Come scegliere una pressa da officina

Come scegliere una pressa da officina

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

Da 10 t, 12 t, 20 t, 50 t, la pressa da officina è indispensabile in meccanica per smontare cuscinetti a sfere o estrarre boccole e gabbie a rulli. Su un telaio solido e composta da un pistone idraulico e da un manometro per controllare la pressione, la pressa idraulica può essere a comando manuale o elettrico.

Caratteristiche importanti

  • Forza
  • Tipo di pistone
  • Tipo di pressa
Scopri le nostre presse da officina!

Definizione di pressa idraulica da officina


alt

Estrarre boccole, smontare e rimontare cuscinetti a sfere o a rulli, raddrizzare un pezzo storto o realizzare un'imbutitura non sono possibili senza l'aiuto di un'attrezzatura dotata di una forza eccezionale. In ogni officina o garage, gli operatori dispongono di un macchinario indispensabile per seguire tali manovre: la pressa idraulica da officina. Struttura che stringe un martinetto idraulico di forza variabile, la pressa idraulica da officina è generalmente composta:

La pressa idraulica da officina è un macchinario che racchiude un cilindro idraulico a forza variabile ed è generalmente costituita da:

  • un telaio verticale molto resistente;
  • un pistone idraulico a singolo effetto azionato o manualmente da una leva, nel caso di un pistone semplice, o da un gruppo idraulico installato in prossimità;
  • da una tavola dall'altezza regolabile per posizionare i pezzi meccanici da trattare;
  • da una base stabile cha può essere fissata a terra.

Caratteristiche della pressa da officina idraulica

Le presse idrauliche da officina sono disponibili con forze diverse che possono andare dalle 5 t a oltre 100 t (tonnellate). Identificare l'esigenza precisa è il primo passo da effettuare prima di comprare questo attrezzo. Più grande è la forza, più grande è l'imponenza della pressa. Se intendi usarla per dei lavori all'esterno in cantiere, esistono dei piccoli modelli compatti chiamati presse da banco, ideali per l'impiego mobile o in cantiere. Per un'installazione fissa in officina, è disponibile un'ampia gamma di presse di diverse forze.

La struttura a colonna


undefined

Solitamente di colore rosso, è composta da elementi meccanici saldati. La struttura è forata verticalmente da una serie di buchi per regolare l'altezza di lavoro.

La tavola


undefined

La tavola o bancale è composta da larghe e spesse lamiere montate parallelamente e da una superficie rinforzata che contiene gli assemblaggi meccanici da smontare e rimontare. Su certi modelli un argano facilita il sollevamento della tavola.

Il pistone


undefined

Questa parte mobile è la parte più importante della macchina. La forza del pistone è destinata a comprimere o deformare ogni elemento da trattare. Esistono diversi tipi di pistoni:

  • il pistone a comando manuale è montato sul telaio e sposta un cursore che applica la pressione prevista (sui modelli di base);
  • il pistone idraulico viene azionato da un'unità posta nelle vicinanze. Viene alimentato elettricamente e comandato a mano con pulsante o pedale.

La pompa e il gruppo idraulico


undefined

La pompa idraulica o idropneumatica manuale è collegata al pistone da un flessibile rinforzato.

Il gruppo idraulico destinato ad alimentare il pistone è posizionato sul telaio. Un limitatore di pressione assicura che la forza ammissibile non venga superata.

Il manometro di controllo

Situato nella parte superiore della pressa, il manometro indica la pressione applicata dal pistone.

Sicurezza: la griglia di protezione per la pressa idraulica è un accessorio indispensabile per proteggere gli utenti dagli incidenti.

Scopri il catalogo ManoMano
Presse da banco

Altri tipi di presse da officina

La curvatubi idraulica


alt

La pressa piegatrice a tubi dispone di un pistone idraulico di circa 15 T. Viene fornita con delle matrici corrispondenti ai comuni diametri dei tubi in acciaio (da 1/4 di pollice a 2 pollici).

Pressa a telaio idraulico


undefined

La pressa a telaio idraulico è un apparecchio voluminoso con una pompa idropneumatica o un gruppo idraulico che comanda diversi pistoni. È progettata per assemblaggi di componenti complessi e destinata all'industria della lavorazione del legno.

Compressore per molle degli ammortizzatori


alt

Il compressore idraulico per molle degli ammortizzatori è un apparecchio concepito specialmente per lo smontaggio di molle elicoidali di un veicolo automobilistico.

Pressa idraulica da carrozziere


undefined

Le presse idrauliche per l'officina di carrozzeria permettono di raddrizzare le lamiere, smontare cuscinetti o addirittura smontare pneumatici.

Gli accessori indispensabili per la pressa da officina

Prismi di supporto a V


undefined

Utilizzati in coppia per assicurare la stabilità di tubi, assi o ogni altro oggetto cilindrico. Talvolta forniti col macchinario.

Punzoni


undefined

Confezione di punzoni concepiti e adatti alla pressa da officina. Possono essere fissati direttamente sulla pressa idraulica grazie alla loro piattaforma di fissaggio.

Supporto per pressa idraulica


undefined

Accessorio indispensabile per tenere in sicurezza i pezzi meccanici sulla tavola.

Cassetta di estrattori


alt

La cassetta di estrattori per cuscinetti è studiata appositamente per evitare di "armeggiare" e garantisce l'estrazione professionale in tutta sicurezza dei cuscinetti dal loro alloggiamento.

Usare correttamente una pressa idraulica


undefined

Una pressa può tagliare uno o più dita o lanciare un oggetto mal posizionato sul banco di lavoro contro una persona. Lavorare in sicurezza e muniti di attrezzature per la protezione individuale (occhiali protettivi) è d'obbligo. La sicurezza delle presse idrauliche è disciplinata dalla norma europea UNI EN ISO 16092-3:2018 che recepisce la Direttiva macchine.

5 consigli di utilizzo

  1. È preferibile posizionare la pressa in prossimità di un muro e ancor meglio in un angolo. Dovrebbe essere accessibile e ben illuminata.
  2. Non utilizzare la pressa se non è stata fissata saldamente. Assicurati che la forza che applicherai è adatta e non eccessiva.
  3. Evita di lavorare da solo e non smontare per nessun motivo le griglie di protezione.
  4. Assicura la pulizia e la manutenzione della pressa in tutta sicurezza conformemente al manuale delle istruzioni.
  5. Non modificare la pressa aggiungendo un pistone più forte senza assicurarti che la struttura possa reggere carichi superiori a quelli originariamente previsti.
Scopri le nostre presse da officina!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida