Come scegliere una scala

Come scegliere una scala

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

82 guide

Ecco un attrezzo la cui creazione risale alla notte dei tempi. Scorrevole, a sfilo, pieghevole, trasformabile, telescopica o multifunzione, la scala deve poter essere usata senza rischi. Semplice, a due o tre elementi, in alluminio, in materiale composito, isolante o in legno: i nostri consigli per una scelta sicura.

Caratteristiche importanti

  • Lunghezza
  • Tipi di scala
  • Utilizzi
  • Materiali
  • Sicurezza
Scopri le nostre scale!

La scala: mezzo d'accesso e caratteristiche di scelta

Innanzitutto, la scala è un mezzo di accesso e non dev'essere mai considerata come una postazione di lavoro. Una scala semplice è composta da due montanti rigidi muniti di pioli o gradini antiscivolo. La sua altezza varia in base al tipo di utilizzo. Per un'altezza superiore ai 6 m si trovano delle scale composte da due o tre elementi scorrevoli, che permettono di raggiungere altezze maggiori. A seconda dell'uso della scala - domestico o professionale - il materiale di fabbricazione e il design sono diversi. La norma EN 131 stabilisce che ciascun gradino deve sostenere almeno 150 kg.

Caratteristiche qualitative e altri criteri di scelta delle scale


alt

Tra i diversi modelli classici di scale, sia semplici che a più elementi, le caratteristiche e la qualità vengono determinate da:

  • la lunghezza di apertura, di chiusura e l'altezza d'accesso massima;
  • le diverse sezioni dei montanti;
  • un determinato numero di gradini, distanziati da un passo di circa 28 cm;
  • una base svasata, per una migliore stabilità;
  • degli stabilizzatori dotati di piedini antiscivolo;
  • piedini con pattini antiscivolo, snodati o meno;
  • il blocco automatico dell'inclinazione per le scale a più elementi;
  • dei profili scorrevoli integrati e dotati di guide, per un facile scorrimento;
  • un sostegno degli elementi scorrevoli in acciaio a doppio braccio;
  • un supporto per carrucola in alluminio pressofuso di diametro importante;
  • delle guide poliammidiche integrate alle rotaie per evitare l'inceppamento;
  • delle ruote di apertura con gomma antitraccia;
  • una corda trattata anti-UV;
  • una piattaforma con auto-aggancio centina del parapetto;
  • scalini antiscivolo frontali;
  • protezione dei montanti in fibra di vetro, per proteggersi dai rischi elettrici;
  • degli zoccoli larghi per una migliore aderenza;
  • una garanzia di durata variabile e pattini venduti a parte in caso di usura;
  • un peso relativo alla lunghezza e alla sezione dei componenti.
Scopri il catalogo ManoMano
Scale

Ad ogni scala il suo impiego


alt

Ovviamente, eseguire un lavoro in altezza diventa particolarmente indicato se hai a disposizione un ponteggio idoneo. Il professionista deve distinguere fra mezzo d'accesso e postazione di lavoro e definire le idonee attrezzature da utilizzare, nel rispetto dell'art. 122 e segg. Sezione IV del Testo Unico sulla sicurezza del lavoro (D.Lgs. 81/2008).

Il privato è libero di utilizzare la scala per l'accesso in altezza ma anche per i lavori fai-da-te. Se l'operazione è di breve durata o non ripetitiva l'impiego della scala è ammesso ben sapendo che alla sua sommità, la sicurezza non è ottimale. Pertanto, è indispensabile adottare qualsiasi misura in modo che il rischio di incidente sia pari allo 0%.

Scegliere la lunghezza della scala


alt

Se la scala ti serve per accedere al tetto, la sua lunghezza deve essere di 1 m più lunga del livello da raggiungere. Se devi eseguire un intervento una tantum, ad esempio su un muro, puoi usare una scala semplice, doppia o tripla, senza bisogno di oltrepassare il livello.

Considera che l'altezza di lavoro si colloca fra 50 e 90 cm oltre la sommità della scala impiegata, il che significa che i tuoi piedi si trovano sul 4° o 5° piolo partendo dall'alto.

Una scala di 4 m consente di lavorare fino a 4,90 m. Se passi questo limite, non giocare all'equilibrista sull'ultimo o sul penultimo gradino!

