Come scegliere una fresa da neve?

Come scegliere una fresa da neve?

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

70 guide

La fresa da neve è uno strumento che permette di rimuovere la neve in maniera rapida ed efficace. Con lama spazzaneve, motore elettrico o termico, la larghezza di passata, la distanza di espulsione e la capacità di rimozione della neve sono le principali caratteristiche di una fresa da neve.

Caratteristiche importanti

  • Motore
  • Larghezza di lavoro
  • Distanza di espulsione
Scopri le nostre frese da neve!

Fresa da neve: rimuovere la neve efficacemente e rapidamente

Una fresa da neve permette di rimuovere la neve rapidamente ed efficacemente dai lati delle case, dai vialetti, dal marciapiede o dal giardino.
A seconda della superficie da pulire, la frequenza di utilizzo, il tipo di neve, la configurazione del terreno o la presenza di elettricità, una fresa da neve deve offrire delle prestazioni diverse e adatte ad ogni configurazione in modo da rimuovere la neve con efficacia.

Principali caratteristiche di una fresa da neve



alt

Le frese da neve rispondono a diverse esigenze e hanno diverse caratteristiche e configurazioni che conviene considerare prima di qualsiasi acquisto:

  • Motore elettrico, per le superfici piccole e per gli utilizzi occasionali. Necessita di una prolunga elettrica;
  • Motore termico, per le grandi superfici, una neve più spessa e un utilizzo frequente o intensivo. Necessita di manutenzione;
  • Cilindrata e motorizzazione per i motori termici, espresse rispettivamente in cm3 e a 2 o a 4 tempi (questi ultimi sono più potenti);
  • Tipo di innesco per i motori termici;
  • Altezza massima di rimozione della neve o altezza di spalatura, espressa in millimetri (mm) o centimetri (cm);
  • Larghezza di lavoro, determina la larghezza delle passate;
  • Distanza massima di espulsione della neve, espressa in metri (m);
  • Presa massima, espressa in millimetri (mm), essa definisce lo spessore della neve presa dalle pale;
  • Velocità posteriore o anteriore, semplice, doppia o tripla, permettono di adattarsi alla qualità della neve regolandone l’avanzamento;
  • Dimensione della spazzola, di larghezza e diametri diversi, la loro dimensione condiziona in parte la velocità di rimozione (si assimila alla larghezza di lavoro);
  • Compatibilità con la lama, permette di spazzare la neve (come uno spazzaneve);
  • Tipo di camino, permette l’evacuazione della neve, può essere orientabile;
  • Il peso e la dimensione delle ruote, influenza la manovrabilità dello strumento.

Fresa da neve elettrica: quando utilizzarla?


alt

Le frese da neve elettriche hanno una presa facile e si innescano a freddo senza problemi. Sono costituite da un tubo dotato sull’estremità superiore di un manico di comando, con al centro un manico secondario, e sull’estremità inferiore di un bloccomotore e delle pale la cui funzione è quella di soffiare la neve attraverso un tubo d’espulsione. La loro potenza è di circa 1200 W, sufficiente per spostare uno strato di 20 o 30 cm di neve. Dotati di un manico ergonomico, sono facilmente manovrabili, scivolano sul suolo ed eliminano la neve attraverso un espulsore, fino a 6 metri di distanza.

Alcune frese da neve elettriche dispongono di ruote e di due tubi per una larghezza di lavoro considerevole. Leggere, sono piacevoli da utilizzare, a condizione che si lavori su degli spazi ridotti.

Tuttavia, bisogna prendere delle precauzioni: innanzitutto bisogna indossare delle cuffie contro il rumore, in quanto questi dispositivi sono rumorosi. Fai attenzione al filo elettrico: evita che si ritrovi davanti alla macchina. Inoltre evita i terreni in pendenza e sgombera il suolo da qualsiasi oggetto.

Per delle superfici più vaste, in pendenza e per un tipo di neve più pesante, compatta, o ancora, per delle regioni dove le precipitazioni di neve sono frequenti, bisogna optare per delle frese da neve a motore termico.

Fresa da neve termica: l’esperta delle grandi superfici


alt

Salendo di gamma, esistono delle frese da neve capaci di spalare una superficie di 2400 m2/h (metri quadrati all’ora). Per delle superfici intermedie, è sufficiente una capacità di spalatura di 1700m²/h.

Per le superfici in pendenza o che implicano delle curve, è meglio privilegiare le frese da neve a trazione che, comprendendo delle opzioni di velocità di avanzamento e di indietreggiamento, vi faciliteranno la vita. Alcuni modelli dispongono di 5 velocità di avanzamento e 2 per la retro marcia, molto utili per i lavori grossi.

Esistono altri strumenti che aumentano il livello di sicurezza e di comfort del lavoro. Un espulsore alogeno è particolarmente apprezzabile quando si ha poca luce. I manici ergonomici e riscaldati migliorano la presa e il comfort.
L’innesco elettrico è un’aggiunta, così come l’impostazione della distanza e dell’orientamento dell’espulsione della neve.

Ricorda che l’utilizzo di strumenti di protezione individuale è vivamente consigliato: guanti, occhiali di protezione, cuffie e calzature di sicurezza.

Attenzione a leggere bene e seguire le istruzioni del fabbricante. Trattandosi di macchine potenti, qualsiasi oggetto può diventare un proiettile. Bisogna rimuovere sassi, pezzi di vetro o altri oggetti prima del passaggio della fresa.

Per quanto riguarda i terreni in pendenza, l’utilizzo delle catene da neve è fortemente consigliato, se non obbligatorio, quando la pendenza è molto pronunciata.

Scopri il catalogo ManoMano
Frese da neve

Per saperne di più

Per conoscere tutte le tecniche, gli accessori e gli strumenti per la cura e la decorazione del tuo giardino, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide:

Come scegliere una casetta degli attrezzi?
Come scegliere i mobili da giardino?
Come scegliere una serra da giardino?
Come scegliere un biotrituratore?
Quando irrigare il giardino?
Come gestire e decorare il giaridino?
Come scegliere un tosaerba?
Come scegliere un diserbante?
Come seminare dell'erba?

Scopri le nostre frese da neve!

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia, 70 guide

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Da diversi anni, dirigo un servizio di giardinaggio presso una clientela di privati e imprese. Guido una squadra di giardinieri e assicuro la creazione e la manutenzione di spazi verdi. Inoltre apporto ai clienti la mia esperienza in termini di manutenzione e miglioramento dei loro giardini. Infatti, con una formazione commerciale e avendo esercitato funzioni nel settore alberghiero all’inizio della carriera, mi sono orientato verso la manutenzione paesaggistica all’interno di un ente territoriale dove ho acquisito solide competenze tecniche mediante formazioni in azienda e sorveglianza di importati cantieri in un comune in piena evoluzione. Sul piano personale, sono altrettanto proiettato verso l’arte del giardinaggio. Con mia moglie, ho creato il nostro giardino dalla A alla Z e provvedo con cura alla sua manutenzione, così come l’orto! E tutto ciò che è bricolage, non è da meno! Eh sì, fare giardinaggio significa anche fare bricolage: pergola, capanno, pavimentazione, recinzione, e via dicendo… C’è sempre da fare in giardino! Dopo aver ben lavorato, io e mia moglie siamo fieri del risultato ottenuto e felici di poter approfittare a pieno di un ambiente conviviale e caloroso! Allora darvi consigli e aiutarvi nelle scelte per l’attrezzatura, il mantenimento e il miglioramento del vostro giardino sarà una passeggiata!

I prodotti collegati a questa guida