Come scegliere una mola da banco

Come scegliere una mola da banco

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

Guida scritta da:

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

15 guide

Rifilatura, sbavatura, sagomatura, una mola da banco consente di eseguire diversi lavori di molatura e affilatura. In funzione dell’utilizzo, variano il tipo e la scelta della mola, nonché il diametro. Scegliere la mola giusta per affilare i propri strumenti come un professionista: le risposte in questa guida.

Caratteristiche importanti

  • Tipi di mola
  • Colore della mola abrasiva
  • Mola doppia o semplice
  • Diametro e frequenza di utilizzo
  • Tipi di affilatura
Scopri le nostre mole da banco!

Mola specifica per ogni tipo di finitura

Prima di tutto occorre sapere che nel lavoro di molatura esistono vari livelli di finitura:

  • la rifilatura consiste nel togliere le sbavature di metallo dopo un grosso taglio fatto ad esempio da una smerigliatrice;
  • la sbavatura è lo stesso procedimento, ma più fine, eseguito dopo un taglio fatto con una sega per metallo o una limatura;
  • la sagomatura è un'operazione di molatura più minuta che serve a dare la forma a un metallo.

Adesso ti sarà chiaro il motivo per cui una mola per rifilatura non potrà rifinire un piccolo pezzo da sagomare, ma finirà piuttosto per smangiucchiarlo. I costruttori in effetti progettano degli attrezzi che permettono di moltiplicare le possibilità e di ampliare la gamma di finiture.

La mola doppia


alt

La mola da banco doppia, è munita di due mole, ognuna fissata sullo stesso asse e quindi con la stessa velocità. Si può rifilare con una mola e sagomare con l'altra.

La mola mista


alt

La mola mista si avvale di due sistemi diversi per adattarsi alle tue necessità. La velocità può essere la stessa per i due sistemi o diversa.

Si possono così combinare le seguenti funzioni.

  • Molatura/affilatura a secco.
  • Sagomatura/affilatura ad acqua.
  • Sagomatura su nastro abrasivo/levigatura.
  • Sbavatura/spazzolatura.
  • E altre combinazioni possibili...

La mola da affilatura


alt

La mola da affilatura è specifica per i lavori più fini di affilatura. Possiede velocità e mole adattate allo scopo.

Scopri il catalogo ManoMano
Mola

Il colore della mola indica la natura dei lavori di molatura


alt

La scelta del colore della mola abrasiva serve ad orientarti sulla natura del lavoro di molatura. La scelta della grana della mola determina la finezza della molatura.

Ecco a cosa corrispondono i colori:

  • marrone, si tratta di una mola destinata a grossi lavori di rifilatura;
  • grigiastra, è utile per la molatura di acciai comuni;
  • bianca, da utilizzare per l'affilatura di attrezzi;
  • verde, realizzata in carburo di silicio, è destinata all'affilatura fine di lame, punte di trapano e anche utensili di carburo.

Il colore è certamente importante, tuttavia occorre tenere a mente che la maggior parte delle mole funziona a secco, ma che per l'affilatura fine è richiesta una mola ad acqua.

Di qualunque tipo sia la tua mola, ricorda che la sua superficie deve restare dritta: esistono degli appositi attrezzi di raddrizzamento che ti permettono di regolare la mola. Cerca di non molare i metalli teneri, perché tendono a sporcare la mola.

Scopri il catalogo ManoMano
Mola abrasiva
Scopri il catalogo ManoMano
Mola abrasiva
Scopri il catalogo ManoMano
Mola abrasiva

Il diametro e la potenza della mola sono relativi alla frequenza di utilizzo


alt

Cerca di scegliere una mola che corrisponda al meglio alle tue necessità. La scelta della potenza e del diametro della mola dipendono dalla tua frequenza di utilizzo. Un diametro di 125 mm è sufficiente per un utilizzo sporadico di un amante del bricolage. Evita le potenze inferiori a 250 W, poiché la mola potrebbe bloccarsi durante l'uso e causare danni.

Un professionista ricercherà invece una più lunga durata del materiale e si orienterà verso un diametro da 200 a 250 mm per una potenza continua maggiore di 500 W.Non dimenticare che una mola da banco dev'essere assolutamente fissata. Se dovesse essere problematico fissarla al tuo banco di lavoro, una base ti consentirà di fissarla al suolo permettendoti di girarla. La base girevole presente su alcuni modelli può essere un buon compromesso.

Scegliere la giusta mola in base al tipo di affilatura


alt

Innanzitutto, l'affilatura consiste nel realizzare una parte tagliente su un attrezzo. Le fasi da rispettare per lavorare a regola d'arte sono le seguenti:

  1. sgrossare sulla mola grigia, per dare la forma alla parte tagliente del tuo attrezzo
  2. finitura sulla mola bianca, per affinare la parte tagliente senza rovinarla
  3. affilatura su unamola ad acqua, per renderlo tagliente senza surriscaldarlo
  4. affilatura fine e lucidatura su cuoio, per eliminare dalla lama le micro sbavature e conferirgli un aspetto lucente.

