Come scegliere un tagliaerba elettrico

Come scegliere un tagliaerba elettrico

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

70 guide

Alternativo al tosaerba a scoppio per i piccoli giardini, il tagliaerba elettrico può essere a filo o a batteria. Semovente per i prati più grandi o a spinta per quelli più piccoli, è preferibile sceglierlo in base alla larghezza e altezza di taglio, alla potenza e agli eventuali accessori.

Caratteristiche importanti

  • Con o senza cavo
  • Altezza di taglio
  • Larghezza di taglio
  • Tipo e funzionamento
Scopri i nostri tosaerba elettrici!

I vantaggi di un tagliaerba elettrico


alt

I tagliaerba elettrici sono particolarmente adatti a terreni di superficie inferiori a 700 m²; oltre questo valore va scelto un tosaerba a scoppio o un trattorino tosaerba per i giardini più grandi. I tosaerba elettrici offrono numerosi vantaggi, come una manutenzione quasi nulla, un basso livello di emissioni sonore, un peso modesto per un ingombro ridotto e un avvio facilitato. Le loro prestazioni non hanno niente da invidiare ai tosaerba a scoppio di potenza media, perché sono capaci di realizzare un lavoro equivalente pur essendo molto meno rumorosi.

Lo svantaggio principale dei tagliaerba elettrici resta la presenza del cavo, che limita il loro raggio d'azione, il che rende spesso necessario l'utilizzo di una prolunga e può rivelarsi un fastidio nei giardini con molte aiuole e alberi. Allo stesso modo, per quanto riguarda i tagliaerba a batteria, la loro autonomia è appena sufficiente per aree più ampie, il loro prezzo è nettamente più alto e le batterie si usurano col tempo.

Cosa occorre sapere per scegliere un tosaerba elettrico

Le caratteristiche principali di un tosaerba elettrico:

- tipo di trazione:

  • a spinta, per i giardini pianeggianti da meno di 500 m²;
  • semovente, per i prati in pendenza e/o da più di 500 m²;

- potenza:

  • rapportata alla larghezza di taglio e alla dimensione del giardino;

- batteria:

  • un'elevata capacità in ampere-ora (Ah) garantisce una migliore autonomia;
  • - funzione mulching:
    • evita di raccogliere l'erba, che viene triturata e lasciata sul posto come fertilizzante;

    - cesto di raccolta, presente o meno, in plastica o tessuto:

    • 30 litri di volume per i giardini di superficie inferiore a 400 m²;
    • 50-60 litri per gli altri;

    - larghezza di taglio, rapportata alla superficie del tappeto erboso:

    • meno di 46 cm per i prati da meno di 400 m²;
    • tra 46 e 53 per i giardini da 400 a 700 m²;
  • - altezza di taglio:
    • tra 20 e 60 mm a seconda delle tue preferenza;
    • 40 mm per un prato classico;

    - optional per il comfort di utilizzo:

    • manubrio regolabile e pieghevole;
    • sistema anti-vibrazioni;
    • tagliabordi per rifinire i muri e le sponde;
    • leafcollect per raccogliere le foglie morte contestualmente al taglio dell'erba;
  • - garanzia e servizio post-vendita, garanzia di un acquisto duraturo.
  • Tipi di tagliaerba elettrici in base alla modalità di taglio e di funzionamento

    Si distinguono svariati tipi di tagliaerba elettrici:

    • tagliaerba a lama rotante;
    • tagliaerba a lame elicoidali;
    • tagliaerba a cuscino d'aria;
    • tagliaerba a batteria;
    • tagliaerba a spinta;
    • tagliaerba semovente;
    • tagliaerba con opzione mulching;
    • robot tagliaerba.

    Ciascuno di questi tagliaerba elettrici ha caratteristiche differenti ed è adatto a un utilizzo specifico.

    I tagliaerba elettrici a lame elicoidali


    alt

    I tagliaerba elettrici elicoidali si stanno progressivamente diffondendo. Con un'eccellente qualità di taglio, sono la scelta ideale per gli utilizzatori più esigenti.

