. Raramente ci camminerai con i tacchi, e non rischierai dunque di rigare il pavimento.

Il pavimento del bagno deve dunque garantire una buon livello di utilizzo per una lunga durata, ma non c'è bisogno di orientarsi su pavimenti adatti ad un traffico intenso, più costosi e non necessari in un bagno. Scegli un pavimento con una classificazione di almeno 23/31 (utilizzo domestico elevato/utilizzo commerciale leggero).

Resistenza all'umidità


alt

Dovrai concentrarti su questo aspetto al momento della scelta del tuo pavimento per bagno. Il bagno è una stanza umida e il pavimento dovrà presentare una buona resistenza all'umidità, ed anche una perfetta tenuta.

Il pavimento del bagno è soggetto continuamente a schizzi d'acqua e viene regolarmente pulito. Ma non è tutto! L'umidità dell'aria è molto variabile all'interno di questa stanza e questo può ripercuotersi sul pavimento. Infatti, la condensa può contribuire al ristagno dell'umidità, che non è l'ideale se il pavimento non è previsto per questo uso.

Orientati sempre su un pavimento certificato come "compatibile per il bagno". Per tutti i prodotti disponibili le possibilità di scelta di questa tipologia di pavimenti sarà inevitabilmente ridotta, ma potrai sempre contare sulla garanzia del produttore.

L'aspetto decorativo


alt

Il pavimento è un elemento centrale in tutta la decorazione della stanza. Il bagno, anche se di piccole dimensioni, è una stanza importante della casa e ci si deve sentire bene dentro. Qualunque sia il tipo di pavimento su cui ti orienterai, la scelta è ampia. I produttori di pavimenti hanno ben compreso l'importanza di sviluppare prodotti specifici per il bagno.

Le piastrelle imitano il legno, la pietra o il cemento, così come i pavimenti in PVC o in laminato. È possibile qualsiasi colore, aspetto e struttura e ce n'è per tutti i gusti, dal classico al moderno. Attenzione tuttavia ad abbinare bene pavimenti e rivestimenti per pareti. Il bagno è generalmente uno spazio piccolo. Per il pavimento, evita i grandi formati che tendono a restringere l'ambiente.È abbastanza sorprendente, ma qualsiasi pavimento può essere posato nel bagno. È sufficiente rispettare le raccomandazioni di posa e manutenzione del produttore. Infine, sarai tu ad adattarti al pavimento! Passiamo ora in rassegna i diversi tipi di pavimento per bagno e i loro vincoli.

Le piastrelle: il must in bagno


alt

È iltipo di pavimento più comune in bagno.Infatti, le piastrelle sono particolarmente adatte poiché totalmente impermeabili e di facile manutenzione. L'acqua non può penetrare e deformarle e questo è dunque un grande vantaggio. Le piastrelle possono essere posate anche all'interno di docce a filo pavimento.

Esistono svariati modelli e le tutte le tue esigenze decorative possono essere soddisfatte: in tinta unita o a colori, aspetto legno, pietra, cemento, marmo, mattonelle in graniglia, cementine, ecc. tutto è possibile con le piastrelle! Un ulteriore, innegabile vantaggio: le piastrelle possono essere anche posate alle pareti nella maggior parte dei casi!

La manutenzione è molto semplice grazie ad uno straccio e ad un prodotto per la pulizia diluito in acqua.

L'unico inconveniente delle piastrelle resta la posa, piuttosto impegnativa e vincolante. Rivolgiti ad un professionista se non sei sicuro, poiché le piastrelle posate male si deteriorano molto rapidamente, soprattutto in bagno.

Pavimento in PVC e vinile: una scelta economica per il bagno


alt

I pavimenti in PVC e vinile sono economici e compatibili con il bagno poiché perfettamente impermeabili. Puoi dunque optare senza problemi per questo tipo di pavimenti nel bagno. La scelta è molto ampia e troverai facilmente un pavimento che si adatti ai tuoi gusti.La manutenzione è estremamente semplice, è sufficiente passare l'aspirapolveree lo straccio con un prodotto per la pulizia neutro diluito in acqua.

La posa è relativamente semplice per un fai da te esperto, sia per i prodotti in rotoli che in lastre (posa incollata o flottante in base al supporto e ai formati).

Scopri il catalogo ManoMano
Aspirapolvere

Parquet per il bagno: la scelta dell'essenza è determinante


alt

I parquet, ovvero i pavimenti in legno nobile, non sono i più adatti per la posa in stanze umide come il bagno. Non sono nemmeno del tutto esclusi, ma ti dovrai adattare ai limiti.

Il principale problema è ovviamente l'umidità. Il legno è una spugna vera e propria e l'acqua lo gonfia. Il pavimento potrebbe quindi deformarsi rapidamente se non prendi determinate precauzioni. Evita i parquet prefiniti con posa flottante nel bagno, ma privilegia un massello incollato, che resisterà meglio. Scegli allo stesso modo un essenza di legno esotico come il tek o il wengè, più resistenti all'umidità.

Assicurati che il bagno sia ben ventilato affinché il parquet non subisca gli effetti dell'umidità dell'aria.

Per quanto riguarda l'aspetto decorativo, pensa a parquet con posaa tolda di nave per dare un tocco originale al tuo bagno.

Per la manutenzione, i parquet per il bagno devono essere spesso oliati. Non lasciare mai l'acqua stagnante sul legno e olia periodicamente il parquet (con un panno in microfibra e l'olio di manutenzione spray) per preservare il suo aspetto originale.

