Come scegliere una vasca idromassaggio per balneoterapia

Come scegliere una vasca idromassaggio per balneoterapia

Haja, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Haja, Tuttofare autodidatta

21 guide

Rilassante, calmante, energizzante, tonificante: sono molti i benefici attribuiti alla balneoterapia. Goditi il comfort e il piacere dell'idromassaggio nell'intimità di casa tua. Tra una sessione di rilassamento e un trattamento stimolante ecco qualche consiglio per scegliere la migliore vasca idromassaggio!

Caratteristiche importanti

  • Ergonomia della vasca
  • Tipo e numero di bocchette
  • Massaggio sequenziale
  • Terapie opzionali
  • Disinfezione
  • Riscaldamento dell’acqua
  • Insonorizzazione e sistemi anti-vibrazione
  • Accessori per il comfort
Scopri le nostre vasche per balneoterapia !

Balneoterapia: alcune domande da porsi


alt

La dimensione e la forma della vasca dipendono spesso dalla configurazione del bagno; se non hai limitazioni puoi fare le tue scelte secondo i tuoi desideri e il tuo budget. Domandati quali sono i tuoi bisogni. Desideri una vasca da bagno per rilassarti? Se sì, privilegia il sistema ad aria per distenderti. Se invece preferisci una vasca per balneoterapia che abbia un effetto energizzante, orientati piuttosto verso il sistema aria-acqua per un idromassaggio localizzato e tonificante. Scegli il sistema secondo le tue esigenze e il tuo fisico te ne sarà grato. Infine, se hai bisogno di entrambi i benefici, prendi una vasca per balneoterapia che combini i due sistemi e che preveda anche programmi di massaggi sequenziali.

In ogni caso, le differenze di prezzo sono legate alle dotazioni per il comfort, ovvero:

  • il numero di bocchette d’idromassaggio, più ce ne sono e meglio è;
  • l’ergonomia della forma che più si adatta al corpo, più la rende confortevole;
  • il sistema di disinfezione adottato, scegli l’ozono se sei soggetto ad allergie;
  • le terapie incluse, come la diffusione di aromi, di colori, di musica.
Scopri il catalogo ManoMano
Vasca per balneoterapia

Effetti benefici della balneoterapia sulla salute


alt

La vasca per balneoterapia consente di godere dei vantaggi terapeutici dellabalneoterapia nel proprio bagno di casa. Grazie alle numerose bocchette d’idromassaggio, le vasche per balneoterapia offrono comfort e benessere ai loro utilizzatori.

L'idromassaggioè consigliato in particolare a coloro che soffrono di problemi alla schiena o alle articolazioni, poiché tonifica e rilassa il corpo grazie ai getti d'aria e d'acqua.

Gli effetti benefici saranno diversi se si sceglie una vasca a getti d’aria o d’acqua.

L’aria immessa nell’acqua attraverso le bocchette produce un massaggio dalle proprietà rilassanti.

Al contrario, il getto combinato di aria e acqua ha un effetto energizzante o addirittura terapeutico sui dolori articolari e muscolari.

Balneoterapia ad effetto energizzante

Stimolante: perché stimola la circolazione sanguigna.Tonificante: perché permette di eliminare le tossine favorendo l'azione delle ghiandole sudoripare.Rinvigorente: poiché allevia lesioni e traumi articolari o muscolari.

Balneoterapia ad effetto distensivo

Calmante grazie alla temperatura dell'acqua e alla sensazione di benessere.Rilassante grazie all'effetto dell'idromassaggio sul corpo e sulla muscolatura.Riposante poiché il massaggio con l’azione combinata di aria e acqua rilassa il sistema nervoso e allevia lo stress.

Altri effetti della balneoterapia 

Oltre alla sensazione di relax e alla carica energizzante, gli effetti positivi della balneoterapia sono numerosi:

  • allevia mal di testa e asma;
  • allevia dolori cervicali e dorsali;
  • dilata i pori e tonifica i tessuti; 
  • drena e contribuisce ad eliminare la cellulite

La balneoterapia utilizza l'acqua dolce per massaggiare integralmente il corpo per mezzo di bocchette a getto d'acqua e/o d'aria. Il massaggio che si può ottenere varia da una vasca per la balneoterapia all'altra, a seconda del suo sistema: aria, acqua/aria o misto. Prima di scegliere il tuo modello dovresti chiederti quale tipo di massaggio desideri.

Massaggio dolce e rilassante


alt

Il sistema ad aria (airpool) è perfetto se hai bisogno di un massaggio dolce e rilassante.

