Come tagliare una siepe

Come tagliare una siepe

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

70 guide

Taglio lineare e rettilineo per una siepe classica, taglio estetico per una siepe paesaggistica, il taglio dipende dal tipo di siepe – classica, frangivista, frangivento, paesaggistica o di delimitazione interna – ma anche dalla specie vegetale e dal risultato desiderato – bordi arrotondati, smussati, ecc.

Caratteristiche importanti

  • Tagliare una siepe classica o frangivista
  • Tagliare una siepe frangivento
  • Tagliare una siepe paesaggistica
  • Tagliare una siepe di delimitazione interna
  • Eseguire una potatura di formazione
Scopri i nostri utensili per potatura!

Un taglio adatto ad ogni tipo di siepe


alt

Che sia una siepe classica o frangivista, frangivento, paesaggistica, di delimitazione interna, ogni siepe ha le sue peculiarità. Il taglio della siepe deve essere adattato di conseguenza. Ma niente panico, non ci vuole un mago! Basta semplicemente ragionare in funzione delle caratteristiche di ogni tipo di siepe.

Bisogna inoltre sapere che ogni siepe deve essere tagliata regolarmente per favorire la buona salute delle piante che la costituiscono e per assicurare un aspetto armonioso.

Riguardo a quest’ultimo punto, la forma che si dà alla siepe è determinante. Questo vale anche per la potatura di formazione, cioè quella che modella la forma futura di una siepe che è stata piantata da poco.

Fasi di realizzazione

Ciascuna tappa menzionata di seguito corrisponde a uno specifico tipo di siepe da tagliare.

  1. Taglio di una siepe classica o frangivista
  2. Taglio di una siepe frangivento
  3. Taglio di una siepe paesaggistica
  4. Taglio di una siepe di delimitazione interna
  5. Eseguire un potatura di formazione

Competenze


alt

I lavori di taglio siepe, benché relativamente semplici da realizzare, richiedono una buona forma fisica. Gli attrezzi motorizzati sono spesso pesanti, soprattutto gli utensili con motore a scoppio (tagliasiepi, tagliasiepi ad asta). I tagliasiepi a batteria o con cavo, in quanto più leggeri, sono da privilegiare per minimizzare gli sforzi. Al contrario, per una maggiore efficacia bisogna optare per utensili a scoppio.

Tempo di realizzazione


alt

Per una persona sola considera mediamente una mattinata per una siepe di modesto spessore, lunga 20 metri e alta 2 metri, compresi la raccolta e lo smaltimento degli scarti.

Numero consigliato di persone


alt

Da 1 a 2 persone

Strumenti e materiali di consumo


alt

Dispositivi di protezione individuale


alt

Questo elenco non è esaustivo; i dispositivi di protezione individuale vanno adattati a ciascuna situazione lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Casco antirumore

1. Taglio di una siepe classica o frangivista


alt

Le siepi classiche o frangivista hanno lo scopo di nascondere l’interno di un giardino e delimitare una proprietà. Giocano un ruolo di recinzione o di muro vegetale.

Sono generalmente costituite da specie vegetali sempreverdi, cioè che non perdono le foglie in inverno. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di tuie, cipressi e allori.

Il taglio di una siepe classica o frangivista è di tipo lineare e rettilineo. Si tenga presente che si può prevedere una smussatura, ossia tagliare di sbieco gli angoli, per compensare la crescita più rapida dei fusti in questi punti. Per le conifere si può prevedere un taglio arrotondato, cioè arrotondando gli angoli. Per la parte superiore si può seguire una linea inclinata assecondando per esempio la pendenza del terreno o, al contrario, mantenere l’orizzontalità, cosa che conferisce un aspetto più uniforme ma l’altezza da terra sarà variabile.

Scopri il catalogo ManoMano
Specie vegetali sempreverdi
Scopri il catalogo ManoMano
Specie vegetali sempreverdi
Scopri il catalogo ManoMano
Specie vegetali sempreverdi

2. Taglio di una siepe frangivento


alt

Le siepi frangivento hanno lo scopo di formare una barriera vegetale contro i rischi climatici nelle zone poco popolate o rurali. Sono costituite da piante sempreverdi o caducifoglie, non troppo compatte per permettere una leggera permeabilità al vento.