Il pavimento in laminato: l'alternativa al parquet


alt

Il pavimento in laminato, anche se ha una base in legno, è molto più stabile del parquet. Presta comunque attenzione, perché non sono tutti compatibili con il bagno.

Scegli bene un tipo adatto e testato per il bagno. I pavimenti in laminato per il bagno sono trattati contro l'umidità nei loro pannelli di supporto. Alcune serie sono addirittura perfettamente impermeabili e respingono l'acqua. Così non ci sono più rischi nel bagno!

Sono possibili numerose decorazioni con il laminato, troverai con facilità ciò che ti soddisfa: colori, aspetto, strutture, ecc.

La manutenzione del pavimento in laminato è molto semplice: è sufficiente passare l'aspirapolvere o uno straccio in microfibra e il gioco è fatto.

La moquette: un pavimento per il bagno poco comune


alt

È certamente sorprendente, ma alcuni tipi di moquette sono compatibili con il bagno! Informati, perché non puoi ovviamente mettere qualsiasi cosa, ma l'offerta esiste. La moquette sarà trattata contro l'umidità per evitare ogni danno in caso di schizzi d'acqua.

I colori sono generalmente a tinta unita.

La moquette in bagno per un pavimento confortevole... Perché no? Però, attenzione alla manutenzione! Passa l'aspirapolvere regolarmente, per un'igiene impeccabile!

Il sughero: il ritorno al naturale


alt

Per soddisfare il tuo desiderio di un pavimento ecologico, perché non scegliere un pavimento in sughero per il bagno? Il sughero è di nuovo di moda e i produttori hanno certamente pensato all'opzione bagno trattando il prodotto contro l'acqua.

Dimentica il sughero degli anni '70! Troverai ora decorazioni molto raffinate e fantasiose che non daranno in alcun modo l'impressione che il pavimento sia in sughero.

Come per gli altri tipi di pavimento, scegli bene la variante certificata compatibile per l'utilizzo in bagno.

Pavimento in fibra vegetale: l'aspetto naturale soffice al tatto


alt

Attualmente, i pavimenti in fibra vegetale per i bagni hanno il vento in poppa. Sisal, giunco marittimo, fibra di cocco, iuta, questi pavimenti offrono una superficie che può non piacere a tutti, ma hanno un aspetto senza dubbio naturale.Di tutti questi pavimenti, il giunco marittimo è da preferire perché imputrescibile.Ecologico e naturale, la sua manutenzione è tuttavia difficile a causa della rugosità dovuta alla sua struttura.

La pietra naturale: il lusso sotto ai piedi


alt

La pietra naturale offre un fascino senza pari. Costosa ma resistente, per la manutenzione sono sufficienti acqua e sapone evitando accuratamente i prodotti per la pulizia aggressivi.Come antico pavimento, la pietra naturale è nota per la sua longevità e per la posa complessa, che necessita di competenze e strumenti adatti. Tra i tipi di pietra più utilizzati troviamo:

  • il granito;
  • il marmo;
  • il calcare;
  • l'ardesia;
  • le pietre locali e regionali (marmo di Carrara, di Trani, ecc.).

Da notare tuttavia che alcuni pavimenti in pietra sono porosi e necessitano di un trattamento idrorepellente per l'utilizzo in ambienti umidi (calcare), mentre altri offrono caratteristiche intrinseche compatibili quali il granito che, oltre ad essere molto resistente, è anche antiscivolo. La pietra naturale viene proposta in lastre, mattonelle di piccolo formato e piastrelle.La pietra ricostruita può offrire un'alternativa interessante viste le sue proprietà e il costo inferiore.

Il cemento cerato: un pavimento decisamente moderno


alt

Il cemento cerato conferisce un carattere industriale che potrebbe non dispiacere agli arredatori minimalisti contemporanei.Utilizzato come pavimento, ma anche come rivestimento per pareti e mobili, il cemento cerato è un cemento gettato in opera carico di pigmenti e di polvere minerale.Dall'aspetto liscio, il cemento cerato è igienico e la posa è senza giunto di dilatazione. Il cemento cerato scelto come pavimento per il bagno necessita di un trattamento idrorepellente (applicazione di strati di vernice).La posa di un cemento cerato può tuttavia rivelarsi complessa per i non addetti ai lavori, così come la preparazione del supporto. La manutenzione quotidiana viene effettuata con acqua e sapone, ma per assicurare longevità al cemento, potrebbe essere necessario rinnovare l'applicazione della vernice idrorepellente nel corso degli anni.Da notare che il cemento cerato in kit ha una durata più breve (comparsa di micro fessure e fessure già dai primi anni), rispetto al cemento cerato tradizionale che offre una maggiore durata nel tempo.

Scopri i nostri pavimenti stratificati!

Guida scritta da:

Chiara, micro-imprenditrice nel giardinaggio, Salento, 48 guide

Chiara, micro-imprenditrice nel giardinaggio, Salento

Da responsabile nel trasporto dei rifiuti, sono diventata coltivatrice specializzata nell’orticultura biologica. Con un diploma professionale in Agraria, opzione Produzione Orticola, ho provato per diversi anni a sistemarmi come giovane agricoltrice nel bel Salento. Dopo numerose delusioni, mi sono alla fine lanciata come micro-imprenditrice nel servizio a domicilio, soprattutto nel giardinaggio, assistita dal mio tenero e caro marito. Appassionata di natura e piante selvagge commestibili, sono molto attenta alle soluzioni ecologiche rispettose dell’ambiente in tutti gli aspetti della vita quotidiana. Dall’orto ai cespugli fioriti, dalla semina alla raccolta, ho in tasca ogni tipo di consiglio! Sentitevi liberi di chiedermi qualsiasi cosa!