Come scegliere una pialla elettrica?

Come scegliere una pialla elettrica?

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

61 guide

La pialla elettrica è uno strumento indispensabile per qualsiasi amante della falegnameria. È ideale per riparare porte, realizzare tagli e scanalature o aggiustare pezzi di legno! Aspirazione, con o senza sacchetto, lame di 82 mm, piastra d'appoggio... segui i nostri consigli per scegliere al meglio la tua pialla elettrica!

Caratteristiche importanti

  • Larghezza delle lame
  • Potenza
  • Profondità di taglio
  • Sacchetto e aspirazione
  • Ergonomia
Scopri le nostre pialle elettriche!

Che cos’è una pialla elettrica?


alt

Come la pialla manuale, la pialla elettrica permette di lavorare il legno, realizzando delle piallature.

La piallatura consiste nel creare sul legno una superficie piana e liscia, ossia di passare da un pezzo di legno grezzo ed uno levigato.

Oltre alla sua capacità di piallare, la pialla elettrica permette di realizzare tagli o ancora di smussare glispigoli. La pialla elettrica permette di inoltre di realizzare delle scanalature – di circa 25 mm, una scanalatura è un’incisione realizzata su tutta la lunghezza di un pezzo di legno.

Scopri il catalogo ManoMano
Pialla elettrica

Come funziona una pialla elettrica?


alt

Il principio di funzionamento di una pialla elettrica è molto semplice. Le lame della pialla sono fissate ad un tamburo portato ad una velocità che va dai 10.000 ai 16.000 giri al minuto, attraverso un motore elettrico. Un manico situato sulla parte anteriore della pialla permette di regolare la profondità di taglio, ossia la quantità di legno da rimuovere.

Da uno a qualche millimetro (generalmente 4 mm), la profondità di taglio dipende dalla potenza assorbita dalla pialla elettrica, dal rendimento del suo motore, dalla qualità delle lame e dalla larghezza sulla quale sia lavora.Le lame della pialla, fissate sul tamburo, sono posizionate in un foro della piastra d’appoggio – la tavola che poggia sul legno da piallare. Le pialle elettriche economiche hanno solo una lama.

Scopri il catalogo ManoMano
Lame della pialla

Pialla elettrica: che dimensione scegliere per le lame?


alt

Le pialle elettriche standard hanno delle lame di 82 mm di larghezza. Tale superficie, unita ad un peso leggero, permette di piallare delle travi (60 x 80 mm), dei pannelli (da 20 a 40 mm) e qualsiasi pezzo di legno di una larghezza inferiore a 82 mm. Da notare, che due tagli su un pezzo di legno di una larghezza superiore a 82 mm, lasciano un segno su tutta la superficie piallata – qualsiasi piallatura si realizza in un taglio.

Con una potenza da 600 a 1.000 W, le pialle elettriche sono più che sufficienti per realizzare un taglio, piallare una porta o con un po’ di esercizion, spianare delle tavole strette. La potenza è proporzionata a seconda della larghezza delle lame della pialla e di conseguenza della piastra di supporto.

Tuttavia, esistono delle pialle per carpentieri con delle piastre di supporto che misurano 100, 150, 170, 180 mm, per piallare delle superfici grandi di legno come delle travi, dei pannelli, dei puntoni ecc.Essendo molto potenti, il peso delle pialle per carpentieri le rende meno maneggiabili. Queste pialle sono riservate al lavoro del legname.

Come scegliere delle lame per pialla?


alt

Le lame per pialla d’acciaio rapido o HSS sono adatte a lavorare dei legni teneri come il pino.

Le lame per pialla HSS possono essere affilate, cosa che le rende economiche, a condizione che si abbia tutto il necessario per l’affilatura. Le lame HSS sono spesso sostituite da lame in carburo di tungsteno, adatte al lavoro dei legni duri o sintetici – la cui colla è molto abrasiva. Le lame reversibili sono composte da due lame diverse, molto economiche: basta rigirarle e sono pronte per un altro giro!

I porta-attrezzi elicoidali e quelli a due lame dividono lo sforzo di taglio per una rifinitura più regolare. Pensaci bene al momento della scelta!

Pialla elettrica: con o senza filo?


alt

Diversi produttori propongono dei modelli di pialle senza filo che funzionano a batteria – nota però che per la piallatura di una superficie piccola, la pialla manuale offre dei tagli che arrivano fino ai 50 mm.

Molto pratiche per dei lavori piccoli itineranti, le pialle a batteria sono facili da maneggiare e possono essere utilizzate lontano da qualsiasi presa elettrica.

Al contrario, una pialla cablata non vi deluderà mai. Se preferisci una pialla senza filo, esistono delle batterie a ricarica rapidabatterie al litio. Privilegia una pialla senza filo che sia venduta con due batterie, questo ti permetterà di lavorare in maniera continuata alternando la batteria in carica con quella caricata.

La capacità di una batteria si misura in Ampere ora (Ah) e in Volt (V); più tali valori sono elevati, più la batteria gode di autonomia e potenza.

Scopri il catalogo ManoMano
Batteria

Pialla elettrica: opzioni e accessori

Tamburo per levigatura

Può sembrare un’idea strana ma è davvero possibile levigare con una pialla! Una pialla munita di un tamburo per levigatura si trasforma in una vera e propria levigatrice. Con la giusta profondità, non si corre alcun rischio di rovinare il legno. La piallanatura è un’operazione delicata che produce sicuramente delle schegge, almeno che non si utilizzi un tamburo per levigatura!

Scanalature a V sotto alla piastra di supporto

Le scanalature a V sulla piastra permettono di realizzare delle smussature regolari con la pialla. Con tale azione, che esige una certa maestria, le scalanature guidano la piastra per tutta la lunghezza della parte di legno. Alcune pialle elettriche hanno più scalanature per realizzare delle smussature più o meno grandi!