Il taglio o meglio la potatura deve rispettare l’equilibrio di ogni albero, cioè mantenere le stesse proporzioni rispetto al suo asse. Questo è positivo per lo sviluppo degli alberi e impedisce la sovrapposizione dei rami di alberi diversi. L'obiettivo è quello di conservare la forma naturale degli alberi mantenendola regolarità della siepe.

Scopri il catalogo ManoMano
Potatura

3. Taglio di una siepe paesaggistica


alt

Le siepi paesaggistiche sono formate da arbusti di specie diverse. Spesso hanno una funzione di frangivista, ma prima di tutto giocano un ruolo estetico. Infatti, la loro profusione di colori, forme, fogliame, di colorazione delle cortecce, di frutti e anche di aromi le rendono indispensabili per la valorizzazione del giardino.

Allo stesso modo, il taglio persegue un obiettivo estetico. Bisogna quindi privilegiare la forma naturale di ogni arbusto e tagliarlo di conseguenza. Ciò si traduce in una potatura arrotondata a discapito di un taglio rettilineo, che va contro la forma naturale degli arbusti.

4. Taglio di una siepe di delimitazione interna


alt

Le siepi interne hanno varie finalità: delimitare un orto o un’aiuola, valorizzare un’area del terreno, nascondere un muro, ecc. Possono tuttavia essere raggruppate in due categorie principali: le siepi basse e le siepi miste. Le siepi basse sono formate da arbusti spesso uniformi, cioè della stessa specie e varietà. Le siepi miste sono eterogenee, formate da specie diverse e con un’altezza media da uno a due metri.

All’interno del proprio giardino, l’immaginazione è la parola d’ordine! Così come per le combinazioni di fiori nelle aiuole, la disposizione dell’orto, la gestione di un vialetto, il taglio delle siepi è la creatività per eccellenza. In particolare per le siepi basse, infatti, la forma data può essere rettilinea, arrotondata, trapezoidale, o anche atipica, a seconda della creatività del singolo; gli utensili da taglio devono essere scelti in funzione del risultato desiderato. Al contrario, per le siepi miste, il taglio deve tenere conto della forma naturale di ciascun arbusto.

Scopri il catalogo ManoMano
Arbusti
Scopri il catalogo ManoMano
Arbusti
Scopri il catalogo ManoMano
Arbusti

5. Potatura di formazione


alt

La potatura di formazione viene eseguita fino ad ottenere la larghezza e l’altezza che si desidera dare alla siepe. Conviene tuttavia privilegiare una siepe non troppo larga né troppo alta e ciò per due ragioni: evitare la proliferazione di legno all’interno della siepe ed evitare che la potatura diventi un vero lavoraccio.

Prima di raggiungere la larghezza e l’altezza desiderate bisogna accontentarsi di potare leggermente sui lati e non in altezza. Soprattutto quando si tratta di conifere, infatti, tagliare il fusto centrale significa rallentare in modo significativo la crescita dell’arbusto.

Scopri i nostri utensili per potatura!

Guida scritta da:

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia, 70 guide

Alberto, Responsabile del servizio giardinaggio, Irpinia

Da diversi anni, dirigo un servizio di giardinaggio presso una clientela di privati e imprese. Guido una squadra di giardinieri e assicuro la creazione e la manutenzione di spazi verdi. Inoltre apporto ai clienti la mia esperienza in termini di manutenzione e miglioramento dei loro giardini. Infatti, con una formazione commerciale e avendo esercitato funzioni nel settore alberghiero all’inizio della carriera, mi sono orientato verso la manutenzione paesaggistica all’interno di un ente territoriale dove ho acquisito solide competenze tecniche mediante formazioni in azienda e sorveglianza di importati cantieri in un comune in piena evoluzione. Sul piano personale, sono altrettanto proiettato verso l’arte del giardinaggio. Con mia moglie, ho creato il nostro giardino dalla A alla Z e provvedo con cura alla sua manutenzione, così come l’orto! E tutto ciò che è bricolage, non è da meno! Eh sì, fare giardinaggio significa anche fare bricolage: pergola, capanno, pavimentazione, recinzione, e via dicendo… C’è sempre da fare in giardino! Dopo aver ben lavorato, io e mia moglie siamo fieri del risultato ottenuto e felici di poter approfittare a pieno di un ambiente conviviale e caloroso! Allora darvi consigli e aiutarvi nelle scelte per l’attrezzatura, il mantenimento e il miglioramento del vostro giardino sarà una passeggiata!

I prodotti collegati a questa guida