Tutto per il fai da te e il giardinaggio

Come scegliere un sedile del WC

Guida scritta da:
Paola, tuttofare autodidatta, Milano

Paola, tuttofare autodidatta, Milano

37 guide

Per il WC di un bagno di servizio o per il WC sospeso del bagno principale, la scelta del sedile è molto importante. Con freno anti caduta e riduttore integrato, dal sedile economico a quello di design o umoristico, la scelta è vasta! Ecco i nostri consigli per scegliere al meglio.

Caratteristiche importanti

  • Materiale
  • Cerniere
  • Ergonomia e stile
  • Dimensioni
  • Opzioni

Sedile per WC: qual è il materiale migliore

Il sedile per WC è disponibile in diversi materiali che ne determinano il prezzo, l’aspetto e la durata.

Plastica


Plastica base
(tipo polipropilene), poco solida e con la tendenza a ingiallire;

Duroplast


Duroplast
(associazione di polimeri), materiale molto resistente ai prodotti di manutenzione, ai raggi UV e di lunga durata;

Resina 


Resina (resina poliestere stampata),
resistente, permette l’intarsio di decorazioni originali;  

Termoplastica


Si tratta di una resina sintetica, stampata per iniezione. È infrangibile;

Resina sintetica


È resistente ai graffi e offre un risultato di alta qualità. È lavorata per compressione a partire da resina in polvere o liquida con un indurente;

Legno


Risultato buono, con una durata di vita variabile a seconda del trattamento del materiale, della sua manutenzione (vernici) e del tipo di legno utilizzato;

MDF

MDF (Medium Density Fiberboard), sono delle fibre di legno agglomerate che offrono una buona qualità del prodotto e una manutenzione facile.

Un criterio importante riguardante i prodotti in legno è il trattamento del materiale contro l’umidità. Il nemico n. 1 dei WC sono gli odori e, dal momento che il legno non è impermeabile, rischia di assumere un odore sgradevole.

Zoom sulle cerniere

Esistono 4 materiali per le cerniere del sedile del WC, che determinano la qualità del sedile stesso:

  • lo zamac è utilizzato per le cerniere dei sedili di media gamma, è resistente ed offre un buon rapporto qualità-prezzo;
  • l’ottone è frequente sui sedili in stile retrò, è più resistente ed offre una protezione migliore contro la corrosione;
  • le cerniere in inox sono le migliori perché combinano resistenza alla corrosione e solidità;
  • la plastica è più leggera, ma più estetica poiché il suo colore le permette di mimetizzarsi con il sedile dei WC.  

Consiglio: privilegia i sedili con cerniere inossidabili.

Quale look scegliere per un sedile del WC?

A ciascuna decorazione del bagno il suo sedile per WC, ma le combinazioni sono diverse. Ecco qualche idea:

  • decorazione zen, un sedile di resina con una stampa di ciottoli o colorato di verde-giallo;
  • decorazione chic, sedile di resina nera o di legno;
  • decorazione casa di una famiglia, sedile bianco o di un colore sobrio, tipo grigio o beige.

Più il design è elaborato più il suo prezzo è elevato, con una forchetta di prezzi che va dagli 8 ai 60 euro.

Dimensioni ed opzioni dei sedili del WC

Dimensioni

Per il 90% dei WC, i sedili sono standard e non è necessario verificarne le dimensioni. Tuttavia, dalle dimensioni dipende il livello di comfort di utilizzo. Verifica perciò:

  • la larghezza e la lunghezza del WC;
  • l’interasse di fissaggio.

Opzioni

A seconda delle proprie esigenze e della composizione della famiglia, un sedile del WC può avere:

  • un freno anticaduta del coperchio, per evitare le chiusure rumorose e per non rompere il sedile;
  • un sedile per bambini incorporato per un agevole utilizzo da parte dei bambini piccoli.

 

Sedile del WC giapponese

Da poco sul mercato sono apparsi i sedili giapponesi che propongono una modalità di lavaggio per l’utente simile a quella del bidet.

Molto igienici, questi sedili hanno prezzi diversi a seconda della loro tecnologia. Possono avere diversi getti di lavaggio, un comando elettronico ecc. e i prezzi vanno dai 60 euro a diverse centinaia.

 

Scelta del sedile per WC: il criterio del prezzo

Esistono dei sedili per WC che per circa 25 euro offrono un buon rapporto qualità-prezzo.



Il modello da scartare sin da subito è senza alcun dubbio il sedile in plastica bianca di bassa qualità perché, oltre ad ingiallirsi rapidamente, è più fragile e quindi con maggior rischio di rotture. Di solito lo si riconosce perché è di materiale relativamente morbido (quindi con un’elevata fragilità) e le cerniere sono in plastica o in metallo di scarsa qualità. A seconda del tuo budget potrai trovare delle prestazioni migliori verificando:

  • la solidità;
  • la durezza o la flessibilità del sedile;
  • la durata di vita;
  • la permeabilità;
  • la qualità antibatterica.


Più il sedile è elaborato più il tuo livello di comfort quotidiano sarà elevato. Per esempio, su un modello di sedile di media gamma, avrai un freno anti caduta per evitare che il coperchio si chiuda sbattendo.

In linea generale, il sedile di bassa gamma è bianco, mentre quelli colorati vengono proposti a partire dalla media gamma. Se cerchi un sedile di resina con una foto di New York, dei colori originali (tipo Little Marcel) o degli intarsi, prevedi almeno 40 euro. Se hai un WC sospeso, le dimensioni restano le stesse. Tuttavia, verifica l’interasse delle cerniere e le dimensioni del bordo.

Non ti resta che scegliere il sedile che fa per te. Buono shopping!

 

 

Hai trovato questa guida utile? Si
0 giudizi utili
Guida scritta da:

Paola, tuttofare autodidatta, Milano 37 guide écrits

Paola, tuttofare autodidatta, Milano
Di professione sono addestratrice di cani ma nel fine settimana mi piace dedicarmi alla mia attività preferita, il bricolage, e in particolare la trasformazione di vecchi mobili. Sono bravissima a rinnovare un vecchio tavolo o una vecchia cassettiera.

Con un papà tuttofare, sono cresciuta al suon di martello e trapano e so utilizzare la maggior parte degli attrezzi.
Ho appreso le basi del fai da te per passione. L'arte del riuso è un vero e proprio modo di vivere e mi ha insegnato come dare una seconda vita a tutte le cose.

Adoro trasmettere le mie conoscenze anche agli amici “a due zampe”. Convinta che ogni persona può reinventare la propria casa attraverso piccoli cambiamenti, sono sempre alla ricerca di nuove idee da mettere in pratica e disponibile a dare consigli in ambito decorativo!

I prodotti collegati a questa guida