Accessori per pialla elettrica


alt

Squadra

Realizzare un taglio senza guida è una bella sfida! L’utilizzo di una guida, o di una squadra, permette di realizzare un taglio perfettamente perpendicolare ai lati.

Supporto fisso

Alcune marche di alta gramma propongono un supporto fisso per trasformare la pialla elettrica in una giuntatrice. Ideale per un lavoro itinerante su dei pezzi di piccole dimensioni, questi supporti fissi sono ovviamente disponibili con dei dispositivi di sicurezza per evitare qualsiasi tipo di incidente.

Sacchetto d’aspirazione

Le pialle elettriche dotate di sacchetto permettono di raccogliere più o meno efficacemente le schegge se la pialla non è collegata ad un aspiratore.

Scopri il catalogo ManoMano
Squadra

Quanto costa una pialla elettrica?

La qualità della rifinitura di una pialla elettrica è relativa all’utilizzo per il quale essa è riservata, ossia occasionale, regolare o intensivo. Si trovano pialle elettriche di tutti i prezzi e per tutti i tipi di lavori.


alt

Pialla elettrica utilizzo occasionale

I prezzi delle pialle elettriche di bassa gamma si aggirano attorno ai 50 €. Come avrai capito, con un prezzo così, si tratta di pialle elettriche cablate con delle impostazioni generali, a rendimento medio-basso, piuttosto rumorose e quindi difficili da usare. Da riservare dunque ad un utilizzo occasionale.

Pialla elettrica utilizzo regolare

Tra i 50 e i 150 €, la pialla inizia ad essere più facile da maneggiare, i manici soft-grip sono più comodi, le impostazioni più facili e precise. Un sacchetto per i trucioli o un attacco per l’aspiratore ti permetteranno di lavorare in un ambiente più sano. Le pialle elettriche dotate di una base retrattile o di un freno elettrico sono molto sicure e riducono la possibilità di incidente – non è cosa rara sollevare la pialla mentre il tamburo gira ancora.  Immagina un filo elettrico o peggio, una parte del corpo! In questa gamma di prezzo, una pialla senza fili è disponibile senza batteria. Ideale se hai già degli altri strumenti elettroportatili senza fili, dei quali puoi riutilizzare la batteria e il caricatore.

Pialla elettrica utilizzo intensivo

Oltre ai 150 €, si tratta di pialle elettriche professionali. Più comode da utilizzare, più resistenti, tali pialle non ti deluderanno mai. La loro regolazione elettronica è efficiente, sono precise, affidabili e offrono una rifinitura perfetta.

Scopri il catalogo ManoMano
Caricatore

Pialla elettrica: consigli per l’acquisto e l’utilizzo

Consigli per l’acquisto


alt

Per scegliere al meglio la tua pialla elettrica, prendi in considerazione le seguenti caratteristiche :

  • La lunghezza delle lame o la larghezza della piastra di supporto – a seconda delle parti di legno che vuoi piallare;
  • Il numero delle lame – una o due, a seconda della qualità della pialla;
  • La qualità delle lame – HSS o carburo di tungsteno;
  • La profondità di taglio;
  • La profondità della scanalatura;
  • L’aspirazione o la presenza di un sacchetto per raccogliere i trucioli.

Consigli per l’utilizzo

La pialla elettrica è uno strumento potente e pericoloso. Lavora solo su dei pezzi di legno che siano correttamente fissati e non essere mai troppo avido sui tagli.

Non utilizzare la pialla su dei pezzi di legno che hanno viti o chiodi, come il parquet: le lame potrebbero rompersi o la pialla muoversi bruscamente per lo schock.

Prima di piallare un parte di legno grezzo, osservala bene per verificare che non presenti alcun elemento che possa rovinare le lame – puntine, sassoli ecc. Eventualmente spazzolala utilizzando una spazzola metallica in quanto le lame sono fragili, si rovinano con la più piccola scheggia e lasciano immediatamente un segno.

Se una pialla elettrica economica è adatta ad un lavoro occasionale, non esitare ad investire di più per un utilizzo piu regolare e una maggiore comodità. Meglio concepita, meno difficile da utilizzare e dotata di protezioni supplementari, la pialla di media gamma ti darà soddisfazione nei tuoi lavori di falegnameria.

Non dimenticarti mai di utilizzare dei DPI – Dispositivi di Protezione Individuale! Indossa delle protezioni auditive e degli occhiali! Le schegge del legno, se entrano negli occhi, possono danneggiare la cornea. E per quanto riguarda i Decibel (dB), le pialle elettriche sono molto rumorose! Idem per la protezione delle vie respiratorie, l’utilizzo di una pialla elettrica provoca molta polvere... indossa una mschera!

Scopri il catalogo ManoMano
Dispositivi di Protezione Individuale
Scopri le nostre pialle elettriche!

Guida scritta da:

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico, 61 guide

Gianfrancesco, Tuttofare & programmatore informatico

Interessato fin da bambino ai lavori manuali e alla tecnologia e da sempre affascinato dal bricolage e dalla lavorazione del legno, ho colto l'occasione dell'acquisto della nuova casa per dedicarmi a questa mia passione. Decorazione (ovviamente con l'aiuto di mia moglie), creazione di mobili su misura per la stanza di mio figlio ma anche impianto elettrico e idraulico... insomma, mi sono dato da fare! Per mancanza di spazio, non ho un laboratorio fisso e alcuni degli utensili che sognavo non sono ancora entrati a far parte della mia collezione. Conosco molto del mondo del fai-da-te e per questo spero di poterti guidare nella scelta dei tuoi prodotti.

I prodotti collegati a questa guida