Tutto per il fai da te e il giardinaggio

Come scegliere un piano di lavoro ed un pannello di protezione ?

Guida scritta da:
Giulia, Decoratrice d'interni

Giulia, Decoratrice d'interni

29 guide

Per la cucina il piano di lavoro è come il pannello di protezione per il piano cottura: indispensabile! In inox, legno, resina o vetro, il pannello a muro è moderno e di design. Un piano di lavoro in multistrato è pratico e di semplice manutenzione. Ecco i nostri consigli per scegliere il tuo piano di lavoro!

Caratteristiche importanti

  • Dimensioni
  • Bordo
  • Materiale
  • Resistenza

Quali sono le dimensioni di un piano di lavoro ?


Oltre che secondo il materiale, i piani di lavoro possono essere scelti secondo il loro spessore, la loro lunghezza e la profondità

Spessore

I piani di lavoro sono normalmente realizzati in 4 spessori standard: 16 mm, 28 mm, 38 mm e 58 mm. Tuttavia una nuova misura è apparsa nelle cucine di design, il piano di lavoro spesso 20 mm, detto “piano slim”. La scelta dello spessore dipende da criteri estetici e dai materiali che lo compongono.

 

Lunghezza  

La lunghezza del piano di lavoro generalmente sta tra 1,80 m e 3,15 m, ma si trovano anche di misura superiore a 4 m. E’ sempre possibile far realizzare piani di lavoro su misura, utilizzando anche materiali naturali come il granito.


Profondità 

Le profondità di piani di lavoro variano tra 60 cm e 65 cm. Ciò che determina la scelta della profondità sarà il posizionamento dei mobili da cucina in rapporto ai muri così come gli attacchi dell’impianto idraulico che in certi casi sono a vista. Se i mobili da cucina sono contro il muro, sarà sufficiente un piano di 60 cm. Altrimenti bisognerà adattarsi sapendo che la profondità di 65 cm è l’ideale quando non si voglia tagliare il fondo delle basi per il passaggio delle tubazioni.

Piano di lavoro : bordi a spigolo o stondati ?

ManoMano


Bordo a spigolo

I piani di lavoro con bordi a spigolo hanno degli angoli vivi e sono moderni e di design. Se la loro estetica è contemporanea, risultano pericolosi in caso di urto.


Bordo stondato

I piani di lavoro a bordi stondati sono ideali per la sicurezza e proteggono da lesioni in caso d’urto.  

Piano di lavoro : cosa sono un bordo e un profilo ?

ManoMano

Bordo

Il bordo è lo spessore del piano di lavoro sul quale viene incollata una striscia quando il piano è stato tagliato; ciò consente di avere lo stesso decoro ovunque ed una finitura impeccabile.

Profilo

Il profilo permette di congiungere due piani di lavoro insieme. Dà un’ottima finitura e consente di ottenere tutte le dimensioni e forme che si desidera per la messa in opera del piano di lavoro.

Quale materiale scegliere per un piano di lavoro o per un pannello di protezione ?


Multistrato

Il piano di lavoro in multistrato è la scelta più comune. Ne esistono di tutti i tipi, di tutti i colori, materiali, effetti… il multistrato si pulisce facilmente ed ha una buona resistenza. Come pannello si incolla in un solo blocco e non ha bisogno di giunte. Si può tagliare a misura ma non è possibile utilizzarlo dietro un piano cottura.

Legno

Il legno non può essere utilizzato come pannello di protezione. Un piano di lavoro in legno necessita di una manutenzione regolare. Una levigatura e l’uso di olio di lino possono in certi casi essere necessari.

Inox

I piani di lavoro in inox non sono molto comuni nelle cucine non professionali. Molto adatti come pannelli di protezione, l’inox è un materiale molto igienico e sta molto bene, sotto il profilo estetico, con gli elettrodomestici con la stessa finitura. Ultraresistente, l’inox viene collocato a circa 10 cm sopra il piano cottura.

