Come scegliere un riscaldatore da cantiere ?

Come scegliere un riscaldatore da cantiere ?

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Per asciugare le pareti sul cantiere e lavorare al caldo, i riscaldatori da cantiere sono essenziali. A gas, a combustibile o elettrici, vengono scelti in base alla loro capacità di riscaldamento, al volume da riscaldare e se la diffusione del calore avviene con aria soffiata o all’infrarosso.

Caratteristiche importanti

  • Gas, combustibile o elettrico
  • Combustione diretta o indiretta
  • Potere calorifico
  • Volume da riscaldare
Tutti i nostri riscaldatori da cantiere !

Riscaldamento di un cantiere : elettrico, a gas o a combustibile ?

Riscaldamento elettrico


alt

Un riscaldatore elettrico per cantiere ha un funzionamento semplice e molto spesso è costituito da un cannone ad aria calda che spinge l'aria riscaldata da una resistenza di potenza variabile da dimensionare in base al volume da riscaldare.

I cannoni ad aria calda, noti anche come riscaldamento ad aria forzata, sono generalmente di forma cilindrica e la loro potenza varia da 1,5 kW a oltre 9 kW circa per i più potenti riscaldatori ad aria forzata.

Il ventilatore ha più velocità di riscaldamento e la macchina è dotata di un termostato (per un calore costante) ed uno anti surrriscaldamento.

La portata dell'ariaè variabile ed è compresa tra 400 m3/h e 1000 m3/h- in funzione della potenza.

Il vantaggio principale di un riscaldatore da cantiere elettrico è la sua semplicità di funzionamento e la sua autonomia - è ideale per una esposizione al freddo in un cantiere. L'inconveniente è che quelli più potenti sono alimentati da una corrente trifase da 380 V e quindi è necessaria disporre di energia elettrica - con possibilità di alimentazione con un gruppo elettrogeno. Il loro peso varia tra 5 e 20 kg.


alt

Riscaldamento per cantiere a combustibile

Riscaldamento per cantiere con combustione diretta

I riscaldatori da cantiere a combustibile sono i più potenti, i più ingombranti e i più pesanti. I riscaldatori a combustione diretta (vietati negli uffici pubblici e dove ci sono animali) consentono il riscaldamento di grandi volumi. Questi riscaldatori hanno un'ottima efficienza (100%) e sono mobili, solitamente dotati di ruote. Possono essere dotati di un camino per evacuare i gas di combustione.

La loro potenza varia da 20 kW a oltre 100 kW e sono dotati, come i riscaldatori elettrici, di un termostato. I riscaldatori a combustibile sono adatti per riscaldare magazzini, siti aperti, serre, ecc. Alcuni modelli possono essere collegati a un serbatoio di carburante indipendente. Non sono consigliati per la deumidificazione di cantieri perché producono umidità durante la combustione. Il ventilatore funziona a corrente.

Riscaldamento per cantiere con combustione indiretta

I riscaldatori a combustione indiretta hanno il vantaggio di essere silenziosi e inoltre la fiamma prodotta è separata dall'uscita dell'aria.

Il riscaldatore può essere posizionato all'esterno della struttura da riscaldare e l'aria calda spinta attraverso un tubo flessibile. Sono adatti per l'asciugatura di cantieri o per combattere il gelo e possono avere un termostato ambiente opzionale, un orologio o un timer. Il flusso d'aria dei riscaldatori a combustibile più potenti supera facilmente i 5000 m3/h. La loro efficienza è inferiore - circa 90% - e i più potenti riscaldano volumi fino a 1000 m3. L'aria soffiata dalla ventola funziona con la corrente elettrica.


alt

Riscaldatori da cantiere a gas

Riscaldatori da cantiere a gas ad aria forzata

I riscaldatori da cantiere a gas sono meno ingombranti dei riscaldatori a combustibile, ma molto più dei riscaldatori elettrici. Hanno un potere calorifico elevato da dimensionare rispetto al volume da riscaldare. Sono utilizzati per gli spazi molto ben ventilati e per asciugare dei locali.

Non possono essere utilizzati negli uffici aperti al pubblico. Il funzionamento può essere a gas butano o a propano. La ventola ha bisogno di elettricità per funzionare.

Riscaldatori da cantiere a gas radiante

Sono i riscaldatori più piccoli, e quelli tipo braciere sono collegati direttamente ad una bombola di gas da 13 kg (o da 35 kg) ed hanno una potenza di circa 4 kW.

Sono mobili, autonomi e non possono essere utilizzati negli uffici aperti al pubblico. Facilmente trasportabili, l'elemento più ingombrante rimane la bombola del gas. I riscaldatori a gas radianti diffondono il loro calore attraverso i loro pannelli radianti a infrarossi - accensione piezoelettrica - e l'installazione include un tubo del gas e un regolatore. La potenza è regolabile e la dimensione del riflettoreè di circa 300 x 250 mm.

Scopri il catalogo ManoMano
Riscaldatori da cantiere a gas

Riscaldatore da cantiere : volume e temperatura


alt

Il volume da riscaldare (espresso in m3) viene calcolato in modo semplice moltiplicando l'area della superficie espressa in m2 per l'altezza in metri. Tuttavia, occorre tener presente che i riscaldatori da cantiere sono fatti per essere utilizzati in spazi aperti, scarsamente isolati e mai dello stesso volume. Per un rapido calcolo, 1 m2 richiede 100 Watt ossia 1 kW = 10 m2.

La loro potenza di riscaldamento viene espressa in chilocalorie (Kcal) e la differenza di temperatura da raggiungere tra l'aria esterna e le parti interne ha un rapporto di circa 1000 Kcal per ogni grado da ottenere. Per prevedere una temperatura di 18° in un ambiente ventilato, 18.000 Kcal è il minimo di cui devi disporre.

I sistemi di riscaldamento ad aria forzata distribuiscono meglio il calore nello spazio e in modo più uniforme.

5 consigli per scegliere bene un riscaldatore da cantiere


alt

Stabilire bene la potenza calorifica espressa in Kcal in base alle temperature e ai volumi da riscaldare.

Scegliere un riscaldatore a combustione indiretta se è necessario riscaldare ambienti con persone o animali oppure scegliere un riscaldatore elettrico.

A parità  di caratteristiche e di potenza riscaldante scegli un riscaldatore leggero e con alcuni optional come un timer o un orologio.

Considera che i riscaldatori a combustibile o a gas sono autonomi (eccetto i modelli con ventilatore ad aria forzata) e che non richiedono un collegamento elettrico per funzionare a differenza dai riscaldatori elettrici.

Analizza le tue esigenze soprattutto se hai bisogno di un riscaldatore per asciugare delle stanze - utilizzo sconsigliato per i sistemi di riscaldamento a combustione diretta.

Per saperne di più sul riscaldamento di un ambiente e fare quindi la scelta migliore, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide :

Come riscaldare la propria casa ?

Come scegliere i radiatori elettrici ?

Come scegliere un caminetto?

Come scegliere una stufa a gasolio ?

Come scegliere una stufa a pellet ?

Come scegliere una caldaia ?

Come scegliere una pompa di calore ?

Tutti i nostri riscaldatori da cantiere !

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida