Come scegliere una pittura da interni per legno

Come scegliere una pittura da interni per legno

Giulia, Decoratrice d'interni

Guida scritta da:

Giulia, Decoratrice d'interni

40 guide

La vernice per il legno da interni sta tornando di moda perchè permette di dare una seconda vita al legno. Qualsiasi sia la tipologia di vernice scelta, il vostro legno non sarà più lo stesso!

Caratteristiche importanti

  • Impregnante
  • Aspetto
  • Acrilica
  • Glicerica
  • Alchidica
Tutte le nostre vernici per interni da legno

Una vernice specifica?

Prima venivano usate vernici molto particolari per dipingere il legno. Ed è proprio cosi’ che nelle nostre case si accumulavano sempre più barattoli di vernice! Oggi, grazie a dei sotto-strati specifici che permettono dopo il loro uso di utilizzare qualsiasi tipologia di vernice per ogni superficie, dobbiamo comprare decisamente meno prodotti! Sono inoltre disponibili anche dei prodotti multi-supporto (validi per legno, metallo, radiatori).

Le diverse tipologie di vernici

  • La vernice acrilica: questo è la vernice più comune perché ha poco odore e si asciuga rapidamente. La sua composizione a base d’acqua, le dà un'immagine meno tossica. Facile da usare, si pulisce in modo semplice dagli attrezzi con l’acqua.

  • La vernice ad olio: si tratta di una vernice poco utilizzata ai nostri giorni. Ha un odore forte ed è tossica. Fatta a base di un solvente, questa richiede l'uso di un prodotto specifico per essere pulita degli utensili. Quando si utilizza, è bene ventilare la stanza. E 'ideale per dare un effetto laccato. Efficace e resistente in cucina e il bagno, non è raccomandato usarla nelle camere. Questa è la pittura che ha il migliore potere coprente e la migliore resa.
  • La vernice Alkytib: è una vernice di nuova generazione che combina la base naturale ad acqua, ma che ha la stessa resistenza della vernice ad olio. Non ha un odore molto forte e si asciuga in pochissimo tempo (meno di un'ora). Si dice che sia meno tossica. Inoltre è facilmente lavabile dagli strumenti con. Questa vernice si rivela un ottimo compromesso.

Quale aspetto scegliere?

Per quanto riguarda i prodotti per le pareti, è possibile scegliere diverse finiture per la lavorazione del legno.

  • Per una resa di design, si opterà per una finitura opaca. Questo rivestimento è particolarmente adatto nelle camere.
  • Per un effetto luminoso e facile da utilizzare, vi consigliamo una rifinitura satinata. Questa è perfetta per nascondere i difetti sottili Inoltre è perfetta per tutte la stanza.
  • Per creare una sensazione di luce e spazio, vi consigliamo una rifinitura lucida. Non è adatta per superfici rovinate.

Quali finiture scegliere per gli interni?

Lo smalto è un prodotto di finitura che viene utilizzato principalmente per gli interni dei pannelli e delle travi. Esso serve a proteggere il legno. Per gli interni, si può optare per uno smalto trasparente o colorato.  La funzione dello smalto è maggiormente decorativa. Si trovano in tutti i colori.

Lo smalto colorato copre un po’ le venature del legno. Mentre lo smalto incolore, meno utilizzato negli interni, è più convenzionale e mantiene l'aspetto naturale del legno senza alterare la sua tonalità. Lo smalto può essere gel -per una tenuta migliore- ed è perfetto anche come anti muffa e anti raggi UV.

L’effetto doratura è difficile da ottenere?

La doratura permette di coprire il legno con un sottile strato metallico. Per ottenere questo effetto, possiamo utilizzare diverse tecniche

• incollaggio la pelle di animale base -per tempera e bianco d'uovo, speciale!

• incollaggio olio -vernis compreso il tempo di asciugatura è più veloce;

• da polveri metalliche.

Si tratta di un'arte antica, che richiede tanta pazienza e tanta pratica.

Cosa bisogna fare per verniciare un mobile?

Per donare nuova vita ad un vecchio pezzo di arredamento o per proteggere un mobile, possiamo utilizzare diversi tipi di prodotti. La vernice è un prodotto di protezione che mantiene l'aspetto del legno. Tuttavia, come per gli altri prodotti, sceglieremo la vernice in relazione al suo utilizzo.

Scegliete una vernice satinata per i colori caldi. Una vernice opaca incolore, è perfetta se si vuole solo proteggere il mobbbillle.

Qual è la differenza tra la vernice e lo smalto? La vernice crea una pellicola trasparente quando viene applicata sulla superficie del legno. Protegge quindi dall’usura, dai graffi e dall’umidità. Lo smalto, invece, lascia qualche venatura del legno, rimanendo in superficie. Diversamente la vernice, penetra nel legno per proteggerlo dalle aggressioni esterne.

Gli ultimi consigli

Per ottenere un risultato perfetto, anche prima di iniziare a dipingere, dovete prendere alcune precauzioni. In primo luogo, dovete pulire i supporti che volete verniciare. Evitare l'uso di prodotti chimici per pulirli: questi, infatti, potrebbero entrare in conflitto con la vernice.

Ricordardatevi di scartavetrare leggermente le superfici, cosi da avere un piano omogeneo. Scegliete i pennelli giusti: sicuramente vi faciliteranno il lavoro. Infine, prima di verniciare, mescolate bene la vernice per ottenere un colore uniforme!

Ora sapete tutto! Buon Lavoro!

Tutte le nostre vernici per interni da legno

Guida scritta da:

Giulia, Decoratrice d'interni, 40 guide

Giulia, Decoratrice d'interni

Dopo anni passati a trasformare oggetti, immaginare, disegnare, dipingere, ho deciso di convertire la mia passione in un lavoro. Dal 2006, tra Firenze e Siena, accompagno le persone nella realizzazione di progetti di ristrutturazioni o di nuove costruzioni. La mia esperienza e la mia curiosità mi spingono a ricercare sempre soluzioni innovative per me stessa e per i miei clienti. Vivere con la propria passione significa trasformare e modellare continuamente gli spazi anche a casa propria, per la grande gioia della mia piccola famiglia che approfitta dei miei suggerimenti e delle mie creazioni! Ed ora vorrei condividere con voi i miei consigli, per cercare di trasmettervi la mia passione e aiutarvi in tutti i vostri progetti!

I prodotti collegati a questa guida