Tipi di scale e caratteristiche

Tieni bene a mente che per lavori in ambito elettrico c'è l'obbligo di isolarsi dal pavimento. Prediligi quindi scale non conduttive in legno, in resina o in PVC. Per tutte le altre attività o per l'uso domestico, l'alluminio va benissimo.

La scala semplice


alt

La scala semplice da 8, 10, 12 pioli da 3 a 6 m di altezza è la più usata. Tieni conto della stabilità e scegline una con base svasata o dotata di uno stabilizzatore munito di piedini antiscivolo. Un modello con 12 o più gradini, richiede assolutamente uno stabilizzatore.

La scala a sfilo da 2 o 3 elementi


alt

Pesante e ingombrante, ha un'altezza variabile e si estende da 4 m a più di 18 m. Gli elementi bloccati nelle guide, vengono azionati da una corda in modo da poter essere alzati, abbassati e regolati all'altezza desiderata. La base della scala è dotata di stabilizzatori con piedini antiscivolo, snodati o meno e, in base all'altezza, l'estremità può essere provvista di ruote per agevolare la messa in opera della scala contro una parete.

La scala telescopica o pieghevole


alt

Soprannominata «scala tascabile», è il modello più recente fra le scale compatte. Non farti impressionare dalle piccole dimensioni che assume quando è riposta: questa scala riscuote sempre più successo e viene utilizzata in totale sicurezza dai 2,6 m ai 4 m.

La scala trasformabile


alt

Possiede 2 o 3 elementi di cui uno può aprirsi a forma di V rovesciata per un utilizzo senza appoggio. La barra stabilizzatrice ne esalta la messa in opera anche su pavimento irregolare. Ideale per la dipintura di un soffitto alto.

Le scale trasformabili a 2 e 3 elementi dispongono di cinghie di sicurezza anti-divaricazione, in modo tale da garantire una migliore tenuta e di ridurre qualsiasi rischio di incidente.

La scala multifunzione


alt

Prodotta in alluminio, è una scala che si presta a svariati impieghi. Questo attrezzo da 2, 3 e fino a 6 in 1, è l'ideale per il tuttofare versatile che non vuole farsi carico di un sacco di scale diverse. Il suo utilizzo è limitato ma perfettamente adatto all'uso occasionale e domestico.

Un modello chiamato scala multiposizione può trasformarsi in un piccolo trabattello per lavori di altezza ridotta.

La scala articolata


alt

Si blocca in 3 posizioni stabilite dalla fabbrica grazie alla sua ingegnosa articolazione che collega i due elementi. Puoi utilizzarla sotto forma di sgabello o di piccolo trabattello se gli aggiungi il modulo piattaforma.

Nota bene: ruote, blocco di sicurezza del piano scorrevole, arresto di apertura automatico per l'apertura e la messa in opera facilitate, sono caratteristiche che ne migliorano il comfort di utilizzo.

Per l'uso sporadico, è preferibile scegliere delle scale semplici e scorrevoli, dotate di piedini antiscivolo.

Scopri il catalogo ManoMano
Trabattelli

Scale particolari: le principali tipologie

Sono scale dedicate in particolar modo ai professionisti, per rispondere in modo specifico ad ogni tipo di utente.

La scala per tetto


alt

È l'attrezzo preferito dai conciatetti che lo collocano sulla pendenza del tetto così che possano muoversi in totale sicurezza.

Solitamente in legno di conifera, i gradini piatti presentano scanalature antiscivolo. Ci si può adattare un gancio per colmo per ottimizzarne la sicurezza.

La scala per scale


alt

In alluminio, con 2 o 3 piani, la scala per scale si dispiega comodamente grazie ai piedini autoregolabili.

La scala per lavavetri


alt

L'estremità dei montanti si unisce a formare un V, la punta così creata è protetta da un blocco di gomma o di schiuma.

La scala per lavavetri si compone di 2 o 3 elementi che si incastrano, per raggiungere un'altezza di lavoro fino a 4 m. Si compatta per lo stoccaggio.

La scala a scomparsa


alt

Si tratta di un'attrezzatura fissa che ha una sola finalità. Comprende una scala snodabile unita ad una botola di accesso pieghevole.

Può essere in legno, in acciaio o in alluminio. Alcuni modelli a "soffietto" sono dotati di un motore elettrico da 24 V che ne consente l'apertura rapida tramite telecomando. Le più grandi sono complete di corrimano.

La scala agricola


alt

È dotata di 2 elementi in legno o alluminio e si usa senza appoggio, per i pittori oppure per i giardinieri, che la usano per la raccolta della frutta.

La piattaforma a ruote o di carico


alt

Singola o doppia, a uno o più livelli, è una variante di scala che si adatta ad una funzione ben precisa quale ad esempio l'accesso a un camion o il superamento di un ostacolo.

Montare una scala scegliendo l'angolazione perfetta


alt

Se vuoi montare una scala in totale sicurezza devi obbligatoriamente identificare l'angolo di posizionamento.

La regola adottata per posizionare una scala in modo ottimale è di 1 metro per 4 metri ovvero, per una scala di 4 m devi allontanare il piede di 1 m rispetto alla perpendicolare nella quale si poggia la sua estremità.

Inoltre, l'estremità della scala deve eccedere di circa 1 m per consentire all'utente di afferrare facilmente i montanti prima di salire o di scendere dalla scala.

L'estremità della scala è attaccata al supporto per evitare qualsiasi scivolamento ed è inoltre agganciata tramite i montanti e non con i pioli.

I piedi della scala posano su una superficie sgombra e stabile. Se il suolo è mobile, ti consigliamo di salire sul primo scalino così da far affondare i piedi nel terreno, e di regolare l'altezza di superamento dell'estremità.

Sicurezza e utilizzo di una scala


alt
  1. Non modificare la scala o ripararla.
  2. Accertati che la scala sia sempre mantenuta in ottimo stato.
  3. Indossa calzature con suole pulite e piatte.
  4. Quando sali tieniti sugli scalini piuttosto che sui montanti.
  5. Anche se può sembrarti ovvio, arrampicati sulla scala frontalmente.
  6. Carica il tuo peso nella parte centrale degli scalini.
  7. Non appoggiare una scala su un elemento mobile o che si possa muovere.
  8. Se usi la scala sulla strada pubblica, segnala la tua presenza per molti metri prima con dei coni segnaletici o del nastro da cantiere.
  9. Se collochi la scala davanti a una porta, accertati che quest'ultima sia chiusa a chiave;
  10. Ancora sistematicamente la scala all'estremità superiore.
  11. Accertati che le scale scorrevoli lunghe con più di 18 gradini abbiano almeno 3 gradini sovrapposti.
  12. Se trasporti una scala su un veicolo attieniti al codice della strada (visibilità e sporgenza).
  13. Segui le istruzioni del fabbricante per l'uso e la manutenzione.
  14. Se la tua scala è deteriorata, non buttarla nei rifiuti se prima non l'hai resa irrecuperabile tagliandola in piccoli pezzi.
  15. E se presti la tua scala ad un amico o a un vicino, accertati che sia in buono stato: in caso di incidente potresti passare dei guai!

Promemoria sulla regolamentazione delle scale

Una scala va usata come mezzo d'accesso e non deve, in nessun caso, essere impiegata come postazione di lavoro, né in modo ripetitivo. Come abbiamo visto in precedenza, l'articolo 122 e segg. del Testo Unico sulla sicurezza del lavoro ne definisce l'impiego in ambito professionale.

Rispettando questa normativa anche per l'uso domestico, sicuramente eviterai di prenderti dei rischi inutili.

Scopri il catalogo ManoMano
Scale per tetti

Per saperne di più 

Scopri le nostre scale!

Guida scritta da:

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna, 82 guide

Michele, Saldatore professionista e di passione, Sardegna

Ho acquisito una formazione da carrozziere, da tubista/saldatore e dopo aver percorso per trentacinque anni cantieri italiani e belgi, sono diventato responsabile di una caldareria poi progettista, tecnico responsabile di progetti per poi finire come capo responsabile dei progetti. In pensione, ho sistemato e attrezzato un laboratorio in cui realizzo sculture metalliche: sono riuscito a combinare e sistemare un angolo di paradiso dove amo lasciare libero spazio alla mia immaginazione. Sfasciacarrozze e mercatini dell’usato non hanno più segreti per me: ci trovo oggetti insoliti e vecchi attrezzi che colleziono o trasformo in oggetti d’arte. Amo anche la decorazione, la pittura su tela e il giardinaggio. Seguo l’evoluzione delle nuove tecnologie riguardanti gli attrezzi. Condividere con voi la mia passione e consigliarvi con umiltà nelle scelte di materiale è un vero piacere.

I prodotti collegati a questa guida