Come scegliere un trapano a colonna

Come scegliere un trapano a colonna

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

Guida scritta da:

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

15 guide

Ideale in officina per forature precise e di serie, il trapano a colonna è disponibile in diverse tipologie: trapano da banco, trapano stazionario, trapano radiale o trapano magnetico. Dal supporto per il trapano al mandrino a chiave o autoserrante: ecco una guida all'acquisto del trapano a colonna che fa per te!

Caratteristiche importanti

  • Distanza colonna-mandrino
  • Variatore di velocità
  • Facilità di regolazione
  • Precisione della foratura
  • Potenza
Scopri i nostri trapani a colonna!

I tipi di trapano a colonna e i loro usi

Utilizzato soprattutto dai professionisti, il trapano a colonna èindispensabile per forare il legno o il metallo con precisione. Adattato adesso ai bisogni degli artigiani e accessibileai tuttofare, il trapano a colonna esiste in diversi modelli, tra cui a colonna da banco, stazionario, radiale o anche magnetico.

Trapano a colonna da banco


alt

È il modello compatto che, fissato su un banco, ti permette un uso facile senza prendere troppo spazio. Questo tipo di trapano a colonna è adatto sia agli artigiani che ai tuttofare e occupa uno spazio ragionevole per la lavorazione.

Trapano a colonna stazionario


alt

Il trapano a colonna stazionario, chiamato anche "colonna da pavimento", è particolarmente adatto alle officine, soprattutto per la lavorazione di grossi pezzi, ma richiede una collocazione specifica. Il trapano a colonna stazionario è un utensile fissato al pavimento, ad elevata capacità e con una maggiore potenza.

Trapano a colonna radiale


alt

Vicino come concezione al trapano da banco, il trapano radiale si differenza per una regolazione orizzontale che permette di variare la distanza tra mandrino e colonna. Il trapano radiale è adatto per forature distanti dal bordo.

Trapano magnetico


alt

Il trapano magnetico permette libertà di movimento per la foratura in cantiere o su strutture metalliche.

Il fissaggio del trapano tramite elettromagnete su una superficie metallica piana consente flessibilità di foratura e fresatura.Il supporto per trapano, in sostituzione del trapano a colonna, è una soluzione economica quando si dispone di un trapano di buona qualità. Tuttavia ne risente la precisione di foratura. Il supporto per trapano è un buon compromesso per un utilizzo saltuario quando la precisione di foratura richiesta non è sufficientemente garantita dal trapano portatile.

Scopri il catalogo ManoMano
Supporto per trapano

Criteri per la scelta di un trapano a colonna

Per toglierci ogni dubbio sull'argomento, approfondiamo le caratteristiche dei trapani a colonna! Ecco le principali funzionalità da tenere a mente.

La profondità e la distanza di foratura


alt
  • La profondità della foratura è in funzione della capacità della macchina (quindi dell'albero) di abbassare il mandrino. Per default questo parametro corrisponde alla lunghezza della punta più lunga. Se hai particolari necessità, i supporti per trapano offrono un'ampia gamma di regolazioni.
  • La distanza tavola - mandrino dipende dallo spessore del pezzo che devi forare. Forare un ferro piatto o una trave da costruzione richiede distanze diverse. Una colonna alta consente regolazioni più ampie, altrimenti avrai bisogno di un piano intermedioche ti permette una facile regolazione.
  • La distanza colonna - mandrino dipende di solito dal modello di trapano. Questa distanza è variabile sui trapani radiali in funzione della necessità di forare lontano dal bordo. In questi casi si può anche usare il supporto per trapano.

Potenza e alimentazione monofase o trifase


alt
  • La potenza necessaria dipende dal diametro dei buchi e dai materiali che vuoi forare. Accertati di sovradimensionare il trapano a colonna nel caso di utilizzo intensivo. Lavori di foratura con sega a tazza richiedono uno sforzo decisamente maggiore, pensaci!
  • L’alimentazione elettrica, trifase per l'officina o monofase per la casa, è diversa: attento alla compatibilità di alimentazione del trapano.

