Come scegliere una levigatrice

Come scegliere una levigatrice

Paola, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Paola, Tuttofare autodidatta

101 guide

Desideri rinnovare un vecchio parquet, ridipingere i mobili della cucina o levigare le porte? A ciascun problema la sua soluzione! Scopri la potenza di una levigatrice a nastro, la precisione di finitura di una levigatrice orbitale o la versatilità di una levigatrice rotorbitale. Si parte!

Caratteristiche importanti

  • Potenza
  • Forma della base
  • Movimento di levigatura
  • Tipo di lavori
Scopri le nostre levigatrici!

La levigatrice in funzione dell'utilizzo


alt

Per la levigatura di travetti e travi, si utilizza una levigatrice a nastro. La levigatrice pesante e potente per eccellenza.

Le forme sagomate vengono levigate con una levigatrice orbitale: apprezzata per la sua leggerezza, questa levigatrice è l’alleata perfetta per le finiture.

La levigatrice rotorbitale è adatta per le superfici piane e le finiture: grazie al suo design ergonomico è maneggevole come la levigatrice orbitale. Le levigature in altezzasono realizzate con unalevigatrice per pareti chiamata anche levigatrice a giraffa o a stelo, preferibilmete collegata a un aspiratore.

I parquet possono essere levigati con diversi tipi di levigatrici, ma per le sue ottime prestazioni si preferisce la levigatrice per parquet. Le rifiniture e le superfici piane? Una levigatrice orbitalefa il proprio mestiere, proprio come una levigatrice rotorbitale.

Perché scegliere una levigatrice a nastro


alt

La levigatrice a nastro viene utilizzata per la levigatura grossolana (parquet, travetti, travature, assi, ecc.)  ed unicamente avanti e indietro. È composta dadue rulli paralleli sui quali è fissato un nastro di carta abrasiva.

La levigatrice a nastro è potente, rumorosa, si utilizza con due mani in quanto pesa tra i 4 e gli 8 kg e solleva vere e proprie nubi di polvere!  Questa levigatrice sarà la tua alleata anche per la levigatura dei pavimenti in legno. Tuttavia, una levigatrice per parquet offre una migliore resa ed evita di lavorare in posizioni scomode. La levigatrice a nastro è soprattutto lo strumento ideale per la sgrossatura delle grandi superfici di legno. Come per ogni levigatrice, sono necessarie 3 passate, andando dalla carta più spessa a quella più fine, senza dimenticare i bordi.

Scopri il catalogo ManoMano
Levigatrice a nastro

Gli utilizzi di una lima elettrica


alt

Per farla breve, una lima elettrica è utilizzata per la levigatura grossolana o la limatura fine; i suoi principali utilizzi sono:

  • Levigare superfici arrotondate
  • Scolpire il legno
  • Rimuovere uno spessore in eccesso
  • Ridurre le teste di chiodi e viti
  • Pulire le aperture in profondità (ad esempio nei fori a mortasa delle giunzioni)
  • Arrotondare piastrelle ceramiche
  • Eliminare la ruggine

La lima elettrica è dunque destinata ad essere utilizzata negli angoli difficili da raggiungere; la profondità di levigatura e limatura è compresa tra 120 e 160 mm circa. La lima elettrica è leggera, maneggevolee in grado sia di levigare che limare.

Perché scegliere una levigatrice rotorbitale


alt

Per i lavori di semi finitura e finitura, grazie al platorello che girasu se stesso e oscilla fino a 15000 giri al minuto, la levigatrice rotorbitale è adatta alle superfici piane e offre una buona qualità di risultato. La sua flessibilità in ogni ambito è molto apprezzata grazie alla possibilità di scegliere un diametro di levigatura di 150 mm o 125 mm.La levigatrice rotorbitale accompagna l’utente in tutti i lavori, piccoli e grandi, di levigatura delle superfici di legno o metallo, grazie alla base che gira in modo eccentrico.

I professionisti della levigatura si orienteranno verso le levigatrici rotorbitale ad aria compressa, concepite in particolare per i lavori frequenti di lunga durata. Poiché funzionano con un compressore ad aria compressa, è necessario rispettare la portata d’aria richiesta per un funzionamento ottimale.

Scopri il catalogo ManoMano
Compressore

Che cos’è una levigatrice orbitale


alt

In generale, una levigatrice orbitale è una levigatrice eccentrica con una base oscillante. Il movimento orbitale è di circa 3-5 mm.

Il vantaggio? Con il suo movimento orbitante, la levigatrice è più efficace e polivalente, da scegliere soprattutto per le superfici sagomante, ricurve, ma anche piatte. Venduta con una base morbida per una finitura di migliore qualità su legno, pannelli, ecc.

La levigatrice orbitale è particolarmente adatta per la finitura e la microfinitura. È in special modo impiegata nei lavori di carrozzeria. È disponibile anche in versione pneumatica per i professionisti e gli appassionati della levigatura. I love it!

