Come scegliere una mototrivella

Come scegliere una mototrivella

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Per piantare pali, siepi di arbusti o eseguire carotaggi per le fondamenta, la mototrivelle è uno strumento essenziale! Manuale, elettrica o termica, a uno o due operatori: approfondiamo l'argomento che è meglio!

Caratteristiche importanti

  • Elettrica
  • Termica
  • Potenza
  • Diametro della punta
Scopri le nostre mototrivelle!

Cos'è la trivella?


null

La trivella è uno strumento utile per scavare buchi di diametri e profondità identici.Utilizzata pricipalmente per piantare alberi e realizzare recinzioni con molti pali e/o picchetti, la trivella è composta da un'elica che con la sua rotazione estrae la terra dal buco che scava.

La trivella può essere manuale, elettrica o disporre di un motore termico. La scelta della sua energia dipende dall'entità e dalla regolarità dei lavori. Le punte sono intercambiabili (diametro e altezza) per adattarsi ai bisogni e potrebbe essere usata a uno o due operatori.

Scopri il catalogo ManoMano
Trivella

Quale trivella per quale utilizzo?

In base al tuo terreno, al numero e alla profondità dei buchi che conti di fare, puoi scegliere tra tre tipi di trivelle.

Trivella manuale

La trivella manuale è la soluzione ideale per chi ha qualche buco da realizzare e forza nelle braccia. Da utilizzare di preferenza su un terreno sabbioso.

Trivella elettrica

La trivella elettrica è l'utensile del tuttofare o giardiniere dilettante che non vuole perdere tempo ed energia a fare buchi, buchini.... e buconi. È silenziosa e non richiede manutenzione.

Trivella termica

La trivella temica unisce robustezza e potenza per i lavori di vasta portata e/o frequenti. La trivella termica è di solito per i professionisti degli spazi verdi o dell'edilizia. È rumorosa e richiede manutenzione.

Quali sono i vantaggi di una trivella elettrica?


null

Sono numerosi: niente manutenzione, pronta all'uso, potenza sufficiente per lavori di media portata - fino a 200 mm di diametro in un terreno non troppo duro. Aggiungi a questo un funzionamento silenzioso e un prezzo ragionevole e capirai che si tratta dell'attrezzo ideale per i lavori esterni nei pressi di una casa.

Per quanto riguarda la potenza, i modelli ruotano intorno ai 1200 Watt e le caratteristiche che differenziano le trivelle tra di loro sono:

  • il diametro della/e punta/e;
  • l’ergonomia;
  • lamarca, garante di fattura e longevità.  

Quali sono le caratteristiche della trivella termica?


null

L'offerta è ampia e la est variée et la tecnologia collaudata. La potenza e la motorizzazione ne sono gli elementi caratterizzanti.

Potenza   

La potenza dipende dal diametro della trivella e influisce direttamente sulla facilità con cui la trivella fa il buco; va da 3 a 4,5 CV. Ricorda che più la trivella è potente, più coppia (di forza) ha.

Motorizzazione

Il motore può essere di due tipi, a 2 o 4 tempi. Il motore a 2 tmpi funziona con la miscela e ha una potenza limitata. Il motore a 4 tempi è a miscela separata e offre un ventaglio di potenze, quindi di coppie, più largo. Parte più facilmente dopo un lungo periodo di riposo. La partenza si fa tramite una corda d'accensione.

Manutenzione

Gli obblighi di manutenzione vanno osservati per entrambi i modelli – candela, pulizia dei filtri, svernamento, ecc.

Trivella: a uno o due operatori?


null

Per farla semplice, è possibile stilare una classificazione in base alla potenza.

Da 800 a 2 000 watt (52 cm3)

Modello utente singolo, diametro di perforazione max 300 mm, riservato nell'insieme alle piantagioni.

Da 2 000 a 3 000 watt (da 52 a 135cm3)

Per due utenti perché troppo potente per una persona sola, diametro di perforazione max 400 mm. Entriamo qui nel settore edile (fondamenta, carottaggi), questi arnesi pesano facilmente più di 25 kg.

Esiste una variante, chiamata trivella su ruota. Facile da spostare, permette di lavorare solo a una grande potenza: una scelta eccellente ma riservata a utilizzi giustificati.

Consigli per la scelta


null

Come per scelta di ogni strumento, devi analizzare i tuoi bisogni che consistono nella natura e nella frequenza dei tuoi lavoro oltre alle esigenze personali.Per scegliere la trivella che fa per te, considera il:

  • numero, il diametro e la profondità dei buchi da scavare – ci sono delle prolunghe che permettono di aumentare la profondità di perforazione;
  • tipo di suolo da scavare.

Una volta determinati questi fattori, non ti resta che fare una scelta in base alle seguenti caratteristiche:

  • manuale, elettrica o termica;
  • potenza e utilizzo singolo o in due;
  • peso dell'arnese e accessori necessari.

Consigli per l'uso

La trivella può essere un arnese pericoloso nel caso di scontro con una roccia o una grossa radice. Gli incidenti sono frequenti nonostante i modelli siano dotati di un sistema di sicurezza come il disinnesto automatico per la motorizzazione elettrica e il sistema di spegnimento del motore per la motorizzazione termica.

Si impone una regola essenziale di buon senso: scegli le dimensioni dell'attrezzo in base alle tue capacità fisiche.

E porta delle protezioni acustiche coi modelli termici: fallo per i tuoi timpani!

Scopri le nostre mototrivelle!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

I prodotti collegati a questa guida