Mandrini e gamma delle velocità


alt
  • La capacità del mandrino corrisponde ai diametri delle punte. Tuttavia un mandrino con attacco a cono è intercambiabile con altri tipi di utensili con lo stesso attacco. Puoi così montare punte coniche di grosso diametro al posto di un mandrino con lo stesso attacco a cono.
  • La gamma di velocità di tutti i modelli di trapano a colonna copre generalmente ogni bisogno. Attento tuttavia allebasse e alle alte velocità che ti serviranno.
  • La selezione delle velocità tramite lo spostamento della cinghia sulle pulegge, resta tradizionale. Il variatore introdotto in alcuni modelli di trapano a colonna permette una rapida e precisa regolazione della velocità.
  • Lo sforzo richiesto per far avanzare la punta rimane elevato, quindi lunghe impugnature sono più confortevoli e consentono un dosaggio più preciso della foratura. Un volantino sarà più adatto alla foratura in serie di materiali teneri.

Facilità e precisione delle regolazioni


alt
  • La facilità delle regolazioni dev'essere presa in considerazione se ne fai un uso frequente. Delle impugnature adatte sono più pratiche da azionare rispetto a una vite da svitare con una chiave che devi cercare di continuo. Anche le guide e i morsetti devono assicurare un serraggio efficace.
  • La precisione di foratura necessaria per i lavori di precisione richiede calibri millimetrici su tutte le tue impostazioni. Tuttavia questa precisione dipende anche dalla qualità della tua attrezzatura. Una grossa colonna associata a una guida stabile ti garantisce perpendicolarità.

La qualità delle regolazioni dell'insieme sarà garanzia di un'attrezzatura precisa. Un trapano robusto è più preciso.

Scopri il catalogo ManoMano
Foratura in serie di materiali teneri

Trapano a colonna: quale morsa scegliere


alt

Una morsa per trapano a colonna deve essere adatta al pezzo che devi serrare:

  • il morsetto è più leggero, quindi maneggevole, ma più fragile;
  • una morsa professionale è più pesante e adatta a forature importanti e frequenti.

In ogni caso la scelta è determinata in funzione della larghezza e dell'altezza delle ganasce e dalla loro capacità di apertura. Pensa alle bride che si adattano meglio ai pezzi voluminosi.

Scopri il catalogo ManoMano
Morsa per trapano a colonna

Caratteristiche da valutare per scegliere il mandrino

Il mandrino è l'elemento che maneggerai più spesso, in quanto assicura il serraggio di punte cilindriche. Il mandrino a chiave (chiamato anche a cremagliera) è il più vincolante per l'uso perché più difficile da stringere ed è sul punto di sparire a favore del mandrino autoserrante, facile da usare ed efficace nel serraggio.

Mandrino autoserrante


alt

Il mandrino autoserrante è disponibile in due qualità:

  • nylon: più fragile;
  • professionale: robusto e resistente.
Scopri il catalogo ManoMano
Mandrino

Come usare un trapano a colonna


alt

Per cominciare, sono necessarie delle buone punte per metalli, affilate: utilizza un affilatore di punte,fora alla giusta velocità e non trascurare la sicurezza!

  • il carter del mandrino dev'essere presente su ogni trapano a colonna;
  • un'illuminazione è un di più a volte necessario;
  • indossa sempre guanti e occhiali protettivi ed evita di togliere i trucioli arrotolati sulle punte durante la foratura;
  • ricordati di fissare la morsa sul piano se c'è un rischio di rotazione, altrimenti blocca il pezzo da lavorare!
  • se devi forare delle piastrelleforare un vetro con un trapano a colonna, scegli le punte giuste e fora ad acqua!

Ricorda che un trapano a colonna è adatto a qualsiasi tuttofare ma se lo utilizzi spesso, investi in un trapano a colonna di qualità.

Per saperne di più

E per lavorare in modo sicuro:

Scopri il catalogo ManoMano
Occhiali protettivi

Scopri i nostri trapani a colonna!

Guida scritta da:

Davide, Responsabile Tecnico, Molise, 15 guide

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

Tecnico e poi rapidamente Responsabile, mi sono investito per dieci anni nel miglioramento dei servizi di manutenzione. Per otto anni, mi sono perfezionato nei metodi e nella gestione del subappalto. Oggi, proseguo la mia carriera nei progetti restando allo stesso tempo un Tecnico polivalente. Il Bricolage: lo adoro! Amo avere i giusti utensili. Il lavoro preciso mi appassiona, amo il legno, il metallo e non esito a fabbricare là dove non c’è niente. La camera di mia figlia ne è un esempio, il suo letto è incastrato sotto la scrivania! La famiglia, e i vicini d’altronde, non esitano a consultarmi per consigli o riparazioni. La mia esperienza in ristrutturazione di case unita alla mia conoscenza di diverse categorie professionali dell’edilizia mi permette di darvi consigli, con piacere, nella scelta dei vostri attrezzi!

I prodotti collegati a questa guida