Questo sistema dotato di una pompa per le bolle, il «blower», procura una sensazione di profondo relax e allevia diversi disturbi (artrosi, reumatismi, dolori muscolari, ecc.) grazie alle minuscole bolle d'aria che si disperdono nella vasca mediante bocchette poste sul fondo.

Si tratta di un tipo d’idromassaggio che, unito alla cromoterapia e all’aromaterapia, è l’ideale per combattere tutti gli effetti dello stress.

Massaggio tonificante e stimolante

Il sistema acqua/aria (whirlpool) è perfetto se stai cercando un massaggio tonificante e stimolante. Una pompa aspira l'acqua e la spinge verso le bocchette laterali arricchendola di aria calda per regalarti un massaggio energizzante. Queste bocchette, poste sulle pareti laterali della vasca, sono orientabili per favorire un massaggio completo o mirato di una determinata zona del corpo.

Idromassaggio completo

Il sistema misto (airpool + whirlpool) è una combinazione dei due sistemi precedenti e associa i benefici dei getti d'aria provenienti dal fondo della vasca con quelli dei getti d'acqua laterali. Il sistema misto offre un idromassaggio completo. All'occorrenza puoi sempre attivare uno solo dei due sistemi in base al massaggio che preferisci (rilassante o stimolante).

Scopri il catalogo ManoMano
Pompa

Vasca per balneoterapia: quale forma scegliere?

Per scegliere la giusta vasca per balneoterapia dovrai per prima cosa tener conto delle dimensioni e della configurazione del tuo bagno.

Questi sono i criteri ergonomici da rispettare per scegliere bene una vasca da balneoterapia:

  • Il fondo deve essere un po’ incavato affinché i glutei siano nella posizione più bassa possibile.
  • La vasca deve essere dotata di un poggiatesta per permettere al collo di rilassarsi e di braccioli per contribuire alla distensione e al relax di braccia e spalle.
  • La configurazione della vasca deve consentire di stendere completamente le gambe e deve adattarsi, nel miglior modo possibile, alla curvatura della schiena.


alt

È lo spazio disponibile che detterà la scelta tra una vasca angolare, rettangolare, rotonda o una vasca asimmetrica. Ovviamente se hai un bagno molto ampio avrai solo l'imbarazzo della scelta per quel che riguarda la posizione, la forma e la dimensione della vasca. Il modello più comune è la vasca rettangolare, ma se vuoi guadagnare spazio in un bagno un po' piccolo puoi installare una vasca angolare o una vasca asimmetrica.Preferisci uno stile più orientato al design? Puoi scegliere una vasca per balneoterapia asimmetrica, che è originale e moderna, oppure una vasca ad incasso che conferisce uno stile ineguagliabile ma richiede anche importanti lavori per l’installazione. E per passare dei momenti di relax in coppia puoi trovare delle vasche a due posti di tutte le forme e dimensioni!

La vasca angolare

La vasca angolare permette di ottimizzare lo spazio e conferisce un valore estetico al tuo bagno.

Le sue dimensioni sono in genere comprese tra 130 x 130 cm e 150 x 150 cm.

La vasca angolare rotonda

La vasca angolare rotonda può essere utilizzata in coppia senza problemi e ricorda una vasca idromassaggio spa. È leggermente più ingombrante, con dimensioni comprese tra 140 e 150 cm.

La vasca asimmetrica

La vasca asimmetrica, grazie alla sua forma singolare, si installa facilmente anche nei bagni di piccole dimensioni. La sua larghezza varia da 75 a 90 cm per una lunghezza che può arrivare a 190 cm.

La vasca rettangolare

La vasca rettangolare è meno ingombrante rispetto alla vasca asimmetrica. Le sue dimensioni standard la rendono perfetta per tutti i bagni dotati di poco spazio. Ha un ingombro minimo dell'ordine di 160 x 70 cm.

La vasca da incasso

L'installazione di una vasca da incasso richiede lavori più importanti, ma ti ripagherà con un comfort e un aspetto estetico incomparabili. Disponibile in varie forme, una vasca rettangolare da incasso ha delle dimensioni minime di 160 x 65 cm circa.

Vasca per balneoterapia: l'importanza del numero dei getti


alt

Il numero dei getti d'aria o d'acqua presenti e la loro disposizione nella vasca incidono notevolmente sulla qualità del massaggio.Un numero maggiore di getti assicura una migliore diffusione dell'effetto massaggiante, che può così interessare tutte le aree del corpo e rendere più efficaci i massaggi localizzati.L’azione di questi getti è anche in stretta relazione con la pompa di filtraggio che permette di aspirare e reimmettere l'acqua nella vasca.Un numero di getti importante richiede una pompa di potenza superiore.

