Come scegliere un rivestimento murale per il bagno

Come scegliere un rivestimento murale per il bagno

Elisa,  esperta in ristrutturazioni Cefalù

Guida scritta da:

Elisa, esperta in ristrutturazioni Cefalù

56 guide

La decorazione del bagno passa per le pareti del bagno. Piastrelle in ceramica o gres porcellanato, rivestimenti in PVC o anche vernici speciali per il bagno, la scelta del rivestimento è una questione di gusto ma anche di condizioni di installazione, di budget, di manutenzione e di supporto.

Caratteristiche importanti

  • Piastrelle in gres porcellanato
  • Ceramiche monocottura
  • Pannelli in PVC
  • Resina epossidica
  • Carta da parati
  • Pittura antiumidità
Scopri le nostre piastrelle e maioliche!

Le pareti del bagno


alt

Generalmente, il bagno è uno spazio piccolo e la sua decorazione è spesso un grattacapo, dal momento che è un ambiente umido. Non tutti i rivestimenti murali sono quindi adeguati alle pareti di questa stanza.

Ti aiuteremo a fare il punto sui rivestimenti che puoi scegliere per decorare o rinnovare le pareti del tuo bagno. Innanzitutto, sono vietati i pannelli in legno, la pittura standard senza trattamento idrorepellente e la carta da parati standard, non adatti agli ambienti umidi.

Considera inoltre lo stato delle pareti, ovvero l'aspetto della loro superficie: sono lisce? Sono ruvide? Qual è il rivestimento già presente?

Valuta inoltre il budget a disposizione e le condizioni di posa: qual è la superficie da rivestire? Sono previsti molti tagli?

Considera inoltre la manutenzione e se il rivestimento murale va applicato, ad esempio, fino all'interno della doccia (doccia aperta e doccia walk-in).

Scopri il catalogo ManoMano
Rivestimenti murali

Gres porcellanato e monocottura


alt

Le piastrelle in gres porcellanato e le piastrelle in monocottura sono i rivestimenti murali più comuni per il bagno. In effetti, sono i materiali più adatti!

Se scegli questo rivestimento, ricorda: la maggior parte delle piastrelle per pavimento (fino al formato 60 x 60cm) può essere posata sulle pareti. Potrai dunque abbinare le piastrelle del pavimento a quelle delle pareti.

Sarà tuttavia molto difficile allineare le fughe se non precisi che desideri lo stesso calibro per le piastrelle. Altrimenti orientati su piastrelle rettificate, ovvero che danno la possibilità di avere fughe molto sottili (2-3 mm).

Se scegli invece le monocotture, risparmierai, ma fai attenzione! Questo tipo di piastrelle è adatto soltanto alla posa solo sulle pareti, è vietato utilizzarle per i pavimenti perché poco resistenti!

I 6 vantaggi delle piastrelle murali in bagno

  1. L'offerta di piastrelle è davvero enorme e ce n'è per tutti i gusti, sia dal punto di vista dei formati che dell'aspetto e delle strutture! Dallo stile tradizionale al più contemporaneo, c'è di tutto!
  2. Attenzione però ai formati in bagno: per le metrature piccole privilegia i formati piccoli, per evitare troppi tagli.
  3. Rivestimento di pavimento e pareti, per abbinamenti perfetti!
  4. Buonissima resistenza all'usura, contrariamente ad altri rivestimenti.
  5. Resistenza all'umidità: le piastrelle possono essere posate nelle docce.
  6. Facilità di manutenzione: nessun protocollo speciale.

Scegliere le piastrelle per il bagno

Le piastrelle sono il rivestimento per pavimento e pareti più utilizzato nelle nostre abitazioni, avrai dunque tantissima scelta per decorare il tuo bagno!

  • Piastrelle quadrate (20 x 20 cm fino a 60 x 60 cm) o rettangolari (30 x 60 cm ad esempio) in tutte le forme: pietra, cemento, tessuto, marmo, colori diversi, ecc.
  • Piastrelle imitazione legno in formato doghe o listoni: nulla ti impedisce di posare del finto legno sulle pareti, per un aspetto "boiserie", ma a tenuta stagna!
  • Monocottura quadrata (20 x 20 cm o 30 x 30 cm) o rettangolare (20 x 40 cm, 20 x 50 cm o 30 x 60 cm): perfettamente adatta alle pareti del tuo bagno.
  • Listelli: il bagno è spesso "decorato" con questi piccoli pezzi decorativi dai molteplici motivi, la scelta è enorme! Tuttavia, fai attenzione: i listelli sono venduti al pezzo e aumentano considerevolmente il prezzo del tuo rivestimento murale!
  • Mosaico: elemento di decorazione molto in voga, ma anche molto caro con prezzi al pezzo che fanno rapidamente aumentare il conto!

Le piastrelle sono perfettamente adatte alle pareti delle docce, ma per una tenuta stagna perfetta, bisogna abbinare colle e giunti epossidici laddove potrebbero arrivare schizzi d'acqua.

I rivestimenti murali in pannelli di PVC


alt

Seconda soluzione possibile, i pannelli speciali per il bagno rappresentano un'alternativa alle piastrelle.