Quando si conoscono tutte queste fasi si capisce perché esistono tutte queste mole.

Per farla breve, non occorre scervellarsi, basta determinare quali sono le tue effettive necessità. Cerca comunque di ricordare che un'affilatura deve avvenire senza riscaldare il pezzo. Un pezzo che diventa bluastro durante la molatura si stempera e perde quindi la sua resistenza superficiale. Ecco perché esiste la mola ad acqua. Un piccolo trucco per evitare di scaldare un pezzo: tieni sempre vicino a te un recipiente con dell'acqua per raffreddarlo.

Anche catena della motosegapunte di trapano necessitano di affilatura. Alcune mole specifiche permettono di affilare questi utensili particolari in tutta facilità.

Scopri il catalogo ManoMano
Mole

Zoom sull'affilatura manuale: pietre per affilare e affilatori

Pietre per affilare


alt

Per chi desidera restare nel solco della tradizione, c'è sempre la cara vecchia pietra da tenere in un angolo del cassetto. In effetti, la pietra per affilare, detta anche cote, ha il vantaggio di essere molto meno ingombrante rispetto ad una mola.

Realizzata in grane differenti, ne esistono da 2 o 4 facce, e in base alla loro conformazione, accettano l'acqua o l'olio. Le pietre per affilare sono inoltre disponibili in materiali molto duri come il carburo di silicio. Si tratta di una scelta non molto comune ma che può essere necessaria quando si devono effettuare dei lavori che richiedono un certo tocco manuale. 

Gli affilatori: l’acciaino e la pietra di diamante


alt

Per i tuttofare più esperti che ricercano attrezzi pratici in materiali hi tech, sarà un vero piacere sbizzarrirsi tra la vasta gamma di affilatori disponibili. Si tratta di strumenti facili da utilizzare, costituiti da uno o più materiali che permettono di affilare a secco diversi tipi di acciaio. Può essere compatto o in kit.

In questa famiglia ritroviamo i famosi acciaini da cucina e le pietre di diamante per l'acciaio inox.

Scopri il catalogo ManoMano
Pietra per affilare

La mola con posizionatore: guidare bene lo strumento per un’affilatura ottimale


alt

Nella scelta della mola devi anche prendere in considerazione la sicurezza dell'equipaggiamento. La mola è una macchina che vibra. L’attività dimolatura provoca scintille e calore che si trasmette al pezzo. Utilizzata in modo non corretto, una mola può bloccare o mangiarsi il tuo pezzo. Perciò molatura o affilatura sono operazioni che richiedono una certa perizia.

Per ovviare a questo problema, diverse mole dispongono di posizionatori. Questi elementi di guida ti permettono un posizionamento più sicuro, indispensabile soprattutto per l'affilatura. Sceglili in base alla forma del tuo attrezzo.Il posizionatore deve essere assolutamenteregolabile e robusto. Ci sono anche dei posizionatori che si possono adattare al fermo d'origine della tua mola. E per finire di affilare il discorso, ti ricordo di indossare sempre gli occhiali protettivi.

Scopri il catalogo ManoMano
Occhiali protettivi.

Affilare come un professionista: i consigli dell’esperto


alt

Il lavoro affila l'animo ed è attraverso i consigli e l’esperienza che affinerai il tuo lavoro. Personalmente, faccio il grosso del lavoro di rifilatura con una smerigliatrice e ho scelto di riservare la mola da banco ai lavori di sagomatura. Possiedo una mola da banco doppia con diverse mole, bianche e verdi di grane diverse, 2 spazzole e dischi per la lucidatura.

Accanto ho un affilatore diamantato che ho adattato a una montatura fatta in casa, che mi permette di regolare gli angoli d'affilatura per i coltelli da cucina. Funziona benissimo per le mie necessità e ne sono soddisfatto, ma adesso tocca a te affilare!

Scopri il catalogo ManoMano
Coltelli

Scopri le nostre mole da banco!

Guida scritta da:

Davide, Responsabile Tecnico, Molise, 15 guide

Davide, Responsabile Tecnico, Molise

Tecnico e poi rapidamente Responsabile, mi sono investito per dieci anni nel miglioramento dei servizi di manutenzione. Per otto anni, mi sono perfezionato nei metodi e nella gestione del subappalto. Oggi, proseguo la mia carriera nei progetti restando allo stesso tempo un Tecnico polivalente. Il Bricolage: lo adoro! Amo avere i giusti utensili. Il lavoro preciso mi appassiona, amo il legno, il metallo e non esito a fabbricare là dove non c’è niente. La camera di mia figlia ne è un esempio, il suo letto è incastrato sotto la scrivania! La famiglia, e i vicini d’altronde, non esitano a consultarmi per consigli o riparazioni. La mia esperienza in ristrutturazione di case unita alla mia conoscenza di diverse categorie professionali dell’edilizia mi permette di darvi consigli, con piacere, nella scelta dei vostri attrezzi!

I prodotti collegati a questa guida