Come scegliere una levigatrice da officina?

Come scegliere una levigatrice da officina?

Anita, intarsiatrice, Certaldo

Guida scritta da:

Anita, intarsiatrice, Certaldo

10 guide

I falegnami, ebanisti e modellisti te lo possono confermare: la levigatura è spesso fastidiosa ed è uno dei punti chiave della realizzazione di un prodotto finito. Aiutiamoci allora con una levigatrice da officina! Levigatrice a banda fissa, levigatrice a cilindro oscillante, levigatrice calibratrice... segui i nostri consigli e i tuoi legni rovinati saranno levigati a puntino!

Caratteristiche importanti

  • Motorizzazione
  • Telaio
  • Tipo
Scopri le nostre levigatrici da officina!

Che cos’è una levigatrice da officina?


alt

Vere e proprie macchine fisse (su un telaio fisso), le levigatrici da officina si presentano sotto forme diverse: a banda, a disco, a cilindro oscillante, miste o calibratrici.

Hanno tutte lo stesso obiettivo: rendere la superficie del legno liscia. Per far ciò, si utilizzano delle carte abrasive di diversa composizione.Ogni tipo di macchina ha un movimento specifico. É l’effetto dello sfregamento rapido (dovuto al movimento della macchina), combinato con il potere abrasivo della carta, a levigare il legno, per rimuovere qualsiasi rugosità.

Scopri il catalogo ManoMano
Levigatrici da officina

Caratteristiche comuni delle levigatrici fisse

Materiale del telaio


alt

Qualsiasi sia il loro sistema di funzionamento, le levigatrici fisse presentano delle caratteristiche in comune. Possiedono tutte un telaio e una tavola che può essere di diversi materiali:

  • acciaio, costituisce le macchine di bassa gamma;
  • alluminio, leggero e meno resistente;
  • ghisa d’alluminio, pesante e stabile.

Motorizzazione 

Esistono inoltre due tipi di motori:

  • asincrono, motore elettrico funzionante a carbone (necessita di essere sostituito una volta utilizzato). 
  • sincrono, chiamato anche motore Brushless, si tratta di un motore senza carbone a magnete permanente.

Sicurezza

Un’altra caratteristica comune delle levigatrici è la presenza di un dispositivo di sicurezza, ossia il pulsante di arresto di emergenza.

Movimento dell’abrasione

Aldilà di questi elementi, devi capire che la cosa più importante è determinare il movimento dell’abrasivo!

Levigatrice a banda fissa


alt

La levigatrice a banda fissa è una macchina che utilizza una banda abrasiva ininterrotta, azionata da un motore e che permette l’abrasione della superficie. In pratica è una levigatrice a banda che funziona all’inverso: la banda gira in tondo e leviga tutto ciò che tocca!

Di solito, le levigatrici piccole hanno una banda orizzontale (dritta) che permette di lavorarci sopra. Altri modelli possono essere dotati di una tavola sulla quale si posiziona la superficie di legno; e altri ancora hanno la possibilità di inclinare il braccio sul quale gira la banda per poter lavorare di fronte e quindi in maniera verticale.

Le bande abrasive possono essere di diverse larghezze, tra i 13 e i 150 mm. Le levigatrici a banda oscillante costituiscono una variante: oltre a girare molto velocemente, la banda esegue un leggero movimento dall’alto in basso per eliminare ogni traccia.

Scopri il catalogo ManoMano
Bande abrasive

Levigatrici a cilindri oscillanti


alt

Sono delle macchine il quale albero, l’asse metallica in rotazione azionata dal motore, esce dalla tavola orizzontale.

Il cilindro è dunque perpendicolare alla tavola.Su tale albero si possono fissare dei manicotti di diversi diametri, e poi la carta abrasiva voluta.

L’albero gira su sè stesso e oscilla verticalmente, cosa che crea un doppio effetto di levigatura e una rifinitura di alta qualità; molto pratica per levigare le superfici intagliate!

Levigatrice a disco


alt

La levigatrice a disco ha un funzionamento semplice: un disco di carta abrasiva è fissato sulla base delle macchina – con un velcro o un autoadesivo – e viene fatto ruotare dal motore. Il disco è verticale rispetto alla tavola della macchina.

Spesso, sulle levigatrici fisse, la levigatrice a disco è abbinata ad una levigatrice a banda, in modo da ottenere ciò che si chiama “levigatrice mista” (2 in 1). I modelli si differenziano per la loro potenza e per il diametro del disco.

Scopri il catalogo ManoMano
Disco

Levigatrice calibratrice


alt

Strumento per professionisti, la levigatrice calibratrice permette la levigatura di superfici grandi, pur sempre offrendo una rifinitura perfetta.

Questa macchina assomiglia ad una piallatrice, ma questa è dotata di uno o due rulli levigatori sui quali si adattano tutti i tipi di materiali abrasivi al posto dei ferri. Le loro larghezze sono comprese tra i 20 cm e i 2 m, a seconda della dimensione. O la tavola risale verso il rullo, o il rullo scenda verso la tavola – grazie ad un sistema regolabile dell’altezza.La particolarità di questa levigatrice è la sua capacità di calibrare: puoi determinare lo spessore finale della tua superficie!

Diversi accessori sono disponibili:

  • velocità di avanzamento regolabile;
  • aspirazione delle polveri;
  • moduli di “rifiniture speciali” - consistenza del legno;
  • programmatore.

Si trovano nelle officine dei falegnami, costruite con materiali di qualità.

Levigatrice fissa: la scelta a seconda dell’utilizzo


alt

Opta per una levigatrice a banda fissa di taglia media, se la maggior parte dei tuoi lavori sono di falegnameria. La levigatrice a banda fissa ti permette di lavorare in serie, velocemente e con ottimi risultati!

Se invece sei un appassionato dei modellini in legno, opta per una piccola levigatrice mista! Con questa macchina potrai andare a rifinire tutti gli angolini delle tue superfici di legno grezzo!

Liutaio: scegli il modello a cilindro oscillante. Particolarmente adatto alla levigatura dei bordi sagomati e ad altre parti intagliate.

Se sei un falegname o un carpentiere, opta per la levigatrice calibrata. Con essa, potrai levigare una grande quantità di legno in tempo record e con una rifinitura degna di tale nome!

La scelta sta a te, e stai certo che la levigatura diventerà un vero e proprio divertimento!

Scopri le nostre levigatrici da officina!

Guida scritta da:

Anita, intarsiatrice, Certaldo, 10 guide

Anita, intarsiatrice, Certaldo

Dedita al bricolage sin dall’infanzia, sono sempre stata un’appassionata di nuovi attrezzi e altri piccoli macchinari molto utili! Sempre curiosa delle novità riguardanti utensili e materiali, mi interesso da vicino a costruzioni di ogni tipo. La mia esperienza professionale in quanto artigiana intarsiatrice (ok suona meglio al maschile ma possiamo sempre accordarla!) mi permette di praticare un materiale nobile e allo stesso tempo comune: il legno. Circondata da carpentieri e altri costruttori, sono continuamente in contatto con professionisti e dilettanti di costruzioni in legno, ma anche di produzioni varie! Essendo io stessa appassionata di giardinaggio, mi piace anche coltivare l’orto e inutile dirvi che l’estate si conclude all’insegna minestrone! Allora con queste due passioni, spero con piacere di poter rispondere alle vostra domande!

I prodotti collegati a questa guida