Esistono diversi sistemi per la posa: adesivi (da evitare nelle docce) o avvitamento/incastro a clip sui listelli come i pannelli tradizionali.

I pannelli in PVC sono validi imitatori di legno, cemento, ecc. Troverai molte decorazioni diverse, anche se l'offerta per questi pannelli stagni è minore rispetto ai pannelli tradizionali o agli altri rivestimenti murali.

Attenzione: non tutti i pannelli in PVC sono adatti al bagno, verifica bene la compatibilità al momento dell'acquisto. Devono essere idrorepellenti e imputrescibili.

Questo tipo di prodotti è ideale per il rinnovo: i pannelli in PVC possono abbellire un muro rovinato e sono meno sensibili alle irregolarità durante la posa.

Si possono utilizzare sulle pareti del bagno, ma anche sul soffitto! Il formato delle doghe permette di posarle in modo orizzontale o verticale, la scelta spetta a te!

In tutti i casi, i pannelli in PVC speciali per bagno sono meno costosi delle piastrelle. Anche la posa è più semplice e rapida rispetto alle piastrelle, per cui anche il costo totale risulta inferiore se si fa ricorso a un professionista.

La manutenzione è molto semplice e i pannelli in PVC resistono bene nel tempo (strato di usura).

Scopri il catalogo ManoMano
Pannelli in PVC

Le resine decorative epossidiche


alt

L'ultima alternativa per abbellire i muri del tuo bagno sono le resine decorative!

Sono l'ideale per rinnovare dei vecchi muri: ad esempio, possono ricoprire delle piastrelle che non ti piacciono più, senza doverle togliere!

Fai attenzione ancora una volta a scegliere bene la resina adatta all'utilizzo in bagno, per evitare problemi di tenuta stagna o di usura prematura. Le resine resistenti all'acqua o all'umidità sono dette "epossidiche".

Per le resine decorative, tutto si gioca sull'ultimo strato di finitura, che conferirà tutta la resistenza necessaria per l'utilizzo in bagno.

Le resine sono disponibili in numerosissimi colori e conferiscono alle pareti l'aspetto del cemento.

Sono relativamente facili da applicare. Il conto, però, può diventare salato! Quindi opta le piccole superfici se il tuo budget è limitato.

Le carte da parati


alt

La carta da parati offre il vantaggio di mascherare le irregolarità del supporto, un vantaggio in caso di rinnovo se le pareti non sono lisce e l'intonaco ha delle imperfezioni. Ad ogni modo, lo svantaggio principale è che il bagno deve per forza essere ben ventilato, per evitare che la carta da parati si scolli prematuramente.

Scegliere di posare la carta da parati in un bagno significa adeguarsi a una scelta più ristretta perché la carta da parati deve essere compatibile e costituita da una base di vinile che le conferisca impermeabilità e tenuta stagna.

La carta da parati deve essere lavabile, ma non può comunque essere applicata nelle docce.

Viene venduta in teli da 50 cm e in rotoli da 10 m di lunghezza.

Scopri il catalogo ManoMano
Carta da parati

Le pitture per il bagno


undefined

Dal momento che il bagno è, per definizione, un ambiente umido, la pittura come tutti gli altri rivestimenti murali deve recare la dicitura "speciale per bagno", "antiumidità" o "utilizzo per bagno". Non bisogna assolutamente utilizzare una pittura per muri e soffitti, perché si rischia di avere un invecchiamento precoce.

La pittura per il bagno impedisce lo sviluppo di muffe ed è costituita, di preferenza, da una base acrilica.

Facile da applicare, conviene comunque preparare correttamente il supporto, applicando un fissativo adeguato (antiumidità). L'emissione di COV non è da trascurare, si consiglia vivamente di dotarsi di una maschera protettiva durante la sua applicazione!

Lavabile, una pittura "speciale per bagno" necessita di pochissima manutenzione. Non si applica nella doccia!

Poiché la scelta dei colori è limitata, l'utilizzo di coloranti per avvicinarsi alla tinta desiderata è una buon modo per rimediare all'offerta limitata.

Scopri le nostre piastrelle e maioliche!

Guida scritta da:

Elisa, esperta in ristrutturazioni Cefalù, 56 guide

Elisa,  esperta in ristrutturazioni Cefalù

Ho 37 anni e mi occupo di ristrutturazioni edilizie ormai da 14 anni. Tutto è iniziato per caso, un modo come un altro di guadagnarsi la vita, ma lavorare con le mie mani si è rapidamente trasformato in una grande passione. Ora mi considero davvero fortunata. La mia scelta professionale mi ha esposta a una vasta gamma di competenze e tecniche: pittura, decorazione, elettroutensili, attrezzature meccaniche, ma anche giardinaggio e idraulica non hanno segreti per me. Ho consigliato i miei clienti su qualsiasi argomento riguardi il bricolage. Il fai-da-te è uno stile di vita per me. Mi definirei un'ottimista. Mi piace conoscere nuovi utensili e tecniche e cercare di trovare soluzioni semplici a qualsiasi problema. Che si tratti di creare qualcosa di nuovo o di ripensare qualcosa di vecchio, condividere le mie idee è una delle cose che più mi piace. Qualunque sia il tuo progetto, sono qui per aiutarti.

I prodotti collegati a questa guida