Come scegliere una cremonese o una martellina

Come scegliere una cremonese o una martellina

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

La serratura cremonese, la martellina e la martellina DK sono sistemi di chiusura per finestre e portefinestre. Le maniglie, a leva, a T o a L, azionano dei meccanismi che permettono diversi modi di apertura del serramento. La scelta dipende dal tipo di infisso, dalle dimensioni e dalle esigenze di sicurezza.

Caratteristiche importanti

  • Cremonese
  • Martellina
  • Martellina DK
  • Maniglioni per alzanti scorrevoli
  • Con o senza cilindro antieffrazione
Scopri tutte le nostre cremonesi!

Maniglie e chiusure per finestre e portefinestre

In ogni casa il collegamento tra esterno e interno è garantito da una porta d'ingresso e dalle finestre. Il sistema di chiusura di finestre e portefinestre è un punto da non sottovalutare se ci teniamo alla tranquillità e alla sicurezza dell'abitazione. Finestre e portefinestre sono composte da un elemento fisso, il telaio, e da una o due elementi mobili, le ante. Per garantire la chiusura e la tenuta tra questi due elementi è necessario un meccanismo che si integri sia con la parte fissa che con quella mobile. A seconda del tipo di anta e del movimento previsto, ma anche del materiale con cui è realizzato il serramento, questo meccanismo può essere una cremonese, una martellina DK o un maniglione per alzante scorrevole (nel caso che il serramento sia scorrevole).

Scopri il catalogo ManoMano
Porta d'ingresso

Cos'è la cremonese


undefined

Spesso confusa con la spagnoletta che è invece impiegata per la chiusura di persiane e scuri, la cremonese montata a vista è stata a lungo utilizzata per assicurare la chiusura delle due ante della finestra per mezzo di un'asta metallica divisa in due parti. Un meccanismo a cremagliera, nascosto da una placca, viene azionato da una maniglia centrale, in genere a T. La rotazione della maniglia fa scorrere le due aste verso l’alto o verso il basso. Due riscontri fissati nella parte superiore e inferiore del telaio ospitano le estremità delle aste, tonde o piatte, e garantiscono la chiusura.

Questa invenzione, originaria della città di Cremona da cui prende il nome, è stata utilizzata per più di due secoli. Negli anni sono state apportate delle modifiche per renderla più sicura e adatta alle finestre di qualsiasi dimensione ma il meccanismo di funzionamento, chiamato oggi movimento, è sostanzialmente lo stesso.

Oltre alle cremonesi montate in superficie e ancora visibili sulle finestre dei vecchi edifici, esistono oggi dei modelli a incasso con le aste che scorrono all’interno del montante della finestra. Per garantire una maggiore sicurezza, queste cremonesi possono essere provviste di una serratura antieffrazione con chiave.

Le cremonesi sono utilizzate quasi esclusivamente per le finestre in legno e possono avere anche una maniglia a leva.

Il meccanismo della cremonese o movimento


undefined

Il meccanismo della cremonese è chiamato movimento o gioco. Ne esistono circa una quindicina di tipi. Tra quelli più comuni ci sono:

  • gioco toscano
  • gioco MP+Q7
  • gioco Graz a perni
  • gioco gola di lupo
  • gioco con alette 11x33 mm.

In caso di sostituzione bisogna quindi fare molta attenzione a prendere un modello uguale o comunque adatto a quello da sostituire.

Scopri il catalogo ManoMano
Serratura

Che cos'è la martellina


undefined

La martellina è di progettazione più recente e ha, come la cremonese, la funzione di assicurare la chiusura del serramento. A differenza di questa, però, la chiusura avviene in più punti lungo tutto il perimetro dell'infisso, ed è quindi una maniglia che offre maggiori garanzie di sicurezza.

La martellina è composta da un’impugnatura a L, da una rosetta di copertura e da un perno quadro.

Le martelline DK


undefined

L'acronimo DK sta per Dry Keep perché questo tipo di meccanismo, simile alla martellina, offre anche la possibilità di aprire l'anta a vasistas, permettendo di aerare la stanza senza dover aprire completamente la finestra. La maniglia ha infatti tre posizioni:

  • finestra chiusa;
  • finestra aperta a battente (con la maniglia ruotata di 90°);
  • finestra aperta a ribalta (con la maniglia ruotata di 180°).

Nei modelli più recenti sono previste anche delle posizioni intermedie (a 45° e a 135°) per la cosiddetta microventilazione: la finestra è chiusa ma non ermeticamente e ciò garantisce l’innegabile vantaggio di mantenere il giusto rapporto umidità/temperatura all’interno delle stanze.

La martellina DK per la sua versatilità è attualmente il sistema di apertura più richiesto per i serramenti esterni.

Dal punto di vista della sicurezza, sia le martelline che le martelline DK possono essere provviste di serrature antieffrazione.

Maniglioni per alzanti scorrevoli


undefined

I maniglioni per alzanti scorrevoli sono piuttosto grandi e particolarmente curati dal punto di vista estetico, dei veri e propri oggetti di design contemporaneo. Permettono lo scorrimento e il bloccaggio dell’anta scorrevole.

Possono essere singoli oppure doppi e in quest'ultimo caso permettono l'apertura anche dall'esterno.

Materiali, finiture e stili

Diversi materiali vengono utilizzati per la produzione di maniglie per finestre, da quelli tradizionali come il ferro battuto, l'ottone, il bronzo a quelli contemporanei tra cui l'alluminio, l'acciaio inox e le leghe come la zama ma anche i diversi materiali plastici. Le finiture possono essere lucide, satinate, spazzolate, cromate e trattate con resine epossidiche.

Gli stili rispondo a tutte le esigenze di gusto o di design, dal vintage al contemporaneo.

Scopri il catalogo ManoMano
Serrature

Consigli per la scelta


undefined

Per scegliere una maniglia per finestra o per sostituire quella esistente devi prendere in considerazione:

  • il tipo di maniglia (cremonese, martellina, DK)
  • il tipo di apertura (portafinestra, finestra semplice o a due battenti, vasistas, scorrevole);
  • il senso di apertura;
  • il numero di punti di ancoraggio dei perni;
  • la forma e le dimensioni della serratura;
  • la natura del materiale della portafinestra o della finestra (legno, PVC, alluminio).

I sistemi di chiusure per finestre sono in continua evoluzione. Talvolta è difficile trovare lo stesso modello di un'installazione esistente però la grande disponibilità di parti di ricambio permette di trovare ciò di cui si ha bisogno.

Soprattutto se la finestra o la portafinestra sono in alluminio o PVC devi fare attenzione nella scelta perché questi materiali in genere non permettono grosse modifiche. Le misure vanno prese accuratamente.

Le finestre in legno da questo punto di vista sono più versatili e permettono qualche adattamento a chi ha una certa abilità con la fresatrice verticale o con lo scalpello.

Scopri tutte le nostre cremonesi!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida