Come scegliere una mini serra

Come scegliere una mini serra

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

108 guide

Versioni in miniatura delle classiche serre da giardino, le mini serre sono diffusissime per via del costo contenuto e soprattutto del ridotto ingombro. A seconda della posizione e della funzione della serra, ecco alcuni consigli per scegliere al meglio il modello in base alle caratteristiche specifiche.

Caratteristiche importanti

  • Funzione principale della serra
  • Dimensioni
  • Materiali
Scopri le nostre serre da giardino!

I criteri principali per la scelta

Una mini serra è un tipo di serra che ha dimensioni tali da non permetterne l'accesso. La scelta di una mini serra si baserà sui seguenti criteri:

- la funzione della serra:

  • germinazione dei semi
  • produzione di piantine
  • protezione degli ortaggi o riparo invernale delle piantine

- lo spazio a disposizione

- il materiale.

  • Utilizzo

    Tipo di serra

    Materiale di copertura

    Semine precoci, talee

    Mini serra semenzaio

    Plastica rigida

    Coltivazione precoce in balcone o terrazza

    Serra a cassetta

    Policarbonato, vetro

    Riparo invernale delle piante in vaso

    Serra addossata

    Policarbonato, vetro

    Serra verticale a ripiani

    Plastica morbida

    Piante delicate o tropicali

    Mini serra addossata (con sistema di riscaldamento)

    Policarbonato, vetro

    Protezione delle piante in giardino

    Mini serra a tunnel

    Plastica morbida o rigida, policarbonato

    Scopri il catalogo ManoMano
    Mini serre

    Scegliere una mini serra a seconda dell'utilizzo

    Realizzare delle semine


    alt

    Le serre piccole chiamate anche mini serre semenzaio o serre da interno sono molto pratiche per la germinazione di semi di ortaggi o di fiori annuali già nei mesi di febbraio o marzo, per avere delle piante da mettere a dimora nel mese di maggio.

    Queste mini serre sono costituite da un contenitore e un coperchio trasparente anticondensa o dotato di fori per l'aerazione. La base è un semplice contenitore che può essere riempito di terriccio o dove possono essere collocati i vasetti di semina. Questo tipo di serra è anche ideale per realizzare delle talee.

    Per le piante che richiedono un ambiente caldo (meloni, melanzane, pomodori), esistono delle serre riscaldate: sono dotate infatti di una resistenza elettrica o di un tappetino riscaldante che mantiene il terreno a una temperatura costante.

    Produrre piantine


    alt

    La serra a cassetta è un modello da esterno che può benissimo essere installato anche in un terrazzo, grazie alla sua leggerezza. Il tetto è inclinato perpendicolarmente rispetto ai raggi solari invernali, in modo da ottimizzare così l'esposizione.

    Di dimensioni piuttosto grandi, spesso da 0,5 m² a 1 m² viene utilizzata principalmente per produrre piantine precoci, sia a partire dalla semina diretta che a partire da piante giovani acquistate o coltivate in vaso o in semenzaio (come per esempio il ripicchettaggio delle plantule di pomodori).

    Grazie alla superficie ampia, consente anche di coltivare ortaggi primaverili che occupano poco spazio (ravanelli, lattuga).

    Forme e dimensioni di una mini serra


    alt

    Le mini serre hanno il vantaggio di essere facilmente spostabili a seconda dell'irraggiamento e sono ideali per essereposizionate in balcone, in un terrazzo o in casa.

    Le dimensioni della serra (superficie e altezza) sono importanti in un appartamento, sia che si disponga di un balcone spazioso che soltanto di un davanzale della finestra. Anche se le forme delle mini serre sono piuttosto simili, alcune offrono una struttura che consente di lavorare in altezza.

    Le mini serre a tunnel


    alt

    Le mini serre a tunnel sono facili da spostare e molto pratiche. Alcune, realizzate in plastica rigida, sono modulari: gli elementi collegati uno dopo l'altro formano un tunnel più o meno lungo.

    Questo tipo di mini serra è perfetto per proteggere piante e semine dell'orto o del giardino.

    Le mini serre verticali


    alt

    Per proteggere le piante in vaso in inverno, scegli una serra verticale con ingombro a terra minimo. I modelli più semplici hanno dei ripiani ricoperti da un telo morbido trasparente chiuso con una cerniera.

    Una serra addossata a un muro è un'altra opzione da considerare.

    I materiali da privilegiare

    Plastica morbida: polietilene e PVC


    alt

    Il polietilene e il PVC sono i materiali più economici, sono utilizzati in serre molto leggere ma hanno una durata limitata a causa dei raggi UV che deteriorano la plastica. Scegli un materiale che sia quanto più spesso possibile.

    Policarbonato


    alt

    Leggero, infrangibile e meno costoso rispetto al vetro, il policarbonato offre un buon isolamento termico, assicurando anche un'adeguata protezione dai raggi UV.

    Il policarbonato a doppia parete (policarbonato alveolare) blocca oltre il 99% dei raggi UV e assicura un isolamento migliore.

    Vetro


    alt

    Il vetro impiegato in orticoltura è il più trasparente, poiché lascia passare il 90% della luce solare e blocca i raggi UV, ma è anche molto fragile e, in caso di impatti, può andare in frantumi.

    Il vetro temperato o infrangibile vanta le stesse proprietà anti-UV e di luminosità del vetro utilizzato in orticoltura, ma è più robusto ed anche il materiale più costoso.

    Tabella comparativa dei materiali e delle rispettive qualità

    Materiale

    Prezzo

    Isolamento

    Robustezza

    Durata di vita

    Estetica

    Manutenzione

    Plastica morbida

    +++

    +

    +

    +

    +

    +++

    Vetro normale

    +

    +++

    +

    ++

    +++

    ++

    Vetro temperato

    +

    +++

    ++

    ++

    +++

    ++

    Policarbonato semplice

    ++

    +

    +++

    ++

    +

    ++

    Policarbonato alveolare

    +

    ++

    +++

    ++

    +

    ++

    + Negativo ++ Buono +++ Molto buono

    Scelta del materiale della struttura 


    alt

    Il materiale della struttura varia in parte a seconda della funzione della serra, ma il PVC e l'acciaio sono quelli preferiti per le forme curve, mentre l'alluminio e il legno per le forme a parallelepipedo. Si tratta di un aspetto secondario nella fase di selezione della mini serra, poiché la scelta dei pannelli è più importante rispetto alla struttura; in ogni caso, le proprietà dei materiali della struttura sono legate alla loro natura:

    • il PVC è il più fragile e leggero ma anche il più economico;
    • l'acciaio è più solido ma si ossida col passare del tempo; 
    • l'alluminio resta inalterato ma è anche più costoso;
    • il legno richiede una manutenzione regolare nel tempo.

    Scopri le nostre serre da giardino!

    Guida scritta da:

    Giovanni, giardiniere per passione, Umbria, 108 guide

    Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

    Alto come un soldo di cacio, già lavoravo nel giardino di famiglia. Forse è da lì che è nato il mio interesse per le piante e il giardinaggio. Era quindi logico per me seguire degli studi sia di biologia vegetale che di agraria. Accogliendo la richiesta di diversi editori, ho scritto in 25 anni numerosi libri sulla tematica delle piante, dei funghi (argomento che mi è a cuore), essenzialmente delle guide per il riconoscimento all’inizio, ma presto anche in seguito, sul giardinaggio, riallacciandomi così alla prima passione della mia infanzia. Ho anche collaborato regolarmente con diverse riviste specializzate nell’ambito del giardinaggio o più in generale della natura. Siccome non c’è giardiniere senza giardino, è in un piccolo angolo dell’Umbria che coltivo il mio da 30 anni e dove metto in pratica i metodi di coltura che vi consiglio.

    I prodotti collegati a questa guida