Come funziona la vasca per balneoterapia


alt

La vasca per la balneoterapia è dotata di bocchette per idromassaggio. L'acqua viene continuamente filtrata e immessa a pressione attraverso le bocchette. Per ottenere questi effetti benefici le vasche sono realizzate adoperando diverse tecnologie:

  • un riscaldatore elettrico riscalda e mantiene l'acqua a temperatura costante;
  • una pompadi filtraggio permette di aspirare e reimmettere l'acqua nella vasca;
  • dei filtria cartuccia integrati nel circuito della pompa permettono di reimmettere acqua sempre pulita;
  • una pompa di massaggio (detta anche booster) alimenta i getti;
  • una pompa per le bolled’aria (detta blower) produce le bollicine d’aria della vasca. È consigliabile integrare un sistema di riscaldamento dell'aria per evitare che le bolle raffreddino l'acqua.
  • un numero variabile di bocchette d’idromassaggio a pressione e di getti per l’aria che producono diversi tipi di massaggi;
  • l’ozonizzatore permette di trattare l'acqua in modo naturale grazie all'ozono; questo sistema riduce i rischi di allergia provocati dai prodotti chimici di disinfezione.
Scopri il catalogo ManoMano
Filtria cartuccia

Vasca per balneoterapia: accessori e optional

Le vasche per la balneoterapia più semplici dispongono di un solo tipo di massaggio, hanno un solo comando manuale per variare il flusso dell'aria e un massimo di 6 bocchette.Le vasche di fascia alta sono molto più complesse. Dispongono di comandi elettronici riuniti in un pannello di controllo che permette, con un semplice tocco delle dita, l’avvio e l’attivazione di tutte le funzioni.Come spesso accade, più si sale di livello, maggiori sono le opzioni e quindi il comfort. Tra queste, per esempio, la possibilità di associare alla balneoterapia gli effetti benefici della cromoterapia, dell'aromaterapia e della musicoterapia. Vediamo di cosa si tratta!

Cromoterapia


alt

La cromoterapia è una terapia alternativa che utilizza luce e colori per apportare benessere e relax. I colori hanno degli effetti psicologici e fisiologici sul nostro organismo; variandone il tono e combinandoli tra loro si possono ottenere diversi benefici:

  • l'arancione è tonificante e rinvigorente;
  • il giallo è stimolante;
  • il rosso è energizzante;
  • il verde rilassa;
  • il blu e il viola calmano.

I colori vengono diffusi da luci a LED, e possono illuminare l'acqua della tua vasca offrendoti un effetto rilassante o energizzante a seconda delle tue esigenze.

L'aromaterapia

L’aromaterapia consiste nel diffondere estratti e aromi di piante medicinali per trattare diversi disturbi. L'aromaterapia è un trattamento alternativo rilassante, riposante e distensivo. Gli estratti più comunemente utilizzati comprendono:

  • la menta piperita, per migliorare la concentrazione;
  • la lavanda, per calmare e rilassare;
  • la picea mariana (o peccio nero) per tonificare, ecc.

Musicoterapia

La musicoterapia si avvale di particolari musiche rilassanti diffuse durante le sessioni di balneoterapia. Puoi scegliere musiche dolci o canti d'uccelli per alleviare lo stress e favorire il relax. La musicoterapia permette di lasciarsi andare ed è nota per il suo effetto riposante.

Il massaggio sequenziale


alt

L’idroterapia è il massaggio che la tua vasca per la balneoterapia ti offre grazie alle bocchette massaggianti. La disposizione dei getti e l'ergonomia della vasca rivestono un ruolo fondamentale se si vuole ottenere il massimo benessere. Il top del comfort è rappresentato dal massaggio sequenziale, che ti permette di godere di un massaggio completo che stimola la circolazione e il sistema linfatico:

  • azionato da un programmatore, ti massaggia dalla nuca fino ai piedi;
  • i cicli variabili permettono massaggi brevi o lunghi;
  • puoi regolare la distribuzione delle aree di massaggio.

Quali sono le altre caratteristiche da considerare nella scelta della vasca?