    Lo svantaggio principale è il loro prezzo più elevato rispetto ai tagliaerba a lame rotanti.

    I tagliaerba elettrici a lame rotanti


    alt

    Con numerosi vantaggi come la semplicità d'uso, la leggerezza e il prezzo più abbordabile, i tagliaerba a lame rotanti sono i più utilizzati.

    I tagliaerba a cuscino d'aria: il tagliaerba Flymo


    alt

    Progettati per i giardini piccoli, i tagliaerba a lame rotanti a cuscino d'aria sono leggeri, potenti, facili da maneggiare, poco ingombranti e offrono un taglio pulito e netto.

    I tagliaerba a cuscino d'aria non hanno ruote, non raccolgono l'erba tagliata perché funzionano in modalità mulching e si mantengono in levitazione grazie a un sistema di soffiatura.

    I tagliaerba elettrici a spinta


    alt

    Con i tagliaerba a cuscino d'aria, i tagliaerba elettrici a spinta sono tra i più abbordabili in termini di prezzo. Sono di semplice utilizzo, leggeri e maneggevoli, e sono da tenere in considerazione se si è sicuri di tagliare un piccolo giardino pianeggiante.

    I tagliaerba semoventi


    alt

    I tagliaerba elettrici semoventi sono consigliati per le superfici da 500 m² e più, o con una leggera pendenza.

    L'avanzamento automatico permette di accompagnare lo spostamento della macchina senza doverla spingere. Non è indispensabile per un terreno piccolo o pianeggiante.

    L'opzione mulching


    alt

    L'opzione mulching è un'alternativa interessante al taglio tradizionale. Si tratta di tagliare molto finemente l'erba per poi restituirla al terreno, dove diventa un concime naturale.

    Vi sono modelli progettati esclusivamente per questa modalità di taglio, altri permettono di alternare questa funzione con un taglio tradizionale con raccolta mediante un cesto di raccolta.

    Se hai intenzione di acquistare un modello dedicato esclusivamente al mulching, sappi che dovrai prevedere dei tagli regolari, perché questo tipo di taglio non è adatto all'erba alta, tuttavia se puoi farlo è senza dubbio una scelta saggia ed economica.

    I tagliaerba a batteria o senza filo


    alt

    Il vantaggio di questi modelli di tosaerba è l'assenza di cavo, avere il cavo tra i piedi è spesso fastidioso. I tosaerba a batteria svolgono un lavoro equivalente, a meno del filo, tuttavia il loro punto debole resta l'autonomia relativamente breve della batteria, il peso leggermente più elevato e il fatto che la batteria col tempo si deteriora (anche se la durata di vita proposta è sempre più lunga).

    Prima di optare per questo tipo di tosaerba bisogna assicurarsi che il tempo necessario al taglio corrisponda all'autonomia della batteria. Sono stati fatti molti progressi sotto questo aspetto.

    È sempre preferibile avere almeno una batteria di ricambio, non bisogna dimenticarlo quando si fa il confronto. Alcuni modelli includono una seconda batteria insieme al prodotto, altri una sola. È necessario informarsi leggendo attentamente la scheda del prodotto.

    Focus sulle batterie per tagliaerba


    alt

    Le batterie agli ioni di litio (Li-Ion) abbondano tra i tosaerba senza cavo, sono le più performanti del mercato e stanno progressivamente diventando lo standard; ricarica rapida, nessun effetto memoria, lunga durata. Due valori permettono di confrontarle:

    • la tensione espressa in volt (V), più essa è elevata, più il tosaerba è potente;
    • la capacità misurata in ampere ora (Ah), più essa è elevata, migliore è l'autonomia della batteria.

    I robot tagliaerba


    alt

    Ultimi arrivati sul mercato, i robot tagliaerba sono una scelta interessante per chi non desidera o non ha tempo di tosare, ed è disposto a pagare il relativo prezzo, beninteso.