Piastrelle

Un piano di lavoro in piastrelle è la scelta più economica ma la meno efficace in termini di manutenzione. Le piastrelle conferiscono una sensazione di antico e di retrò alla cucina.

Vetro Securit

Così come il piano in multistrato, il piano di lavoro in vetro Securit offre numerose possibilità in termini di colori e di finiture. E’ il top delle cucine di design. La sua resistenza e la sua facilità di manutenzione si aggiungono al suo fascino. Come pannello di protezione il vetro Securit è molto luminoso e deve essere posizionato a 10 cm sopra il piano cottura.

Resina

La resina è molto resistente agli urti e al calore e possiede tutte le qualità richieste per un piano di lavoro. Facile da manutenere, lucido o no, igienico, un piano di lavoro in resina non vuole graffi e temperature oltre i 180°.

Quarzo 

E’ una buona alternativa alla pietra naturale, e un piano di lavoro in quarzo offre una grande resistenza ed una grande durata nel tempo. Il suo aspetto è più regolare rispetto alle pietre come il granito e il marmo così come la presenza di poliestere.

Pannello acrilico

Un pannello di protezione in acrilico ha la stessa brillantezza del vetro ma si taglia più facilmente, è sufficiente una semplice sega circolare. Un sicuro vantaggio è la possibilità di tagliarlo in grandi dimensioni. Una sola attenzione: è proibito montarlo dietro il piano cottura !

Qual è la differenza tra un pannello di protezione e un pannello a muro ?



Pannello di protezione

Il pannello di protezione è il termine generico che definisce ciò che protegge il muro e che è fissato subito al di sopra del piano di lavoro. Tuttavia nell’utilizzo comune si parla di pannello a muro per la parte che viene fissata dietro il piano cottura e sotto la cappa aspirante della cucina.


Pannello a muro

Un pannello a muro è molto resistente al calore e di facile manutenzione quando il pannello ha una funzione meno tecnica e può essere facilmente fissato sul vecchio rivestimento. Un solo obbligo, bisogna fare attenzione alla buona tenuta del pannello a muro.

Confronto tra piani di lavoro : resistenza e manutenzione

  Resistenza ai graffi Resistenza al calore Manutenzione
Multistrato ** ** ***
Legno * * **
Inox * **** ****
Vetro Securit * *** ****
Resina  ** *** ****
Quarzo **** *** ****

Quali sono gli accessori er i pannelli di protezione ?


Per ottimizzare lo spazio e renderlo sempre più funzionale, il pannello di protezione diventa un utile supporto per gli utensili da cucina

Esistono delle barre di fissaggio sulle quali possono essere appese delle spezie, della carta, degli utensili, delle stoviglie ed anche piante aromatiche. Molto pratico! 

Per i coltelli, potrai trovare delle piastre magnetiche da fissare con colla o con viti. Un’idea interessante per decorare la tua cucina avendo sempre piacere di inventare dei buoni piatti per tutta la famiglia ! 

Hai trovato questa guida utile? Si
0 giudizi utili
Guida scritta da:

Giulia, Decoratrice d'interni 29 guide écrits

Giulia, Decoratrice d'interni

Dopo anni passati a trasformare cose, immaginare, dispingere, ho deciso di trasformare la mia passione in un lavoro!

Dal 2006, nel Sud della Francia, accompagno le persone nella realizzazione di progetti di rinnovo o di costruzione. La mia esperienza e la mia curiosità mi spingono a ricercare sempre nuove tecniche di lavoro innovative per me stessa e per i miei clienti.

Vivere con la propria passione significa trasformare e modellare gli spazi e i prodotti continuamente anche a casa propria! Per questo anche la mia piccola famiglia approfitta dei miei consigli e delle mie creazioni!

Voglio condividere con voi i miei consigli per cercare di trasmettervi la mia passione e per aiutarvi in tutti i vostri progetti!

I prodotti collegati a questa guida

Connettiti alla tua area personale per rispondere!

I nostri clienti ne parlano