Scopri il catalogo ManoMano
Levigatrice orbitale

Le altre funzioni di una levigatrice a disco


alt

Le levigatrici a disco (levigatrici rotorbitali e levigatrici orbitali) posso inoltre funzionare da lucidatrici. Per far ciò, sostituisci l’abrasivo con una spugna o un disco per lucidatura. Attenzione al diametro!

Se vuoi semplicemente lucidare, scegli una lucidatrice!Promemoria per gli esperti in geometria: le levigatrici a disco non sono adatte agli angoli.

Levigatrice orbitale: per rifiniture d'eccellenza


alt

La levigatrice orbitale è la levigatrice di finitura per le superfici piane. Grazie al suo peso limitato e alla potenza ragionevole, la levigatrice orbitale svolge egregiamente la sua funzione per la gioia dell’utilizzatore!

La sua base rettangolare è adatta alle grandi superfici, mentre le levigatrici orbitali triangolari permettono l’accesso agli angoli acuti e inaccessibili (levigatrice delta o mouse). Le levigatrici orbitali a base quadrata sono tanto maneggevoli quanto le levigatrici rotorbitali e palmari.

Scopri il catalogo ManoMano
Levigatrici orbitali triangolari

L'importanza della potenza nella scelta di una levigatrice


alt

Più che altro è importante il tipo di levigatrice, a condizione che ogni dispositivo venga utilizzato per lavori su un determinato materiale. Esistono modelli di potenza inferiore a100 We altri che superano i 1200 W, a seconda che si tratti di levigatrici a orbitali o a nastro.

Ricorda che più il lavoro è di finitura, meno la levigatrice sarà pesante e potente. Più pertinenti della potenza (ad eccezione delle levigatrici a nastro), i criteri da considerare sono:

  • Velocità di rotazione in giri/minuto, eccentricità e numero di oscillazioni (levigatrice rotorbitale e orbitale)
  • Ampiezza della corsa di levigatura (levigatrice orbitale)

Gli optional per le levigatrici

Aspirante o a cassetta filtrante


alt

Su superfici grandi, opta per un raccordo all’aspiratore. Per quanto riguarda la levigatrice con aspirazione, preoccupati di verificare che il dispositivo d’estrazione si smonti facilmente per una pulizia ottimale. La cassetta raccoglitrice in plastica permette di evitare di comprare sacchetti usa e getta... sii ecologico!

Utilità del variatore elettronico


alt

Molto utile per tutti i tipi di levigatrici.

Una velocità bassa permette la rifinitura o la lavorazione di legni duri e metallo, mentre una velocità elevata si utilizza per la sgrossatura.

I benefici del sistema antivibrazione e di un buon fissaggio dell’abrasivo


alt

Come un ammortizzatore, il sistema antivibrazione offre un comfort d’utilizzo per una levigatura omogenea. Non bisogna trascurare il buon fissaggio dell’abrasivo, di buona qualità a partire dalla fascia media.

Motore con o senza spazzole in carbone


alt

Le spazzole in carbone sono parti di usura nei motori elettrici. I modelli senza spazzole, optional riservato alle levigatrici professionali, garantiscono una maggiore durata e una resa migliore.

Levigatrice con cavi o a batteria


alt

Senza dubbio, la levigatrice a filo permette di lavorare a lungo. Per quanto riguarda la batteria, la batteria agli ioni di litio è la migliore e la più facile da trovare (caricamento in un’ora, senza effetto memoria), da comprare a due a due. Le levigatrici a batteria sono comunque rare. Preferisci un amperaggio/ora (Ah) elevato (influenza l’autonomia) e un voltaggio elevato (V).

Scopri il catalogo ManoMano
Spazzole in carbone
Scopri le nostre levigatrici!

Guida scritta da:

Paola, Tuttofare autodidatta, 101 guide

Paola, Tuttofare autodidatta

Di professione sono addestratrice di cani ma nel fine settimana mi piace dedicarmi alla mia attività preferita, il bricolage, e in particolare la trasformazione di vecchi mobili. Sono bravissima a rinnovare un vecchio tavolo o una vecchia cassettiera. Con un papà tuttofare, sono cresciuta al suon di martello e trapano e so utilizzare la maggior parte degli attrezzi. Ho appreso le basi del fai da te per passione. L'arte del riuso è un vero e proprio modo di vivere e mi ha insegnato come dare una seconda vita a tutte le cose. Adoro trasmettere le mie conoscenze anche agli amici “a due zampe”. Convinta che ogni persona può reinventare la propria casa attraverso piccoli cambiamenti, sono sempre alla ricerca di nuove idee da mettere in pratica e disponibile a dare consigli in ambito decorativo!

I prodotti collegati a questa guida