    Funzionanti a batteria, sono dei mini tosaerba automatici che sono guidati o tramite un cavo che delimita il loro perimetro d'azione, o mediante sensori che consentono loro di aggirare gli ostacoli. I robot con il cavo sono meno costosi, ma richiedono più tempo per la loro installazione.

    Il cavo di delimitazione deve essere installato preliminarmente. D'altro canto, c'è sempre il rischio di tagliare accidentalmente questo cavo quando si lavora il giardino nei suoi pressi.

    Il robot tagliaerba con sensori d'ostacolo ha un'autonomia maggiore e ti dispensa dall'usare il cavo, tuttavia ti obbliga a posare delle bordure o altri oggetti per formare delle barriere che possono essere captate dal robot.

    La superficie del prato da tagliare è un criterio determinante per scegliere il robot tagliaerba più adatto; è indicata dai produttori e non supera i 2000 m².

    Scopri il catalogo ManoMano
    Bordure per giardini

    Le caratteristiche principali del tagliaerba elettrico

    Dopo aver scelto un tipo di tagliaerba elettrico, conviene considerare alcuni criteri importanti per effettuare la scelta del modello.

    Potenza dei tagliaerba elettrici con filo


    alt

    La potenza dei tosaerba elettrici con filo si esprime in watt (W). Deve essere sufficiente per la superficie del prato da tosare.

    Per un terreno da 300 m², una potenza da 1000 a 1300 W andrà bene; aldilà di questo valore, opta per dei tagliaerba da 1400 a 1800 W per superfici fino a 700 m².

    Potenza e autonomia dei tagliaerba a batteria


    alt

    Per determinare le prestazioni dei tagliaerba a batteria, l'autonomia è importante da considerare tanto quanto la potenza.

    La tensione, sinonimo di potenza per una batteria, si esprime in volt (V) e la capacità, sinonimo di autonomia, si misura in Ah (ampere-ora). Più elevati sono questi valori, più il tuo tosaerba è potente e con un'autonomia estesa.

    Ecco alcuni valori indicativi per batterie per una certa superficie di tappeto erboso:

    • per un prato di superficie inferiore o uguale a 300 m², bisogna prevedere 18 V e 2 Ah;
    • per giardini di superficie da 300 a 500 m², bisogna optare per 36 V e 3 Ah;
    • per i prati di superficie da 500 a 700 m², è necessario adottare 36 V e 5 Ah.

    Tieni presente che niente ti impedisce di sovrastimare leggermente questi valori, in particolare gli ampere-ora, in quanto sinonimo di autonomia.

    Larghezza di taglio


    alt

    La larghezza di taglio dei tosaerba è legata alla superficie del giardino e determina il numero di passate che dovrai effettuare.

    • Per i piccoli giardini da meno di 400 m² opta per una larghezza di taglio da 35 a 46 cm.
    • Per i prati da 400 m² fino a 700 m² prevedi una larghezza compresa tra 46 e 53 cm.

    Altezza di taglio


    alt

    L'altezza di taglio varia, a seconda dei modelli, tra 20 e 60 mm. Attenzione tuttavia a considerare attentamente le altezze di taglio di ciascun modello. Infatti il taglio più basso di alcuni tosaerba è di 30 mm, un problema per quelli che amano i prati corti!

    Tieni presente che l'altezza di un taglio standard è dell'ordine dei 35-45 mm, quella di un prato corto (green inglese) da 20 a 30 mm e di un prato naturale tra i 50 e 60 mm.

    L'altezza di taglio disponibile per ciascun modello di tagliaerba è un parametro da non trascurare, varia da 3 a 8 posizioni. Il vantaggio è l'adattamento dell'altezza di taglio a quella dell'erba. Tieni presente che un tappeto erboso molto alto deve essere tagliato in due o anche tre passate a diverse altezze.

    Cesto di raccolta


    alt

    A seconda dei modelli, la capacità dei cesti di raccolta varia tra 30 e 60 litri. Per un giardino di dimensioni modeste, da meno di 400 m², è sufficiente un cesto da 30 litri.  Per i giardini più grandi sono necessari 50 o 60 litri.

