Come scegliere uno scaldabagno elettrico istantaneo

Come scegliere uno scaldabagno elettrico istantaneo

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

73 guide

Deputato alla produzione di acqua calda sanitaria su richiesta, lo scaldabagno elettrico istantaneo possiede numerose risorse per sedurre. Ma è davvero adatto ai tuoi bisogni? Quale potenza scegliere? E quali sono i vincoli in termini di allacciamento elettrico? Tutte le informazioni per fare la giusta scelta.

Caratteristiche importanti

  • Possibilità di installazione
  • Composizione
  • Potenza
  • Dimensioni
  • Installazione
Scopri i nostri scaldabagno elettrici istantanei!

Lo scaldabagno istantaneo: possibilità di installazione


alt

Per scegliere bene uno scaldabagno elettrico istantaneo, devi innanzitutto assicurarti che questo sistema per la produzione di acqua calda sanitaria sia proprio ciò di cui hai bisogno.

A differenza di uno scaldabagno ad accumulo, o boiler, lo scaldabagno istantaneo non immagazzina l'acqua calda, ma la fornisce nel momento in cui viene aperto il rubinetto grazie a una resistenza elettrica che scalda direttamente l'acqua per contatto.

Con il suo ingombro molto ridotto, lo scaldabagno istantaneo si adatta perfettamente ai piccoli spazi. In versione mini, uno scaldabagno istantaneo per lavello può essere poco più grande di un cartone del latte! È inoltre ideale come scaldabagno aggiuntivo per una stanza troppo lontana dallo scaldabagno principale. Con questo dispositivo non è più necessario aspettare per avere acqua calda, disponibile in quantità illimitata. Con un prezzo accessibile e l'acqua riscaldata solo su richiesta, lo scaldabagno istantaneo è una soluzione economica. Un altro vantaggio: è facile da installare e non richiede manutenzione.

Attenzione, però, perché lo scaldabagno istantaneo è riservato alle piccole abitazioni e piuttosto all'alimentazione di un solo punto d'acqua, a causa della portata limitata. Maggiore sarà la temperatura dell'acqua, più diminuirà la sua portata. Perché l'acqua sia più calda, deve infatti rimanere più a lungo a contatto con la resistenza riscaldante, il che implica che l'acqua scorre più lentamente e quindi ha una portata ridotta.

Una cosa importante da non sottovalutare è l'assorbimento di energia: come vedremo più avanti infatti, si tratta di un apparecchio che, a seconda delle dimensioni, richiede molta potenza. Verifica sempre quanti kW sono previsti dal tuo contratto di fornitura elettrica!

Non può perciò soddisfare le esigenze di acqua calda di una famiglia numerosa. Per lo stesso motivo, l'acqua non dovrebbe essere troppo fredda (come in montagna, ad esempio) poiché in questo caso lo scaldabagno istantaneo non riuscirà a riscaldarla sufficientemente per raggiungere una temperatura confortevole. Infine, lo scaldabagno istantaneo deve essere tassativamente installato in prossimità di un punto d'acqua, idealmente ad una distanza del bagno o della cucina compresa tra 20 cm e 3 m affinché l'acqua non si raffreddi nel tubo.

La composizione di uno scaldabagno elettrico istantaneo


alt

Lo scaldabagno elettrico istantaneo ha forma di scatola di piccole dimensioni ed è composto da:

  • un ingresso di acqua fredda e un'uscita di acqua calda;
  • un interruttore a depressione;
  • una camera di riscaldamento in cui si trova la resistenza elettrica;
  • un dispositivo di regolazione dell'acqua;
  • una valvola di sicurezza idraulica;

Se lo scaldabagno elettrico istantaneo è destinato ad alimentare più punti d'acqua, verrà installato un raccordo a T all'uscita dell'apparecchio per condurre l'acqua calda verso questi sanitari.

Scopri il catalogo ManoMano
Scaldabagno elettrico istantaneo

La potenza dello scaldabagno elettrico istantaneo


alt

La potenza dello scaldabagno elettrico istantaneo deve essere perfettamente adatta al suo uso, per garantire una portata d'acqua sufficiente.

Sapendo che in media la potenza necessaria per riscaldare l'acqua calda sanitaria va dai 17 ai 20 kW per un'abitazione con un lavandino in cucina, un lavabo in bagno e una doccia, sarà necessario impiegare lo scaldabagno istantaneo in aggiunta a un altro sistema oppure moltiplicare gli apparecchi, perché è ovviamente possibile installare più scaldabagni elettrici istantanei in diversi ambienti della casa.