Il materiale e la forma della vasca


alt

Il materiale e la forma della vasca ne determinano la longevità. L'acrilico e la resina poliestere sono tra i materiai più adoperati per la realizzazione delle vasche, grazie alle loro proprietà isolanti e alla loro resistenza.Il guscio deve adattarsi alle tue forme, permettendoti di rilassare braccia e spalle e offrendo il massimocomfort al resto del corpo. Le vasche più ergonomiche hanno un fondo sagomato e curve che sposano la forma del corpo umano. Sono senza dubbio le più comode!

La rumorosità

Quando la vasca è in funzione l’azione del motore e delle pompe produce un certo livello sonoro e vibrazioni. Oltre alle varie tecniche d'installazione che permettono di ridurre questi fastidi, come la posa di giunti di schiuma antirumore e di supporti antivibrazioni, alcuni costruttori hanno escogitato nuovi sistemi per ridurre la rumorosità emessa dalle vasche idromassaggio: per questo le vasche per balneoterapia di ultima generazione montano pompe di alimentazione a bassa pressione o turbine insonorizzate.

Disinfezione con ozono

La disinfezione per mezzo dell'ozono consiste nell'integrare un generatore di ozono nel circuito dei vari sistemi ad aria. Questo processo di miscelazione aria/ozono permette di ottimizzare l'igiene e la qualità dell'acqua della tua vasca. L'ozono evita che si sviluppino batteri nei tubi; puoi anche aggiungere qualche goccia di disinfettante quando esci dalla vasca se non disponi di questo sistema di disinfezione.

Riscaldatore


alt

Un riscaldatore ti garantisce maggior comfort quando sei nella vasca per balneoterapia perché riscalda e mantiene l'acqua a temperatura costante (tra 25 e 40°C). La sua potenza è espressa in watt ed è proporzionata al volume d'acqua da riscaldare. A seconda del tipo di trattamento balneoterapico, puoi impostare diverse temperature:

  • l'acqua tra 30 e 32°C è adatta ai trattamenti energizzanti;
  • l'acqua a 37°C procura benessere;
  • oltre 38°C ha effetto rilassante.

Potenza e certificazioni

La potenza della pompa di filtraggio viene decisa dal costruttore in base alle specifiche della vasca. La pompa di filtraggio è composta da un pre-filtro, da un corpo pompa e da un motore. Le vasche idromassaggio sono sottoposte alla norma UNI EN 12764:2018 che garantisce la sicurezza degli impianti elettrici (tenuta stagna, protezione, ecc.), l'igiene e l'utilizzo in sicurezza della vasca.

Qualche ultimo consiglio per scegliere la giusta vasca per balneoterapia


alt

Puoi dotare la tua vasca di altri accessori e optional per migliorarne il comfort:

  • poggiatesta;
  • bocchette orientabili;
  • modalità turbo;
  • bocca di erogazione a cascata;
  • doccino

Non lesinare sugli optional per la tua vasca, la balneoterapia è un piacere da godere nel massimo comfort!

Scopri il catalogo ManoMano
Doccino

Panoramica sull’installazione di una vasca per balneoterapia


alt

L’installazione di una vasca per balneoterapia segue diverse fasi che variano secondo il tipo di vasca e in funzione della configurazione del bagno. In sintesi, dovrai:

  1. segnare la posizione della vasca;
  2. livellarla attraverso la regolazione dei piedini;
  3. posare la schiuma isolante antivibrazione;
  4. raccordare il sifone e il troppo-pieno alla rete di evacuazione dell’acqua;
  5. raccordare i flessibili alla rete di adduzione dell’acqua;
  6. collegare la vasca all’impianto elettrico.

Se vuoi saperne di più su come allestire e arredare il tuo bagno, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide:

Scopri le nostre vasche per balneoterapia !

Guida scritta da:

Haja, Tuttofare autodidatta, 21 guide

Haja, Tuttofare autodidatta

I miei studi, orientati al management, non hanno nulla a che fare con la decorazione o il bricolage. La mia passione per il fai-da-te è piuttosto recente, è iniziata solo 5 anni fa, quando abbiamo acquistato un vecchio fienile completamente da ristrutturare, dal pavimento al soffitto. Da autodidatta e con i consigli di mio marito mi sono messa al lavoro sia sugli interni che sugli esterni. Ho imparato tutto man mano che andavamo avanti e presto lo studente ha superato il maestro! E poiché qui in Umbria non mancano gli spazi verdi, anche gli attrezzi da giardinaggio non hanno più segreti per me! Devo dire che ci so fare e le persone che mi conoscono mi chiedono spesso pareri e consigli. Oggi, voglio condividere con te tutte le mie conoscenze!

I prodotti collegati a questa guida