    Alcuni sono realizzati di plastica, altri di tela. Questi ultimi sono più leggeri ma devono essere lavati regolarmente con un getto d'acqua, al contrario dei cesti di plastica.

    Il peso

    Il peso dei tagliaerba elettrici varia generalmente tra 6 e 15 kg. Se la scelta cade su un tagliaerba a spinta, conviene confrontare i pesi dei differenti modelli e optare per uno leggero.

    Parametri qualitativi e optional dei tosaerba elettrici

    I criteri qualitativi e pratici sono anch'essi da prendere in considerazione per fare una scelta consapevole.

    Il manubrio


    alt

    Il tipo di manubrio è un parametro importante dal punto di vista della comodità di utilizzo, della conservazione e del trasporto.

    Alcuni modelli di tagliaerba hanno un manubrio regolabile; ciò permette di adattare la sua altezza a quella dell'utilizzatore, altri offrono la possibilità di piegare o anche di smontare il manubrio per facilitare il trasporto e lo stoccaggio.

    Optional legati al comfort di utilizzo


    alt

    Più si sale di gamma, più gli accessori permettono un utilizzo semplice ed efficace. Tra essi si possono citare:

    • una regolazione dell'altezza mediante una manopola o un unico bottone;
    • un cesto di raccolta dotato di spia di riempimento, o pieghevole per poterlo riporre;
    • dei manici ergonomici, molto apprezzabili per la loro impugnatura comoda e gradevole;
    • una sistema antivibrazione, grazie all'utilizzo di materiali progettati per questo scopo;
    • un tagliabordi, dispositivo che permette, grazie a un carter della stessa larghezza della parte esterna delle ruote, di tagliare il più vicino possibile a muri e bordure;
    • funzione leafcollet, che facilita la raccolta delle foglie morte grazie a una lama speciale.

    Garanzia e servizio post-vendita


    alt

    I tosaerba più performanti e affidabili propongono generalmente una garanzia più lunga rispetto agli altri. Un marchio conosciuto implica la disponibilità di pezzi di ricambio.

    Si trovano, ovviamente, marchi meno conosciuti che propongono tosaerba di qualità altrettanto buona con una buona disponibilità di pezzi. Tuttavia i tempi di consegna talvolta sono più lunghi. In caso di dubbi, conviene informarsi presso il produttore prima dell'acquisto.

    La manutenzione dei tagliaerba elettrici

    La manutenzione si riduce alla pulizia del sistema di taglio e all'affilatura periodica della lama o anche alla sua sostituzione.

    Scopri il catalogo ManoMano
    Lame
    Scopri i nostri tosaerba elettrici!

    Guida scritta da:

    Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia, 70 guide

    Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

    Da diversi anni, dirigo un servizio di giardinaggio presso una clientela di privati e imprese. Guido una squadra di giardinieri e assicuro la creazione e la manutenzione di spazi verdi. Inoltre apporto ai clienti la mia esperienza in termini di manutenzione e miglioramento dei loro giardini. Infatti, con una formazione commerciale e avendo esercitato funzioni nel settore alberghiero all’inizio della carriera, mi sono orientato verso la manutenzione paesaggistica all’interno di un ente territoriale dove ho acquisito solide competenze tecniche mediante formazioni in azienda e sorveglianza di importati cantieri in un comune in piena evoluzione. Sul piano personale, sono altrettanto proiettato verso l’arte del giardinaggio. Con mia moglie, ho creato il nostro giardino dalla A alla Z e provvedo con cura alla sua manutenzione, così come l’orto! E tutto ciò che è bricolage, non è da meno! Eh sì, fare giardinaggio significa anche fare bricolage: pergola, capanno, pavimentazione, recinzione, e via dicendo… C’è sempre da fare in giardino! Dopo aver ben lavorato, io e mia moglie siamo fieri del risultato ottenuto e felici di poter approfittare a pieno di un ambiente conviviale e caloroso! Allora darvi consigli e aiutarvi nelle scelte per l’attrezzatura, il mantenimento e il miglioramento del vostro giardino sarà una passeggiata!

    I prodotti collegati a questa guida