La gamma di scaldabagni elettrici istantanei va da 2 a 30 kW. Sapendo che la scelta della potenza deve avvenire in funzione della portata più importante dei punti d'acqua da servire, sceglierai ad esempio uno scaldabagno elettrico da:

  • 3,7 kW per alimentare un piccolo lavandino per il bagno o un lavamani.
  • 4,5 kW per alimentare un lavandino per il bagno o un lavandino da appoggio.
  • 5,5 kW per alimentare un lavandino da cucina.
  • 7,3 kW per alimentare un lavandino per il bagno e una doccia.
  • 9 kW per alimentare una piccola vasca da bagno.
  • 11 kW per alimentare una vasca da bagno.

Naturalmente, maggiore è la potenza, più il prezzo dello scaldabagno elettrico istantaneo sale.

Scopri il catalogo ManoMano
Scaldabagni elettrici

Forme e dimensioni di uno scaldabagno elettrico istantaneo


alt

Lo scaldabagno elettrico istantaneo ha spesso una forma quadrata o rettangolare, anche se esistono anche modelli tondi.

Il peso e le dimensioni sono decisamente inferiori rispetto a quelle di uno scaldabagno ad accumulo e variano dai formati XXS da circa 16 cm di altezza per 8 cm di larghezza e 11 cm di profondità per un modello da 3,7 kW, fino a circa 40 cm di altezza e 26 cm di larghezza per una profondità variabile.

Installazione e collegamento

Lo scaldabagno elettrico istantaneo trova il proprio posto in tutte gli ambienti della casa, sia asciutte che umide. Grazie all'estetica curata e alla leggerezza che lo rende facile da fissare, lo scaldabagno elettrico istantaneo può essere sia esposto alla parete, sia infilato sotto un lavandino o essere nascosto in un pensile.

Allacciamento elettrico


alt

È consigliabile collegare direttamente lo scaldabagno elettrico istantaneo al contatore. Tuttavia, a seconda della potenza, i vincoli di istallazione elettrica possono cambiare. I modelli monofase (220 V) fino a 7,3 kW devono essere collegati a un contatore monofase, mentre i modelli trifase (380 V) devono essere collegati a un contatore trifase, più raro nelle case private. In quest'ultimo caso, sarà dunque necessario cambiare l'impianto elettrico, con il sovrapprezzo che ciò comporta.

Il contatore deve, allo stesso modo, essere dello stesso amperaggio di quello richiesto dallo scaldabagno elettrico istantaneo: un modello da 3,7 kW necessita dunque di 16 ampere contro i 32 di un modello da 7,3 kW.

Limitare la temperatura dello scaldabagno istantaneo


alt

Sebbene lo scaldabagno elettrico istantaneo riscaldi l'acqua solo su richiesta, evitando lo spreco di energia, non è tuttavia meno dispendioso in termini di consumo elettrico, poiché la resistenza deve essere sufficientemente potente per scaldare istantaneamente una certa quantità d'acqua a una data temperatura.

Limitando la temperatura dell'acqua grazie al sistema di regolazione elettronica di cui è fornito, diminuirai il consumo energetico dello scaldabagno elettrico istantaneo dal 10% al 20%. Inoltre, per limitare lo sviluppo di batteri e microbi ma anche il rischio di ustioni, la temperatura dovrebbe essere compresa tra 55 e 60°C.

Scopri i nostri scaldabagno elettrici istantanei!

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli, 73 guide

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Dopo 10 anni di lavoro come addetto stampa per un’importante società d’ingegneria, ho deciso di unire la mia esperienza professionale e la mia passione per la scrittura entrando nel giornalismo freelance e nella redazione a tempo pieno. Eclettica sia nei gusti che nella scrittura, in me convivono grandi passioni come la scienza e la storia, ma soprattutto l’interesse per la decorazione e il fai-da-te. Su questi argomenti, apparentemente così diversi, scrivo ormai da quasi vent’anni, devo dire con un discreto successo, probabilmente perché i miei articoli sono la cronaca dei lavori e dell’esperienza maturata nel corso della totale ristrutturazione di una vecchia masseria nel cuore del Salento. Esperienza che vorrei condividere con te attraverso i miei suggerimenti.

I prodotti collegati a questa guida